• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 12 di 12

Discussione: "I pm Boccassini e Colombo vanno puniti"

Cambio titolo
  1. #1
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571

    "I pm Boccassini e Colombo vanno puniti"

    Il caso Milano

    «I pm Boccassini e Colombo vanno puniti»

    Caso Sme, azione disciplinare del pg della Cassazione. L’accusa: non diedero il fascicolo 9520 agli ispettori dopo l’esposto di Previti
    MILANO -Ilda Boccassini e Gherardo Colombo sarebbero pm «immeritevoli della fiducia e della considerazione di cui deve godere un magistrato», al punto da «compromettere il prestigio e la credibilità dell’ordine giudiziario»: è con questo capo d’incolpazione che la Procura generale della Corte di Cassazione, su iniziativa del ministro della Giustizia del governo Berlusconi dopo l’esito dell’ispezione originata nella primavera 2003 dall’esposto di Cesare Previti (coimputato del premier), ha promosso un procedimento
    disciplinare a carico dei due pm milanesi, che rappresentano l’accusa nello stralcio del processo Sme in cui il presidente del Consiglio è imputato di corruzione di giudici.

    «IL RIFIUTO» - L’avvio dell’azione disciplinare da parte della Procura generale di Cassazione, che in questi casi svolge il ruolo di pubblico ministero, è firmato dal pg Antonio Siniscalchi e motivato dall’ipotesi che i due pm abbiano «reiteratamente e illegittimamente opposto il segreto investigativo all’Ispettorato Generale del Ministero della Giustizia». Quando? Quando il 15 e 19 aprile, il 6 maggio e 4 giugno 2003 rifiutarono di mostrare agli ispettori Arcibaldo Miller e Ciro Monsurrò il contenuto del fascicolo 9520/96, «contenitore» dal quale sono stati via via stralciati i processi Imi-Sir, Lodo Mondadori e Sme (e nel quale Previti sostiene siano «occultate» dalla Procura «prove a discarico»). Di qui l’accusa d’aver «violato il dovere di correttezza e leale collaborazione nei confronti di un organo istituzionale», mossa ai due pm che nel primo grado dei tre processi hanno ottenuto la condanna di giudici (Squillante e Metta) ritenuti corrotti da avvocati (Previti, Pacifico e Acampora) nell’interesse dell’azienda (Fininvest) di Berlusconi.

    CONTRORDINE -L’azione disciplinare non arriva ora, all’indomani delle motivazioni della sentenza Sme, ma sarebbe stata comunicata già a fine febbraio dal pg della Cassazione al procuratore generale di Milano, Mario Blandini. Peraltro proprio Blandini, pur sollecitato prima dal ministro Castelli e poi dai legali di Previti sulla scorta dei rilievi degli ispettori, nel luglio 2003 ritenne che non ci fossero elementi per avocare (cioè per togliere ai due pm) il fascicolo 9520. Pure il Csm, investito della questione, si pronunciò per la «legittimità» del comportamento adottato dai pm milanesi nei confronti degli ispettori. E anche la Procura di Brescia il 12 novembre scorso ha chiesto l’archiviazione dei due pm dell’accusa di abuso d’ufficio nata dalla denuncia di un dirigente umbro di Forza Italia.

    PRECEDENTI -Colombo e Boccassini devono dunque prepararsi ad aggiornare il pallottoliere delle pendenze nelle quali sono incappati da quando istruiscono questi processi: chiamati a discolparsi da ripetuti esposti al Csm, esaminati da più ispezioni ministeriali, indagati e archiviati dalla Procura di Brescia per attentato ai diritti costituzionali (su denuncia di Berlusconi) e appunto per abuso d’ufficio, indirettamente sfiorati anche dall’indagine (pure archiviata con il proscioglimento di due poliziotti) della Procura di Perugia sull’intercettazione al bar Mandara. Un tabellino al quale Boccassini può aggiungere di essere stata indagata per calunnia (e archiviata) dalla Procura di Genova dopo le false rivelazioni del «pentito» Angelo Veronese che le aveva attribuito pressioni volte a danneggiare l’ex collega (e deputata di Forza Italia) Tiziana Parenti.

    GLI EFFETTI - L’azione disciplinare (che può comportare il trasferimento d’ufficio e concludersi con l’ammonimento, la censura, la perdita di anzianità o la rimozione) è coltivata dalla Procura Generale della Cassazione che svolge l’istruttoria, interroga il magistrato incolpato e poi chiede o l’archiviazione o il giudizio disciplinare. A decidere è l’apposita sezione del Csm, composta da due membri laici (eletti dal Parlamento) e quattro togati (un magistrato di Cassazione, due giudicanti e un requirente).

