• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 19

Discussione: Le due sinistre e i profeti dei ceffoni

Cambio titolo
  1. #1
    Moderamucche L'avatar di exchpoptrue
    Registrato il
    07-03
    Località
    Torino - Età: 33 asd
    Messaggi
    19.095

    Le due sinistre e i profeti dei ceffoni

    ROMA - Voi gettate polvere negli occhi del proletariato!», urlava una fazione al congresso di Livorno che spaccò i socialisti. «Rivoluzionari da temperino!», urlava quell'altra. Ma forse mai si era sentito, a sinistra, uno scambio di insulti pesante come quello che si sono scambiati ieri i «disobbedienti» e i diessini. Con i primi a gridare «assassini», i secondi a rispondere «squadristi». Musica per le orecchie di Silvio Berlusconi e il centrodestra: stretta nell'angolo dalla sconfitta di Aznar, dai segnali di smarcamento del primo ministro polacco e dal successo delle grandi manifestazioni pacifiste in tutte le capitali del mondo, la coalizione di governo assiste allo scoppio, proprio nel giorno in cui le strade di Roma tracimavano di «pacifici pacifisti», dello scontro intestino più aspro mai visto da anni dentro la sinistra.
    Un regalo insperato. Agghindato con un fiocco in più: una dichiarazione di Sandro Bondi che con soave perfidia è accorso a dettare alle agenzie la sua «solidarietà all’On. Fassino vittima di una vera e propria aggressione» e di «violente contestazioni che hanno di fatto reso impossibile il suo diritto di partecipare ad una manifestazione in favore della pace». Deve avere goduto, il portavoce azzurro, a scrivere quelle poche righe. E deve aver sentito una coltellata nell'ossuto fianco, il segretario diessino, a riceverle. Compatito! Meglio gli insulti, piuttosto.
    Meglio le contestazioni, i fischi e perfino i ceffoni metaforici. Ma essere compatito da Bondi! E così quella che avrebbe potuto essere una prova di forza della sinistra nella scia della vittoria di Zapatero, si è trasformata nella plateale e impietosa dimostrazione, urbi et orbi , di tutte le fratture, le contraddizioni, le differenze insanabili che per troppo tempo erano state coperte dal velo rassicurante della lotta al Cavaliere, a Bush, all'America degli elicotteri Apache.
    Certo, sarebbe stupido più ancora che scorretto riassumere la manifestazione di ieri nella intimidazione a Piero Fassino, mai così magro e malinconico con quel collo lungo lungo che spuntava da una sciarpa arcobaleno.
    [...]
    Spiccava anzi, in mezzo a quel chiasso allegro, un'assenza: Berlusconi. Intendiamoci, in quattro o cinque chilometri di corteo, qualche ombra del Cavaliere c'era. Qui era un pupazzone con le enormi orecchie tirate con le mollette appena uscito dal lifting , lì era vestito da Duce accanto a un Bush-Führer, lì ancora faceva la parte del cane da guardia su un carro di pupazzi di cartapesca in cui il presidente americano puntava un pistolone contro Saddam Hussein col pigiama a righe del carcerato mentre Prodi e D'Alema giravano in tondo senza sapere che pesci prendere. Non mancavano un po' di slogan e uno striscione con «le bombe di Bush» dove accanto alla bomba atomica e alla «bomba hacca» c'era la «bombetta puzzolente»: lui. Ma vogliamo far paragoni con altre manifestazioni degli ultimi tre anni? La metà della metà della metà. E forse meno ancora. Come se questo pezzo di popolo di sinistra si fosse in qualche modo liberato della «ossessione Berlusconi». E pur conservando intatta l'avversione contro il Cavaliere, avesse cominciato a dargli meno importanza. Come desse quasi per scontato, dopo le difficoltà del governo, la svolta nei sondaggi, la ripresa dell’opposizione, la sorpresa spagnola, che il tramonto della destra sia inarrestabile. Un'idea che Gino Strada, la cui brutalità di giudizio è pari alla delicatezza con cui maneggia i bisturi, riassume così: «Berlusconi? Boh... E' morto».
    [...]
    Incapace di tenere a bada quanti avevano organizzato l'imboscata di insulti a Piero Fassino. Un'imboscata annunciata. E in qualche modo perfino legittimata preventivamente non solo dal no-global Francesco Caruso con la minaccia di «ceffoni umanitari» o dallo stesso Strada con la sparata sui «delinquenti politici» ma anche da alcuni che sulla carta sono i compagni di strada dei Democratici di Sinistra. Come il cossuttiano Marco Rizzo, arrivato ad accusare Fassino di avere voluto lui la manifestazione unitaria in Campidoglio per «indebolire» la marcia di ieri e ad avvertirlo che per lui venire alla manifestazione di ieri sarebbe stato «come andare a sedersi allo stadio nella curva che ospita i tifosi avversari». O il verde Paolo Cento, che aveva avvertito: «I fischi, se ci saranno, saranno conseguenza dei loro errori». E lo stesso Fausto Bertinotti che aveva riaffermato l'ovvio diritto che tutti possono partecipare a ogni manifestazione però... La frittata è fatta. Sarà divertente, adesso, vedere la corsa a rassicurare gli elettori che un domani, se fossero tutti insieme al governo...


    Articolo di Gian Antonio Stella, del Corriere della Sera

    Tutto l'articolo lo trovate al sito http://corriere.virgilio.it/Primo_Pi...zostella.shtml


    Beh, che dire....ora si prendono a schiaffi anche tra di loro.

  2. #2
    Rivoluzionario L'avatar di Gendo Ikari
    Registrato il
    03-03
    Località
    Neo Tokyo 3
    Messaggi
    6.197
    Se questi giornali di destra si mettessero a scrivere un articolo per ogni spaccatura, divisione, frattura di questa maggioranza e di quel carrozzone politico chiamato la Casa delle Libertà, consumerebbero tutta la foresta Amazzonica per ricavarne carta.

    Questo è solo un misero e insignificante episodio di un contrasto tra alcuni gruppi della sinistra e i DS.
    Nulla di strano, nulla di male, oserei dire normale per una democrazia.
    Meno normali sono le bottiglie che volano, ma i violenti sono ovunque giusto? Se dovessi giudicare e condannare uno schieramento per l'operato di qualche persona, dovrei anche abolire il calcio per quello che avviene ogni volta negli stadi.
    Viva l'Itaglia!

  3. #3
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Gendo Ikari

    Se questi giornali di destra si mettessero a scrivere un articolo per ogni spaccatura, divisione, frattura di questa maggioranza e di quel carrozzone politico chiamato la Casa delle Libertà, consumerebbero tutta la foresta Amazzonica per ricavarne carta.

    Questo è solo un misero e insignificante episodio di un contrasto tra alcuni gruppi della sinistra e i DS.
    Nulla di strano, nulla di male, oserei dire normale per una democrazia.
    Meno normali sono le bottiglie che volano, ma i violenti sono ovunque giusto? Se dovessi giudicare e condannare uno schieramento per l'operato di qualche persona, dovrei anche abolire il calcio per quello che avviene ogni volta negli stadi.
    Adesso anche il Corriere è diventato un giornale di destra?

    Comunque la divergenza di idee ci stà... ma quando si fà parte di una coalizione bisognerebbe evitare certi atteggiamenti... non si può essere militanti duri e puri e pretendere di far parte di un gruppo che comprende persone con idee diverse dalle tue...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  4. #4
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770
    i profeti?

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

  5. #5
    Moderamucche L'avatar di exchpoptrue
    Registrato il
    07-03
    Località
    Torino - Età: 33 asd
    Messaggi
    19.095
    Wiald

    i profeti?
    Penso fosse in tono ironico......

    Gendo allora cosa ne facciamo di tutti gli articoli che pubblica La Repubblica?

  6. #6
    Utente L'avatar di Diddy
    Registrato il
    12-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.707
    Beh il corriere della sera di destra è grossa,ha pure quel essere odioso di Biagi...!

    Sono contento,e menomale che era un manifestazione per la pace:dovrebbero partecipare tutti e in modo unito senza litigare!!

    Ah poi come stanno bene le bandiere con la falce e il martello con la pace..ah si comunismo e pace:il comunismo ha fatto molto per la pace..


  7. #7
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571
    cerberus

    Adesso anche il Corriere è diventato un giornale di destra?

    Aahhhahahhahahahahahahhahahahahhahahahhahaha

    E' un coacervo di fascisti quel giornale
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  8. #8
    Moderamucche L'avatar di exchpoptrue
    Registrato il
    07-03
    Località
    Torino - Età: 33 asd
    Messaggi
    19.095
    maverick84

    Aahhhahahhahahahahahahhahahahahhahahahhahaha

    E' un coacervo di fascisti quel giornale
    Il Corsera è chiamato anche "foglio di lotta".......

  9. #9
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571
    Comunque tralasciando la parte del Corriere...
    in buona parte il concetto espresso da Gendo è giusto.
    Le divisioni fanno parte della nostra politica,e spesso "emergono" sia a destra che a sinistra nelle vicende quotidiane..

    Il problema è che non si PUO,in una manifestazione "pacifista",cacciare fuori un leader a causa delle sue affermazioni (giuste e moderate) sulla guerra.

    L'estremismo è vivo,e fa ancora paura.
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  10. #10
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770
    La replica di Cobas e Disobbedienti: "Ci vogliono strumentalizzare".

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

  11. #11
    Utente L'avatar di Diddy
    Registrato il
    12-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.707
    Wiald

    La replica di Cobas e Disobbedienti: "Ci vogliono strumentalizzare".

    è vero,ma anche sti manifestanti non sanno cosa significa essere pacifisti

  12. #12
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Wiald

    La replica di Cobas e Disobbedienti: "Ci vogliono strumentalizzare".
    Mmmm... chi lo diceva?
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  13. #13
    Terza Via L'avatar di Zell '87
    Registrato il
    01-03
    Località
    Coverciano City
    Messaggi
    3.190
    Diddy

    Ah poi come stanno bene le bandiere con la falce e il martello con la pace..ah si comunismo e pace:il comunismo ha fatto molto per la pace..

    quoto,ho anche visto stelle della mercedes anzichè il simbolo della pace

  14. #14
    Utente L'avatar di BILBAO
    Registrato il
    02-03
    Località
    BELFAST
    Messaggi
    2.040
    Gendo Ikari

    Se questi giornali di destra si mettessero a scrivere un articolo per ogni spaccatura, divisione, frattura di questa maggioranza e di quel carrozzone politico chiamato la Casa delle Libertà, consumerebbero tutta la foresta Amazzonica per ricavarne carta.

    Questo è solo un misero e insignificante episodio di un contrasto tra alcuni gruppi della sinistra e i DS.
    Nulla di strano, nulla di male, oserei dire normale per una democrazia.
    Meno normali sono le bottiglie che volano, ma i violenti sono ovunque giusto? Se dovessi giudicare e condannare uno schieramento per l'operato di qualche persona, dovrei anche abolire il calcio per quello che avviene ogni volta negli stadi.

    leggo il manifesto spesso ogni settimana, oggi stranamente in prima pagina NON ho trovato nessun riferimento alla contestazione violenta al leader fassino: mi pare che qs sia sinonimo di faziosità estrema

  15. #15
    Bello e dannato L'avatar di El Gugliauser
    Registrato il
    03-03
    Località
    Torino
    Messaggi
    6.831
    Wiald

    La replica di Cobas e Disobbedienti: "Ci vogliono strumentalizzare".
    E allora non si mettano in condizione da farsi strumentalizzare, no?

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •