• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Elezioni Spagnole

Cambio titolo
  1. #1
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770

    Elezioni Spagnole

    Nonostante i sondaggi negativi il partito di Zapatero ottiene
    il 43 per cento dei suffragi contro il 37 del partito del premier
    Spagna, a sorpresa i socialisti
    sconfiggono i popolari di Aznar

    MADRID - Nella più tragica delle tornate elettorali della storia di Spagna i socialisti di José Luis Zapatero ribaltano tutti i sondaggi e vincono le elezioni conquistando il 43 per cento dei voti. Una vittoria inattesa, almeno nei sondaggi della vigilia, ma che in realtà non è mai stata in dubbio da quando sono state aperte le urne e si sono iniziati a contare i voti reali. 43 per cento dei voti e circa 164 seggi per il Psoe, contro il 37,4 per cento dei Popolari di Aznar che si aggiudicano 148 seggi. Una vittoria che risulta ancora più chiara se si considera che il Psoe è cresciuto del 9 per cento rispetto alle elezioni del 2000 mentre i popolari hanno perso il 7 per cento dei consensi. Sui risultati hanno pesato le stragi di Madrid e il primo atto del futuro premier socialista Luis Zapatero è stato di chiedere ai militanti riuniti nella sede del Psoe un minuto di silenzio per le vittime delle stragi di giovedì scorso.

    Un risultato che ha gelato i seguaci del primo ministro uscente riuniti nella calle Genova e che invece ha esaltato i socialisti. E così, quando erano stati scrutinati due terzi dei voti, il segretario del Partito socialista operaio José Blanco ha anunciato "con soddisfazione" fra il tripudio dei militanti del suo partito, che il Psoe è "in condizione di farsi carico del governo della Spagna". "E' una vittoria chiara - ha dichiarato - lo è nel numero dei voti e anche nel numero dei seggi". Blanco ha parlato di una vittoria "omogenea" riportata in tutta la Spagna con "un importante incremento" di consensi in tutte le regioni.

    Un'analisi ammessa con grande corretteza anche dagli avversari. Dal governo in primo luogo che ha mandato il portavoce a riconoscere la vittoria dei socialisti. "Mi congratulo sinceramente con il Partito socialista operaio spagnolo che ha vinto queste elezioni", ha dichiarato il portavoce Zaplana, che è anche ministro del lavoro. "Mi sembra chiaro - ha aggiunto Zaplana - che ci sono state delle circostanze che hanno generato una commozione nella società spagnola in questi ultimi tempi". "C'è tutta la predisposizione a collaborare" con i socialisti, ha sottolineato il dirigente del Pp, precisando che "proprio sulla base di tale predisposizione, questa sera non voglio dare altre valutazioni al di là, appunto, di quanto ho già detto".

    Poi è stata la volta del candidato del Partito popolare Mariano Roy che, affiancato dal premier uscente Aznar, ha riconosciuto la sconfitta del suo partito

    http://www.repubblica.it/2004/c/sezi...sulspagna.html
    Ultima modifica di Wiald; 14-03-2004 alle 23:22:33

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

  2. #2
    Molotov
    Ospite
    Spero solo che Aznar venga toloto dalla scena.

  3. #3
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    [[*Molotov*]]

    Spero solo che Aznar venga toloto dalla scena.
    Aznar non si è ricandidato...
    e tra l'altro con Aznar la Spagna ha avuto una crescita economica che in Italia ce la sognamo...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  4. #4
    finalmente...

  5. #5
    Utente L'avatar di Deeder
    Registrato il
    02-03
    Località
    Emilia
    Messaggi
    1.766
    non lo so... questa storia della presa di posizione contro la guerra in iraq...
    non è come fare il gioco dei terroristi?
    Quando c'è più bisogno di aiuto, si ritirano? 8(
    spero solo che il socialismo porti alla spagna benessere.
    La tua firma supera il limite massimo di peso (40960 bytes). Ti invitiamo a leggere il regolamento per non ripetere l'errore.

  6. #6
    Deinotàte L'avatar di Tsumugari
    Registrato il
    03-04
    Località
    Born in the Bayou
    Messaggi
    159
    Deeder

    non lo so... questa storia della presa di posizione contro la guerra in iraq...
    non è come fare il gioco dei terroristi?
    Quando c'è più bisogno di aiuto, si ritirano? 8(
    spero solo che il socialismo porti alla spagna benessere.
    Cito testualmente dal sito di Repubblica: http://www.repubblica.it/2004/c/sezi...pe/truppe.html

    Iraq. Se la situazione della sicurezza in Iraq rimarrà instabile, se l'Onu non sarà coinvolta direttamente, la Spagna ritirerà le proprie truppe entro il 30 giugno.

    Spero non sia un semplice presa di posizione, ma una scelta meditata; cmq non vuol dire che vogliono ritirarsi e chi si è visto si è visto, vuol dire che per restare e prestare un'opera di peacekeeping (che si rende ormai ogni giorno più necessaria) vogliono avere (una buona volta ) un convoglimento attivo dell'ONU.

    Per fugare dubbi, con "coinvolgimento attivo" intendo dire un'ONU che partecipa alle discussioni su come organizzare le future operazioni di peacekeeping e ricostruzione in Iraq, che abbia effettiva voce in capitolo in tali discussioni e che non venga considerata solo come un "salvadanaio" da cui attingere fondi da utilizzare come si vuole.

    Se Zapatero continuerà a insistere su un ripristino dell'importanza dell'ONU in questioni internazionali piuttosto che sul ritiro delle truppe punto e basta potrebbe anche ottenere qualche risultato... gli USA non possono permettersi il ritiro di contingenti europei dall'Iraq e potrebbero muoversi verso posizioni più concilianti verso l'ONU e i loro alleati.
    Ultima modifica di Tsumugari; 22-03-2004 alle 02:19:30

    Spada e Spirito sono la medesima cosa

  7. #7
    Bannato L'avatar di Bobo32
    Registrato il
    10-02
    Località
    Curva Nord
    Messaggi
    4.584
    le elezioni spagnole le ha vinte il terrorismo, non la sinistra...

  8. #8
    Utente L'avatar di Diddy
    Registrato il
    12-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.707
    Bobo32

    le elezioni spagnole le ha vinte il terrorismo, non la sinistra...

    quoto

  9. #9
    Πολύτρουπος L'avatar di Hobbit83
    Registrato il
    04-03
    Località
    Stadio Romeo Neri, Rimini
    Messaggi
    3.172
    Bobo32

    le elezioni spagnole le ha vinte il terrorismo, non la sinistra...
    No, le ha perse la volontà di fare i furbi di fronte a una tragedia.
    Per il resto quoto Tsumugari

    Fra
    3 sono i Re, il 3° era chiamato non ti scordar di me, perchè metteva foto giganti del suo viso: rimase incastrato nel suo proprio sorriso...

  10. #10
    Bannato L'avatar di Bobo32
    Registrato il
    10-02
    Località
    Curva Nord
    Messaggi
    4.584
    Hobbit83

    No, le ha perse la volontà di fare i furbi di fronte a una tragedia.
    Per il resto quoto Tsumugari

    Fra
    sicuramente ha influenzato la menzogna dell'Eta, ma secondo me, era era meglio rinviarle, il terrorismo voleva la spagna fuori dall'iraq? l'ha vinta, il popolo è stato influenzato dall'attentato, non ammetterlo sarebbe come avere le fette di salame davanti agli occhi... ora cosa dobbiamo aspettarci, un attentato prima di ogni elezione?

    se la spagna ritira veramente le truppe (spero non lo faccia) il terrorismo avrà altri pretesti per ripetersi...

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •