• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Queen of the Damned: impressioni e domande

Cambio titolo
  1. #1
    e sticazzi L'avatar di Dark Sephiroth
    Registrato il
    12-02
    Localit
    Mestre, Venezia
    Messaggi
    6.653

    Queen of the Damned: impressioni e domande

    Prima volta ke vedo un film dark ma soprattutto sui vampiri (ho visto Blade1 ma sinceramente nn c' confronto).
    Mi ha assillato un utente di questo forum (Shiva)per farmelo procurare e la ringrazio di cuore xk x me questo un film veramente stupendo!
    La tematica sui vampiri (anke se nn ripresa perfettamente dal libro) molto cupa e intensa:la loro immortalit e potenza a discappito della solitudine e isolamento.
    Un vampiro stufo di questa situazione si rivela come rockstar ed incita gli altri vampiri a mostrarsi.
    Stesso comportamente ke prese la regina dei dannati ai suoi tempi (Akasha),ke trasformatasi in statua di pietra sente queste vampiro ke si mostra ai mortali e lei risorge con l'intento di farselo marito e di uccidere i vampiri ke convivono con gli umani pacificamente.
    Avr descritto un po' male ma la trama in fondo quella.

    Postate qui quello ke ne pensate e fate domande.

    Inizio io kiedendo com' morta l'attrice ke interpretava Akasha,a cui stato dedicato il film...xk l'ho capito guardando gli speciali e ci son rimasto abbastanza male
    Get mad!

  2. #2
    None
    Ospite
    la regina la interpretava allajha che era una cantante(nel video di tiziano ferro "l'olimpiade" se guardi bene in una scena c' tiziano che accende piangendo delle candele con su una maglietta col nome "allajiha",dedicato alla cantante)allaja morta in un incidente aereo e a quanto ho capito l'hanno riprodotta al computer in buona parte del film...
    il film in verit la continuazione de "intervista col vampiro" ed tratto come il precedente da il libro di anne rice "la regina dei dannati" anche se in verit riprende anche il libro che c' tra "intervista col vampiro" e "la regina dei dannati" ovvero "scelti dalle tenebre".
    in s il film godibile se non hai letto i libri,se no ne rimani abbastanza deluso del film,che ne poco fedele...
    menzione d'onore va invece a chi interpreta lestat(anche se cruise meglio)ovvero stuart towsed ma il film purtroppo non un granche e viene surclassato dal suo precedente...

  3. #3
    e sticazzi L'avatar di Dark Sephiroth
    Registrato il
    12-02
    Localit
    Mestre, Venezia
    Messaggi
    6.653
    Citazione None
    la regina la interpretava allajha che era una cantante(nel video di tiziano ferro "l'olimpiade" se guardi bene in una scena c' tiziano che accende piangendo delle candele con su una maglietta col nome "allajiha",dedicato alla cantante)allaja morta in un incidente aereo e a quanto ho capito l'hanno riprodotta al computer in buona parte del film...
    il film in verit la continuazione de "intervista col vampiro" ed tratto come il precedente da il libro di anne rice "la regina dei dannati" anche se in verit riprende anche il libro che c' tra "intervista col vampiro" e "la regina dei dannati" ovvero "scelti dalle tenebre".
    in s il film godibile se non hai letto i libri,se no ne rimani abbastanza deluso del film,che ne poco fedele...
    menzione d'onore va invece a chi interpreta lestat(anche se cruise meglio)ovvero stuart towsed ma il film purtroppo non un granche e viene surclassato dal suo precedente...
    Boh nn so come ambientanzione e realizzazione mi piace.
    Poi dovrei vedere gli altri.
    Allajiha era veramente bella e brava,mi dispiace ke sia morta cos..
    Vabb cose dela vita...
    Get mad!

  4. #4
    Utente L'avatar di smokey_joe82
    Registrato il
    12-02
    Localit
    A casa mia
    Messaggi
    765
    B tutti quelli che hanno visto sto film, e con cui ho parlato, hanno vomitato. E' la prima volta che mi capita una recensione positiva. Io non l'ho mai visto.
    Una dea, fatta di marmo sanguinante, una potente bellezza proveniente dalla pi profonda e pi antica anima dell'Italia romana, resa fiera dalla fibra morale dell'antica classe senatoriale del pi grande impero che il mondo occidentale abbia mai conosciuto. Non la conosco bene. Il suo viso ovale brilla sotto un manto di ondulati capelli castani. Sembra troppo bella per far del male a qualcuno. Ha una voce delicata, occhi innocenti e imploranti, un volto perfetto che diventa subito vulnerabile e empatico, un mistero. Non capisco come Marius abbia potuto lasciarla. Con una corta veste di seta sottile e un bracciale a forma di serpente sul braccio nudo, troppo incantevole per i maschi e oggetto di invidia per le femmine. Col suo abito pi lungo e coprente, si muove come uno spettro negli ambienti circostanti come se per lei non fossero reali e, fantasma di una danzatrice, cerca un ambiente che solo lei pu trovare. [...] una donna pallida e triste che vorrei stringere tra le braccia.

  5. #5
    e sticazzi L'avatar di Dark Sephiroth
    Registrato il
    12-02
    Localit
    Mestre, Venezia
    Messaggi
    6.653
    Citazione smokey_joe82
    B tutti quelli che hanno visto sto film, e con cui ho parlato, hanno vomitato. E' la prima volta che mi capita una recensione positiva. Io non l'ho mai visto.
    Ma vomitato xk faceva skiffo o x la violenza?
    Xk se x la violenza sono dei frignoni...c' solo una testa mozzata e un cuore estratto di violenza ke pompa ancora.
    Ti consiglio di vederlo !
    Get mad!

  6. #6
    Utente L'avatar di smokey_joe82
    Registrato il
    12-02
    Localit
    A casa mia
    Messaggi
    765
    Citazione Dark Sephiroth
    Ma vomitato xk faceva skiffo o x la violenza?
    Xk se x la violenza sono dei frignoni...c' solo una testa mozzata e un cuore estratto di violenza ke pompa ancora.
    Ti consiglio di vederlo !
    No, non per la violenza... proprio per il film che non regge il paragone con il libro. Alcuni mi dicono che non regge neanche in se, senza mettere di mezzo il libro. Comunque se mi capita proprio tra le mani lo vedr.
    Una dea, fatta di marmo sanguinante, una potente bellezza proveniente dalla pi profonda e pi antica anima dell'Italia romana, resa fiera dalla fibra morale dell'antica classe senatoriale del pi grande impero che il mondo occidentale abbia mai conosciuto. Non la conosco bene. Il suo viso ovale brilla sotto un manto di ondulati capelli castani. Sembra troppo bella per far del male a qualcuno. Ha una voce delicata, occhi innocenti e imploranti, un volto perfetto che diventa subito vulnerabile e empatico, un mistero. Non capisco come Marius abbia potuto lasciarla. Con una corta veste di seta sottile e un bracciale a forma di serpente sul braccio nudo, troppo incantevole per i maschi e oggetto di invidia per le femmine. Col suo abito pi lungo e coprente, si muove come uno spettro negli ambienti circostanti come se per lei non fossero reali e, fantasma di una danzatrice, cerca un ambiente che solo lei pu trovare. [...] una donna pallida e triste che vorrei stringere tra le braccia.

  7. #7
    Cowboy in Love L'avatar di Loto.Nero
    Registrato il
    05-04
    Localit
    Roma
    Messaggi
    7.109
    Lascialo perdere, leggiti i libri della Rice e ne riparliamo.
    "Intervista col Vampiro", bench sia anch'esso differente dal libro sicuramente pi coinvolgente.
    lotonero.deviantart.com // stefanobroli.it

    Citazione Tuco Benedicto Pacifico
    Ciao, sono il sarcasmo, vuoi essere mio amico?

  8. #8
    Utente L'avatar di smokey_joe82
    Registrato il
    12-02
    Localit
    A casa mia
    Messaggi
    765
    Citazione Loto.Nero
    Lascialo perdere, leggiti i libri della Rice e ne riparliamo.
    "Intervista col Vampiro", bench sia anch'esso differente dal libro sicuramente pi coinvolgente.
    A dire il vero i libri li ho letti quasi tutti, sono una specie di drogato per quanto riguarda le Cronache dei vampiri.
    Una dea, fatta di marmo sanguinante, una potente bellezza proveniente dalla pi profonda e pi antica anima dell'Italia romana, resa fiera dalla fibra morale dell'antica classe senatoriale del pi grande impero che il mondo occidentale abbia mai conosciuto. Non la conosco bene. Il suo viso ovale brilla sotto un manto di ondulati capelli castani. Sembra troppo bella per far del male a qualcuno. Ha una voce delicata, occhi innocenti e imploranti, un volto perfetto che diventa subito vulnerabile e empatico, un mistero. Non capisco come Marius abbia potuto lasciarla. Con una corta veste di seta sottile e un bracciale a forma di serpente sul braccio nudo, troppo incantevole per i maschi e oggetto di invidia per le femmine. Col suo abito pi lungo e coprente, si muove come uno spettro negli ambienti circostanti come se per lei non fossero reali e, fantasma di una danzatrice, cerca un ambiente che solo lei pu trovare. [...] una donna pallida e triste che vorrei stringere tra le braccia.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •