PDA

Visualizza Versione Completa : Storie della buona notte in VR: pro o contro?



DanteRevill
30-04-2016, 23:21:03
http://www.vrgamer.it/2016/04/30/storie-della-buona-notte-vr/

Salve a tutti! Condivido qui sul forum questo articolo perchè nel scriverlo ho riflettuto molto. Poichè ritengo che la riflessione personale sia importante, ma quella condivisa lo sia ancora di più, sono curioso di sapere cosa ne pensate voi del forum. Siete pro? Contro? Una via di mezzo? Io personalmente ritengo che una cosa del genere debba sia giustissima utilizzarla, perchè divertente e utile per quei rapporti distanti, ma l'atto stesso di spingere il bambino a trasformare le informazioni che recepisce in immagini mentali sia assolutamente imprescindibile. Questo atto non è solo utile al gioco, ma allo sviluppo stesso del cervello nei confronti del ragionamento, dell'apprendimento e della creatività. Poichè però non abbiamo informazioni relative ad esperienze passate in questo campo, è difficile prevedere quanto in effetti questo possa influenzare lo sviluppo del bambino. Sia mai che c'è qualcuno esperto qui in mezzo a noi che può illuminarci o ha una teoria più approfondita? :p

TheGu
4-05-2016, 00:56:34
In effetti, con l'avvento della VR si assisterà alla nascita di un nuovo tipo di nativi digitali. Una generazione abituata a vivere in VR? È quanto meno interessante.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

jared1976
4-05-2016, 06:45:40
Se avessi dei figli, vorrei raccontargli le storie, farli sognare con la loro fantasia. Viviamo in una realtà dove si sta perdendo troppo di quello che bisognerebbe fare... Tutto corre, tutto va di fretta, si bruciano le tappe prima del tempo. Ma io resto dell'idea che da bambini bisogna fare i bambini! Sognare, sporcarsi e giocare all'aperto. E non stare davanti ad una console, televisione o cellulare o qualsivoglia visore tutto il giorno.. Mi viene una tristezza vedere un bambino giocare tutto il giorno con il tablet .. Da grandi c'è tempo per queste cose, e sopratutto si sono fatte le esperienze fondamentali che servono a capire meglio il mondo. Ovvio che se si ritagliano dei piccoli spazi, ci si può inserire qualche divertimento un po' più tecnologico, ma sempre con moderazione, anche perché questi mezzi sono o stanno diventando parte della nostra vita.