• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Fist of the North Star

Cambio titolo
  1. #1
    Il fantastico KJ L'avatar di KaJu
    Registrato il
    10-02
    Località
    ?
    Messaggi
    1.642

    Fist of the North Star

    Ossia: per quanto brutto possa essere questo film il mito di Kenshiro resta intatto. E questo film è veramente brutto, credetemi. Non solo perché ci sono cose che funzionano benissimo in un fumetto, o cartone animato, e risultano assolutamente stupide in un ?live-action movie?, ma perché la realizzazione tecnica è squallida. D?altronde appena mi sono reso conto di dove avevo già visto il nome del regista Tony Randel ho capito che non andavo incontro a nulla di buono.



    Randel aveva diretto uno dei peggiori film della serie ?Amityville?, che già è una delle peggiori della storia del cinema horror, e ?Hellraiser II?, il peggiore della serie. Qui era praticamente impossibile produrre il peggior film tratto da un fumetto, perché ci sono ?opere? difficilmente superabili (il film del ?Punitore? con Dolph Lundgren, ad esempio), ma Randel c?è andato paurosamente vicino. Per quanto possa essere poco dotato la cosa peggiore, qui, è che dimostra pienamente quello che è: un regista da horror di serie B. In questo film manca soprattutto l?ironia del fumetto, oltre che la solidità dell?insieme. Anche se il fumetto era in bianco e nero, noi abbiamo davanti agli occhi il cartone animato, colorato, luminoso e divertente. La differenza non ci deve sorprendere, dato che il co-sceneggiatore (insieme allo stesso Randel) è Peter Atkins, responsabile di ?Hellraiser? 2 e 3. Questa loro creazione, a giudicare dalla monocromia e dalla polverosità della scena, sembra voler essere una rivisitazione di ?Mad Max? più che una versione di ?Hokuto no Ken?, ma fallisce miseramente anche in questo.



    Il film ripercorre i primi 10 capitoli del fumetto (la lotta tra Ken e Shinn per Julia), ma la storia è talmente semplificata da risultare stravolta, e anche se ci sono elementi presi pari pari dal fumetto (la storia dei semi di riso, ad esempio; il flashback su come Shinn abbia fatto le 7 cicatrici a Ken è identico al fumetto) non c?è una sola scena a livello di quelle del capolavoro di Bronson e Tetsuo Hara. Si comincia con la voce di Ryuken (il grande Malcolm McDowell) che racconta di come, dopo la guerra, la Croce del Sud prese il potere, instaurando un clima di terrore e morte. Ken il predestinato rifiutava il proprio compito, vagando solitario nel deserto. Quando un gruppo di bikers della Croce del Sud (comandati da Chris Penn) assale un paesello (in cui vivono Burt e Lynn) Ken capisce che è venuto il momento di combattere Shinn, liberare Julia e vendicare la morte di Ryuken.

    La raffigurazione del mondo di Hokuto è quello che sicuramente resta più impresso nella mente dello spettatore. Il colore predominante è il marrone sabbia, con un po? di grigio qua e là. E questo non aiuta di certo, perché l?atmosfera generale risulta troppo triste, troppo apocalittica per poter essere paragonata a quella che ci ricordiamo. Certo, in effetti questa è una ambientazione apocalittica, in fondo la storia si svolge dopo una guerra mondiale che ha distrutto il mondo, ma se vi ricordate la voce fuori campo dell?inizio del cartone animato diceva ?...Ma la razza umana era sopravvissuta?, e questo bastava a rendere meno oppressiva la situazione. Qui invece la voce di Ryuken ci avvisa che il Caos regna sovrano, ma questa non è la cosa peggiore: i malvagi (la Croce del Sud) comandano ed il salvatore del mondo si fa allegramente gli affari suoi, al maestro dei buoni il capo dei cattivi spara (!) nella prima scena, e un temporale di piogge acide spaventa un gruppo di sfigati. Effettivamente il fumetto è più ?scuro? del cartone animato ma Ken, anche se all?inizio cercava di evitare il proprio destino, aveva uno spessore morale da cui quello del film è lontano anni luce. Quando si ambienta un film in una situazione del genere le scenografie rivestono sempre grande importanza, ma quelle create qui da Clark Hunter sono talmente finte da sembrare... finte. La torre di Shinn sembra una versione dell?Empire State Building costruita da un malato di mente, e le poche cose che si vedono del villaggio di Paradise Valley sembrano proprio essere sagome bidimensionali.



    Era difficile trovare degli attori che potessero realmente incarnare i personaggi creati di Bronson, ma qui in certi casi si è esagerato. Va benissimo Malcolm McDowell nel ruolo del maestro dell?Orsa maggiore, si può soprassedere sul fatto che Lynn sia cieca invece che muta e Shinn bruno invece che biondo (ma Costas Mandylor, che lo interpreta, è espressivo quanto Dolph Lundgren), ma vedere Burt ridotto un giapponese con i capelli ossigenati è davvero insopportabile! Secondo me i problemi maggiori in fase di casting li avrebbe potuti dare la parte di Julia. Julia è un personaggio spinoso, dev?essere una ragazza splendida, quasi eterea, perché porta due uomini a dichiararsi guerra e a combattersi nonostante sappiano che la loro lotta potrebbe avere effetti tremendi su tutto il mondo. Julia è una specie di Elena di ***** dell?era moderna, quindi dovrebbe anche avere lo stesso appeal di quella che è considerata la donna più bella dei suoi tempi. Per quanto ammetta di non subire molto il fascino orientale sono sicuro che se aveste visto il film mi dareste ragione: Isako Washio non avrebbe il ?potere? di muovere due bambini, altro che spingere due uomini in guerra! La bella Julie Condra di ?Crying Freeman? sarebbe andata senz?altro meglio. Infine Ken. Non avevo mai sentito nominare Gary Daniels prima, ma mi sembra che dal punto di vista fisico possa andare. La somiglianza non è travolgente, ma riesce ad incarnare bene il personaggio, l?alone mistico che si porta dietro, anche se non sa assolutamente recitare e la regia non lo aiuta di certo. Di muscoli ne ha abbastanza, ma non troppi da perdere mobilità, tipo Schwarzenegger.



    Come ho scritto all?inizio, ci sono cose che funzionano in un fumetto ma risultano ridicole in un film, quindi ogni volta che si produce la riduzione cinematografica di una storia nata per un altro media bisogna adattarla. Il punto è: l?adattamento è fatto bene o male? Allora, ho detto che la storia è eccessivamente semplificata e che i personaggi assomigliano poco, fisicamente, a quelli originali, ma a parte l?atmosfera ci sono altre differenze? Beh, niente di eccessivo, se si esclude l?uso di armi da fuoco da parte dei ?cattivi?, che risulta irritante, e il finale: Ken uccide Shinn e si ricongiunge a Julia sul trono del mondo! ABBASSO L?HAPPY ENDING! A quel punto del fumetto Julia è data per morta, e lo resta fino al capitolo 101, ma anche alla fine della prima serie la vediamo allontanarsi insieme a Ken per vivere accanto a lui i pochi mesi che la sua incurabile malattia le concederà. Julia doveva restare morta anche nel film! Già non risulta plausibile tutta la storia in funzione di questa Julia, ma per quale motivo bisognava per forza farli ricongiungere? Mah...



    Ken è essenzialmente un combattente di arti marziali, nonostante la scuola di Hokuto sia un po? diversa dal normale Karatè, quindi le scene di lotta sarebbero dovute essere abbastanza importanti, nell?economia del film. Invece i combattimenti sono pochi e pure brutti. Una di quelle cose che in un film sono ridicole è il modo in cui Ken combatte. Se il film fosse stato meno serioso avremmo potuto accettare di vedere un uomo che si ritrova la mascella notevolmente fuori posto dopo un calcio, o la testa che gli si gonfia a dismisura, fino ad esplodere, ma in questo film sembrano fuori posto. La cosa peggiore, poi, è il ?Sacro Colpo dei Cento Pugni Devastanti di Hokuto?. Sia chiaro, nessuno qui dice il nome delle tecniche, e nessuno nomina i mitici ?Tsubo?, ma il colpo è quello. Ora: immaginatevi un tizio alto un paio di metri ed un altro, più piccolo di almeno 20 centimetri, che gli sfiora il petto con dei leggeri buffetti, poi, d?un tratto si volta e se ne va e la testa del gigante esplode. Roba da cartone animato. Appunto. Se ci aggiungiamo il fatto che tutta la scena è stata ripresa come peggio non si potesse potete ben capire che il risultato sia disgustoso. Persino il momento in cui Ken si volta e pronuncia la sua mitica frase, ?Sei già morto!?, non riesce a suscitare particolari emozioni. Il combattimento finale tra Kenshiro e Shinn, poi, rivaleggia in bruttezza con uno qualunque de ?Il ragazzo dal kimono d?oro?. E pensare che con una solida storia, un personaggio interessante ed una buona realizzazione tecnica anche David Carradine era sembrato essere un maestro d?arti marziali nel bel telefilm ?Kung-Fu?, qualche annetto fa.



    Ma ci sarà pure qualcosa di buono in questo film, no? In effetti devo dire che la prima scena non è male, più per quello che si sente che per quello che si vede, però. Il tema musicale dei titoli di testa, composto da Christopher L. Stone, non è niente male, ma sembra qualcosa di già sentito, forse assomiglia a quello di ?Speed?. Comunque vediamo un villaggio desolato e spazzato dal vento, mentre la voce di Ryuken ci aiuta ad entrare benissimo nell?atmosfera post-atomica: ?Tutti gli avvisi erano sensati. Tutte le predizioni si sono avverate. Il Caos regna! Ma questa non è la cosa peggiore. Ciò che una volta era l?insegna di una onorabile scuola d?arti marziali, la Croce del Sud, è ora il temuto simbolo di un nuovo sovrano. L?Orsa Maggiore [North Star, in inglese], simbolo dell?unica altra scuola sopravvissuta, è l?unica speranza della libertà. Oh Kenshiro, figlio mio, capisco la tua rabbia, conosco il tuo conflitto interiore. Come puoi vagare nel deserto quando il mondo attende che tu combatta l?oppressore? Come puoi fuggire il tuo destino??. Poi ci viene mostrato il momento della morte di Ryuken, da parte di Shinn. ?Non insultarmi, Shinn. Fammi almeno vedere il tuo viso? - ?Immagino che la mia missione ti sia altrettanto chiara che la mia identità, vecchio? - ?Si, ma io sono il Simbolo dell?Orsa Maggiore e tu sei un Maestro della Croce del Sud...? - ?Io sono il Maestro della Croce del Sud!? - ?Orsa Maggiore e Croce del Sud non devono mai combattere. Questo è l?insegnamento? - ?Questo non è un combattimento, è un?esecuzione!?.
    BANG!
    E poi Ryuken torna a narrarci la situazione: ?Nel giro di un anno la Croce del Sud era diventata la forza più potente del nuovo mondo, rinforzata da un esercito irregolare, i Crossmen. Dall?alto del suo trono Lord Shinn osserva la città, sognando il suo impero. 200 Miglia più a Nord gli abitanti di Paradise Valley scavano le rovine di un mondo distrutto alla ricerca di cibo e tentando di proteggere il loro bene più prezioso: l?acqua?. Forse come introduzione è un po? troppo lunga (più di 10 minuti), ma è sicuramente la cosa migliore di tutto il film. Troppo poco per il mito di Ken.

  2. #2
    drogato di WoW L'avatar di dash
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    3.681
    Citazione KaJu

    ma sembra ascanio del gf....

  3. #3
    KJ
    Registrato il
    06-03
    Località
    __________
    Messaggi
    1.683
    Potevi mettere direttamente il link, ha ha ha!!

    http://www.cinefile.biz/ken.htm
    [MOVE]1- Si può indurre il popolo a seguire una causa, ma non far sì che la capisca. 2- La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta. 3- Solo i grandi sapienti ed i grandi ignoranti sono immutabili. 4- Chi conosce il territorio ha le maggiori possibilità di vittoria in battaglia(KJ). 5- Dovunque tu vada, vacci con il tuo cuore. 6- Arrendersi è il più grande vantaggio che si può dare al nemico. 7- Non conta il colore del gatto, conta che acchiappi il topo.[/MOVE]

  4. #4
    hunting the green october L'avatar di Kakashi
    Registrato il
    09-03
    Località
    South Philly
    Messaggi
    8.116
    A me piace
    "Sometimes, comics are improvisation. Or I should say: sometimes, the best parts of comics are improvised."

  5. #5
    Bannato L'avatar di Medioman
    Registrato il
    10-02
    Località
    Red Light District
    Messaggi
    18.432
    Devo ancora vederlo

  6. #6
    Il fantastico KJ L'avatar di KaJu
    Registrato il
    10-02
    Località
    ?
    Messaggi
    1.642
    L'ho visto....mamma mia che schifo, speriamo che il film di Kyashan e quello di DevilMan non centrino un chaoz con questo!!


    Racconto solo l'inizio: Shin va da Ryuken e lo ammazza sparandogli con una pistola!! Ma dove? Ma vergognatevi!! Ryuken era un grande, aveva messo in ginocchio lo stesso Raoul, si lascia ammazzare da Shin (che poi cosa ***** centra con il maestro di Kenshiro?) da una semplice pistola?
    Ultima modifica di KaJu; 11-05-2004 alle 00:06:08

  7. #7
    Bannato L'avatar di Medioman
    Registrato il
    10-02
    Località
    Red Light District
    Messaggi
    18.432
    faccio notare ke Ryuken è Malcom McDowell

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •