PDA

Visualizza Versione Completa : Riflessioni e idee sulle realtà virtuale



Gordon GP
3-06-2016, 19:44:05
Salve a tutti,

sto da tempo ragionando su una serie di idee che possono essere applicate in maniera interessante e coinvolgente con la tecnologia VR.



Eccone alcune:



-Ho visto PORTAL 2 VR STORIES (finalmente qualcosa di piu’ interessante, tra parentesi: è questa la direzione e il coraggio che abbiamo bisogno) le idee che mi sono venute in mente: poter camminare sui ponti di luce, poter usare quel dispositivo che ti fa entrare in un tunnel di energia (dove tra l’altro ti muovi al rallentatore, quindi a prova di motion sickness) e vederti sospeso nel vuoto mentre stai cercando di risolvere i vari test, poter interagire “fisicamente” con i vari oggetti del mondo di portal (portal gun, cubi), poter saltare sulla “piattaforma di fede” (soprattutto un movimento che va dal basso verso l’alto). Queste sono solo alcune idee che a mio avviso, aumenterebbero le emozioni intense e soprattutto ci farebbero provare veramente quel fantastico mondo di Portal. Un'altra bella trovata (che non puo’ essere esclusa) è quella di fa usare veramente i portali, ad esempio, con il Vive dove io entro all’interno del portale blu (spostandomi anche fisicamente) e poi mi ritrovo da un latra parte, uscendo dal portale arancione. Ci pensate? Un portale blu che compare davanti a noi, a grandezza naturale, noi ci muoviamo in avanti entrando dentro questo varco spazio-temporale e, una volta superato, ci ritroviamo in un altro luogo. E questo si può fare anche con relativamente poco spazio. Si potrebbero creare intere camere di test sullo spazio fisico che abbiamo, in parte usando un meccanismo simile a Bugdet Cuts.


- Il gioco per dispostivi mobile “Smash Hit”, secondo me potrebbe essere un ottimo candidato per trasformarlo in VR. Non so se lo avete presente ma si hanno un certo numero di biglie che dobbiamo usare per distruggere coni di vetro (ogni cono distrutto vale 3 nuove biglie), una volta perse tutte le biglie (se le biglie vanno a vuoto) il gioco termina. Ha una visuale in prima persona e mi sembra perfetto per la VR, meglio di molti altri! Che ne dite?


-Idee dal mondo di TRON: ovvero ricreare le arene da combattimento delle DISC WARS (battaglie con i dischi identita’) sarebbero perfette per il room-scale di Vive. Poter esplorare un mondo come TRON stando in piedi sulle navi dei programmi, cosi come accade a Sam Flynn appena entrato nella Rete. Sarebbe, probabilmente, un buon metodo contro la motion sickness.


-Poter esplorare le nostre navi spaziali in Star Citizen, grazie al room scale del Vive.


-Poter vivere un avventura simile a quella di Tom Cruise nel film “Interstellar” a bordo di un elicottero (limitando cosi la motion sickness), tra combattimenti e peripezie varie. Già questo è un ottimo spunto con un idea sickness free, basterebbe creare una bella atmosfera e storia per rendere il tutto piu’ completo.



-Un FPS multiplayer cooperativo (e a squadre) con combattimenti tra MECH GIGANTI, sulla stessa scia di Pacific Rim, dove però ogni giocatore vive sulla propria pelle le esperienze; muovendo il proprio corpo per combattere e cooperando con l’amico per trionfare.

Finora mi sono venute in mente queste idee, cosa ne pensate? Vi piacciono?
Ovviamente spero che anche voi, ne proponiate di altre in modo da poter sviscerare ulteriormente le vaste potenzialità della VR nei videogiochi.

TheGu
4-06-2016, 13:18:22
Sono idee molto belle e suggestive! Io l'idea che mi sono fatto è che in VR, almeno all'inizio, le meccaniche tradizionali vadano abbandonate in favore di gameplay più "esperienziali". Quindi qualcosa come Portal lo vedrei bene ma più che altro per le sequenze narrative. L'idea dei mech giganti è stupenda, comunque. :D


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Super Game-guru
4-06-2016, 13:36:10
In genere chiunque sia nuovo alla VR fa una domanda: ma che giochi ci sono per la VR? C'è GTA? C'è Assassins Creed?
Vaglielo a spiegare che un gioco per la VR ha bisogno di essere bene ottimizzato per quest'ultima con meccaniche e ottimizzazioni ad hoc :asd:

Gordon GP
7-06-2016, 11:31:31
Sono idee molto belle e suggestive! Io l'idea che mi sono fatto è che in VR, almeno all'inizio, le meccaniche tradizionali vadano abbandonate in favore di gameplay più "esperienziali". Quindi qualcosa come Portal lo vedrei bene ma più che altro per le sequenze narrative. L'idea dei mech giganti è stupenda, comunque. :D


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Beh, sicuramente bisogna iniziare per gradi. Ma già diverse idee presenti in Portal 2 sembrano adatte per la VR, discorso diverso per i potali dove bisognerebbe cambaire un pò le cose, anche se il concept generale deve comunque essere efficace e suggestivo.

Gordon GP
7-06-2016, 11:41:20
In genere chiunque sia nuovo alla VR fa una domanda: ma che giochi ci sono per la VR? C'è GTA? C'è Assassins Creed?
Vaglielo a spiegare che un gioco per la VR ha bisogno di essere bene ottimizzato per quest'ultima con meccaniche e ottimizzazioni ad hoc :asd:

Questo sicuramente è vero, ma dobbiamo anche tener presente una cosa molto importante, che ha ricordato uno sviluppatore di Ready At Dawn su Gamasutra, ovvero il primo Doom (come primo fps) ebbe diversi problemi in quanto provocava motion sickness ed era considerato dalle persone troppo veloce e frenetico, ma con il tempo (come tutti sappiamo) è stato universalmente accettato non solo DOOM ma l'intero genere FPS. Questo perchè è soprattutto una questione di abitudine!

LLa nostra mente è fatta per adattarsi ed è piuttosto malleabile, quindi se questa accettazione per la VR potrebbe anche durare una generazione, io mi sbrigherei il prima possibile. Ovvero, accanto a esperienze nuove e anche piu' limitate e limitanti, dovranno sorgere esperienze piu' coraggiose, frenetiche e intense. Un esempio pratico: Alien Isolation dei Creative Assembly!
Hanno creato una versione VR per un titolo AAA in prima persona, sono stati tra i pochi a osare! Certo, Alien non è cosi frenetico, ma per intenderci questo sarebbe il modello da seguire. Versioni VR di alcuni titoli AAA tanto per cominciare, insieme a team indie o intermedi che supportano la VR anche per videogiochi piu' impegnativi ;)
O la va o la spacca, serve solo un pò di ambizione, volontà e risorse ;)

rigelpd
7-06-2016, 22:42:44
Non è il mio genere preferito ma reputo che sia uno di quelli più facilmente trasportabili in VR con una quantità di lavoro minima sarebbe possibile persino convertire giochi attuali in VR.

Di quale genere parlo?

Il picchiaduro. Giochi come Street Fighter 4 e Mortal Kombat in cui si stà comodamente seduti sul divano e con i controller si gioca mentre i personaggi combattono a grandezza naturale a pochi metri da te...

Ok non è un'idea tanto innovativa, il gameplay resta invariato ma il coinvolgimento è assicurato. E poi ci vorrebbe così poco per realizzarlo (non bisogna inventare nuove meccaniche e il motion sickness non è un problema) che mi chiedo perchè ancora nessuno ci abbia pensato...

TheGu
9-06-2016, 14:14:01
Non è il mio genere preferito ma reputo che sia uno di quelli più facilmente trasportabili in VR con una quantità di lavoro minima sarebbe possibile persino convertire giochi attuali in VR.

Di quale genere parlo?

Il picchiaduro. Giochi come Street Fighter 4 e Mortal Kombat in cui si stà comodamente seduti sul divano e con i controller si gioca mentre i personaggi combattono a grandezza naturale a pochi metri da te...

Ok non è un'idea tanto innovativa, il gameplay resta invariato ma il coinvolgimento è assicurato. E poi ci vorrebbe così poco per realizzarlo (non bisogna inventare nuove meccaniche e il motion sickness non è un problema) che mi chiedo perchè ancora nessuno ci abbia pensato...

Quest'idea è bellissima! Mi ricorda un po' il concept di Couch Knights ma applicato ai picchiaduro.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Gordon GP
14-06-2016, 16:13:14
Non è il mio genere preferito ma reputo che sia uno di quelli più facilmente trasportabili in VR con una quantità di lavoro minima sarebbe possibile persino convertire giochi attuali in VR.

Di quale genere parlo?

Il picchiaduro. Giochi come Street Fighter 4 e Mortal Kombat in cui si stà comodamente seduti sul divano e con i controller si gioca mentre i personaggi combattono a grandezza naturale a pochi metri da te...

Ok non è un'idea tanto innovativa, il gameplay resta invariato ma il coinvolgimento è assicurato. E poi ci vorrebbe così poco per realizzarlo (non bisogna inventare nuove meccaniche e il motion sickness non è un problema) che mi chiedo perchè ancora nessuno ci abbia pensato...


Si, certo è pur sempre una buona idea. Dopotutto è anche vero che la VR ha moltissimo potenziale e può esprimerlo in molti generi e settori.
Proprio in questi giorni sembra che l'industria mainstream si stia pian piano svegliando!
Ovviamente mi auguro che tutto quanto è stato annunciato in VR finora non sia limitato e limitante, come il "giro turistico" infernale di DOOM. Vogliamo di piu'! Serve di piu'!

Per esempio Bethesda poteva creare una versione piu' piccola di DOOM con ritmi di gioco piu' lenti e modificando un pò il gameplay, sarebbe stato apprezzato molto di piu'!
Anche Edios sta facendo qualcosa e propone 4 location di DEUS EX esplorabili in VR. Bene, ma come dicevo non può bastare.
Quindi leggo tutto ciò come qualcosa di interessante e potenzialmente rivoluzionario per l'industria. Sono dei primi passi in avanti.

A questo punto spero che le cose si evolvano piu' o meno cosi:

-l'industria mainstream prende sempre piu' coraggio e prova prima con delle porzioni parziali in VR di giochi AAA, man mano arrivano anche giochi VR dedicati ai maggiori franchise (con gameplay e complessità sempre maggiore). Poi arrivano anche interi AAA dedicati alla VR (COME FECERO CON ALIEN ISOLATION) e maggiore sperimentazione anche verso forrmule nuove.

-Nel frattempo gli sviluppatori indie,come una reazione a catena, prendono ancora piu' coraggio e ambizione e sfornano anche fps piu' frenetici dedicati alla VR insieme a giochi con un ritmo via via un pò piu' serrato.
Non solo, anche le community di modders lavorano sulle versioni AAA in VR dei maggiori franchise (vedi Fallout 4, in questo momento)e le rendeno sempre piu' belle, interessanti e complesse (avremo un fallout 4 con un gameplay piu' vicino a un fps frenetico, una vesrione con solo enigmi ambientali in VR e ancora un titolo ancora piu' aperto e libero!)

Insomma le parole chiave sono: SINERGIA, COOPERAZIONE, AMBIZIONE, ADATTAMENTO, REAZIONE A CATENA.

Ecco questa può essere davvero la svolta per la VR, e ora in questo momento (giugno 2016) non sembra cosi impossibile, anzi si sono avvaiti già i primi passi in quella direzione.
Solo attraverso le cooperazione tra mainstream/indie/modders e una strategia di adattamento (da titoli piu' semplici fino quelli piu' complessi e frenetici in VR) in modo da abituare man mano le persone, potremmo risolvere (in gran parte) motion sickness e diffondere sempre di piu' la realtà virtuale :)

Cosa ne dite? A mio parere è una delle strade migliori al momento e soprattutto una dell piu' plausibili, ora come ora.

zanzibar1946
6-09-2016, 20:47:27
Motion sickness..
Tanto vale fare un gioco
Col mal di testa/nausea nel concept.

Qualcuno si ricorda l odorama?
Basterebbe un diffusore tipo arbre magique che parte a certe situazioni.

Essendo chimico (svapatori,aromi etc etc)
So ricreare il puzzo di decomposizione degli zombie che più il motion sickness..ti faranno vedere L orrore! L orrore!

DArkSA79
7-09-2016, 08:23:33
Ciao, nello store di oculus c'è steel combat che è proprio un picchiaduro e come dici tu non causa motion sicness.

An Atheist God
9-09-2016, 09:42:18
penso che ciò che manca alla VR siano uno o più controller in grado di far esprimere al meglio le idee degli sviluppatori. E' hardware che mira esplicitamente a titoli in prima persona e continuare a pensarla in questa ottica può essere troppo limitante.
Se abilitassero il concetto di mappa tridimensionale accompagnata da controller ottimizzati il parco titoli potrebbe fioccare.