• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 22

Discussione: Tristezza infinita

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Darrosquall
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messina
    Messaggi
    332

    Tristezza infinita

    Vi voglio raccontare di come sia bruttissima la situazione italiana per quel che concerne la lettura. Un paio di settimane fa ero a scuola dove ci auto gestivamo... Ognuno faceva quel che voleva,chi giocava a carte,chi parlava di sport. Odio fare tutte e due le cose(lo so,non sono molto socievole),e quindi mi sono portato un libro che avevo iniziato a casa e che non avevo avuto tempo di leggere. Il libro era "Il diario della rivoluzione cubana" di Ernesto Che Guevara. Passano un paio di minuti e leggo tenendomi lontano dalla massa. Passo inosservato,quando una ragazza che si baciava col suo ragazzo scoppia a ridere istericamente. Io prendo parola e chiedo:"Che succede?". Lei continua a guardarmi ridendo. "Marco,ma che stai facendo?Leggi un libro?Ah ah ah ah ah" qualcuno si volta e mi guarda incuriosito. No,non sono un animale raro con qualche parte del corpo strana,avevo solo un libro in mano. Si avvicina qualche compagno e dice:"Marco,ma che leggi?E' tempo perso... L'unico libro che ho iniziato a leggere,mi sono bloccato dopo 20 pagine. Vediamo che stai leggendo?Diario della rivoluzione cubana?Sono 200 pagine???Ma come fai a leggerlo di quanto è lungo?"... In questi casi la maggior risposta è il silenzio,ignorare certi elementi. La giornata prosegue,e si avvicinano semplici "curiosi".
    Da questo spunto colgo l'occasione per far vedere quanto è drammatica la situazione italiana. Questo forum è praticamente immobile rispetto agli altri,visto lo scarso interesse che c'è verso i libri. Ma è così tanto brutto sognare leggendo Brooks e Tolkien?Ma è davvero tempo perso?
    Nella vita ho sempre pensato che se uno litiga con 40 persone,forse è quell'individuo ad avere torto. La vita quotidiana mi smentisce....
    Insofferenza
    Xfire: darrosquall
    Steam: Darrosquall

  2. #2
    Utente L'avatar di DirkTheDaring
    Registrato il
    11-02
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    343
    Forse non sono la persona più adatta a risponderti perchè non ho letto molti libri...
    Però mi rendo conto della situazione...
    Travolto dall'ondata di successo del signore degli anelli, ho cominciato anche io a leggere il libro.
    Passando molto tempo al lavoro, non mi rimane molto tempo, ma è ormai un mese che passo un'ora prima di addormentarmi nella terra di mezzo insieme a Frodo e tutti gli altri...
    Mi sto rendendo conto che mi ero perso un capolavoro assoluto...
    Probabilmente ci metterò ancora parecchio a firlo, sono circa a metà delle 2 torri, ma adesso ho veramente voglia di leggere e trovo che sia stupendo poter sognare ad occhi aperti leggendo...

    Come si dice... meglio tardi che mai!

    Saluti a tutti!
    Prima o poi troverò una firma che mi piace...

  3. #3
    Oggettivista L'avatar di space king
    Registrato il
    10-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.359
    E' vero, ma devi capire anche la situazione degli altri. Chi si sta divertendo in maniera eurofirca non può comprendere il valore del "divertimento" con un libro, anche se è una persona che ama la lettura.Hai detto bene, basta ignorarli. Forse il problema risiede nel fatto della poca comunicazione in materia di libri, e sul fatto che questo forum stia languendo miseramente. E sicuramente su questo hai ragione: ma credo che basti incotrare le persone giusti coi giusti interessi, e anche una sola di quelle potrà darti ciò che nessuno ti potrà mai dare: la cultura del leggere.
    Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta,
    non donna di provincie ma bordello! (VI Purgatorio)

    Di rider finirai pria dell'aurora!


  4. #4
    Utente L'avatar di Jaheira
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    889
    E' vero, questa è una situazione diffusa, ma io non la riferirei solo agli italiani. Non siamo i soli ad essere così "ignoranti", anche se questo non mi consola...
    Vorrei però spezzare una lancia in favore di noi stessi. E' vero che sono molti "i non lettori", ma devo dire che nella mia vita, fino ad ora, ho incontrato molte persone, adulti, bambini ed adolescenti che amano leggere e sanno trovare in questo interesse il divertimento che i tuoi amici hanno disprezzato. Non siamo così pessimisti, dai...
    "Io non mi sono mai sognato di contestare alla Chiesa il suo diritto a restare fedele a se stessa, cioè ai comandamenti che le vengono dalla Dottrina. […] Ma ch'essa pretenda d'imporre questo comandamento anche a me che non ho la fortuna (e la prego di fare attenzione alle mie parole: dico e ripeto: non ho la fortuna) di essere un credente, cercando in ogni modo e attraverso tutte le influenze di cui dispone di travasarlo nella legge civile, in modo che diventi obbligatorio anche per noi non credenti, le sembra giusto? A me, no. […] Finché essa opera e si appella alla Legge Divina, è libera di dire e di fare ciò che vuole. Ma quando cerca d'influenzare la Legge civile, commette un abuso perché toglie al cittadino una scelta che gli appartiene." Indro Montanelli

  5. #5
    Utentente
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    21.598
    Cosa devo dirti, non sanno cosa si perdono...

  6. #6
    Utente L'avatar di Jaheira
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    889
    Inviato da falk
    Cosa devo dirti, non sanno cosa si perdono...
    ...Non sei tu quello che dice di essere troppo cresciuto per leggere alcuni libri...?
    "Io non mi sono mai sognato di contestare alla Chiesa il suo diritto a restare fedele a se stessa, cioè ai comandamenti che le vengono dalla Dottrina. […] Ma ch'essa pretenda d'imporre questo comandamento anche a me che non ho la fortuna (e la prego di fare attenzione alle mie parole: dico e ripeto: non ho la fortuna) di essere un credente, cercando in ogni modo e attraverso tutte le influenze di cui dispone di travasarlo nella legge civile, in modo che diventi obbligatorio anche per noi non credenti, le sembra giusto? A me, no. […] Finché essa opera e si appella alla Legge Divina, è libera di dire e di fare ciò che vuole. Ma quando cerca d'influenzare la Legge civile, commette un abuso perché toglie al cittadino una scelta che gli appartiene." Indro Montanelli

  7. #7
    Utente L'avatar di Darrosquall
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messina
    Messaggi
    332
    Voi dite:non sanno cosa si perdono,quindi lasciali stare. Ma se la lettura non coinvolge più la massa,arriverà il giorno in cui non esisteranno più i libri scritti e gli dovremo leggere su schermo. A me fa paura il pensiero di leggere l'ultimo di Brooks sul mio PC
    Xfire: darrosquall
    Steam: Darrosquall

  8. #8
    In game dal 1989.. L'avatar di Conte Wolfers
    Registrato il
    10-02
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    39.159
    il rpoble e' ke nessuno li ha abituati al piacere della lettura..quindi ritengono perso il tempo dedicato ad essa.stolti!

  9. #9
    tiotelmale L'avatar di supervegeta
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    2.287
    direi che la scuola (almeno in molti casi) non abitua i ragazzi a leggere nel senso che molte volte vengono imposti libri (aldila' dei testi scolastici)o poco interessanti o magari senza il giusto incitamento a leggerli per la propria cultura piuttosto che per un obbligo

  10. #10
    LiMiT bReAk L'avatar di Luke Skywalker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Como
    Messaggi
    6.492
    Bè, mio caro Darrosquall, fortunatamente nella mia scuola non accadono mai cose simili. Vado in un liceo classico, per cui leggere piace più o meno a tutti (certo, gli ignoranti ci sono sempre, ma raramente capita che qualcuno ti prenda in giro perchè stai leggendo un libro).
    Tu comunque devi fregartene degli altri e andare avanti a leggere se ti piace farlo.

  11. #11
    Inno alla gioia L'avatar di IL CONTE
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    23.307
    Inviato da Luke Skywalker
    Bè, mio caro Darrosquall, fortunatamente nella mia scuola non accadono mai cose simili. Vado in un liceo classico, per cui leggere piace più o meno a tutti (certo, gli ignoranti ci sono sempre, ma raramente capita che qualcuno ti prenda in giro perchè stai leggendo un libro).
    Tu comunque devi fregartene degli altri e andare avanti a leggere se ti piace farlo.
    Quoto, leggi più che puoi!!!!


    ti consiglio di leggere "una storia italiana"

  12. #12
    Utente L'avatar di Darrosquall
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messina
    Messaggi
    332
    Inviato da IL CONTE
    Quoto, leggi più che puoi!!!!


    ti consiglio di leggere "una storia italiana"
    Una storia italiana?
    Io ti consiglio di leggere il diario della rivoluzione cubana scritto da Ernesto "Che" Guevara
    Xfire: darrosquall
    Steam: Darrosquall

  13. #13
    Inuyasha L'avatar di Nicolas WolfWood
    Registrato il
    10-02
    Località
    Castelli romani
    Messaggi
    1.802
    Se ami la lettura ,leggi ! Leggere e' un esperienza meravigliosa ,ma non ti illudere purtroppo la lettura sara' sempre per una nicchia ,io stesso dovrei trovare il tempo di leggere di piu' (ora sto riscoprendo l'Iliade) .Leggi per te stesso ,ma nessuno e' mai riuscito a cambiare il mondo ,va avanti cosi' seguendo mode e lughi comuni da sempre ; puoi cambiare il tuo ruolo ,questo si ,ma pensare che un giorno tutti abbiano il piacere di parlre di letteratura ,o di arte in genere e' solo utopia

  14. #14
    Utente L'avatar di Darrosquall
    Registrato il
    10-02
    Località
    Messina
    Messaggi
    332
    Inviato da Nicolas WolfWood
    Se ami la lettura ,leggi ! Leggere e' un esperienza meravigliosa ,ma non ti illudere purtroppo la lettura sara' sempre per una nicchia ,io stesso dovrei trovare il tempo di leggere di piu' (ora sto riscoprendo l'Iliade) .Leggi per te stesso ,ma nessuno e' mai riuscito a cambiare il mondo ,va avanti cosi' seguendo mode e lughi comuni da sempre ; puoi cambiare il tuo ruolo ,questo si ,ma pensare che un giorno tutti abbiano il piacere di parlre di letteratura ,o di arte in genere e' solo utopia
    Sono stato frainteso(odio iniziare con una frase che usa una persona che odio con tutto il mio cuore). Il mio messaggio iniziale voleva essere un esempio su come vanno le cose in italia. Non ci scandalizziamo quindi se in un futuro dovremmo leggere i libri su uno schermo del computer. Visto che la cosa mi preoccupa,io cerco semplicemente di far appassionare persone alla lettura,in quanto le vedo povere di spirito
    Xfire: darrosquall
    Steam: Darrosquall

  15. #15
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    226
    Inviato da Darrosquall
    Non ci scandalizziamo quindi se in un futuro dovremmo leggere i libri su uno schermo del computer
    Nonostante Nicolas abbia ragione dicendo che è un po' una chimera ipotizzare un futuro in cui tutti apprezzino e conoscano il valore della lettura ( pur sempre diramazione dell'arte, ricordiamolo), io qualcosa da obiettare l'avrei. Insomma, sarebbe davvero squallido dover leggere l'Odissea, la Divina Commedia, o il signore degli anelli sulla videata del computer! E in più, secondo me, anche se sarebbe più comodo, il piacere di sfogliare le pagine, di mettere i segnalibri, di sentire col dito quante pagine ti mancano, di annusare l'odore di nuovo e di sentire lo scricchiolio delle pagine, rappresentano un piacere insostituibile, altro che CD!

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •