• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizza Risultati Sondaggio: King o Lovecraft

Partecipanti
13. Non puoi votare in questo sondaggio
  • King

    2 15,38%
  • Lovecraft

    11 84,62%
Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 25

Discussione: King o Lovecraft

Cambio titolo
  1. #1
    Gesù Cristo Mio Signore L'avatar di MASTER WORLD
    Registrato il
    08-03
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2.969

    King o Lovecraft

    Chi preferite tra Stephen King e Harris Philip Lovecraft?

  2. #2
    Bannato L'avatar di Zahk
    Registrato il
    09-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    6.024
    non ho letto nulla di lovecraft.

  3. #3
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Non c'è paragone...
    Lovecraft...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  4. #4
    Old times rock and roll! L'avatar di dirkpitt
    Registrato il
    04-03
    Località
    Gilead, Medio-Mondo.
    Messaggi
    9.998

    Re: King o Lovecraft

    MASTER WORLD

    Chi preferite tra Stephen King e Harris Philip Lovecraft?
    Howard Phillips Lovecraft.
    Sicuramente HPL.Perchè molte delle entità e degli orrori descritti da King,li ha inventati Lovecraft.Ma sopratutto perchè King è un maestro nell'introdurre l'orrore ed il fantastico nel mondo quotidiano,ma Lovecraft è un genio visionario,che riesce a far pesare sui suoi lettori l'angoscia di quello che sta descrivendo.
    "Il pistolero si destò da un sogno confuso dominato da un'unica immagine, quella del Mazzo di Tarocchi con il quale l'uomo in nero gli aveva predetto (non si sa quanto onestamente) l'amaro destino. Affoga, pistolero, gli diceva l'uomo in nero, e nessuno gli getta una cima. Il giovane Jake. Ma non era un incubo. Era un bel sogno. Era bello perché era lui ad annegare, quindi non era affatto Roland, bensì Jake e questo gli era di consolazione perché sarebbe stato mille volte meglio annegare come Jake che vivere nei panni di se stesso uomo che, nel nome di un gelido sogno, aveva tradito un bambino che in lui aveva riposto tutta la sua fiducia."

  5. #5
    Utente
    Registrato il
    12-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    2.568
    Lovecraft tutta la vita

  6. #6
    Uomo in nero L'avatar di LAGUNA400
    Registrato il
    11-02
    Località
    da qualche parte
    Messaggi
    1.563
    Non posso esprimermi non avendo mai letto nulla di Lovecraft (molto grave)

    Ke suo libro mi consigliate?
    Adesso considera questi quà davanti. Hanno preoccupazioni, contano i chilometri, pensano a dove dovranno dormire questa notte... e in tutti i casi ci arriveranno lo stesso, capisci. Però hanno bisogno di preoccuparsi e ingannare il tempo con necessità fasulle o di altro genere, le loro anime puramente ansiose e piagniucolose non saranno in pace finche non riusciranno ad agganciarsi a una preoccupazione affermata...
    http://immaginiriflesse.splinder.com/

  7. #7
    Gesù Cristo Mio Signore L'avatar di MASTER WORLD
    Registrato il
    08-03
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2.969
    Che libri mi consigliate di Lovecraft?

  8. #8
    Utente L'avatar di Friest
    Registrato il
    03-04
    Località
    N
    Messaggi
    12
    Ovviamente Lovecraft

  9. #9
    Bannato L'avatar di Bastard Crow
    Registrato il
    01-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    8.715
    Sicuramente Lovercraft.

  10. #10
    Uomo in nero L'avatar di LAGUNA400
    Registrato il
    11-02
    Località
    da qualche parte
    Messaggi
    1.563
    E nessuno che ci consiglia un suo libro/racconto...
    Adesso considera questi quà davanti. Hanno preoccupazioni, contano i chilometri, pensano a dove dovranno dormire questa notte... e in tutti i casi ci arriveranno lo stesso, capisci. Però hanno bisogno di preoccuparsi e ingannare il tempo con necessità fasulle o di altro genere, le loro anime puramente ansiose e piagniucolose non saranno in pace finche non riusciranno ad agganciarsi a una preoccupazione affermata...
    http://immaginiriflesse.splinder.com/

  11. #11
    Ex ***** VIPz Estathé L'avatar di nicjedi
    Registrato il
    12-02
    Località
    non vivo
    Messaggi
    16.148

    Re: Re: King o Lovecraft

    dirkpitt

    Howard Phillips Lovecraft.
    Sicuramente HPL.Perchè molte delle entità e degli orrori descritti da King,li ha inventati Lovecraft.Ma sopratutto perchè King è un maestro nell'introdurre l'orrore ed il fantastico nel mondo quotidiano,ma Lovecraft è un genio visionario,che riesce a far pesare sui suoi lettori l'angoscia di quello che sta descrivendo.
    Quoto alla grande...

    Ciao

    Nicola
    "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci"
    "Non lasciare mai che la morale ti impedisca di fare la cosa giusta"
    "La disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta."
    "fare molte cose alla volta significa non farne bene nessuna"


  12. #12
    Ex ***** VIPz Estathé L'avatar di nicjedi
    Registrato il
    12-02
    Località
    non vivo
    Messaggi
    16.148

    Re: Re: Re: King o Lovecraft

    nicjedi

    Quoto alla grande...
    A parte il fatto che per capire bene Lovercraft bisognerebbe leggere tutto, cmq vi consiglio Le Montagne della Follia

    Ciao

    Nicola
    "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci"
    "Non lasciare mai che la morale ti impedisca di fare la cosa giusta"
    "La disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta."
    "fare molte cose alla volta significa non farne bene nessuna"


  13. #13
    Old times rock and roll! L'avatar di dirkpitt
    Registrato il
    04-03
    Località
    Gilead, Medio-Mondo.
    Messaggi
    9.998
    LAGUNA400

    E nessuno che ci consiglia un suo libro/racconto...
    Lovecraft non ha mai pubblicato nulla di ufficiale,ma solo racconti o romanzi brevi su vari giornali.Tutto il suo materiale è stato recuperato ed organizzato dai suoi amici in varie raccolte dopo la sua morte.Consiglio sicuramente due raccolte del "Ciclio di Chtulhu":
    L'orrendo richiamo
    I miti di Chtulhu
    che raccolgono i racconti che più esprimono l'orrore cosmico di Lovecraft.Tuttavia sarebbe un po' riduttivo leggere solo questi,ci sono parecchi racconti del "Ciclo di Randolph Carter" altrettanto meritevoli,ed in stile horror-fantasy,più una seria di racconti altrettanto belli di genere puramente horror-terrore.Quindi l'ideale sarebbe leggere l'opera completa.Io la lessi in 4 volumi che raccoglievano tutta la produzione,e devo dire che è tutto molto piacevole,specie se letto in ordine cronologico.Per sapere comunque l'ordine delle raccolte e dei racconti,visitate la sezione bibliografica di
    www.lovecraft.it
    oppure seguite i link della mia firma.
    "Il pistolero si destò da un sogno confuso dominato da un'unica immagine, quella del Mazzo di Tarocchi con il quale l'uomo in nero gli aveva predetto (non si sa quanto onestamente) l'amaro destino. Affoga, pistolero, gli diceva l'uomo in nero, e nessuno gli getta una cima. Il giovane Jake. Ma non era un incubo. Era un bel sogno. Era bello perché era lui ad annegare, quindi non era affatto Roland, bensì Jake e questo gli era di consolazione perché sarebbe stato mille volte meglio annegare come Jake che vivere nei panni di se stesso uomo che, nel nome di un gelido sogno, aveva tradito un bambino che in lui aveva riposto tutta la sua fiducia."

  14. #14
    Uomo in nero L'avatar di LAGUNA400
    Registrato il
    11-02
    Località
    da qualche parte
    Messaggi
    1.563
    dirkpitt

    Lovecraft non ha mai pubblicato nulla di ufficiale,ma solo racconti o romanzi brevi su vari giornali.Tutto il suo materiale è stato recuperato ed organizzato dai suoi amici in varie raccolte dopo la sua morte.Consiglio sicuramente due raccolte del "Ciclio di Chtulhu":
    L'orrendo richiamo
    I miti di Chtulhu
    che raccolgono i racconti che più esprimono l'orrore cosmico di Lovecraft.Tuttavia sarebbe un po' riduttivo leggere solo questi,ci sono parecchi racconti del "Ciclo di Randolph Carter" altrettanto meritevoli,ed in stile horror-fantasy,più una seria di racconti altrettanto belli di genere puramente horror-terrore.Quindi l'ideale sarebbe leggere l'opera completa.Io la lessi in 4 volumi che raccoglievano tutta la produzione,e devo dire che è tutto molto piacevole,specie se letto in ordine cronologico.Per sapere comunque l'ordine delle raccolte e dei racconti,visitate la sezione bibliografica di
    www.lovecraft.it
    oppure seguite i link della mia firma.
    Grazie del consiglio sicuramente inizierò a leggere qualcosa, poi se mi tira...cmq sono abbastanza reperibili i libri che hai citato tu o devo mettermi a litigare di nuovo col mio libraio? ^^
    Adesso considera questi quà davanti. Hanno preoccupazioni, contano i chilometri, pensano a dove dovranno dormire questa notte... e in tutti i casi ci arriveranno lo stesso, capisci. Però hanno bisogno di preoccuparsi e ingannare il tempo con necessità fasulle o di altro genere, le loro anime puramente ansiose e piagniucolose non saranno in pace finche non riusciranno ad agganciarsi a una preoccupazione affermata...
    http://immaginiriflesse.splinder.com/

  15. #15
    Old times rock and roll! L'avatar di dirkpitt
    Registrato il
    04-03
    Località
    Gilead, Medio-Mondo.
    Messaggi
    9.998
    LAGUNA400

    Grazie del consiglio sicuramente inizierò a leggere qualcosa, poi se mi tira...cmq sono abbastanza reperibili i libri che hai citato tu o devo mettermi a litigare di nuovo col mio libraio? ^^
    Quelli dei cicli di Chtulhu sono abbastanza recenti.Le raccolte in ordine cronologico non saprei,io ho una delle prime edizioni,non so se e come le hanno ristampate.
    "Il pistolero si destò da un sogno confuso dominato da un'unica immagine, quella del Mazzo di Tarocchi con il quale l'uomo in nero gli aveva predetto (non si sa quanto onestamente) l'amaro destino. Affoga, pistolero, gli diceva l'uomo in nero, e nessuno gli getta una cima. Il giovane Jake. Ma non era un incubo. Era un bel sogno. Era bello perché era lui ad annegare, quindi non era affatto Roland, bensì Jake e questo gli era di consolazione perché sarebbe stato mille volte meglio annegare come Jake che vivere nei panni di se stesso uomo che, nel nome di un gelido sogno, aveva tradito un bambino che in lui aveva riposto tutta la sua fiducia."

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •