Guide

Sekiro Shadows Die Twice: guida ai Senza testa [Parte 2]

Abbiamo notato l’interessamento nei confronti dei 5 punti dedicati ai Senza testa di Sekiro Shadows Die Twice, decidendo quindi di dedicare un nuovo video ad altre strategie utili nei confronti di questi apparentemente ostici, ma in realtà decisamente poco pericolosi, Boss. Perciò, senza perdere tempo, addentriamoci in altri 5 punti utili per sconfiggere facilmente i Senza testa!

Generale Naomori Kawarada
Orco Incatenato
Cacciatore di Shinobi Misen’in Enshin
Juzou l’ubriacone
I Senza testa
La Falena
Oniwa Gyoubu 
Guerriero Shichimen
Elite Ashina – Saze Jinsuke
Occhi di Serpente Shirafuji/Shirahagi
Genichiro Ashina
I Centopiedi
Scimmia Guardiana

 

1) In fondo al mar

Due dei 5 Senza testa presenti in Sekiro Shadows Die Twice si nascondono sott’acqua, rispettivamente nel laghetto del Castello di Ashina e nelle profondità del bacino nel Palazzo della sorgente. Lo scontro con i Senza testa subacquei è profondamente diverso da quello con le loro versioni terrestri, obiettivamente più facile, se si va all’attacco consci dei limiti che nuotare impone al giocatore. Innanzitutto, non si possono usare oggetti sott’acqua, a parte le giare, di qualunque tipo. E’ una buona idea possedere dunque la Giara viola che cura e rende resistenti al terrore (acquistabile dalla congrega memore all’idolo del Villaggio di Mibu), per sostituire gli agenti calmanti, e usare i coriandoli divini subito prima di tuffarsi. Non ve ne serviranno due, ma uno solo, perché i Senza testa acquatici hanno una sola barra della vita da abbattere. Il diverso moveset di cui sono dotati non deve spaventarvi: dalla distanza possono ora colpirvi non solo con i proiettili terrorizzanti, ma anche con delle onde d’urto provocate dai colpi di spada. Avvicinatevi rapidamente e state loro alle spalle dunque, colpendo a più non posso MA anche pronti ad allontanarvi molto velocemente quando appare il kanji rosso che significa: presa devastante da quasi one shot. Se finisce l’effetto dei coriandoli state tranquilli: non sono indispensabili sott’acqua, anche se, di certo, vi aiutano parecchio! Ah, ricordate che il Senza testa nelle acque del palazzo crea un doppio spiritico poco distante da lui: non badateci, e attaccate direttamente l’originale. Battuto lui, la copia sparirà.

2) Malcontento

Ci sono due strumenti prostetici davvero game changing quando si tratta di Senza Testa. Tre, se consideriamo l’ultimo potenziamento della canna sputafuoco, che però è talmente da Late-game, e talmente meno influente degli altri due che non è consigliabile solo per sconfiggere dei miseri Senza testa. Il primo strumento, nonché il più forte probabilmente, è il terzo potenziamento del fischietto, chiamato Malcontento. Soffiandoci dentro, al costo di ben 5 emblemi spiritici, potrete bloccare qualunque movimento del Senza testa per un periodo sufficiente a togliergli praticamente tutta la stabilità (sempre con l’effetto dei coriandoli attivo però!). Potete ripetere lo stun per 3 volte, poi non avrà più effetto.

3) Uno scudo viola?

Il secondo strumento prostetico capace di distruggere i senza testa è il terzo potenziamento del vostro scudo estraibile. Grazie all’aura violacea che lo circonda potrete parare con una finestra molto più ampia della deflezione normale le spadate del Senza testa, anche senza consumare i coriandoli divini. Ma non solo! Usando l’abilità Projected force, che costa oltretutto davvero pochi punti esperienza, attaccherete direttamente da sotto lo scudo viola, imbevendo la spada del suo effetto anti-terrore, e buffando così l’arma come se aveste usato i coriandoli. Il che significa che non dovete più preoccuparvi se li finite! Anche se in effetti…

4) Coriandoli infiniti

…se avrete raggiunto la Monaca guardiana nel palazzo della sorgente e l’avrete sconfitta, ottenendo lo strumento chiave che rilascerà avrete accesso ad una scorta di coriandoli divini infiniti acquistabili dal mercante nel tempio abbandonato o da Anayama nei dintorni di Hashina, per 300 sen ciascuno.

5) La lavatrice infernale

Ultimo ma non ultimo, un trucchetto che, se eseguito correttamente, sarà se non conveniente quantomeno esilarante da sfruttare, e, di più, è valido per tutti i senza testa terrestri, a differenze di quello che vi abbiamo indicato nello scorso video, che funzionava solo con il primo. Non ce ne prendiamo il merito: lo abbiamo scoperto grazie al video di Tyrannicon, un vero “Sekiro Guru” senza dubbio. Lui chiama questa mossa “Two step demonic Shuffle”, ma a noi piace chiamarla “Lavatrice Infernale”. Come spiegato nel suo video, prima di tutto non lockate sul senza testa. In questo modo avrete più controllo sulla telecamera. Quindi, prima che rilasci i suoi vapori tossici, posizionatevi alle sue spalle. Il Boss proverà a girarsi verso di voi, ma da bravi shinobi non vi farete spaventare, e sempre standogli appiccicati correrete di nuovo dietro di lui, girando in tondo. Se sarete abbastanza veloci il Boss non vi attaccherà MAI, mentre voi, ogni volta che si girerà, e voi girerete con lui alle sue spalle, potrete invece colpirlo due volte di fila. Se avete usato i coriandoli divini, in circa 60 secondi, un minuto, il Senza testa sarà sconfitto, e voi non avrete subito nemmeno un attacco!

Prima di salutarci, vogliamo ricordarvi una frase che uno dei protagonisti del gioco, non vi diremo chi e non vi diremo quando la dice, per non spoilerare troppo, enuncia diretta al nostro personaggio: “Come Shinobi, dovresti conoscere la differenza fra onore e vittoria”. La lavatrice infernale, certo, è una mossa che elimina lo scontro del tutto, e porta ad una facile vittoria. E allora? Siete shinobi. Sekiro shadows die twice gioca con la vostra pazienza per 30 ore, se non consideriamo i new game plus… perché non ripagarlo con la stessa moneta? Affilate bene le vostre zanne lupi. Alla prossima!