• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 16 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 234

Discussione: Armi bianche, cultura, storia, tecnica.

Cambio titolo
  1. #1
    Skree
    Ospite

    Armi bianche, cultura, storia, tecnica.

    Wrathchild, ti lascio la parola ^^

    dovevi rispondere a questo, mi pare

    Skree

    ARGH! Non nominarmi le armi contundenti!

    Ma come si puo' amare un arma cosi' totalmente priva di stile? :P

    Guarda questa.



    Immaginati una sfera d'acciaio al posto del cerchio.

    Questa ha stile come arma ^^

    Che e' una mazza ferrata? E' giusto una clava un filo piu' elaborata :P nah, TROPPO primitiva.

  2. #2
    aka "Music~Man" L'avatar di Valiant
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    24.562
    perchè si chiamano proprio armi "bianche"?

  3. #3
    GRIM & FROSTBITTEN L'avatar di Wrathchild
    Registrato il
    11-02
    Località
    Tra il Tirolo e l'Artide
    Messaggi
    2.321
    Ok... sull'arma che hai postato tu... direi che è di foggia abbastanza "orientale", come del resto quasi tutte le armi che richiedono una certa agilità e velocità...

    Il martello da guerra era un'arma estremamente distruttiva, in pratica un maglio enorme, spesso istoriato e dotato anche di una punta perforante in cima, consentiva con un colpo solo di frantumare scudo, armatura e quello che c'era dentro. Il difetto è che con un'arma del genere un colpo mancato significa guai, visto che:
    1 - Non si può portare uno scudo
    2 - Come ha già detto Tec ci vuole qualche secondo per tornare in posizione di difesa
    Den norrøne rasen må slakte de andre når blåmennene dunker for tungt på vår dør.

  4. #4
    Molotov
    Ospite
    Tu leggi Ken Follet, Wratchild?

  5. #5
    Skree
    Ospite
    Valiant

    perchè si chiamano proprio armi "bianche"?
    Devo ammetterlo, non lo so di sicuro. Posso ipotizzare che e' un espressione nata durante il periodo in cui sono nate anche le armi da fuoco, in cui ai duelli "all'arma bianca" veniva conferito un certo onore. "BIanco", in fondo, e' un colore spesso legato alla purezza e all'onore ^^

    Ma le mie sono supposizioni, non sono assolutamente certo di aver detto come stanno davvero le cose, "credo" che sia cosi', o qualcosa di simile, comunque.

  6. #6
    God® L'avatar di JCD_90
    Registrato il
    09-03
    Località
    Brescia
    Messaggi
    4.940
    Valiant

    perchè si chiamano proprio armi "bianche"?
    credo e sottolineo CREDO x' l prime armi da fuoco erano a polvere nera e allora siccome queste sn all opposto (o quasi) delle armi da fuoco le hanno kiamate armi bianke (x' il bianco è all opposto del nero)

    Prossimi game:
    -Borderlands
    -Bulletstorm
    -Vampire: masquarade
    -Crysis
    -Far Cry 2
    -Gears of wars
    -Spiderman: shattered dimension

  7. #7
    Skree
    Ospite
    Wrathchild

    Ok... sull'arma che hai postato tu... direi che è di foggia abbastanza "orientale", come del resto quasi tutte le armi che richiedono una certa agilità e velocità...

    Il martello da guerra era un'arma estremamente distruttiva, in pratica un maglio enorme, spesso istoriato e dotato anche di una punta perforante in cima, consentiva con un colpo solo di frantumare scudo, armatura e quello che c'era dentro. Il difetto è che con un'arma del genere un colpo mancato significa guai, visto che:
    1 - Non si può portare uno scudo
    2 - Come ha già detto Tec ci vuole qualche secondo per tornare in posizione di difesa
    Gia', e a parte questo un colpo dato con un arma del genere e' *lento*... un avversario leggero, diciamo un samurai che indossa una dlele loro armature in legno/bambu' schiverebbe senza problemi un colpo di maglio, e nel frattempo avrebbe tutto il tempo e il modo per tagliare il guerrierone col maglio in... dieci pezzi? Facciamo venti :P

    Comunque, io sono per il "bilanciamento"... "in medio stat virtus" dicevano i latini, e per quanto mi riguarda avevano ragione. Tra arco corto, arco lungo, e balestra ho sempre preferito la via di mezzo rappresentata dall'arco lungo, e tra spada corta, lunga, e a due mani (ce ne stanno tante altre di varianti, ho usato queste tre per semplificare :P) continuo a preferire la via di mezzo rappresentata dalla spada lunga.

    Unica eccezione le spade dei samurai, li sono per la "pesantezza"; per quanto possano esser pesanti le loro armi, katana in una mano, wakizashi (spada corta) nell'altra. O, eventualmente, due katane, una per mano. Uno dei piu' grandi spadaccini giapponesi ci scrisse sopra un libro sulla tecnica di combattimento a due katane, "il libro dei cinque anelli".

  8. #8
    Utente L'avatar di Guo Jia
    Registrato il
    08-03
    Località
    Parigi, 1794.
    Messaggi
    5.600
    Wrathchild

    Ok... sull'arma che hai postato tu... direi che è di foggia abbastanza "orientale", come del resto quasi tutte le armi che richiedono una certa agilità e velocità...

    Il martello da guerra era un'arma estremamente distruttiva, in pratica un maglio enorme, spesso istoriato e dotato anche di una punta perforante in cima, consentiva con un colpo solo di frantumare scudo, armatura e quello che c'era dentro. Il difetto è che con un'arma del genere un colpo mancato significa guai, visto che:
    1 - Non si può portare uno scudo
    2 - Come ha già detto Tec ci vuole qualche secondo per tornare in posizione di difesa
    Inoltre, un martello da guerra è un'arma difficile da maneggiare, e i colpi sono piuttosto facili da evitare.

    Questo vale, anche se un po' meno, per gli spadoni, che hanno però il vantaggio di avere il loro peso distribuito su tutta l'arma, e non solo ad una estemità come il martello da guerra.
    Il che rende l'arma, appunto, più semplice da usare e meno rischiosa.
    "Quanti gioielli dormono sepolti nell'oblio e nelle tenebre, lontano dalle zappe e dalle sonde; quanti fiori effondono il profumo, dolce come un segreto, con rimpianto, nelle solitudini profonde." - Charles Baudelaire

    "Bonaire preferisce concentrarsi sull'ondeggiare delle onde piuttosto che su quello delle mie tette." - The legend of Alundra

    http://www.youtube.com/user/heita3 - ecco un genio.

  9. #9
    Utente L'avatar di Guo Jia
    Registrato il
    08-03
    Località
    Parigi, 1794.
    Messaggi
    5.600
    Skree

    Uno dei piu' grandi spadaccini giapponesi ci scrisse sopra un libro sulla tecnica di combattimento a due katane, "il libro dei cinque anelli".
    Già... se non mi sbaglio, era Miyamoto Musashi, famoso proprio per il suo stile di combattimento a due katana... e famoso per essere stato sconfitto solo una volta, in cui (si dice...) a sconfiggerlo è stato un uomo che combatteva con un semplice bastone da combattimento..

    Il libro, comunque, non l'ho mai letto.
    "Quanti gioielli dormono sepolti nell'oblio e nelle tenebre, lontano dalle zappe e dalle sonde; quanti fiori effondono il profumo, dolce come un segreto, con rimpianto, nelle solitudini profonde." - Charles Baudelaire

    "Bonaire preferisce concentrarsi sull'ondeggiare delle onde piuttosto che su quello delle mie tette." - The legend of Alundra

    http://www.youtube.com/user/heita3 - ecco un genio.

  10. #10
    Skree
    Ospite
    Guo Jia

    Inoltre, un martello da guerra è un'arma difficile da maneggiare, e i colpi sono piuttosto facili da evitare.

    Questo vale, anche se un po' meno, per gli spadoni, che hanno però il vantaggio di avere il loro peso distribuito su tutta l'arma, e non solo ad una estemità come il martello da guerra.
    Il che rende l'arma, appunto, più semplice da usare e meno rischiosa.
    Una volta ho tenuto in mano una katana fatta come cristo comanda (non la mia). Si teneva in mano come niente e si tiravano fendenti che era un piacere... e si teneva in perfetto equilibrio su un dito poco oltre lo tsuba...

    TREMILA euro...

  11. #11
    Ex ***** VIPz Estathé L'avatar di nicjedi
    Registrato il
    12-02
    Località
    non vivo
    Messaggi
    16.148
    JCD_90

    credo e sottolineo CREDO x' l prime armi da fuoco erano a polvere nera e allora siccome queste sn all opposto (o quasi) delle armi da fuoco le hanno kiamate armi bianke (x' il bianco è all opposto del nero)
    Anche io sapevo che era per questo....per quanto riguarda le armi bianche...le ammiro, e ammiro chi le sa utilizzare...avete presente la ritualità, la tecnica e la bellezza che si vede in un duello ad armi bianche (naturalmente non alla morte)?

    Cmq la mia arma bianca preferita è la lightsaber ....che se ben ricordo, nella mente di Lucas doveva essere simile alla Katana come arma (tanto è vero che nei film nuovi, si può trovare affiancata ad una lightsaber più piccola, usata come arma nella mano sinistra, come nella realtà la Katana è affiancata dalla Wakizashi, mi pare...lasciando perdere la lightsaber doppia di cui non sono sicuro esista una spada reale)

    Ciao

    Nicola
    Ultima modifica di nicjedi; 17-03-2004 alle 19:17:04
    "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci"
    "Non lasciare mai che la morale ti impedisca di fare la cosa giusta"
    "La disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta."
    "fare molte cose alla volta significa non farne bene nessuna"


  12. #12
    Skree
    Ospite
    Guo Jia

    Già... se non mi sbaglio, era Miyamoto Musashi, famoso proprio per il suo stile di combattimento a due katana... e famoso per essere stato sconfitto solo una volta, in cui (si dice...) a sconfiggerlo è stato un uomo che combatteva con un semplice bastone da combattimento..

    Il libro, comunque, non l'ho mai letto.
    Si, si, lui.

  13. #13
    Standing by L'avatar di TEC_MrHide
    Registrato il
    04-03
    Località
    Provincia di Milano
    Messaggi
    10.068
    Skree

    ...Uno dei piu' grandi spadaccini giapponesi ci scrisse sopra un libro sulla tecnica di combattimento a due katane, "il libro dei cinque anelli".
    Uno degli ultimi samurai. (

    Ma per arco lungo intendi quello inventato dagli inglesi? Se non sbaglio, è alto come un uomo!
    A questo punto è più comodo un arco leggero: l'arco lungo ha problemi ad essere trasportato, la balestra è la nonna delle armi da fuoco, ma per essere ricaricata c'è da piangere. L'arco leggero è facile da trasportare e facile da usare, anche se pecca in potenza (e quindi anche gittata).
    "It is by will alone I set my mind in motion. It is by the juice of sapho that thoughts acquire speed, the lips acquire stains, the stains become a warning. It is by will alone I set my mind in motion." - mentat Piter De Vries.

  14. #14
    Utente L'avatar di Guo Jia
    Registrato il
    08-03
    Località
    Parigi, 1794.
    Messaggi
    5.600
    Skree

    Una volta ho tenuto in mano una katana fatta come cristo comanda (non la mia). Si teneva in mano come niente e si tiravano fendenti che era un piacere... e si teneva in perfetto equilibrio su un dito poco oltre lo tsuba...

    TREMILA euro...
    Ma io stavo parlando degli spadoni ^^

    So per esperienza che le Katana sono armi ben diverse... pesano pochi Kg e sono maneggevolissime. E affilate.
    Ci credo che Musashi combatteva con due Katana
    "Quanti gioielli dormono sepolti nell'oblio e nelle tenebre, lontano dalle zappe e dalle sonde; quanti fiori effondono il profumo, dolce come un segreto, con rimpianto, nelle solitudini profonde." - Charles Baudelaire

    "Bonaire preferisce concentrarsi sull'ondeggiare delle onde piuttosto che su quello delle mie tette." - The legend of Alundra

    http://www.youtube.com/user/heita3 - ecco un genio.

  15. #15
    Skree
    Ospite
    TEC_MrHide

    Uno degli ultimi samurai. (

    Ma per arco lungo intendi quello inventato dagli inglesi? Se non sbaglio, è alto come un uomo!
    A questo punto è più comodo un arco leggero: l'arco lungo ha problemi ad essere trasportato, la balestra è la nonna delle armi da fuoco, ma per essere ricaricata c'è da piangere. L'arco leggero è facile da trasportare e facile da usare, anche se pecca in potenza (e quindi anche gittata).
    No, no, arco lungo "normale", non quello inglese :P un arco alto circa un metro e 60... insomma come quello che uso io :P

    Quei cosi enormi inglesi non e' che mi piacciono piu' di tanto, a questo punto tanto vale fare 31 e usare un arbalest ^^

Pag 1 di 16 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •