E3
   

WRC 7 – Hands On

 

Nel corso dell’ultima edizione della fiera Los Angelina abbiamo avuto modo di provare l’ultimo capitolo di WRC 7, gioco che avrà un compito molto importante, quello di riportare ai fasti passati la serie. WRC si rilancia sul mercato grazie a due fattori chiave: il primo è l’acquisizione finalmente di tutte le licenze ufficiali del campionato FIA, non più frammentate e anonime come in precedenza, rendendo di fatto WRC il gioco ufficiale della federazione; la seconda è l’adozione del nuovo regolamento della federazione, scelta che ha visto finalmente l’ingresso nelle gare dei motori a 380CV, cambiando quindi radicalmente l’aerodinamica e la potenza delle stesse.

La nostra prova è avvenuta tramite una postazione da rally completa di tutto punto, persino di un sistema idraulico, che ci ha immediatamente permesso di notare la differenza di potenza nella versione attuale, con le auto che sono effettivamente più potenti e reattive. Si sente fin da subito la potenza della macchina, la reattività, tutto questo va a tradursi in un divertimento amplificato non solo per chi ha già qualche anno di esperienza, ma anche per i neofiti, che non sono costretti a sorbirsi una simulazione poco fluida e decisamente sottotono.

Tornando sui contenuti presenti, WRC 7 porta con se l’enorme parco licenze e una serie di modalità che non mancheranno di entusiasmare gli appassionati come gli Special e Epic Stages che vi permetteranno di gareggiare nelle competizioni maggiori come veri piloti. A rafforzare l’offerta ci pensa anche uno dei comparti auto più forniti mai visti in circolazione, con decine e decine di auto forti delle licenze ufficiali. Insomma, WRC 7 punta stavolta ad essere la simulazione definitiva di rally e la strada intrapresa ci sembra proprio quella giusta. Anche per quanto riguarda le modalità, oltre alla classica carriera e al multigiocatore, si potranno impostare una serie di campionati personalizzabili, weekly challenge che andranno poi di pari passo con il campionato reale in collaborazione con ESL su scala mondiale a livello nazionale. Ci è stato detto che sarà messo in palio anche un corposo premio di cui conosciamo già l’identità, ma aspettiamo l’ufficialità per renderlo noto. 

Le auto sono riprodotte in maniera maniacale e in un gioco del genere questo è un ottimo punto a favore. Le piste sono state sensibilmente migliorate rispetto alla precedente versione. Al netto delle nostre impressioni vogliamo premiare assolutamente gli sforzi di Kylotonn Games nel voler migliorare ancora di più il loro prodotto per i fan, le nuove licenze e l’acquisizione del nuovo modello di guida, sono gli ingredienti necessari per far si che la serie WRC possa finalmente tornare in auge.





Loading Facebook Comments ...