• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Europa a 25

Cambio titolo
  1. #1
    Old Member L'avatar di Nagdorf
    Registrato il
    10-02
    LocalitÓ
    Padova
    Messaggi
    922

    Europa a 25

    Da quindici a 25. In un colpo solo l'Unione europea dal 1░ maggio aumenta di due terzi i Paesi aderenti. Entrano a far parte della grande famiglia europea pi¨ di 74 milioni di persone, per oltre la metÓ concentrate in Polonia. Con le elezioni europee del 13 giugno gli eurodeputati passano da 626 a 682. Al di lÓ dei numeri, Ŕ il significato politico il vero movente del quinto allargamento della storia dell'Ue. Per la prima volta entrano alcune nazioni che appartenevano all'ex mondo comunista, sia del blocco sovietico che dell'ex Jugoslavia.

    LA SCOMMESSA - Nessuno nasconde che l'estensione a est sia un po' una scommessa in questa fase storica. Alcuni Paesi sono indipendenti solo da pochi anni (Estonia, Lettonia e Lituania dal 1991), la Slovenia si Ŕ staccata dal resto della Jugoslavia sempre nel '91, Rep. Ceca e Slovacchia si sono separate consensualmente il 1░ gennaio 1993, Cipro Ŕ tuttora divisa in due, con la parte nord occupata dall'esercito turco e un referendum ha appena rifiutato l'ipotesi di riunificazione messa a punto dall'Onu e dall'Ue, otto nazioni su dieci (eccetto Malta e Cipro) hanno sistemi democratici consolidati da poco tempo e hanno al loro interno forti spinte nazionalistiche e anti-europee (Polonia). Le tre nazioni baltiche inoltre devono fare i conti con una forte minoranza russa, che in alcuni casi (Lettonia) sfiora il 40%.
    Nonostante tutto ci˛ e le disparitÓ economiche tra quasi tutti i nuovi componenti dell'Ue e quelli che giÓ la compongono, l'allargamento Ŕ stato approvato dai Quindici e ratificato lo scorso anno da referendum popolari che si sono tenuti in nove dei dieci candidati (eccetto Cipro), nei quali i sý hanno prevalso con nette maggioranze.



    PRO E CONTRO - L'uscita definitiva dall'orbita comunista e l'entrata nel consenso delle nazioni democratiche europee, l'allargamento dei mercati, la possibilitÓ di aiuti alle economie dell'est europeo meno sviluppate, sono state le principali motivazioni che hanno spinto verso l'estensione a oriente delle frontiere dell'Ue. Proprio le frontiere costituiscono la pi¨ importante obiezione. I dieci nuovi Paesi per ora non entreranno nel trattato di Schengen, quindi le frontiere fisiche resteranno. Molte nazioni (Germania in testa) temono che la porositÓ delle dogane polacche, slovacche e baltiche provochi un afflusso di clandestini da Russia, Bielorussia e Ucraina. Oltre che un travaso di cittadini della Nuova Europa nelle nazioni pi¨ ricche occidentali. Secondo alcuni studi pare che, invece, nel secondo caso si tratti di timori infondati, con movimenti inferiori all'1% di persone in etÓ lavorativa. Comunque Germania e Austria hanno imposto un periodo di transizione (due anni pi¨ eventualmente altri cinque) prima della libera circolazione dei nuovi cittadini europei tra i Quindici.

    EURO E PREZZI - Al momento i dieci nuovi Paesi non adotteranno l'euro, molti per˛ sono in lista di attesa. Alcune nazioni comunque temono un forte aumento dei prezzi dopo l'ingresso nell'Ue e in alcuni casi si stanno registrando accaparramenti di prodotti alimentari e di prima necessitÓ. Il dato Ŕ emerso da un'inchiesta condotta dall'agenzia di stampa tedesca Dpa. Nella Repubblica ceca la gente fa provviste di riso e zucchero. Anche in Lituania, Lettonia e Estonia la popolazione fa incetta di sale, farina e zucchero. Grandi acquisti di zucchero si registrano anche in Polonia. Tutto tranquillo invece in Ungheria e Slovenia, mentre a Malta la gente si aspetta una riduzione dei prezzi in quanto per certi prodotti verrÓ abolito il dazio doganale.

    Paolo Virtuani (da Corriere.it)

    Cipro
    Superficie: 9.251 kmq (5.896 la parte greca)
    Popolazione: 920 mila (720 mila nella parte greca)
    Capitale: Nicosia
    Reddito pro capite: 15 mila euro
    Eurodeputati: 6
    Sistema politico: repubblica presidenziale

    Estonia
    Superficie: 45.227 kmq
    Popolazione: 1,36 milioni
    Capitale: Tallin
    Reddito pro capite: 5.075 euro
    Eurodeputati: 6
    Sistema politico: repubblica parlamentare

    Lettonia
    Superficie: 64.610 kmq
    Popolazione: 2.352.000
    Capitale: Riga
    Reddito pro capite: 3.815 euro
    Eurodeputati: 8
    Sistema politico: repubblica parlamentare

    Lituania
    Superficie: 65.300 kmq
    Popolazione: 3.480.000
    Capitale: Vilnius
    Reddito pro-capite: 4.220 euro
    Eurodeputati: 12
    Sistema politico: repubblica parlamentare

    Malta
    Superficie: 316 kmq
    Popolazione: 400 mila
    Capitale: La Valletta
    Reddito pro capite: 10.250 euro
    Eurodeputati: 5
    Sistema politico: repubblica parlamentare

    Polonia
    Superficie: 312.685 kmq
    Popolazione: 38,6 milioni
    Capitale: Varsavia
    Reddito pro capite: 5.300 euro
    Eurodeputati: 50
    Sistema politico: repubblica parlamentare

    Rep. Ceca
    Superficie: 78.866 kmq
    Popolazione: 10,3 milioni
    Capitale: Praga
    Reddito pro capite: 7.670 euro
    Eurodeputati: 20
    Sistema politico: repubblica parlamentare

    Slovacchia
    Superficie: 49.035 kmq
    Popolazione: 5,4 milioni
    Capitale: Bratislava
    Reddito pro capite: 4.760 euro
    Eurodeputati: 13
    Sistema poltiico: repubblica parlamentare

    Slovenia
    Superficie: 20.273 kmq
    Popolazione: 2 milioni
    Capitale: Lubiana
    Reddito pro capite: 11.650 euro
    Eurodeputati: 7
    Sistema politico: repubblica parlamentare

    Ungheria
    Superficie: 93.030 kmq
    Popolazione: 10,1 milioni
    Capitale: Budapest
    Reddito pro capite: 6.820 euro
    Eurodeputati: 20
    Sistema politico: repubblica parlamentare







    (Fonti ed articolo: www.corriere.it )



    Per altri approfondimenti: http://www.corriere.it/openxlink.sht.../index_it.html
    Ultima modifica di Nagdorf; 1-05-2004 alle 09:29:12

    Quit Msg: Sono fin troppo consapevole del fatto che si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso

  2. #2
    Old Member L'avatar di Nagdorf
    Registrato il
    10-02
    LocalitÓ
    Padova
    Messaggi
    922
    BERLINO - Molte le feste in programma per l'entrata di dieci nuovi Paesi nell'Unione europea. Ma anche alcune domande. Per esempio: dov'Ŕ il centro geografico esatto della nuova Europa a 25? Una settimana fa l'Istituto nazionale di geografia francese (IGN) avevano rivelato che il nuovo centro della Ue cambiava dalla localitÓ belga di Viroinval a Kleinmaischeid, un paesino di circa 1.300 abitanti della Renania-Palatinato (in Germania), a una ventina di km da Coblenza. Ma ue giorni fa specialisti ungheresi hanno annunciato che in realtÓ il nuovo centro geografico della Ue a 25 si trova a Golzow, nel Brandeburgo (est della Germania), localitÓ di 1.500 abitanti a una sessantina di km a sud-ovest di Berlino.

    MANIFESTAZIONI - La presidenza irlandese di turno dell'Ue ha promosso per sabato una solenne celebrazione a Dublino con la presenza dei capi di Stato e di governo dei 25. Sempre Dublino Ŕ stata attraversata venerdý pomeriggio da una manifestazione di mille persone contro l'Unione europea e a favore źdi un'Europa alternativa╗ che metta źal primo posto i cittadini e non i profitti╗.
    Il suono della antica campana źSigismondo╗, la stessa che suon˛ il 16 ottobre 1978 per l'elezione a Papa di Karol Wojtyla, ha dato inizio venerdý sera dal castello reale di Wawel a Cracovia i festeggiamenti per l'adesione della Polonia. Nel Paese sono in programma 400 appuntamenti. A Varsavia a mezzanotte il presidente Aleksander Kwasniewsk issa la bandiera europea. A Bezledy, alla frontiera con la regione russa di Kaliningrad, saranno scoperte le targhe che segnalano che qui inizia il territorio dell'Ue. A Budapest venerdý a mezzogiorno una campagna a forma di fiore ha fatto sentire i suoi ritocchi dal quartiere storico del castello, di fronte al palazzo presidenziale. A il premier Medgyessy capovolge la gigantesca clessidra di 8 metri per cominciare a segnare il tempo dell'Ungheria nell'Ue. In una stazione degli autobus vengono accumulati gli oggetti che gli ungheresi non vogliono portare nella nuova era: per esmpio i vecchi apparecchi televisivi sovietici.



    (http://www.corriere.it)



    Personalmente, le feste mi hanno impressionato particolarmente, si vede che hanno un senso dell'Europa migliore -o pi¨ illuso- del nostro
    Ultima modifica di Nagdorf; 1-05-2004 alle 18:34:56

    Quit Msg: Sono fin troppo consapevole del fatto che si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso

  3. #3
    Guardian (R)Esitente L'avatar di Il¨vatar85
    Registrato il
    10-02
    LocalitÓ
    Unione Europea
    Messaggi
    19.797
    Personalmente mi sento pi¨ europeo

    Moderazione in rosso e grassetto. Chiarimenti in privato.
    öEsisteva Eru, lĺUno, che in Arda Ŕ chiamato Il¨vatar; ed egli cre˛ per primi gli Ainur, i Santi, rampolli del suo pensiero, ed essi erano con lui prima che ogni altro fosse creato."
    Prologo de "Il Silmarillion" di J.R.R.Tolkien.
    My PCs Configuration - Il mio Blog
    C'hanno insegnato la meraviglia verso la gente che ruba il pane
    ora sappiamo che Ŕ un delitto il non rubare quando si ha fame
    ora sappiamo che Ŕ un delitto il non rubare quando si ha fame.
    Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti
    per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti.

  4. #4
    Old Member L'avatar di Nagdorf
    Registrato il
    10-02
    LocalitÓ
    Padova
    Messaggi
    922
    Citazione Il¨vatar85
    Personalmente mi sento pi¨ europeo
    Noi non abbiamo fatto la festa non appena entrati in Europa -anche perchŔ l'abbiamo formata-, significa che per loro entrare Ŕ un ottimo passo avanti.

    E su questo forse si pu˛ discutere

    Quit Msg: Sono fin troppo consapevole del fatto che si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso

  5. #5
    Daimadoshi L'avatar di matoriv
    Registrato il
    11-03
    LocalitÓ
    praticamente Genova
    Messaggi
    1.644
    Si questo Ŕ vero noi abbiamo trovato la pappa pronta per cosý dire, certo che c'Ŕ chi avrÓ sudato per noi anche in Italia. Io sono orgogliosissimo di essere nell'UE ma posso solo immaginare il sollievo che provano coloro che per hanno dovuto subire a testa bassa il dominio comunista ed ora hanno in mano il "potere" che gli permette di non vivere nella paura che questo possa riaccadere (perchŔ si dica quel che si dica ma l'UE Ŕ una sicurezza!)

    In una stazione degli autobus vengono accumulati gli oggetti che gli ungheresi non vogliono portare nella nuova era: per esmpio i vecchi apparecchi televisivi sovietici.
    questa frase mi ha particolarmente toccato e se prima avevo dei dubbi sullandamento economico dell'europa a 25 ora penso solo a quanto il mio problema possa essere piccolo in confronto al loro sollievo

    grazie dell'articolo Nagdorf!

  6. #6
    Verso il domani L'avatar di Luck134
    Registrato il
    10-02
    LocalitÓ
    Genova
    Messaggi
    14.768
    Secondo me l'europa a 25 Ŕ un bene, e ancora devono entrarne altri di paesi (ad esempio i paesi della ex-jugoslavia, la romania ecc..). L'importante Ŕ che non entrino: Russia (per la maggior parte asiatica), Turchia (per la maggior parte araba) e Israele (Ŕ giÓ difficile definirlo stato, figuriamoci europeo).

  7. #7
    Utente Tostapane L'avatar di WarriorXP
    Registrato il
    10-02
    LocalitÓ
    MI C.le - LE
    Messaggi
    23.429
    Citazione Nagdorf

    (http://www.corriere.it)



    Personalmente, le feste mi hanno impressionato particolarmente, si vede che hanno un senso dell'Europa migliore -o pi¨ illuso- del nostro
    Uh, belle 'ste europeine

    Ma come si fa ad individuare con precisioe il centro europeo?

  8. #8
    Old Member L'avatar di Nagdorf
    Registrato il
    10-02
    LocalitÓ
    Padova
    Messaggi
    922
    Penso che il centro dell'Europa sia la perfetta intersezione di tutte le direttrici che partono da ogni angolo geografico dell'Europa; essendosi estesa verso Est, anche il nuovo punto Ŕ verso est. Ma Ŕ solo una supposizione

    Quit Msg: Sono fin troppo consapevole del fatto che si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso

  9. #9
    Geronimo L'avatar di G-Bass
    Registrato il
    01-04
    LocalitÓ
    MI
    Messaggi
    23.790
    Dopo tutto quello che hanno dovuto subire sotto il regime comunsita sono molto contento per loro.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •