• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 14 di 14

Discussione: Picchiaduro... l'apice nell'era 2D

Cambio titolo
  1. #1
    Bannato L'avatar di Hyperwolf
    Registrato il
    04-04
    Località
    In un dungeon
    Messaggi
    7.347

    Picchiaduro... l'apice nell'era 2D

    Io sono fermamente convinto che la tatticita' dei picchiaduro a due dimensioni sia inarrivabile per qualunque Tekken o Virtua Fighter.
    HO sempre messo il 3D al secondo posto, soprattutto per quanto riguarda i beat em up, poiche' credo che il passaggio alla terza dimensione abbia snaturato alcuni dei punti di forzadi alcuni videogiochi.
    Chi si ricorda ye ar kung fu per c64?ed il primo street fighter?
    pochi.
    non era ancora il loro momento, ma dopo sf2 ci fu il boom. boom che i picchiaduro 3D non hanno saputo ripetere.
    Il genere sembra morto ormai, anche se sembra che i programmatori stiano tornando sui loro passi, rivalutando il 2D, rimodellandolo e rendendolo sempre piu' simile ad un'opera d'arte.
    Un esempio? Guilty Gear Isuka della Sammy.
    Che ne pensate?

  2. #2
    The Nightreplyer L'avatar di Blue_Demon
    Registrato il
    03-04
    Località
    Milano
    Messaggi
    1.524
    Sono un amante dei picchiaduro a due dimensioni...le tre dimensioni disorientano e spesso fanno equivocare ai giocatori l'effettiva potenza di un personaggio(mi riferisco a Voldo di Soul Calibur).
    Adoro i beat'em up bidimensionali per:

    -la facilità(relativa)nell'eseguire le mosse speciali...un quarto di giro avanti(o indietro) è praticamente una maossa passe-partout
    -le mosse eseguite dai personaggi alla massima potenza, sono spettacolari. E quelle speciali, in videogiochi abbastanza datati come il primo street fighter o Art of Fighting, davano un senso di appagamento che neanche le spadate di Siegfried mi sanno restituire.
    -la violenza di certi picchiaduro:le "Fatality"...aggiornate con la Destructed di Guilty Gear(oggi un cinese del cavolo me ne ha fatta una con quel tamarro di Sol...Povero Zato)

    Tuttavia i nuovi beat'em-up tridimensionali puntano lo stesso molto sul character desgin...almeno, quelli che ho provato.
    Tuttavia, noto che le "classi di personaggi", tipiche dei picchiaduro 2D, sono meno accentuate in quelli tridimensionali. Per esempio non c'è più una distinzione tanto netta tra il pg veloce, assatanato ma con poca energia(Choi di king of Fighters) e la montagna umana(come Abobo). Si tende a livellare abbastanza(Astaroth è una prova di "montagna umana" ma in Soul Clibur, IMHO, non rende per niente)...

  3. #3
    Near Death Happiness L'avatar di Ghost_7
    Registrato il
    05-03
    Località
    Melnibonè
    Messaggi
    1.425
    Sebbene non sia un accanito sostenitore dei beat'em up ad incontri di ultima generazione, devo spezzare una lancia a favore di Virtua Fighter 4: "spiritualmete" è la trasposizione 3D di una meccanica complessa alla King Of Fighters.
    Certo, più che un paragone potrà sembrare un'eresia!

    Per quel che riguarda i 2D, ricordo ancora quant'era divertente IK+ sul fido C64 o il primo Street Fighter su PC Engine (pessima la conversione per il Commodore, invece) o Vampire Saviour in sala (poi su Saturn). Ho passato molto tempo anche al primo Mortal Kombat, ma dopo Guilty Gear su Playstation mi sono fermato. Non perchè non l'abbia gradito. Anzi, mi ha dato ore ed ore di divertimento con e senza amici.
    La caratteristica fondamentale di un picchiaduro sia esso 2 o 3D (o di qualsiasi altro videogioco), a mio avviso dev'essere: "easy to play, difficult to master".
    Sovente certe meccaniche sono invalidanti in termini di gameplay, demoralizzano il principiante, e "spezzano le gambe" a chi ha poco tempo per studiarle.
    Dato che oggi non ho più a disposizione tutto il tempo che avevo una volta, trovo (paradossalmente) più divertente Mortal Kombat: Deadly Allinace di un Mark of the Wolves (ma anche di un Capcom vs SNK).
    Groove On Fight resta sempre magnifico, però!
    Ultima modifica di Ghost_7; 19-05-2004 alle 21:59:00
    And the rapids of my heart
    Will tear your ship of love apart

  4. #4
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    Il 3D é la naturale evoluzione del 2D, al quale ha aggiunto, oltre ad una cosmesi notevole, un livello di tatticismo superiore, con una costruzione dell'intero incontro ragionata e meticolosa, diversa dal "salta, colpisci basso, alto, super!" dei beat'em up 2D. Che comunque apprezzo.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  5. #5
    Utente GNU/Linux
    Registrato il
    10-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.246
    I miei 2 picchiaduro preferiti sono:
    1. Soul Calibur 2
    2. Last Blade 2
    Non vado oltre perché ne conosco troppi e non saprei quale scegliere
    Trovo che il 3D sia significativo solo in alcuni giochi, le prime volte che giocai a Tekken ebbi l'impressione fosse puramente estetico: spingendo su c'era il classico salto di 4 metri e giù ci si abbassava; in giochi come Soul Calibur il movimento laterale è fondamentale, il 3D acquista significato, e mi rende partecipe delle considerazioni di iamalfaandomega (tant'è che comprai una Dreamcast solo per Soul Calibur)
    Nonostante questo ne gioco più 2D che 3D.

  6. #6
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    Vero, ma per comprendere cosa sia il VERO 3D in un videogame dovresti provare Tobal 2, giocato con l'analogico, oppure Evil zone. Sono gli unici picchiaduro realmente 3D, poichè in essi grazie al movimento laterale continuo si può scansare l'avversario, evitarne le mosse, cercare un punto migliore dove combattere. Ci starebbe bene anche Destrega, ma si allontana un pò troppo dal beat'em up classico.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  7. #7
    Near Death Happiness L'avatar di Ghost_7
    Registrato il
    05-03
    Località
    Melnibonè
    Messaggi
    1.425
    A questo punto citerei anche Ehrgeitz di Square.
    Però non sono d'accordo su Evil Zone: troppo elementare.
    And the rapids of my heart
    Will tear your ship of love apart

  8. #8
    Bannato L'avatar di Hyperwolf
    Registrato il
    04-04
    Località
    In un dungeon
    Messaggi
    7.347
    chi do voi si ricorda ertzevaju(non so se si scriveva cosi!)?
    e rival schools? erano giochi con grafica 3D, ma la meccanica era differente da quella di un Tekken o di un Virtua Fighter.

  9. #9
    The Nightreplyer L'avatar di Blue_Demon
    Registrato il
    03-04
    Località
    Milano
    Messaggi
    1.524
    Rival School è un picchiaduro 3D atipico. E' stato sviluppato dalla Capcom e, a differenza di Tekken e di altri, mantiene le dinamiche degli ultimi Street Fighter(la serie degli Alpha, per esempio...in Giappone è Street Fighter Zero se non ricordo male).
    Tuttavia, IMHO, è l'unico che mantenga le dinamiche di un gioco 2d in un ambiente tridimensionale(lo Striker, le prese spettacolari e le mosse speciali)...tuttavia, stando alle mie esperienze di gioco con Rival School, penso che non sia completamente annoverabile tra i picchiaduro in 3 dimensioni poichè, se non ricordo male, i personaggi possono muoversi solo in due direzioni...spero di sbagliarmi...

  10. #10
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    In Rival Schools esiste la schivata laterale, se non ricordo male... appena torno a casa lo metto su e guardo.
    Per quanto riguarda Evil zone (Eretzvaju in Giappone), aveva una gestione del 3D nettamente superiore a giochi ben più blasonati come la saga di Tekken e Soul Blade/Calibur. Inoltre, per quanto i pulsanti utilizzati fossero solo due (difesa ed attacco) permetteva una spettacolarità di combattimento ancora insuperata, con un notevole tatticismo imperniato sul tempismo invece che sulla solita memorizzazione di supermosse e combo. Un gioiello ingiustamente sottovalutato.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  11. #11
    Utente L'avatar di Guo Jia
    Registrato il
    08-03
    Località
    Parigi, 1794.
    Messaggi
    5.600
    Mah, io ho giocato a picchiaduro in 2D e in 3D, e la mia serie preferita resta quello di Street Fighter in 2D.
    IL primo Street Fighter, tuttavia, non è da paragonare con il suo eccezionale seguito.... il gioco era bello, ma mancava il fascino e l'equilibrio (carta/forbice/sasso) che rende il secondo episodio così dannatamente... perfetto

    Purtroppo, SF ex Plus Alpha non mi ha dato le stesse emozioni che continua tuttora a darmi la versione a due dimensioni.
    Eppure, era un bel gioco.

    L'unico picchiaduro 3D che considero un capolavoro è Soul Blade.
    Perchè? Perchè è diverso da tutti gli altri, perchè ha una colonna sonora a dir poco eccezionale, perchè i personaggi sono splendidamente caratterizzati, perchè c'è una modalità "storia"... e ci sono le armi da collezionare ^_^
    Al secondo posto, sono indeciso tra Ergheiz e Tekken... bei giochi, ma qualitativamente non al livello del mostro sacro della Namco.

    Insomma, il 2D animato lo trovo più piacevole e divertente, rispetto al "concreto" 3D, che è limitato dal realismo dei movimenti... ciò non vuol dire, però, che dalle tre dimensioni non si possa tirar fuori un buon picchiaduro.

    Un picchiaduro "particolare", che sembra perfetto per il 3D, è Dinasty Warriors 2, ed i suoi seguiti... ecco la vera potenzialità delle tre dimensioni: un numero di nemici che si estende fino all'orizzonte, impensabile da realizzare con lo schema classico a due dimensioni.
    Ultima modifica di Guo Jia; 25-05-2004 alle 13:57:46 Motivo: errore
    "Quanti gioielli dormono sepolti nell'oblio e nelle tenebre, lontano dalle zappe e dalle sonde; quanti fiori effondono il profumo, dolce come un segreto, con rimpianto, nelle solitudini profonde." - Charles Baudelaire

    "Bonaire preferisce concentrarsi sull'ondeggiare delle onde piuttosto che su quello delle mie tette." - The legend of Alundra

    http://www.youtube.com/user/heita3 - ecco un genio.

  12. #12
    Bannato L'avatar di Hyperwolf
    Registrato il
    04-04
    Località
    In un dungeon
    Messaggi
    7.347
    Tra breve tra l'altro uscira' per Ps2 Street Fighter 3... sono proprio curioso di giocarci.

  13. #13
    tremAte siAm tornAti L'avatar di Grifo
    Registrato il
    12-02
    Località
    Vicino Genova
    Messaggi
    4.115
    Io tendenzialmente preferisco i 2d vecchio stampo (art of fighting 2, samurai showdown su tutti) , come qualcuno ha detto qualcuno trovo piu` appagante slogarmi il polso per effettuare un adoken che occupa mezzo schermo rispetto a ricordarmi la sequenza di 45 tasti da premere per effettuare una combo di 15 colpi.
    L'unico picchiaduro 3d che mi ha veramente appagato e` Dead or Alive 2 , che secondo me ha un sistema di parate / controprese veramente appagante e tecnico consntendo pero allo stesso tempo le combo in maniera abbastanza intuitiva (sopratutto con personaggi come ayane ) un po' come era killer instict, e la modalita` survival e` la migliore che abbia mai visto e praticamente porta a livelli infiniti la longevita` in singolo.
    Soul Calibur 2 cosi` come VF4 non mi hanno detto proprio nulla , li ho trovati di una monotnia bestiale . Praticamente si possono finire con una sola mossa , mentre per fare qualcosa di piu` praticmnte bisogna avee una memoria da elefante

  14. #14
    Bannato L'avatar di Hyperwolf
    Registrato il
    04-04
    Località
    In un dungeon
    Messaggi
    7.347
    Citazione Grifo
    Io tendenzialmente preferisco i 2d vecchio stampo (art of fighting 2, samurai showdown su tutti) , come qualcuno ha detto qualcuno trovo piu` appagante slogarmi il polso per effettuare un adoken che occupa mezzo schermo rispetto a ricordarmi la sequenza di 45 tasti da premere per effettuare una combo di 15 colpi.
    L'unico picchiaduro 3d che mi ha veramente appagato e` Dead or Alive 2 , che secondo me ha un sistema di parate / controprese veramente appagante e tecnico consntendo pero allo stesso tempo le combo in maniera abbastanza intuitiva (sopratutto con personaggi come ayane ) un po' come era killer instict, e la modalita` survival e` la migliore che abbia mai visto e praticamente porta a livelli infiniti la longevita` in singolo.
    Soul Calibur 2 cosi` come VF4 non mi hanno detto proprio nulla , li ho trovati di una monotnia bestiale . Praticamente si possono finire con una sola mossa , mentre per fare qualcosa di piu` praticmnte bisogna avee una memoria da elefante
    la stessa cosa é successa a me. E credo che io e te non siamo i soli.
    Non so, ma credo che i picchiaduro 3D abbiano qualcosa in meno, e la gente , solo ora se ne sta accorgendo.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •