• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Overclock delle Gpu, Una marcia in piu alle nostre vga

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Rocket
    Registrato il
    03-04
    Localitą
    Termini Imerese (Palermo)
    Messaggi
    5.441

    Messaggio Overclock delle Gpu, Una marcia in piu alle nostre vga

    Per spiegare come overcloccare la nostra vga prima dobbiamo capire cosa č e cosa comporta l'overclock ...

    Cosa e' l'Overclock

    Per Overclock (OC), s'intende generalmente il mandare un componente elettronico (che da ora in poi chiameremo chip), che lavora di default ad una certa frequenza di lavoro, ad una frequenza superiore, onde aumentargli le prestazioni.
    La frequenza di lavoro e' la capacita di compiere un certo numero di operazioni semplici detti cicli (o clocks, da cui "overclock") al secondo; essa si misura in MegaHertz (Mhz), dove, ad un Hertz corrispondono 1000 cicli/s; per cui, ad una frequenza di 1 Mhz, si avranno 1.000.000 di cicli semplici al secondo; a 100 MHz, 100.000.000 di cicli/sec, e cosi' via.

    Detto cosi', sembra semplice: basta aumentare la frequenza di lavoro, e le prestazioni aumenteranno di conseguenza......

    Purtroppo, la cosa ha uno spiacevole risvolto:
    un chip elettronico, per funzionare, utilizza pur sempre corrente elettrica, anche se su componenti miniaturizzati (siamo in un ordine di valori sotto il Micron, ovvero su dimensioni di millionesimi di millimetro), ed essi, pur essendo fatti con materiali molto conducibili (generalmente Alluminio e oro; fra un po' diventera' anche il Rame la normalita'), inducono una "resistenza" al passaggio della corrente anche se questa e' in quantita' irrisoria. Aumentando i cicli di lavoro al secondo, aumentera' anche la quantita' di corrente che transita nel chip, sempre al secondo.

    Questo ha due conseguenze:

    1) Produzione di calore, proporzionale sia alla differenza di potenziale elettrico (Voltaggio) che aumenta la quantita' di corrente che transita sui circuiti per ogni ciclo di lavoro, sia alle volte che che questa cosa si ripete in un secondo (frequenza), e quindi alla resistenza indotta dai circuiti al passaggio della corrente, data dalla dimensione della sezione di passaggio della corrente, e dal tipo di materiale usato (Resistenza).

    2) Elettromigrazione, ovvero un fenomeno nocivo che si innesca qualora la frequenza, il voltaggio e la resistenza siano eccessivi;
    la corrente in una sezione di materiale conducibile, transita attraverso lo scambio di elettroni da un'atomo all'altro; questo porta inevitabilmente ad una modificazione nel tempo della struttura degli atomi sottoposti a tale fenomeno (ovvero gli elettroni non vengono sostituiti tutti nel passaggio da un'atomo all'altro), e quindi ad un indebolimento della struttura del materiale, che alla fine si assottiglia gradualmente, innescando un fenomeno che cresce proporzionalmente con il suo procedere. Questo e' un processo irreversibile e sempre presente, a qualunque frequenza di lavoro. L'Overclock accellera, e di molto, questo fenomeno.

    L'aumento di calore, conseguenza della resistenza, arrivato ad un certo punto, interrompe il passaggio della corrente. E' sufficiente che anche solo una delle piste di alluminio o uno dei transistor o una delle giunzioni si blocchi, che di fatto blocca l'intero chip.
    Considerando che un chip attuale come l'nVidia Radeon 9800 pro ha 64 milioni di transistors al suo interno, e (come minimo altrettante piste di alluminio e relativi collegamenti), e' incredibile pensare alla perfezione che le case produttrici debbano raggiungere, affinche' questo fenomeno non avvenga a causa per esempio di un difetto di fabbricazione; figuriamoci poi se si overclocca!!

    Comunque, data la dimensione delle piste, piu' grandi, e dei transistors, piu' piccoli, e' probabile che si blocchi prima un transistor per eccessivo calore che non una pista di alluminio o un collegamento; viceversa, il fenomeno dell'elettromigrazione alla lunga interessa piu' le piste e i collegamenti, che non i transistor.

    C'e' inoltre un'altra componente da considerare: il calore indotto all'interno del chip.
    Lo scopo della miniaturizzazione, e' quello di mettere quanti piu' transistors possibili e i relativi collegamenti in un dato spazio (si parla di milioni di transistor x cm2); essendo lo spazio fra le varie componenti del chip ridottissimo, accade che le parti che producono piu' calore, lo trasmettano anche a quelle limitrofe, facendole surriscaldare a loro volta; la limitazione di questo fenomeno dipende essenzialmente dalla bonta' del progetto del chip, e purtroppo e' una cosa che non si puo' verificare completamente a tavolino con simulazioni teoriche dello schema di funzionamento, ma quasi sempre solo con i prototipi di preserie...

    Altra causa di calore indotto, e' l'aumento di voltaggio che spesso si usa per "stabilizzare" un'Overclock, detto anche "Overvolt". Esso si usa perche' in presenza di un' Overclock spesso capita che la maggiore resistenza del materiale indotta dall'OC, "indebolisca" il passaggio di corrente tra un'atomo e l'altro; cosicche', si preferisce aumentare leggermente anche il voltaggio, che "rinforza" la trasmissione degli elettroni, anche a scapito di una ulteriore produzione di calore.
    Aumentando il voltaggio, aumenta la resistenza data dal materiale, e quindi la produzione di calore ed il calore indotto tra le componenti interne;
    e alla fine, avviene lo stesso meccanismo di aumento di calore indotto dall'aumento dalla frequenza di funzionamento.
    Capita cosi' di avere chip molto tolleranti all'overclock, grazie ad un'ottimo progetto di base che distribuisce omogeneamente il calore all'interno del chip,
    e viceversa chip anche ottimi che non ne vogliono sapere di andare fuori tolleranza piu' di tanto...

    Per finire, esiste SEMPRE un limite all'Overclock, dato essenzialmente dal processo produttivo utilizzato, dalla resistenza data dalla quantita' di corrente che esso richiede per funzionare, dal calore indotto all'interno del chip, tutte cose che alla fine raggiungono un limite oltre il quale non e' piu' possibile dissipare il calore sufficientemente all'esterno del chip.
    Oltre questo limite c'e' la fusione di una delle componenti.

    Overcloccare allora, significa essenzialmente non solo aumentare la frequenza di lavoro di un componente elettronico, ma sopratutto escogitare, e mettere in pratica, soluzioni per contrastare efficaciemente queste sue conseguenze negative, sempre nei limiti del possibile.
    Ultima modifica di Rocket; 6-05-2004 alle 21:53:25

  2. #2
    Lost in Normandy L'avatar di Beps Ryan
    Registrato il
    10-03
    Localitą
    Udine, ma studio a Milano
    Messaggi
    3.133
    Da dove l'hai copiato, dato che, secondo quanto scritto, la geforce256 sarebbe un chip attuale?

  3. #3
    Utente L'avatar di Rocket
    Registrato il
    03-04
    Localitą
    Termini Imerese (Palermo)
    Messaggi
    5.441
    Citazione Beps Ryan
    Da dove l'hai copiato, dato che, secondo quanto scritto, la geforce256 sarebbe un chip attuale?
    No lo avevo salvato dal computer ehm...non lo aggiorno da decenni (Non lo copiato da nessun sito GIURO)

  4. #4
    Lost in Normandy L'avatar di Beps Ryan
    Registrato il
    10-03
    Localitą
    Udine, ma studio a Milano
    Messaggi
    3.133
    Citazione Rocket
    No lo avevo salvato dal computer ehm...non lo aggiorno da decenni (Non lo copiato da nessun sito GIURO)
    Sģsģ, come no...
    E poi adesso hai cambiato al geforce256 con una NVIDIA RADEON 9800...
    Buhahuhauhuhah lo sa anche mia nonna che le radeon sono di ATI

  5. #5
    Utente L'avatar di Rocket
    Registrato il
    03-04
    Localitą
    Termini Imerese (Palermo)
    Messaggi
    5.441

    Arrabbiato

    Citazione Beps Ryan
    Sģsģ, come no...
    E poi adesso hai cambiato al geforce256 con una NVIDIA RADEON 9800...
    Buhahuhauhuhah lo sa anche mia nonna che le radeon sono di ATI
    Cacchio quale devo mettere e poi se non ci credi prova a guardare altri siti e vedi se lo copiato

  6. #6
    Lost in Normandy L'avatar di Beps Ryan
    Registrato il
    10-03
    Localitą
    Udine, ma studio a Milano
    Messaggi
    3.133
    Eccoti la pagina da cui l'hai copiato:
    http://www.gamesforum.it/index.php?showtopic=34699
    ovvero da www.nvitalia.it
    vergognati

    EDIT: credevi non riuscissi a beccarti eh...povero lamerazzo.
    Ultima modifica di Beps Ryan; 6-05-2004 alle 22:22:06

  7. #7
    Thrash 'til deth L'avatar di Drizzt
    Registrato il
    05-03
    Localitą
    Lissone (MB)
    Messaggi
    8.057
    Citazione Beps Ryan
    Eccoti la pagina da cui l'hai copiato:
    http://www.gamesforum.it/index.php?showtopic=34699

    vergognati

    EDIT: credevi non riuscissi a beccarti eh...povero lamerazzo.
    Tra l'altro ho visto 2 errori: 1 MHz sono 1.000.000 cicli/s, non 1.000 cicli/s e il micron č un millesimo di millimetro, non un milionesimo di millimetro
    Poi boh, mi sono rotto di leggere 8|

    Furbacchione potevi postare in un forumetto da 4 soldi che non ti beccavano almeno
    Citazione Kelvan Visualizza Messaggio
    Io sono contro i biclasse perché non servono a niente.

  8. #8
    Oh my iPod! L'avatar di er patata
    Registrato il
    11-02
    Localitą
    Bari Downtown
    Messaggi
    13.136

    A volte credo di essere fin troppo nerd. Naa, never too much.
    Vuoi personalizzare l'aspetto del forum di GamesRadar? Clicca qui!
    Consortium.ru 2004 3D Motion Demo, shocking graphics. (QuickTime 60MB)

    Vuoi guadagnare soldi velocemente? Clicca qui!

  9. #9
    Thrash 'til deth L'avatar di Drizzt
    Registrato il
    05-03
    Localitą
    Lissone (MB)
    Messaggi
    8.057
    Ho idea che non avremo pił risposte dal suddetto Rocket
    Citazione Kelvan Visualizza Messaggio
    Io sono contro i biclasse perché non servono a niente.

  10. #10
    Citazione Beps Ryan
    Eccoti la pagina da cui l'hai copiato:
    http://www.gamesforum.it/index.php?showtopic=34699
    ovvero da www.nvitalia.it
    vergognati

    EDIT: credevi non riuscissi a beccarti eh...povero lamerazzo.
    bwahahahahahahh

    poverino....dai non l'ha fatto apposta...

    bwasadaskfsjfkg



    CPU:INTEL Pentium 4 2,[email protected],66GHz;MB:Asus P4B533;SV:ATI Sapphire 9800XT 256Mb; RAM:512 DDR PC2100; HDD: WesternDigital 80Gb 7200rpm; AUDIO:Creative Audigy2 Platinum; CASSE:Creative Inspire 5700 Digital; MOUSE:Logitech MX700; Connessione:Alice ADSL 640 Bench: 3dMark01:13754; 3dMark03070; Aquamark:35561;

  11. #11
    Lost in Normandy L'avatar di Beps Ryan
    Registrato il
    10-03
    Localitą
    Udine, ma studio a Milano
    Messaggi
    3.133
    Citazione Mithrandir.Tharkūn
    bwahahahahahahh

    poverino....dai non l'ha fatto apposta...

    bwasadaskfsjfkg

    Sģ, č probabile che l'abbia copiato per sbaglio
    Comunque quello che mi da fastidio č che abbia persino giurato di averlo scritto lui; ormai il giuramente non conta pił niente, e la parola d'onore tanto meno...che vergogna.
    Comunque mi sa che non si rifarą vedere per un po'! Non avrebbe mai pensato che sarei riuscito a beccarlo.

  12. #12
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Localitą
    Binago(Co)
    Messaggi
    17.738
    l'nVidia Radeon 9800 pro ha 64 milioni di transistors al suo interno

  13. #13
    Utente L'avatar di Gordon_135
    Registrato il
    11-03
    Localitą
    Apocalypse Void
    Messaggi
    17.888
    Citazione Beps Ryan
    Eccoti la pagina da cui l'hai copiato:
    http://www.gamesforum.it/index.php?showtopic=34699
    ovvero da www.nvitalia.it
    vergognati

    EDIT: credevi non riuscissi a beccarti eh...povero lamerazzo.
    Rocket......vergognati chi pensavi di fregare?

    "Look at you, Hacker. A pathetic creature of meat and bone, panting and sweating as you run through my corridors. How can you challenge a perfect, immortal machine?."


    "Remember Citadel"

    "Welcome back to Citadel station. We hope your somnolent healing stage went well. Today is the 6th day of November, year 2072."

  14. #14
    Utente L'avatar di >]INFERNO[<
    Registrato il
    11-03
    Localitą
    strawberry swing
    Messaggi
    6.569
    Citazione Rocket
    Cacchio quale devo mettere e poi se non ci credi prova a guardare altri siti e vedi se lo copiato
    Č gią stato provato che l'hai copiato, cmq io mi vergognerei se fossi in te perchč non solo dici di averlo scritto tu, ma ti ostini a ripeterlo...č questo che pił da fastidio...
    «Winston, sei ubriaco!», lui si alzņ e rispose: «Signora, lei č brutta. Ma io domani sarņ sobrio».
    [Dialogo tra Winston Churchill e Lady Astor]

  15. #15
    Lord-max
    Ospite
    Per spiegare come overcloccare la nostra vga prima dobbiamo capire cosa č e cosa comporta l'overclock ...

    Cosa e' l'Overclock

    Per Overclock (OC), s'intende generalmente il mandare un componente elettronico (che da ora in poi chiameremo chip), che lavora di default ad una certa frequenza di lavoro, ad una frequenza superiore, onde aumentargli le prestazioni.
    La frequenza di lavoro e' la capacita di compiere un certo numero di operazioni semplici detti cicli (o clocks, da cui "overclock") al secondo; essa si misura in MegaHertz (Mhz), dove, ad un Hertz corrispondono 1000 cicli/s; per cui, ad una frequenza di 1 Mhz, si avranno 1.000.000 di cicli semplici al secondo; a 100 MHz, 100.000.000 di cicli/sec, e cosi' via.

    Detto cosi', sembra semplice: basta aumentare la frequenza di lavoro, e le prestazioni aumenteranno di conseguenza......

    Purtroppo, la cosa ha uno spiacevole risvolto:
    un chip elettronico, per funzionare, utilizza pur sempre corrente elettrica, anche se su componenti miniaturizzati (siamo in un ordine di valori sotto il Micron, ovvero su dimensioni di millionesimi di millimetro), ed essi, pur essendo fatti con materiali molto conducibili (generalmente Alluminio e oro; fra un po' diventera' anche il Rame la normalita'), inducono una "resistenza" al passaggio della corrente anche se questa e' in quantita' irrisoria. Aumentando i cicli di lavoro al secondo, aumentera' anche la quantita' di corrente che transita nel chip, sempre al secondo.

    Questo ha due conseguenze:

    1) Produzione di calore, proporzionale sia alla differenza di potenziale elettrico (Voltaggio) che aumenta la quantita' di corrente che transita sui circuiti per ogni ciclo di lavoro, sia alle volte che che questa cosa si ripete in un secondo (frequenza), e quindi alla resistenza indotta dai circuiti al passaggio della corrente, data dalla dimensione della sezione di passaggio della corrente, e dal tipo di materiale usato (Resistenza).

    2) Elettromigrazione, ovvero un fenomeno nocivo che si innesca qualora la frequenza, il voltaggio e la resistenza siano eccessivi;
    la corrente in una sezione di materiale conducibile, transita attraverso lo scambio di elettroni da un'atomo all'altro; questo porta inevitabilmente ad una modificazione nel tempo della struttura degli atomi sottoposti a tale fenomeno (ovvero gli elettroni non vengono sostituiti tutti nel passaggio da un'atomo all'altro), e quindi ad un indebolimento della struttura del materiale, che alla fine si assottiglia gradualmente, innescando un fenomeno che cresce proporzionalmente con il suo procedere. Questo e' un processo irreversibile e sempre presente, a qualunque frequenza di lavoro. L'Overclock accellera, e di molto, questo fenomeno.

    L'aumento di calore, conseguenza della resistenza, arrivato ad un certo punto, interrompe il passaggio della corrente. E' sufficiente che anche solo una delle piste di alluminio o uno dei transistor o una delle giunzioni si blocchi, che di fatto blocca l'intero chip.
    Considerando che un chip attuale come l'nVidia Radeon 9800 pro ha 64 milioni di transistors al suo interno, e (come minimo altrettante piste di alluminio e relativi collegamenti), e' incredibile pensare alla perfezione che le case produttrici debbano raggiungere, affinche' questo fenomeno non avvenga a causa per esempio di un difetto di fabbricazione; figuriamoci poi se si overclocca!!

    Comunque, data la dimensione delle piste, piu' grandi, e dei transistors, piu' piccoli, e' probabile che si blocchi prima un transistor per eccessivo calore che non una pista di alluminio o un collegamento; viceversa, il fenomeno dell'elettromigrazione alla lunga interessa piu' le piste e i collegamenti, che non i transistor.

    C'e' inoltre un'altra componente da considerare: il calore indotto all'interno del chip.
    Lo scopo della miniaturizzazione, e' quello di mettere quanti piu' transistors possibili e i relativi collegamenti in un dato spazio (si parla di milioni di transistor x cm2); essendo lo spazio fra le varie componenti del chip ridottissimo, accade che le parti che producono piu' calore, lo trasmettano anche a quelle limitrofe, facendole surriscaldare a loro volta; la limitazione di questo fenomeno dipende essenzialmente dalla bonta' del progetto del chip, e purtroppo e' una cosa che non si puo' verificare completamente a tavolino con simulazioni teoriche dello schema di funzionamento, ma quasi sempre solo con i prototipi di preserie...

    Altra causa di calore indotto, e' l'aumento di voltaggio che spesso si usa per "stabilizzare" un'Overclock, detto anche "Overvolt". Esso si usa perche' in presenza di un' Overclock spesso capita che la maggiore resistenza del materiale indotta dall'OC, "indebolisca" il passaggio di corrente tra un'atomo e l'altro; cosicche', si preferisce aumentare leggermente anche il voltaggio, che "rinforza" la trasmissione degli elettroni, anche a scapito di una ulteriore produzione di calore.
    Aumentando il voltaggio, aumenta la resistenza data dal materiale, e quindi la produzione di calore ed il calore indotto tra le componenti interne;
    e alla fine, avviene lo stesso meccanismo di aumento di calore indotto dall'aumento dalla frequenza di funzionamento.
    Capita cosi' di avere chip molto tolleranti all'overclock, grazie ad un'ottimo progetto di base che distribuisce omogeneamente il calore all'interno del chip,
    e viceversa chip anche ottimi che non ne vogliono sapere di andare fuori tolleranza piu' di tanto...

    Per finire, esiste SEMPRE un limite all'Overclock, dato essenzialmente dal processo produttivo utilizzato, dalla resistenza data dalla quantita' di corrente che esso richiede per funzionare, dal calore indotto all'interno del chip, tutte cose che alla fine raggiungono un limite oltre il quale non e' piu' possibile dissipare il calore sufficientemente all'esterno del chip.
    Oltre questo limite c'e' la fusione di una delle componenti.

    Overcloccare allora, significa essenzialmente non solo aumentare la frequenza di lavoro di un componente elettronico, ma sopratutto escogitare, e mettere in pratica, soluzioni per contrastare efficaciemente queste sue conseguenze negative, sempre nei limiti del possibile.

    L'ho scritto io, lo giuro!!!

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •