• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 21

Discussione: Vorrei essere tante cose

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530

    Vorrei essere tante cose

    Vorrei essere libero,
    libero di pensare, libero di agire, libero di emozionarmi.
    Mi sono trasformato in quello che vedete e non più quello che sono,
    altro non sono diventato se una maschera grottesca
    che nasconde i suo desideri più segreti.

    Il mio desiderio è una preghiera,
    vorrei essere solamente ciò che sono,
    seguire la mia strada finalmente lontano,
    lontano da tutti, libero da voi che mi circondate
    e soggiogate in questo gioco che odio.

    Vorrei essere unico,
    destinato a qualcosa.

    Eppure sono incatenato, le mie ali recise,
    ed io solo in mezzo a tutti voi vi odio,
    vi odio perché siete sempre davanti a me,
    ma non potete capirmi.

    La mia ombra è il dolore di ciò che non posso avere,
    ad ogni passo mi segue monito del mio sogno irrealizzabile,
    mi inseguirà finché avrò vita, se così posso chiamarla,
    e per quanto possa correre mi scorterà crudele.

    Ancora un ultimo istante nelle mie illusioni
    per uno sguardo fugace,
    per udire un eco lontano,
    per provare frammenti di emozioni che solamente immagino.
    Prendo la rincorsa
    e mi tuffo ancora una volta nel vuoto che mi circonda,
    in mezzo a voi eppure separato,
    nascondendovi questa fuga che non potrei mai giustificarvi.
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  2. #2
    Bannato L'avatar di Zahk
    Registrato il
    09-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    6.024

    Re: Vorrei essere tante cose

    Devil 87

    Vorrei essere libero,
    libero di pensare, libero di agire, libero di emozionarmi.
    Mi sono trasformato in quello che vedete e non più quello che sono,
    altro non sono diventato se una maschera grottesca
    che nasconde i suo desideri più segreti.

    Il mio desiderio è una preghiera,
    vorrei essere solamente ciò che sono,
    seguire la mia strada finalmente lontano,
    lontano da tutti, libero da voi che mi circondate
    e soggiogate in questo gioco che odio.

    Vorrei essere unico,
    destinato a qualcosa.

    Eppure sono incatenato, le mie ali recise,
    ed io solo in mezzo a tutti voi vi odio,
    vi odio perché siete sempre davanti a me,
    ma non potete capirmi.

    La mia ombra è il dolore di ciò che non posso avere,
    ad ogni passo mi segue monito del mio sogno irrealizzabile,
    mi inseguirà finché avrò vita, se così posso chiamarla,
    e per quanto possa correre mi scorterà crudele.

    Ancora un ultimo istante nelle mie illusioni
    per uno sguardo fugace,
    per udire un eco lontano,
    per provare frammenti di emozioni che solamente immagino.
    Prendo la rincorsa
    e mi tuffo ancora una volta nel vuoto che mi circonda,
    in mezzo a voi eppure separato,
    nascondendovi questa fuga che non potrei mai giustificarvi.
    L'ho letta velocemente... mi sembra che ti interessi troppo di quello che dicono, pensano e sono gli altri..

  3. #3
    SubsOnicA L'avatar di Sakuragi
    Registrato il
    09-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    5.639
    io voglio essere.

  4. #4
    Morosato L'avatar di matten21
    Registrato il
    05-03
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    4.201
    Sakuragi

    io voglio essere.
    sakuragi

  5. #5
    Utente L'avatar di NamelessOne
    Registrato il
    05-03
    Località
    Como
    Messaggi
    688
    Capisco cosa vuoi dire Devil...
    E devo ammettere che riesci ad esprimere il concetto piuttosto bene


    Ebbene tu vorresti essere te stesso lontano da tutti, perchè solo così saresti completamente libero di essere quello che realmente (ed interiormente sei), siccome non ci sarebbe nessuno ad importi la sua presenza che entrerebbe inevitabilmente in conflitto con la tua?
    Questo è un po' il sogno e l'incubo di tutti...
    Questo è il gioco della vita, l'inferno e il paradiso dell'esistenza...

    Inferno perchè è anche sofferenza, paradiso perchè è l'unica cosa che conosciamo, e quindi lo vediamo come unica scelta possibile, e siamo "obbligati" ad assolutizzarne i pregi...

    E comunque sei già destinato a qualcosa...sei destinato ad esistere...

    Chi ti dice che nessuno riesca a capirti? Certo, solo tu ti capisci nella tua pienezza, ma altri ti comprendono molto più di quello che credi (non parlo ovviamente di me, che non sono presuntuoso a tal punto da poter credere di capirti leggendo solo un paio di righe)...

    Essere coscienti di illudersi è un'illusione...perchè nel momento stesso in cui sei conscio dell'illusione, essa non resta più tale, e si rivela ai tuoi occhi per quello che è, squallida o splendida che sia...

    Se sei perseguitato dal pensiero di quante cose ti stai perdendo l'occasione di "sentire" o di "possedere", mi sa che ti stai facendo del male da solo...perchè tu, provando quest'insoddisfazione, ti autoinibisci, impossibilitandoti a provare nessun altro sentimento fuorché l'odio verso tutto quello che non puoi avere...

    Tutti i sentimenti sono alla tua mercé, e sta solo a te decidere se viverli o meno...

    Tu non sei mai stato separato da noi, anzi, è stata proprio il tuo essere completamente "fuso" con la "massa" che ti ha rischiato di far perdere il tuo "io", che per salvarsi è stato costretto ad isolarsi...

    Forse è giunto il momento che tu ti apra, rivelando il tuo "io" agli altri, senza timori e senza rimpianti...
    Esso ormai è forte, si è consolidato dentro di te, e non teme di confondersi con la "massa"...
    Stai certo che riuscirà ad affermarsi e verrà accettato per quello che è...


    Ovviamente non è mia intenzione dirti cosa devi fare, né è mia intenzione affermare l'assoluta veridicità delle idee che ho esposto...
    Prendi quello che ho scritto come delle semplici constatazioni sulle realtà che mi sono trovato a vivere, che ti vengono proposte al fine di renderti cosciente di quella che potrebbe essere, secondo una persona tra le tante, una delle tante soluzioni al tuo problema

  6. #6
    Moderamucche L'avatar di exchpoptrue
    Registrato il
    07-03
    Località
    Torino - Età: 33 asd
    Messaggi
    19.095
    Sakuragi

    io voglio essere.
    io voglio sapere di essere

  7. #7
    FVCG
    Registrato il
    03-03
    Località
    Torino
    Messaggi
    7.861
    io voglio soldi e gnocca ._.

  8. #8
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    NamelessOne

    Capisco cosa vuoi dire Devil...
    E devo ammettere che riesci ad esprimere il concetto piuttosto bene


    Ebbene tu vorresti essere te stesso lontano da tutti, perchè solo così saresti completamente libero di essere quello che realmente (ed interiormente sei), siccome non ci sarebbe nessuno ad importi la sua presenza che entrerebbe inevitabilmente in conflitto con la tua?
    Questo è un po' il sogno e l'incubo di tutti...
    Questo è il gioco della vita, l'inferno e il paradiso dell'esistenza...

    Inferno perchè è anche sofferenza, paradiso perchè è l'unica cosa che conosciamo, e quindi lo vediamo come unica scelta possibile, e siamo "obbligati" ad assolutizzarne i pregi...

    E comunque sei già destinato a qualcosa...sei destinato ad esistere...

    Chi ti dice che nessuno riesca a capirti? Certo, solo tu ti capisci nella tua pienezza, ma altri ti comprendono molto più di quello che credi (non parlo ovviamente di me, che non sono presuntuoso a tal punto da poter credere di capirti leggendo solo un paio di righe)...

    Essere coscienti di illudersi è un'illusione...perchè nel momento stesso in cui sei conscio dell'illusione, essa non resta più tale, e si rivela ai tuoi occhi per quello che è, squallida o splendida che sia...

    Se sei perseguitato dal pensiero di quante cose ti stai perdendo l'occasione di "sentire" o di "possedere", mi sa che ti stai facendo del male da solo...perchè tu, provando quest'insoddisfazione, ti autoinibisci, impossibilitandoti a provare nessun altro sentimento fuorché l'odio verso tutto quello che non puoi avere...

    Tutti i sentimenti sono alla tua mercé, e sta solo a te decidere se viverli o meno...

    Tu non sei mai stato separato da noi, anzi, è stata proprio il tuo essere completamente "fuso" con la "massa" che ti ha rischiato di far perdere il tuo "io", che per salvarsi è stato costretto ad isolarsi...

    Forse è giunto il momento che tu ti apra, rivelando il tuo "io" agli altri, senza timori e senza rimpianti...
    Esso ormai è forte, si è consolidato dentro di te, e non teme di confondersi con la "massa"...
    Stai certo che riuscirà ad affermarsi e verrà accettato per quello che è...


    Ovviamente non è mia intenzione dirti cosa devi fare, né è mia intenzione affermare l'assoluta veridicità delle idee che ho esposto...
    Prendi quello che ho scritto come delle semplici constatazioni sulle realtà che mi sono trovato a vivere, che ti vengono proposte al fine di renderti cosciente di quella che potrebbe essere, secondo una persona tra le tante, una delle tante soluzioni al tuo problema
    Ti rispondo poi




    io voglio essere
    Essere cosa? Tu sei già te no?
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  9. #9
    Molotov
    Ospite
    Io voglio uscire.

  10. #10
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    [[*Molotov*]]

    Io voglio uscire.
    C'entra con il topic? Anche se neppure io so quale sia il senso preciso...
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  11. #11

  12. #12
    Dj_-DaNjAh-_
    Registrato il
    10-02
    Località
    modena
    Messaggi
    7.548

    Re: Vorrei essere tante cose

    Devil 87

    Vorrei essere libero,
    libero di pensare, libero di agire, libero di emozionarmi.
    Mi sono trasformato in quello che vedete e non più quello che sono,
    altro non sono diventato se una maschera grottesca
    che nasconde i suo desideri più segreti.

    Il mio desiderio è una preghiera,
    vorrei essere solamente ciò che sono,
    seguire la mia strada finalmente lontano,
    lontano da tutti, libero da voi che mi circondate
    e soggiogate in questo gioco che odio.

    Vorrei essere unico,
    destinato a qualcosa.

    Eppure sono incatenato, le mie ali recise,
    ed io solo in mezzo a tutti voi vi odio,
    vi odio perché siete sempre davanti a me,
    ma non potete capirmi.

    La mia ombra è il dolore di ciò che non posso avere,
    ad ogni passo mi segue monito del mio sogno irrealizzabile,
    mi inseguirà finché avrò vita, se così posso chiamarla,
    e per quanto possa correre mi scorterà crudele.

    Ancora un ultimo istante nelle mie illusioni
    per uno sguardo fugace,
    per udire un eco lontano,
    per provare frammenti di emozioni che solamente immagino.
    Prendo la rincorsa
    e mi tuffo ancora una volta nel vuoto che mi circonda,
    in mezzo a voi eppure separato,
    nascondendovi questa fuga che non potrei mai giustificarvi.
    mi riconosco in quello che hai scritto... basta tutti sti atteggimenti falsi che non mi appartengono! voglio essere io! il mio vero io! vaffànculo a tutti! voglio ritornare come prima! quello che ero...
    ovviamente sto parlando di me...voglio mandare affanculo quei falsi amici che mi sfruttano, e voglio ritornare vero...
    Ci sto riuscendo...mi si è levata la nebbia nera che si era creata sui miei occhi...

    ot scusate per lo sfogo ot
    Ultima modifica di Gidan24; 28-03-2004 alle 13:20:52

  13. #13
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530
    NamelessOne

    Capisco cosa vuoi dire Devil...
    E devo ammettere che riesci ad esprimere il concetto piuttosto bene


    Ebbene tu vorresti essere te stesso lontano da tutti, perchè solo così saresti completamente libero di essere quello che realmente (ed interiormente sei), siccome non ci sarebbe nessuno ad importi la sua presenza che entrerebbe inevitabilmente in conflitto con la tua?
    Questo è un po' il sogno e l'incubo di tutti...
    Questo è il gioco della vita, l'inferno e il paradiso dell'esistenza...

    Inferno perchè è anche sofferenza, paradiso perchè è l'unica cosa che conosciamo, e quindi lo vediamo come unica scelta possibile, e siamo "obbligati" ad assolutizzarne i pregi...

    E comunque sei già destinato a qualcosa...sei destinato ad esistere...

    Chi ti dice che nessuno riesca a capirti? Certo, solo tu ti capisci nella tua pienezza, ma altri ti comprendono molto più di quello che credi (non parlo ovviamente di me, che non sono presuntuoso a tal punto da poter credere di capirti leggendo solo un paio di righe)...

    Essere coscienti di illudersi è un'illusione...perchè nel momento stesso in cui sei conscio dell'illusione, essa non resta più tale, e si rivela ai tuoi occhi per quello che è, squallida o splendida che sia...

    Se sei perseguitato dal pensiero di quante cose ti stai perdendo l'occasione di "sentire" o di "possedere", mi sa che ti stai facendo del male da solo...perchè tu, provando quest'insoddisfazione, ti autoinibisci, impossibilitandoti a provare nessun altro sentimento fuorché l'odio verso tutto quello che non puoi avere...

    Tutti i sentimenti sono alla tua mercé, e sta solo a te decidere se viverli o meno...

    Tu non sei mai stato separato da noi, anzi, è stata proprio il tuo essere completamente "fuso" con la "massa" che ti ha rischiato di far perdere il tuo "io", che per salvarsi è stato costretto ad isolarsi...

    Forse è giunto il momento che tu ti apra, rivelando il tuo "io" agli altri, senza timori e senza rimpianti...
    Esso ormai è forte, si è consolidato dentro di te, e non teme di confondersi con la "massa"...
    Stai certo che riuscirà ad affermarsi e verrà accettato per quello che è...


    Ovviamente non è mia intenzione dirti cosa devi fare, né è mia intenzione affermare l'assoluta veridicità delle idee che ho esposto...
    Prendi quello che ho scritto come delle semplici constatazioni sulle realtà che mi sono trovato a vivere, che ti vengono proposte al fine di renderti cosciente di quella che potrebbe essere, secondo una persona tra le tante, una delle tante soluzioni al tuo problema
    Invece penso ormai tu mi conosca meglio di mia madre dopo avere letto la mia poesia...

    L'uomo è una contraddizione, la razza umana può evolversi solo muovendosi nell'incoerenza esattamente come faccio io, voglio fondermi nella società ed amarla come voglio allontanarmene ed odiarla. L'equilibrio è una meta irraggiungibile, la neutralità è un'utopia, un sogno inconsistente in cui alle volte mi abbandono.
    L'affermazione del proprio io è una tappa forzata dell'adolescenza, ci marchiamo come individui per sempre, mi illudo in un'illusione perché non ho umanamente la forza di accettare la realtà, i sogni sono lo sfogo delle nostre emozioni, parte integrante della nostra esistenza, se non il perno attorno a cui questa ruota.
    Rivelarmi agli altri? Pensi sia possibile? Pensi che possa venire accettato per quello che sono? Mi spiace ma questa è morale spicciola, nessuno viene accettato per quello che è ma per quello che si mostra, o in alcuni casi giunge ad un compromesso. La società è un gioco, un gioco dove devi rispettare le sue regole o vieni lasciato fuori, un gioco di apparenze e sembianze.
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  14. #14
    Utente L'avatar di Devil 87
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    15.530

    Re: Re: Vorrei essere tante cose

    Gidan24

    mi riconosco in quello che hai scritto... basta tutti sti atteggimenti falsi che non mi appartengono! voglio essere io! il mio vero io! vaffànculo a tutti! voglio ritornare come prima! quello che ero...
    ovviamente sto parlando di me...voglio mandare affanculo quei falsi amici che mi sfruttano, e voglio ritornare vero...
    Ci sto riuscendo...mi si è levata la nebbia nera che si era creata sui miei occhi...

    ot scusate per lo sfogo ot
    Penso proprio fosse in topic.

    Coma ci stai riuscendo?
    Si vive per scoprire nuova bellezza, di solito tanta quanta se ne dimentica.

    - Half Devil -

  15. #15
    Bannato L'avatar di Zahk
    Registrato il
    09-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    6.024
    Devil 87

    Invece penso ormai tu mi conosca meglio di mia madre dopo avere letto la mia poesia...

    L'uomo è una contraddizione, la razza umana può evolversi solo muovendosi nell'incoerenza esattamente come faccio io, voglio fondermi nella società ed amarla come voglio allontanarmene ed odiarla. L'equilibrio è una meta irraggiungibile, la neutralità è un'utopia, un sogno inconsistente in cui alle volte mi abbandono.
    L'affermazione del proprio io è una tappa forzata dell'adolescenza, ci marchiamo come individui per sempre, mi illudo in un'illusione perché non ho umanamente la forza di accettare la realtà, i sogni sono lo sfogo delle nostre emozioni, parte integrante della nostra esistenza, se non il perno attorno a cui questa ruota.
    Rivelarmi agli altri? Pensi sia possibile? Pensi che possa venire accettato per quello che sono? Mi spiace ma questa è morale spicciola, nessuno viene accettato per quello che è ma per quello che si mostra, o in alcuni casi giunge ad un compromesso. La società è un gioco, un gioco dove devi rispettare le sue regole o vieni lasciato fuori, un gioco di apparenze e sembianze.
    meglio essere tagliati fuori. Molto meglio.

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •