• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Dogging

Cambio titolo
  1. #1
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008

    Dogging

    Porto fuori il cane (mi esibisco, guardo) e torno

    L'ultima trasgressione sessuale viene da Oltremanica. Si scrive "dogging", si legge "sesso all'aria aperta con possibilità di esibirsi e/o farsi guardare". Le autorità sanitarie locali lanciano l'allarme e invitano, almeno, a usare precauzioni

    "Londra - Regents Park: perfetto per il dogging, alcune zone sono troppo rumorose ma ci sono un paio di posti, vicino all'ingresso principale, ben appartati (c'è spazio per una o due macchine)". "Ciao, ho 32 anni e sto cercando coppie o donne che hanno voglia di giocare. Sarei felice di guardare o magari di fare qualcosa di più, sempre se volete".

    Due annunci scelti a caso da uno dei tanti siti dedicati all'ultima tendenza in fatto di trasgressione: il dogging, appunto. Letteralmente, "portare fuori il cane". In pratica, il gioco consiste nel darsi appuntamento (da soli o in coppia) in un parco cittadino, nella piazzola di sosta di una strada provinciale o nel parcheggio di un supermercato. Rigorosamente al buio. A questo punto, qualunque sia il luogo prescelto, scatta un semplicissimo gioco di ruolo.

    Se si è in coppia, ci si accomoda in macchina, si lancia un segnale in codice (luce accesa uguale "puoi guardare", finestrino abbassato uguale "puoi unirti a noi"), si lascia qualche minuto allo spettatore per scegliere la prospettiva migliore o al nuovo arrivato per sistemarsi nel sedile posteriore. Poi si dà inizio alla performance. Seconda opzione: il "dogger single" raggiunge il luogo concordato e aspetta che il suo compagno di trasgressione si unisca a lui (qui si torna al punto di partenza: si gioca in due o, se ci sono, si coinvolgono anche gli altri partecipanti, attori o spettatori). Terza opzione: il voyeur si apposta nell'angolo stabilito, aspetta il via libera dei protagonisti e si gode lo spettacolo.

    C'è chi preferisce semplicemente etichettarlo come "sesso all'aria aperta", chi si limita a far notare che gli inglesi hanno scoperto l'acqua calda e chi tiene a chiarire che il dogging, almeno in Inghilterra, non è reato (se ci si esibisce in un luogo appartato e se si guarda col benestare del guardato). Tutto questo, stando alle cronache ufficiali, succede negli anfratti del Regno Unito. Altrove, in realtà succede da sempre. Probabilmente la differenza sta nel fatto che, da quelle parti, la consuetudine è diventata una moda, i protagonisti si sono dati delle regole e il fenomeno ha raggiunto proporzioni tali da indurre le autorità sanitarie locali a uscire allo scoperto.

    «Non stiamo qui a dare giudizi morali né a dire alla gente come deve comportarsi - ha spiegato il dottor Mathi Chandrakumar, direttore della protezione sanitaria del Kent - Quello che ci preme dire è che avere rapporti sessuali senza protezione con sconosciuti è rischioso». Per questo, sui siti frequentati dai doggers, insieme alle dritte sui posti migliori per esibirsi o guardare, compaiono inviti alla prudenza e a utilizzare le debite precauzioni.
    _______________________________________________________

    Io sono un esibizionista di mio, libertino, perverso e quel che volete voi. Ma fare sesso in un certo modo per chè "é la moda del momento" mi sembra snaturare il divertimento dell'atto sessuale. Un pò come vestirsi in un certo modo perchè gli altri fanno così, non perchè piace a me. La tendenza moderna del massificarsi ha infranto anche la barriera del sesso: e adesso? E se venissero di moda preservativi neri, che snelliscono di brutto? Che figura ci faremmo? Potremmo trovarci rifiutati dai nostri partner perchè non ci piace denudarci in pubblico? Io non sono contro la moda, ma contro chi segue le mode senza spirito critico e senza amor proprio. Se anche nel sesso ora si seguono le tendenze del momento senza badare ai propri gusti, prevedo un drastico calo delle nascite...
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  2. #2
    Bannato L'avatar di x-max
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bar Zucchi
    Messaggi
    14.023
    ridicolo, questi escamotage per scopare sn ridicoli, a sto punto vado a pùttane

  3. #3
    Utente L'avatar di Roy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Limbo
    Messaggi
    5.225

    Re: Dogging

    iamalfaandomega

    Porto fuori il cane (mi esibisco, guardo) e torno

    L'ultima trasgressione sessuale viene da Oltremanica. Si scrive "dogging", si legge "sesso all'aria aperta con possibilità di esibirsi e/o farsi guardare". Le autorità sanitarie locali lanciano l'allarme e invitano, almeno, a usare precauzioni

    "Londra - Regents Park: perfetto per il dogging, alcune zone sono troppo rumorose ma ci sono un paio di posti, vicino all'ingresso principale, ben appartati (c'è spazio per una o due macchine)". "Ciao, ho 32 anni e sto cercando coppie o donne che hanno voglia di giocare. Sarei felice di guardare o magari di fare qualcosa di più, sempre se volete".

    Due annunci scelti a caso da uno dei tanti siti dedicati all'ultima tendenza in fatto di trasgressione: il dogging, appunto. Letteralmente, "portare fuori il cane". In pratica, il gioco consiste nel darsi appuntamento (da soli o in coppia) in un parco cittadino, nella piazzola di sosta di una strada provinciale o nel parcheggio di un supermercato. Rigorosamente al buio. A questo punto, qualunque sia il luogo prescelto, scatta un semplicissimo gioco di ruolo.

    Se si è in coppia, ci si accomoda in macchina, si lancia un segnale in codice (luce accesa uguale "puoi guardare", finestrino abbassato uguale "puoi unirti a noi"), si lascia qualche minuto allo spettatore per scegliere la prospettiva migliore o al nuovo arrivato per sistemarsi nel sedile posteriore. Poi si dà inizio alla performance. Seconda opzione: il "dogger single" raggiunge il luogo concordato e aspetta che il suo compagno di trasgressione si unisca a lui (qui si torna al punto di partenza: si gioca in due o, se ci sono, si coinvolgono anche gli altri partecipanti, attori o spettatori). Terza opzione: il voyeur si apposta nell'angolo stabilito, aspetta il via libera dei protagonisti e si gode lo spettacolo.

    C'è chi preferisce semplicemente etichettarlo come "sesso all'aria aperta", chi si limita a far notare che gli inglesi hanno scoperto l'acqua calda e chi tiene a chiarire che il dogging, almeno in Inghilterra, non è reato (se ci si esibisce in un luogo appartato e se si guarda col benestare del guardato). Tutto questo, stando alle cronache ufficiali, succede negli anfratti del Regno Unito. Altrove, in realtà succede da sempre. Probabilmente la differenza sta nel fatto che, da quelle parti, la consuetudine è diventata una moda, i protagonisti si sono dati delle regole e il fenomeno ha raggiunto proporzioni tali da indurre le autorità sanitarie locali a uscire allo scoperto.

    «Non stiamo qui a dare giudizi morali né a dire alla gente come deve comportarsi - ha spiegato il dottor Mathi Chandrakumar, direttore della protezione sanitaria del Kent - Quello che ci preme dire è che avere rapporti sessuali senza protezione con sconosciuti è rischioso». Per questo, sui siti frequentati dai doggers, insieme alle dritte sui posti migliori per esibirsi o guardare, compaiono inviti alla prudenza e a utilizzare le debite precauzioni.
    _______________________________________________________

    Io sono un esibizionista di mio, libertino, perverso e quel che volete voi. Ma fare sesso in un certo modo per chè "é la moda del momento" mi sembra snaturare il divertimento dell'atto sessuale. Un pò come vestirsi in un certo modo perchè gli altri fanno così, non perchè piace a me. La tendenza moderna del massificarsi ha infranto anche la barriera del sesso: e adesso? E se venissero di moda preservativi neri, che snelliscono di brutto? Che figura ci faremmo? Potremmo trovarci rifiutati dai nostri partner perchè non ci piace denudarci in pubblico? Io non sono contro la moda, ma contro chi segue le mode senza spirito critico e senza amor proprio. Se anche nel sesso ora si seguono le tendenze del momento senza badare ai propri gusti, prevedo un drastico calo delle nascite...
    Sono d'accordo con te. Mi sembra una cavolata..
    Maestro Sensate

    Moderazione in rosso e grassetto . Chiarimenti ne Il Forum dei Forum o in privato

  4. #4
    Momentaneamente assente L'avatar di roland
    Registrato il
    12-02
    Località
    22 Acacia Avenue
    Messaggi
    5.281
    Iama, fai una cosa: Prendi la tangenziale ovest, esci a Trezzano e vai nel parcheggio sotto l'Unieuro dalla 1 di notte in poi. Ricordati di portare tua moglie o una donna disponibile.

    Poi dimmi se è meglio quello che ti ho suggerito o il dogging.
    Non basta essere bravi, bisogna essere i migliori.

  5. #5
    Happy Hardcore, Sad Life L'avatar di recs
    Registrato il
    12-03
    Località
    All'inizio e alla Fine
    Messaggi
    3.373
    sempre oltremanica arrivano ste follie, se becco qlq col finestrino apero e gli ammortizzatori che cigolano gli butto una molotov dentro
    All I ever wanted
    All I ever needed
    Is Here, in my arms
    Words are very unnecessary
    They can only do harm

  6. #6
    Ozzy Osbourne
    Ospite
    Mi sembra una gran cavolata. Sono per il sesso libero, mi piacciono le perversioni e non ho problemi ad ammetterlo, ma questa è soltanto l'ennesima moda che si segue indubbiamente che si provi effettivo piacere sessuale o meno.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •