• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Legacy of kain

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Valek
    Registrato il
    02-04
    Località
    Costantinopoli
    Messaggi
    12.027

    Infelice Legacy of kain

    in legacy of kain defiance sono arrivato al capitolo 8 cioè nella villa di vordemor.... devo trovare la seconda lancia che devi usare per trafigere le fontane, ma sono davanti ad una porta con dei candelabri che dopo averli accesi Raziel dice che qualcuno va spento perke la porta non si apre....come devo fare???? I candelabri non so come spegnerli....
    D'accordo, sono un figlio del demonio;
    l'intera umanità mi annoia e no, non è
    paura, sebbene qualcosa in loro mi spaventi,
    e non è invidia perché non voglio nulla
    di ciò che loro vogliono, è solo che
    in tutte quelle ore di
    parole parole parole
    non sento niente di davvero buono coraggioso o nobile,
    e che valga un briciolo del tempo in cui mi hanno impallinato
    le cervella.


  2. #2
    Utente
    Registrato il
    09-03
    Messaggi
    17
    Per spegnere i candelabri devi avere la water reaver (mietitrice d'acqua).
    Basta premere il tasto azione in corrispondenza dei candelabri.
    Ciao

  3. #3
    Guitar hero L'avatar di The Fiend
    Registrato il
    05-04
    Località
    Forlì
    Messaggi
    2.179
    si e vero per ora devi lasciare perdere quel posto.. solo una volte ke avrai piantato tutte e 3 le lance potrai andare a prendere la mietitrice dell' acqua e con quella potrai spegnere i braceri..

  4. #4
    Utente L'avatar di Valek
    Registrato il
    02-04
    Località
    Costantinopoli
    Messaggi
    12.027

    Arrabbiato

    Dannazione, ora sono bloccatto nel capitolo 9 con kain, non trovo un globo per aprire il portale...

    Qualcuno mi aiuti
    D'accordo, sono un figlio del demonio;
    l'intera umanità mi annoia e no, non è
    paura, sebbene qualcosa in loro mi spaventi,
    e non è invidia perché non voglio nulla
    di ciò che loro vogliono, è solo che
    in tutte quelle ore di
    parole parole parole
    non sento niente di davvero buono coraggioso o nobile,
    e che valga un briciolo del tempo in cui mi hanno impallinato
    le cervella.


Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •