E3

Uncharted: L’Eredità Perduta – Anteprima

di 17/06/2017
 

Annunciato durante la scorsa PlayStation Experience, Uncharted: L’Eredità Perduta è la prima espansione Stand-Alone della storia della saga e con il lancio in esclusiva PlayStation 4 previsto per il prossimo 22 agosto, Naughty Dog e Sony hanno deciso di sfruttare il palcoscenico dell’E3 per mostrare un nuovo Story-Trailer del progetto e una nuova sequenza di gameplay. Come già rivelato dal filmato di annuncio all’evento di dicembre, in questa nuova vicenda non vestiremo più i panni dell’iconico Nathan Drake, le cui avventure sono ufficialmente terminate con la fine del quarto capitolo, la protagonista dell’espansione è invece una vecchia conoscenza dei fan della serie, la coraggiosa cacciatrice di tesori Chloe Frazer, compagna d’avventure di Nathan in Uncharted 2 e apparsa in seguito anche nel terzo episodio.

L’obiettivo di Chloe è quello di recuperare un antico artefatto chiamato la Zanna di Ganesh, oggetto forgiato dalla popolazione degli Hoysala come mezzo di venerazione della nota divinità induista dalle quattro braccia e la testa di elefante. Per riuscire nell’arduo intento però, l’avventuriera si trova costretta ad arruolare la neo-mercenaria Nadine Ross, ex membro dell’organizzazione paramilitare Shoreline in forza al crudele Rafe Adler negli eventi narrati in Uncharted 4.

Proprio il rapporto tra le due protagoniste sembra essere uno dei temi portanti dell’espansione, la diffidenza che intercorre fra di loro e le inevitabili divergente causate dalle spiccate differenze caratteriali saranno quindi esplorate nel corso dell’avventura, che sarà ad ogni modo, a detta dei ragazzi di Naughty Dog, forgiata sulle caratteristiche della personalità di Chloe, ragazza dotata di grande astuzia, abilità in battaglia, eccelse capacità di guida (ci saranno più fasi a bordo di veicoli?), spiccato senso dell’umorismo (non mancherà la componente comica tipica della serie), ma dall’indole piuttosto impulsiva.

Il rapporto tra le protagoniste è però solo una delle tematiche che vedremo svilupparsi in Uncharted L’Eredità Perduta. Come già accennato infatti, l’oggetto del desiderio di Chloe e Nadine è di origine indiana, e proprio l’India è dunque l’ambientazione principale dell’opera.

Le straordinarie bellezza naturalistiche del paese unite al vastissimo immaginario culturale/religioso dei popoli che vi abitano formano un contesto narrativo che si adatta perfettamente alla mitologia della saga e che sarà certamente da spunto di grande fascino per lo svolgersi degli eventi. Gli scorci paesaggistici mostrati nei trailer confermano poi ancora una volta l’abilità dello studio californiano nel realizzare ambienti dall’impatto emotivo strabiliante che sanno valorizzare pienamente il patrimonio artistico del territorio.

Se pensate che senza Nathan Drake e la sua rinomata abilità nel ficcarsi nei guai, Chloe e Nadine possano godersi le esotiche terre dell’Asia meridionale senza imprevisti però, vi sbagliate di grosso, perché il trailer mostrato sul palco della conferenza Sony ci ha presentato il nuovo villain della saga, lo spietato Asav, uno speculatore di guerra senza scrupoli che fin dalle prime battute sembra disposto a tutto pur di mettere per primo le mani sulla Zanna di Ganesh.

Dalle dimostrazioni di gameplay si evince inoltre che l’impostazione ludica ricalcherà gli stilemi tipici della serie con sparatorie, inseguimenti e sequenze dall’alto tasso di spettacolarità ad alternare fasi di esplorazione e di risoluzione di enigmi ambientali. Le mosse a disposizione di Chloe sono poi fondamentalmente le stesse che aveva in dote Nathan nel quarto episodio, potremo dunque nasconderci nell’erba alta per colpire di soppiatto i nemici, arrampicarci abilmente sulle diverse superfici o sfruttare il rampino per amplificare il nostro raggio d’azione.

La vastità di ambienti è dichiaratamente la più estesa di tutta la serie e questo contribuisce ad elevare ulteriormente la già rimarchevole cura nel level design che Naughty Dog riserva da sempre alla saga e a dare così al giocatore una libertà d’approccio ancor più variegata. La prima espansione Stand-Alone di Uncharted sembra dunque riprendere, in termini di esperienza ludica, esattamente da dove la serie si era interrotta e solo la versione completa ci saprà dire se il nuovo arco narrativo, le nuove protagoniste e le piccole, inedite variabili di contorno sapranno dare la giusta dose di freschezza all’avventura indiana di Chloe e Nadine.





Loading Facebook Comments ...