    ----------------------------------------------

    Che ne pensate?
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  2. #2
    Why are you leaving? L'avatar di Jesmond
    Registrato il
    12-03
    Località
    Casatenovo (LC)
    Messaggi
    5.086
    E' una cosa disgustosa che due persone vengano punite perchè stanno facendo il loro lavoro in maniera seria e corretta...
    Citazione Clavus Visualizza Messaggio
    all'ultimo.....
    Vergognati culone.....
    Non ho parole......

  3. #3
    Neo Mod L'avatar di Darth Threepwood
    Registrato il
    10-02
    Località
    DosBox/WinUAE
    Messaggi
    12.851
    Jesmond

    E' una cosa disgustosa che due persone vengano punite perchè stanno facendo il loro lavoro in maniera seria e corretta...
    Se le due persone vengono punite forse non hanno fatto il loro lavoro in maniera totalmente seria e corretta..

    piuttosto, la cosa che fa riflettere è il fatto che in pratica il provvedimento è partito dall'imputato..
    Ultima modifica di Darth Threepwood; 11-03-2004 alle 12:55:02
    www.beppegrillo.it - Il blog di Beppe Grillo. | Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    Citazione cc84ars
    ecco, questi sono i tipici interventi bossi-fini

  4. #4
    Why are you leaving? L'avatar di Jesmond
    Registrato il
    12-03
    Località
    Casatenovo (LC)
    Messaggi
    5.086
    Darth Threepwood

    Se le due persone vengono punite forse non hanno fatto il loro lavoro in maniera totalmente seria e corretta..

    piuttosto, la cosa che fa riflettere è il fatto che in pratica il provvedimento è partito dall'imputato..


    E' quella infatti la cosa che mi disgusta di più...
    Citazione Clavus Visualizza Messaggio
    all'ultimo.....
    Vergognati culone.....
    Non ho parole......

  5. #5
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770
    sta passando la logica secondo la quale l'imputato per salvarsi attacca i pubblici ministeri.

    quando poi l'imputato è il presidente del consiglio, per reati commessi prima dell'inizio del suo mandato, questo può inviare gli ispettori governativi, tramite il ministro della giustizia, a chiedere di vedere le carte della procura che riguardano i processi in cui sono imputato lui o i suoi amici. comodo
    Ultima modifica di Wiald; 11-03-2004 alle 14:29:49

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

  6. #6
    CodeRed
    Ospite
    Darth Threepwood

    Se le due persone vengono punite forse non hanno fatto il loro lavoro in maniera totalmente seria e corretta..

    piuttosto, la cosa che fa riflettere è il fatto che in pratica il provvedimento è partito dall'imputato..
    non c'è niente da ridere, fa solo schifo

  7. #7
    Poliphilus L'avatar di kyuss
    Registrato il
    06-03
    Località
    Monza
    Messaggi
    9.500
    Andrebbe punito invece chi indice queste vergognose scenette da attorucoli.!

  8. #8
    Bananocrate L'avatar di giobbe
    Registrato il
    03-03
    Località
    Ankhmorpork
    Messaggi
    12.037
    Darth Threepwood

    Se le due persone vengono punite forse non hanno fatto il loro lavoro in maniera totalmente seria e corretta..

    piuttosto, la cosa che fa riflettere è il fatto che in pratica il provvedimento è partito dall'imputato..
    E chi dovrebbe farlo, scusa? E' più che normale che irregolarità del genere, se non rilevata d'ufficio, sia eccepita dalla parte imputata... ci mancherebbe altro...

    Boh... le accuse sembrano piuttosto serie. Il fatto che Previti sia un notorio ladro e che Berlusconi giochi a fare la vittima non significa che i PM abbiano compiuto correttamente il proprio lavoro.

  9. #9
    Utente L'avatar di vegeth85
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335
    Jesmond

    E' una cosa disgustosa che due persone vengano punite perchè stanno facendo il loro lavoro in maniera seria e corretta...
    eeeeeee,nn ti dico quanto...
    “Dunque, la vera e perfetta comprensione del bello nell'arte non può ottenersi se non attraverso la visione degli originali stessi e, più che altrove, a Roma. A tutti quelli che dalla natura sono stati dotati della capacità di comprendere il bello e che a ciò sono stati sufficientemente istruiti, è da augurarsi che facciano un viaggio in Italia. Fuori di Roma bisogna, come molti amanti, contentarsi d'uno sguardo e d'un sospiro, cioè apprezzare il poco e il mediocre.”[J.J.Winckelmann];

  10. #10
    Πολύτρουπος L'avatar di Hobbit83
    Registrato il
    04-03
    Località
    Stadio Romeo Neri, Rimini
    Messaggi
    3.172
    vegeth85

    eeeeeee,nn ti dico quanto...
    eeeeee, non ti dico quanto vorrei che Berlusconi e i suoi si facessero processare, risultassero innocenti e tornassero a fare politica. Risulterebbe che metà di queto paese non si è fatta fregare da un abile venditore di se stesso con troppo potere.

    Purtroppo Berlusconi non vuole dimostrare al mondo che ha fatto i soldi onestamente, e svicola...
    Chissà perchè....

    Fra
    3 sono i Re, il 3° era chiamato non ti scordar di me, perchè metteva foto giganti del suo viso: rimase incastrato nel suo proprio sorriso...

  11. #11
    Bannato L'avatar di italian-boy
    Registrato il
    12-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    18.964
    Jesmond

    E' una cosa disgustosa che due persone vengano punite perchè stanno facendo il loro lavoro in maniera seria e corretta...
    quoto.

  12. #12
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770
    Processo Sme, "stupore" della procura milanese
    dopo la decisione del procuratore della Cassazione
    Castelli su Boccassini e Colombo
    'Il pg li accusa, il Csm li assolverà'
    di LUCA FAZZO

    MILANO - È una sorta di attacco preventivo contro il Consiglio superiore della magistratura quello che viene lanciato ieri dal ministro della Giustizia Roberto Castelli. Tema: l'azione disciplinare promossa da Castelli contro i pm milanesi Ilda Boccassini e Gherardo Colombo, accusati dal Guardasigilli di non aver rivelato ai suoi ispettori il contenuto dell'ormai famoso fascicolo 9520. Una azione disciplinare sul cui esito Castelli mostra di non avere dubbi: "Il Csm assolverà i magistrati coinvolti, come del resto è solito fare con la stragrande maggioranza delle iniziative disciplinari assunte dal ministro", si legge in una nota.

    L'annuncio dell'avvio del provvedimento disciplinare contro Boccassini e Colombo era stato dato dai giornali lo scorso 6 febbraio. Ieri si è appreso dal Corriere della Sera che alla fine di febbraio il sostituto procuratore generale della Cassazione Antonio Siniscalchi ha spiccato l'atto di incolpazione, invitando i due magistrati milanesi a nominarsi un difensore in vista del giudizio disciplinare davanti al Consiglio superiore della magistratura.

    Un atto dovuto, da parte della Procura generale della Cassazione: almeno secondo l'interpretazione normativa che ha sempre dato il capo dell'ufficio, Francesco Favara, secondo cui - quando è il ministro a decidere di avviare una azione disciplinare - la Procura generale non può fare altro che eseguire il mandato, lasciando poi al Csm, al termine dell'istruttoria, il compito di valutare se gli illeciti disciplinari vi siano effettivamente stati.

    Nel frattempo, però, l'iniziativa della procura generale riaccende inevitabilmente i riflettori sullo scontro in corso intorno al fascicolo 9520, definito il "pozzo dei misteri" da Cesare Previti, che accusa la Procura milanese di utilizzarlo per indagare abusivamente nei suoi confronti. Proprio Previti viene indicato ieri, nel comunicato di Magistratura democratica, come il regista dell'iniziativa del ministro Castelli, "l'azione disciplinare promossa dal ministro è il coronamento di un'impropria attività difensiva messa in atto dall'imputato Previti che ha trovato ascolto presso il ministro", dice Md.

    Edmondo Bruti Liberati, presidente dell'Anm, dichiara "la più viva preoccupazione di fronte all'iniziativa del ministro ma insieme la piena fiducia che l'assoluta correttezza dell'operato dei colleghi sarà riconosciuta nelle sedi competenti". Critici anche Movimento per la giustizia e Unicost. "Denuncerò Castelli", fa sapere Antonio Di Pietro: "E io contro-denuncerò Di Pietro", replica il ministro.

    La linea che Ilda Boccassini e Gherardo Colombo sosterranno davanti alla Cassazione sarà, verosimilmente, quella già sostenuta in passato: mostrare agli ispettori di Castelli il fascicolo 9520 era impossibile perché si tratta di un'indagine preliminare ancora in corso e il cui contenuto è quindi coperto da segreto istruttorio. Questa linea di comportamento ha già una volta ricevuto l'avvallo del Consiglio superiore della magistratura che non ravvisò alcuna mancanza disciplinare nel comportamento dei due pubblici ministeri milanesi.

    A fronte dell'iniziativa del ministro, il Csm dovrà pronunciarsi nuovamente sul tema. Con una novità intervenuta nel frattempo: il contenuto del 9520 non è più del tutto misterioso, essendo stato iscritto tra gli indagati il professor Mario Are, sospettato di avere "suggerito" ai giudici la sentenza Imi-Sir.


    http://www.repubblica.it/2004/c/sezi...occolombo.html

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •