• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 12 di 12 PrimoPrimo ... 29101112
Visualizzazione risultati da 166 a 175 di 175

Discussione: [155] Formula One <<L'eroica fauna di Montreal>> [Official Thread]

Cambio titolo
  1. #166
    confratello della Loggia L'avatar di M@rco
    Registrato il
    10-02
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    18.215
    Citazione titan2010 Visualizza Messaggio
    Si ma stai mettendo assieme cose diverse. Nel tuo esempio certo che aumenta il distacco, ma aumenta perché la macchina che sta davanti, prima che venga inserita la limitazione di velocità, percorre una porzione di giro maggiore rispetto alla macchina che sta dietro.

    Il distacco, o chiamalo come ti pare, si misura sempre in tempo.


    Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
    No titan, se le macchine rallentassero nello stesso esatto momento, il distacco aumenterebbe in quello stesso momento, e questo aumento non sarebbe dovuto al fatto che la prima macchina compie una porzione di pista in più a velocità maggiore. Ho fatto l'esempio del rettilineo proprio per evidenziare che entrambe sono alla stessa velocità e non hanno bonus o malus derivati dal fatto che una delle due rallenti più dell'altra.
    Forse la cosa che ti confonde (lo dico con la massima umiltà eh, non vorrei che pensassi che sto facendo il saccente) è il pensare al distacco come ad una misura previsionale ("la macchina 2 ci metterebbe TOT secondi a raggiungere la macchina 1") mentre invece è una misurazione a posteriori, ovvero fotografa la situazione quando nel punto di calcolo passa la prima vettura, non la seconda. Il senso del distacco è "nel momento in cui la prima vettura è passata nel punto di rilevazione, la seconda vettura ci avrebbe messo TOT secondi a raggiungere lo stesso punto della prima".
    Open wide
    and eat the worms of the enemy
    We are the enemies of reality
    in a world that's unforgiving

  2. #167
    Mr 4 cm L'avatar di titan2010
    Registrato il
    07-06
    Località
    Tristram
    Messaggi
    23.679
    No titan, se le macchine rallentassero nello stesso esatto momento, il distacco aumenterebbe in quello stesso momento, e questo aumento non sarebbe dovuto al fatto che la prima macchina compie una porzione di pista in più a velocità maggiore. Ho fatto l'esempio del rettilineo proprio per evidenziare che entrambe sono alla stessa velocità e non hanno bonus o malus derivati dal fatto che una delle due rallenti più dell'altra.
    Forse la cosa che ti confonde (lo dico con la massima umiltà eh, non vorrei che pensassi che sto facendo il saccente) è il pensare al distacco come ad una misura previsionale ("la macchina 2 ci metterebbe TOT secondi a raggiungere la macchina 1") mentre invece è una misurazione a posteriori, ovvero fotografa la situazione quando nel punto di calcolo passa la prima vettura, non la seconda. Il senso del distacco è "nel momento in cui la prima vettura è passata nel punto di rilevazione, la seconda vettura ci avrebbe messo TOT secondi a raggiungere lo stesso punto della prima".
    Ormai non so neanche più perché ne stiamo discutendo comunque no, il se macchina A (davanti) e macchina B (dietro) sono separate nel tempo di 1s e nello spazio di 500m e stanno andando a velocità X, se tutto d'un tratto si mettono ad andare a velocità X/2 il loro distacco raddoppia diventando 2s, ma proprio in virtù del fatto che A ha percorso quei 500m a velocità X mentre B li dovrà percorrere a X/2, mettendoci appunto il doppio.

    Se il giro dopo riprendono ad andare a velocità X nello stesso punto in cui nel giro prima si erano messi ad andare a X/2, vale il ragionamento opposto ed il distacco torna 1s.

    In tutto questo lo spazio fra i due è sempre rimasto 500m mentre il distacco è variato, perché appunto si misura in tempo

    Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk



  3. #168
    Idiots are taking over... L'avatar di ThaniloMatahard
    Registrato il
    03-06
    Località
    Sotto un ponte
    Messaggi
    7.649
    Io non so se state dicendo la stessa cosa partendo da assunti diversi, ma il punto era che sotto la VSC il distacco tra Vettel (ancora prima di entrare ai box) e Hamilton sembrava fosse a caso, in realtà la cosa è proprio dovuta al fatto che le velocità sono ridotte e i distacchi effettivi sotto la VSC sono scazzati per quello.

    Intanto:

    Non vi è libertà ogni qual volta le leggi permettono che in alcuni eventi l'uomo cessi di essere persona e diventi cosa
    Cesare Beccaria



  4. #169
    Mod of the Year 2009 L'avatar di Steee
    Registrato il
    11-03
    Località
    Milano / Boston
    Messaggi
    20.527
    Kubica il tempo 4 decimi sotto quello delle qualifiche Williams con che gomme l'ha fatto?

  5. #170
    Utente L'avatar di markus_81
    Registrato il
    07-04
    Messaggi
    7.083
    Vettel ha detto che le gomme vecchie andavano peggio di quelle col battistrada "ribassato"
    PECCATO,PECCATO,PECCATO...CON TANTI ASSI
    NON CREDO ci sia in giro un altro signore che possa venire dal presidente del Milan e dire te lo porto via (kaka) perchè offro di più...CHIARO??? !
    CARO PSICONANO, CREDEVI MALE

  6. #171
    confratello della Loggia L'avatar di M@rco
    Registrato il
    10-02
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    18.215
    Citazione titan2010 Visualizza Messaggio
    Ormai non so neanche più perché ne stiamo discutendo comunque no, il se macchina A (davanti) e macchina B (dietro) sono separate nel tempo di 1s e nello spazio di 500m e stanno andando a velocità X, se tutto d'un tratto si mettono ad andare a velocità X/2 il loro distacco raddoppia diventando 2s, ma proprio in virtù del fatto che A ha percorso quei 500m a velocità X mentre B li dovrà percorrere a X/2, mettendoci appunto il doppio.

    Se il giro dopo riprendono ad andare a velocità X nello stesso punto in cui nel giro prima si erano messi ad andare a X/2, vale il ragionamento opposto ed il distacco torna 1s.

    In tutto questo lo spazio fra i due è sempre rimasto 500m mentre il distacco è variato, perché appunto si misura in tempo

    Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
    Mmm no, secondo me è qui l'errore concettuale. Come dicevo, il distacco è una misura della distanza a posteriori: lo otteniamo quando la seconda vettura passa nel punto di rilevazione, ma si riferisce alla situazione esistente quando la prima vettura è passata nel punto di rilevazione. Il distacco viene sempre calcolato sullo stesso tratto di pista percorso.
    Open wide
    and eat the worms of the enemy
    We are the enemies of reality
    in a world that's unforgiving

  7. #172
    Mr 4 cm L'avatar di titan2010
    Registrato il
    07-06
    Località
    Tristram
    Messaggi
    23.679
    Mmm no, secondo me è qui l'errore concettuale. Come dicevo, il distacco è una misura della distanza a posteriori: lo otteniamo quando la seconda vettura passa nel punto di rilevazione, ma si riferisce alla situazione esistente quando la prima vettura è passata nel punto di rilevazione. Il distacco viene sempre calcolato sullo stesso tratto di pista percorso.
    No, l'errore concettuale è tuo, come fa a riferirsi alla situazione esistente quando la prima vettura è passata nel punto di rilevazione,non ha senso se A passa dal punto di rilevazione, B arriva a mezzo metro dal punto, si ferma, fuma una sigaretta, riparte e passa dal punto, direi che il distacco non sarà riferito a quando A è passata dal punto di rilevazione, ma sarà figlio di quello che B ha fatto fra quel momento e il momento in cui è stato lui a passare dalla fotocellula...

    Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk



  8. #173
    confratello della Loggia L'avatar di M@rco
    Registrato il
    10-02
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    18.215
    Citazione titan2010 Visualizza Messaggio
    No, l'errore concettuale è tuo, come fa a riferirsi alla situazione esistente quando la prima vettura è passata nel punto di rilevazione,non ha senso se A passa dal punto di rilevazione, B arriva a mezzo metro dal punto, si ferma, fuma una sigaretta, riparte e passa dal punto, direi che il distacco non sarà riferito a quando A è passata dal punto di rilevazione, ma sarà figlio di quello che B ha fatto fra quel momento e il momento in cui è stato lui a passare dalla fotocellula...

    Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk
    Buona osservazione, in quel caso la seconda auto, fermandosi, fa precipitare la sua velocità media, che è ovviamente un parametro da tenere in conto. Quando le velocità medie sono simili misurare lo spazio con un riferimento temporale può essere utile, quando non lo sono ovviamente perde di significato. Ma si riferisce sempre al tempo che la seconda macchina ha impiegato a percorrere una porzione di pista uguale a quella dell'auto che la precede, altrimenti non sarebbe necessario riferirsi allo stesso punto di rilevazione.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Open wide
    and eat the worms of the enemy
    We are the enemies of reality
    in a world that's unforgiving

  9. #174
    Mr 4 cm L'avatar di titan2010
    Registrato il
    07-06
    Località
    Tristram
    Messaggi
    23.679
    Buona osservazione, in quel caso la seconda auto, fermandosi, fa precipitare la sua velocità media, che è ovviamente un parametro da tenere in conto. Quando le velocità medie sono simili misurare lo spazio con un riferimento temporale può essere utile, quando non lo sono ovviamente perde di significato. Ma si riferisce sempre al tempo che la seconda macchina ha impiegato a percorrere una porzione di pista uguale a quella dell'auto che la precede, altrimenti non sarebbe necessario riferirsi allo stesso punto di rilevazione.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    certo che misuri il tempo che due macchine impiegano a percorrere la stessa porzione di pista (cioè i vari settori in cui il tracciato è diviso), ma misuri appunto il tempo, non lo spazio

    adesso ho una tastiera e ti posso fare un esempio più articolato. Lascia stare un circuito: finta che A e B stiano percorrendo un rettilineo di 10 Km. Per un qualche motivo A parte meglio e guadagna 500 metri su B, dopo di che i due procedono a velocità costante pari a 300Km/h.

    Il distacco di B è 0,5/300*3600 = 6 secondi, e resta costante (sempre pari a 500 metri se lo vuoi vedere come spazio)

    Quando A arriva alla linea dei 5Km, immediatamente per entrambe le macchine scatta una riduzione che le fa andare istantaneamente a 200Km/h, e continuano così fino alla fine. Lo spazio fra A e B sarà sempre 500 metri, ma ora il distacco fra i due è aumentato, ed è pari a

    0,5/200*3600=9 secondi

    e questa differenza è dovuta solo ed unicamente al fatto che quando scatta la riduzione A era a 5Km, mentre B era a 4.5Km, quindi il tratto 4.5-5Km è stato fatto da B a 200Km/h, mentre A l'aveva fatto a 300 all'ora.

    Ed infatti per fare quei 500 metri, B impiega 9 secondi, mentre A ne aveva impiegati 6, e quindi accumula quei 3 secondi di ritardo ulteriori che si porterà fino alla fine.

    Se invece quando A arriva al Km 9 fai la stessa cosa ma al contrario, cioè A e B tornano ad andare a 300 Km/h, ecco che B recupera quei 3 secondi che aveva perso prima, perchè ora è lei a fare 500 metri ad una velocità maggiore rispetto a quella di A, ed il suo distacco torna ad essere 6 secondi.

    Ed in tutto questo la distanza fra loro è sempre rimasta costante e pari a 500 metri.



  10. #175
    confratello della Loggia L'avatar di M@rco
    Registrato il
    10-02
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    18.215
    Citazione titan2010 Visualizza Messaggio
    certo che misuri il tempo che due macchine impiegano a percorrere la stessa porzione di pista (cioè i vari settori in cui il tracciato è diviso), ma misuri appunto il tempo, non lo spazio

    adesso ho una tastiera e ti posso fare un esempio più articolato. Lascia stare un circuito: finta che A e B stiano percorrendo un rettilineo di 10 Km. Per un qualche motivo A parte meglio e guadagna 500 metri su B, dopo di che i due procedono a velocità costante pari a 300Km/h.

    Il distacco di B è 0,5/300*3600 = 6 secondi, e resta costante (sempre pari a 500 metri se lo vuoi vedere come spazio)

    Quando A arriva alla linea dei 5Km, immediatamente per entrambe le macchine scatta una riduzione che le fa andare istantaneamente a 200Km/h, e continuano così fino alla fine. Lo spazio fra A e B sarà sempre 500 metri, ma ora il distacco fra i due è aumentato, ed è pari a

    0,5/200*3600=9 secondi

    e questa differenza è dovuta solo ed unicamente al fatto che quando scatta la riduzione A era a 5Km, mentre B era a 4.5Km, quindi il tratto 4.5-5Km è stato fatto da B a 200Km/h, mentre A l'aveva fatto a 300 all'ora.

    Ed infatti per fare quei 500 metri, B impiega 9 secondi, mentre A ne aveva impiegati 6, e quindi accumula quei 3 secondi di ritardo ulteriori che si porterà fino alla fine.

    Se invece quando A arriva al Km 9 fai la stessa cosa ma al contrario, cioè A e B tornano ad andare a 300 Km/h, ecco che B recupera quei 3 secondi che aveva perso prima, perchè ora è lei a fare 500 metri ad una velocità maggiore rispetto a quella di A, ed il suo distacco torna ad essere 6 secondi.

    Ed in tutto questo la distanza fra loro è sempre rimasta costante e pari a 500 metri.
    Scusami, se ho ben capito tu stai spiegando come nasce il distacco originario, il mio primo post voleva invece spiegare perché all'entrata della VSC i distacchi fin lì maturati scazzano, per poi tornare più o meno al livello raggiunto prima della VSC, il cui scopo è appunto tenere per un periodo limitato di tempo la distanza tra le varie macchine. Le cose che stiamo dicendo non sono in contraddizione tra loro...

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Open wide
    and eat the worms of the enemy
    We are the enemies of reality
    in a world that's unforgiving

Pag 12 di 12 PrimoPrimo ... 29101112

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •