• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 45

Discussione: Teorie su alcuni aspetti di MGS2

Cambio titolo
  1. #1
    Aaah, stop your dreamin' L'avatar di AuronOmega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    18.435

    Teorie su alcuni aspetti di MGS2

    Questi messaggi li ho presi da un utente di un altro forum, che a sua volta li ha presi da un'altra parte, dai pareri di molte persone e che sono coloro che hanno scritto queste considerazioni. Quindi queste cose non le dico io! C'è molto da leggere, ma può schiarirvi un pò idee (ad esempio su cosa sono i Patriots e sul fatto che forse non li rivedremo più). Premetto che sono solo teorie, probabilmente esatte, ma ci sono tantissime altre interpretazioni. Pensate che sia difficile arrivarci da soli? Beh, è per questo che MGS2 è tanto complicato. MGS2 va analizzato.


    RAIDEN

    La genialità dietro Raiden sta nell'aver creato un personaggio che, pur APPARENDO al giocatore come "altro", si rivela in realtà essere la sua stessa proiezione nel mondo digitale. Se in un FPS il giocatore si identifica completamente e internamente al personaggio del gioco, in MGS2 Kojima pone il giocatore nel gioco presentandolo come personaggio-altro. Questo ha delle implicazioni di genere psicologico davvero interessanti!!!
    Non so se vi è mai capitato di vedere un documentario sugli esperimenti di "coscienza del proprio io" su bambini molto piccoli o su scimmie antropomorfe. In pratica si pone un bambino di pochi mesi davanti ad uno specchio per studiarne il comportamento difronte alla sua immagine riflessa, immagine che solo dopo diverso tempo riesce ad indentificare come "sé" (cosa che invece NON riesce a fare la quasi totalità degli animali, tranne alcune scimmie antropomorfe appunto). Kojima non ha fatto altro che riproporre in chiave differente lo stesso esperimento attraverso il medium videogioco.
    Fino a MGS2 vi erano sostanzialmente 2 tipologie di giochi: quelli in cui il giocatore è un elemento esterno al personaggio e quelli in cui il giocatore è interno. In entrambi i casi il giocatore non può avere dubbi sul proprio "sé" ma, al massimo, può nel primo caso tentare di immedesimarsi in quel personaggio (pur rimanendo però perfettamente cosciente di essere "altro" confronto al quello). Poi arriva MGS2. Kojima tenta un esperimento: porre di fronte all'utente un personaggio esterno al giocatore, ma che al suo interno ne è una fedele riproduzione; queso è possibile proprio grazie a Raiden: un personaggio sostanzialmente vuoto nella sua caratterizzazione (senza un passato, fisico ermafrodito, etc...), ma tuttavia con un modo di pensare identico a quello del giocatore (vedi le sue reazioni di fronte agli eventi soprannaturali); da qui emerge già la genialità e l'incredibile sensibilità di Kojima nel capire le meccaniche psicologiche del videogiocatore...ma è solo una condizione di base. Dicevamo che Kojima vuole fare del giocatore il protagonista del gioco pur presentandolo come personaggio-altro. Come ti sarai avveduto, la situazione è la stessa dello specchio: Raiden E' il giocatore, ma essendo ESTERNO a lui (come l'immagine riflessa), è concepito dal gamer come "altro". Di indizi per il proprio riconoscimento il giocatore ne ha molti durante il gioco (il nome in codice "Snake" all'inizio, l'addestramento in VR di Shadow Moses, l'ammirazione per Solid Snake, etc...raggiungendo il culmine nel momento in cui legge il proprio nome scritto sulla DogTag di Raiden), eppure non tutti i videgiocatori sono riusciti a capire che quella che vedevano non era nient'altro che una loro immagine speculare. Anzi: molti hanno criticato fermamente Raiden, considerandolo come personaggio insensato, un pivello, un personaggio senza carattere. Esattamente come, alcune scimmie, continuano ad attaccare la loro immagine riflessa in uno specchio...

    I PATRIOTS

    Qui il discorso si fa' sicuramente più complesso, e vengono fuori prepotentemente anche tutte le critiche(ferocemente sottili a volte) di Kojima all'enstablishment americano come simbolo principe delle deformazioni sociali che il mondo deve sopportare.

    I valori americani come la libertà, la giustizia, possono essere considerati come effettivamente valori assoluti che attingono alle radici stesse della Cultura umana intesa in senso universale, ma l'america è una nazione "giovane" rispetto al resto del mondo, un "moccioso" che ascolta i grandi parlare di qualcosa, e che lo recepisce semplicemente come informazione, senza estrapolarne la reale valenza storico-culturale.

    In realtà nei primi tempi l'america stessa ha avuto i suoi baldi rappresentanti di questi valori proprio in uomini di grande spessore umano e culturale(gli stessi "Sons of Liberty", che sono storici e non inventati...) che hanno gettato le basi di questa grande nazione, ma si è fatto molto presto a dimenticare le valenze culturali ed umane di questi ideali, che si sono trasformati prontamente in vuote parole sulla bocca di tutti.
    In semplici dati appunto, in informazioni.
    E questo è avvenuto contemporaneamente alla trasformazione radicale dell'america come potenza fondata sulle sue risorse naturali e quindi, di conseguenza, sulla potenza tecnologica.
    E la tecnologia moderna è appunto informazione, non cultura, è potere adesso e subito, non saggezza del passato che sopravviva negli uomini e nei loro valori del presente.

    I Patriots assurgono così a paradosso stesso di questo concetto, sono la massima espressione della dicotomia Cultura/Informazione, poichè se la mancanza di un substrato culturale, ovvero del rapporto umano nella trasmissione del sapere, della conoscenza intesa non solo come nozione utile, ma come eredità preziosa che un uomo tramandi ad un altro uomo(un padre ad un figlio, un maestro ad un discepolo, un artigiano ad un apprendista...), porta alla spersonalizzazione alla perdita di identità nel mare vuoto di informazioni e dati "artificiali", allora i Patriots, che sono i nuovi e distorti baluardi del potere informatico ed informativo americano, non possono che essere il peggio auspicabile, degli uomini trasformati in dati digitali, degli uomini e i loro ideali ridotti allo status di bit e byte digitali che possano in questo modo esercitare il controllo totale sul futuro dell'informazione, che è il digitale.
    L'informazione che censura e controlla se stessa, per evitare i danni di un overflow informatico che spinga le persone a fare delle scelte, a selezionare sapientemente i dati da incamerare, fino a filtrarli e a rielaborarli secondo la loro personalità, trasformandoli nel proprio bagaglio umano da trasmettere agli altri.

    Ma questa è Cultura, non è informazione, e la cultura è pericolosa perchè vive della tradizione diretta, non è controllabile, non è censurabile, e i risultati non sono uguali per tutti, la Cultura come l'ho descritta crea persone, crea identità, crea Variabili invece che Costanti, una marea di targhette tutte con nomi differenti, tutte con una propria visione della realtà, tutte con il prorpio concetto di libertà, tutte con i propri ideali.
    Non è possibile questo, non deve accadere, la realtà deve essere unica e non interpretabile, i dati devono essere univoci ed essere recepiti tutti allo stesso modo, solo l'omologazione crea la vera libertà, perchè libera dalla necessità di costruirsi e di "riprodursi" attraverso il lascito culturale, attraverso l'insegnamento, attraverso il rapporto umano, consentendo all'informazione, al dato, di sopravvivere intatto all'uomo stesso, di perpetuarsi nei secoli senza interferenze e contaminazioni "umane".
    Il dato si trasforma in un vero e proprio gene che necessita di essere puro per riprodursi, e l'informazione diventa una forma di vita digitale autonoma, desiderosa di coesistere e magari sopravvivere all'uomo stesso, mostrandosi per quello che è solo nei tempi e nei modi da essa stessa voluti.
    E i Patriots sono i garanti di tutto questo, i nuovi ideali americani di giustizia e informazione, di sicurezza del dato fine a se stessa, non per tutelare la persona, ma il dato informatico in se', affinchè non trapeli sotto forme e rappresentazioni differenti da quella univoca e dominante che l'organismo Patriots/Informazione vuole dare di se'...

    Al contrario di ciò che "trasmette" Snake a Raiden alla fine, per i Patriots "deve esistere una sola realtà ed una sola verità, a cui tutti devono credere non per volontà propria, ma per induzione informatica"...

    E non si tratta di valori assoluti, ma di informazioni assolute, i nuovi ideali della moderna società informatizzata...


    I Patriots sono il progetto Palladium secondo la visione romanzata di Kojima, i veri "patrioti" sono morti tanti anni fa', il loro cuore, i loro ideali, la loro cultura, sono morti con loro, restano solo le parvenze di essi, la descrizione, l'immagine digitale, la definizione, l'informazione che ne circoscrive i contorni senza mai darle un corpo, un passato, una storia, un calore...

    we started the genetic ingeneering, and in the end, we succedeed in digitalizing life itself" (Rose)

    I Patriots sono la ricostruzione del pensiero, della moralità e della coscienza di 12 grandi americani, grandi patrioti. Quelle 12 figure rosse mi hanno ricordato, fin dal primo secondo, le incisioni e le primitive fotografie che un tempo si usavano per immortalare i personaggi storici. In più il loro taglio di capelli/modo di vestire ricordano diverse immagini del 1700/1800 che si trovano sui libri di storia.
    Tra di loro mi sembra chiaramente di riconoscere Abraham Lincoln, Henry James e Ulysses Grant. Non ho cercato info su chi potrebbero essere gli altri, le foto non sono molto chiare.
    I Patriots sono concepiti per ridare ordine ad un mondo sull'orlo dell'overdose morale e informativa, un mondo incapace di elaborare un concetto di verità e seguire coerentemente una strada evolutiva.
    I patriots esistono per indicare la via, per sanare la confusione, tramite la creazione di una 'verità' da tramandare universalmente, protetta da una censura onnipotente ed invisibile, garantita da GW. George Washington, il sommo Patriot. Il Padre della vecchia America, che rinato sotto forma digitale diverrà il supervisore della nuova.
    Sono tutti morti da più di 100 anni. Il loro pensiero è stato ricreato tramite estrazione dal loro materiale genetico. (Naomi sosteneva che addirittura la memoria delle persone può essere contenuta nel DNA).
    Quindi al contempo la loro mente non è mai stata più potente. Il fatto che uno dei Patriots finanziasse Philantropy non è strano. Le omonimie con personaggi storici non sono una novità. Poniamo che il finanziatore di Philantropy fosse un tale William Sherman. Un nome normale, nessuno andrebbe a pensare a strane coincidenze. Poi Otacon fa una ricerca approfondita, e viene a sapere che il soggetto in questione è William Tecumseh Sherman, glorioso generale della Guerra di Secessione.
    Tra l'altro, uno di quei volti nei riquadri mi ricorda proprio Sherman.

    Ho un'altra teoria, la ripesco dove l'ho portata:
    Allo stesso tempo ho dei dubbi: il fatto che i Patriots siano dei supercomputer fusi con una coscienza umana (tipo i Magi di NGE, insomma), significherebbe pensare che qualcuno li abbia costruiti. Ciò a mio avviso ne sminuirebbe la grandezza, oltre a immanentizzarli e circoscriverli (cosa che come dice Dan li renderebbe limitati, conoscibili e meno 'incisivi').
    Mi aveva molto colpito una frase di Nemesis che li definiva 'esseri composti di pura informazione'. Ci ho pensato un pò per i cavoli miei, dato che la cosa oltre a ricordarmi Puppet Master di Ghost in the Shell mi pareva dannatamente interessante e plausibile.
    Quindi ora ho una teoria alternativa: il Colonnello parlava di "our primodial soup, our base of evolution". Ho pensato che non sarebbe impensabile che i Patriots siano stati 'generati dal mare dell'informatica', che siano cresciuti come degli organismi autonomi nel brodo primordiale composto dal mare elettronico di internet e dell'informatica mondiale.
    Ogni giorno vengono inviate miliardi di email, postati miliardi di messaggi nei forum, scambiati un'infinità di dati tra computer potentissimi sparsi in tutto il globo. E' possibile che partendo da questi atomi primordiali si possano formare catene combinate di dati in grado di eseguire reazioni autonome? In questo momento sto parlando di reazioni basilari (esempio: un programma A, fuso con milioni di dati di vario genere, si rifiuta di accettare al proprio interno un dato nuovo in quanto contrasta con il contenuto del 51% degli altri dati). Partendo come noi dai microbi, e considerando la rapidità evolutiva dell'informatica rispetto alla vita biologica (cinque anni fa c'era il pentium 200; cinque anni fa l'uomo era identico), sarebbe ipotizzabile che nel mondo di MGS esistano degli esseri senzienti capaci di ragionamenti complessi, e che abbiano deciso che la censura digitale è quello di cui l'america ha bisogno. E chissà, ad ogni modo, quali sono i loro reali scopi...

    VAMP

    Vamp rappresenta la summa delle informazioni fini a se stesse, a cui fa' riferimento e si riallaccia la critica di kojima a certi clichè del cinema americano.

    Vamp è assolutamente fine a se stesso, non ha uno scopo nel presente, non ha futuro, ma soprattutto non ha passato, egli rappresenta l'informazione visiva e spettacolarizzata, pura e semplice, la manipolazione totale dell'input visivo per creare una forma totalmente priva di sostanza, esso è l'incarnazione del moderno modo di concepire la trasmissione dei concetti, in modo rapido, spettacolare, ricco di fronzoli utili solo a vendere l'immagine stessa, il classico fumo negli occhi.

    Vamp è una pubblicità in carne ed ossa.

    NON E' UN CASO che nella scena finale, quando Raiden ripudia la targhetta e si allontana in mezzo alla folla, un occhio attento possa scorgere in lontanza la figura di Vamp che apparentemente osserva.

    Ma c'è un dettaglio, la scena finale, se finito il gioco più volte, può essere ruotata o zoomata a piacimento, sapete di cosa ci si accorge?

    Che Vamp è l'UNICA figura in 2D in mezzo alla folla di persone 3D che gli passano accanto.
    Esatto, Vamp è l'unica figura inconsistente, l'immagine di una identità costruita sul visivo, ma priva di storia o passato, priva di tradizione, priva di umanità.
    Una immagine 2D in mezzo a persone in 3 dimensioni.

    Esatto, Vamp è il cartello pubblicitario di se stesso, l'informazione fine a se stessa, il fumo senza arrosto, l'illusione della manipolazione mediatica.

    Ancora una volta la dicotomia Cultura/informazioni.




    Now! This is it! Now is the time to choose! Die and be free of pain or live and fight your sorrow! Now is the time to shape your stories! Your fate is in your hands!

    I'm just a musical prostitute, my dear!

  2. #2
    Aaah, stop your dreamin' L'avatar di AuronOmega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    18.435
    FATMAN

    "Accidentalmente è anche quello che, assieme a Stillman, incarna perfettamente la profonda dicotomia tra Cultura, che dovrebbe essere tramandata attraverso il "calore" della tradizione maestro/allievo, e il surplus di informazioni che invece caratterizza la società moderna nel suo polverizzare ed annientare il concetto stesso di Cultura(intesa appunto come elaborazione umana ed umanistica del sapere) a favore di quello delle informazioni che trovano il loro terreno fertile di applicazione nella specializzazione delle professioni, dove non ci sono più maestri saggi e discepoli desiderosi di imparare, ma solo esperti di questo o quest'altro.

    Fatman e Stillman(il cui nome guarda caso significa "Ancora uomo", proprio perchè rappresenta il simbolo del Maestro d'altri tempi) incarnano perfettamente il ruolo del maestro che cerca di tramandare e filtrare un sapere che tuttavia viene recepito da Fatman solo a livello informativo e "specialistico", trasformandolo in un massimo esperto, ma privo della consapevolezza e saggezza necessarie per poter usare al meglio la sua conoscenza.
    Fatman dunque rappresenta la nuova generazione su cui l'opera di trasmissione delle nozioni come Cultura fallisce miseramente...

    E NON E' UN CASO, che Fatman fisicamente ricalchi alla perfezione, nella scena finale soprattutto della morte, un altro esempio(cinematografico) illustre del fallimento di tradizione Maestro/Allievo...ovvero Darth Vader"

    Fatman è il nome della bomba atomica sganciata il 6 agosto '45 su Hiroshima.
    Fatman ha costrito una bomba atomica in tenerissima età.
    Le ragioni del suo nome mi paiono soprattutto queste.

    Fatman è comunque un personaggio legato (come lo sono tutti in MGS2) alla tematica dell'informazione.
    Stiòllman dice

    "Ma non gli ho insegnato le cose più importanti. Ci sono delle cose che è necessario trasmettere a chi ci segue. Il trucco è sapere quali. Non gli insegnai altro che tecnica. E ora devo impedirgli di usarla per ucciderci tutti."

    ankora

    "ricordo che a Indian Head lo chiamavano il 'pezzo grosso'. Forse è lì che tutto ebbe inizio"

    Fatman è cresciuto come un bambino qualsiasi. Però molto grasso.
    Ma nella società che alla fine il colonnello squalifica ('fai a pezzi la concorrenza'), cioè una società nella quale la menzogna e il cinismo sono religione, evidentemente Fatman è stato deriso fin da piccolo, vedi il discorso di Indian Head.

    Personalmente ho dei ricordi piuttosto precisi delle feroci prese per il culo che si doveva sorbire un bambino obeso che faceva le scuole elementari con me. Una persona particolarmente intelligente o sensibile (cose solitamente collegate) può facilmente essere portata chiudersi in se stessa e a cercare rifugio nella propria mente.

    Fatman ha scaricato da internet i progetti di una bomba atomica. A 10 anni l'aveva costruita da solo.

    Nota per l'utenza: prima che qualcuno dica 'madai a10anni checagata!'.
    Lo so, anch'io a 10 anni avrei difficoltà (eufemismo) a procurarmi dell'uranio arricchito e ha fabbricare il meccanismo a schiacciamento.
    Ma qui siamo in MGS, dove la gente vola, i bracci parlano da soli, e si devono cambiare i controller sulla PSX. E ciò è Bene.

    Dicevo: Fatman è un ulteriore esempio di come la società occidentali stia diventando autodistruttiva al massimo grado.
    In un'era e in un luogo in cui l'immagine e il ruolo sociale sono tutto per un essere umano, sono deleteri per un individuo le manifestazioni di disprezzo o di cinismo che tanto gratuitamente tutti elargiamo ogni giorno.
    A sua volta, l'individuo oggetto di questa ridicolizzazione diventa sempre più potente e pericoloso man mano che la società avanza.

    Affermano i Patriots:
    "Una singola persona ha il potenziale necessario per distruggere il mondo. E l'era delle comunicazioni ha dato persino più poteri all'individuo."

    Fatman non è un solo 'ciccione con le rotelle', come tanti lo chiamano (reagendo peraltro in modo perfettamente conforme ai tratti di cinismo della società testè menzionata).
    Fatman è un'ulteriore esempio di quello che Kojima voleva trasmetterci con MGS2. Non è un caso se è proprio con Stillman che la tematica dell'informazione appare per la prima volta in MGS2 (dopo gli impliciti rimandi sulle VR nel dialogo Raiden/Pliskin)

    CAMPBELL

    Il Campbell di Mgs2 non esiste, è creato dlle aspettative di Raiden, mi spiego meglio. Con i filmati della Konami tutti pensavano di controllare Snake e di conseguenza interagire col Col. Campbell, Kojima non ci ha dato Snake ma Raiden, e in un certo senso è come se Kojima ci volesse far capire che anke noi ci simo creati l'aspettativa di vedere Campbell in questo episodio!!!
    -Snake non gli chiede se si tratta di Campbell, perchè Campbell è in pensione credo, oppure perchè lui è l'unico che puo ricevere gli ordini da Campbell e non altri. Per Snake Raiden parla con un semplice Col e basta

    ROSE ESISTE VERAMENTE?

    La questione è piuttosto controversa. IMHO, per quanto ci si possa sforzare, non è possibile discernere la vera Rose da quella fittizia durante i dialoghi del gioco. Come ho avuto modo di ripetere più volte, secondo me in MGS2 tutte queste "precisazioni" su alcuni personaggi o eventi sono puramente marginali, e non intaccano minimamente il senso di ciò che rappresentano e dei significati che si portano dietro. La Rose fittizia (quella digitale creata dal GW, ma anche quella recitata dalla vera Rose) rappresenta, tra le tante cose, l'ennessima prova della capacità dei Patriots di manipolare Raiden a proprio piacimento. La Rose reale (quella che per me si vede ALMENO nel finale*), rappresenta invece uno degli elementi che formano il Raiden-libero. IMHO: Riaden riacquista sull'Arsenal il proprio Passato, con la vera Rose un nuovo e vero Presente (è appunto a lei che chiede "Who am I really?"), e con il figlio nascituro il proprio Futuro. In questo modo Raiden diventa un personaggio fatto e compiuto.

    *in primo luogo perchè è lo stesso Snake ad accennare di lei a Raiden ("You have things to do first. And people you need to talke to..."), e secondo poi perchè Raiden compie il gesto simbolico di mettere entrambe le proprie mani sul volto di Rose, proprio come per accertarsi che la ragazza fosse reale.


    ALTRE TEORIE SU ROSE

    1)Rose è inesistente. Rose è un'entità digitale, un modello poligonale che gira su una PS2, come Raiden. Questo la piazza, come qualsiasi personaggio di MGS2, in una posizione di irrealtà sin dal primo secondo. Nella parte finale del gioco Raiden si trova a scegliere, tra le mille finzioni della contemporaneità, quella che sente più propria. Nel momento in cui getta la targhetta e vede Rose, Raiden sceglie la sua dimensione. la realtà in cui vuole crede è una realtà in cui lui non è un burattino dei Patriots, ma semplicemente un ragazzo che ama la sua fidanzata, e dalla quale sta per avere un bambino al quale vuole raccontare tutto ciò che ritiene importante. Tra le mille finzioni plausibili ("Rose esiste ma era prigioniera; Rose è un'IA; Rose è una distorsione delle nanomacchine; Rose è un alieno...."), Raiden sceglie quella che desidera, seguendo al 100% il messagio implicito di MGS2. Questo finale non è ne triste nè lieto, IMHO. E' quello che ci troviamo a fare noi tutti i giorni. Decidere in che cosa credere nei limiti della nostra intelligenza e dei nostri desideri.


    2)la seconda è quella sostenuta da Fraschini, ed è molto affascinante anche se molto personale (forse un attimino forzata, ma d'altra parte con MGS2 o si dice la propria opinione o ci si rassegna a non capire, dato che una spiegazione oggettiva non esiste).
    La teoria vuole che il finale di MGS2 sia in realtà tragico, e che il ritorno di Raiden a Rose significhi un suo riassorbimento nel sistema che i Patriots gli hanno costruito attorno. Tramite la più classica delle scene d'amore hollywoodiane (sole, musica romantica, frasi fatte...), i Patriots richiudono attorno a lui la gabbia dalla quale per un attimo, grazie a Snake, si era liberato. Se ci penso mi fa venire i brividi, ma non è la teoria in cui credo io. Ma come già detto, in MGS2 la soggettività è legge.
    Se ti interessa questa teoria ti consglio di ripescare lo speciale su MGS2 pubblicato su Super, o di comprarti l'ottimo libro di Fraschini ("L'evoluzione del Serpente", editore Unicopoli).

    "I ricordi che hai ed il ruolo che ti avevano assegnato erano dei pesi che dovevi portare. Non importa se fossero veri o meno, non è questo il punto.
    Nel mondo non c’è una realtà assoluta: la maggior parte di quello che chiamano verità è invece finzione.
    Quindi che Rosemary sia vera o falsa, non ha alcuna importanza. Non cambierebbe assolutamente nulla. Ognuno può immaginarsela reale o immaginaria, ma questo non cambierà il significato che essa portava e il ruolo che giocava nell'animo di Raiden.
    Di conseguenza è totalmente superfluo tentare di discernere la Rose reale da quella fittizia.

    OCELOT dice "Era tutto previsto tranne la comparsa del vero Solid Snake"
    Si riferisce a Big Shell, giusto ?
    Perchè sul tanker OCELOT lo aspettava impaziente "Right on the schedule....." !







    La presenza di Snake sul Tanker era voluta, per poterlo incastrare. Su Big Shell, invece, la sua presenza era del tutto inaspettata...anche se rimane difficile pensare che i Patriots fossero davvero all'oscuro della faccenda.

    ALTRA RISPOSTA:
    Quando Ocelot dice tutto era previsto trnne la comparsa del VERO SOlid Snake, si riferisce al fatto che noi tutti videogiocatori abbiamo sempre creduto di essere Solid Snake, compreso Raiden che ha affrontato Shadow Moses come noi. Il VERO Solid Snake è SOlid Snake e basta non noi che videogiochiamo.




    Now! This is it! Now is the time to choose! Die and be free of pain or live and fight your sorrow! Now is the time to shape your stories! Your fate is in your hands!

    I'm just a musical prostitute, my dear!

  3. #3
    Bannato L'avatar di ShadyXB
    Registrato il
    03-03
    Località
    Los Angeles (dentro l'E3)
    Messaggi
    10.625
    Letto tutto di un fiato... ma hai fatto un copia incolla?

  4. #4
    Aaah, stop your dreamin' L'avatar di AuronOmega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    18.435
    Citazione ShadyXB
    Letto tutto di un fiato... ma hai fatto un copia incolla?
    Certo...altrimenti...




    Now! This is it! Now is the time to choose! Die and be free of pain or live and fight your sorrow! Now is the time to shape your stories! Your fate is in your hands!

    I'm just a musical prostitute, my dear!

  5. #5
    Utente L'avatar di Hideo
    Registrato il
    03-04
    Messaggi
    17.578
    sinceramente non credo che cosciama abbia pensato a tutte queste cose facendo mgs2


    cmq molto interessante ...... e lungo

  6. #6
    Aaah, stop your dreamin' L'avatar di AuronOmega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    18.435
    Citazione Hideo
    sinceramente non credo che cosciama abbia pensato a tutte queste cose facendo mgs2


    cmq molto interessante ...... e lungo
    Secondo me sì: sono molte le teorie che lo pensano, e lui l'ha quasi confermato. Inoltre la cosa di Raiden e dei Patriots sono sicure.




    Now! This is it! Now is the time to choose! Die and be free of pain or live and fight your sorrow! Now is the time to shape your stories! Your fate is in your hands!

    I'm just a musical prostitute, my dear!

  7. #7
    Dream Is My Reality L'avatar di Farinos
    Registrato il
    08-03
    Località
    Nei Tuoi Sogni
    Messaggi
    1.225
    Citazione AuronOmega
    RAIDEN

    molti hanno criticato fermamente Raiden, considerandolo come personaggio insensato, un pivello, un personaggio senza carattere. Esattamente come, alcune scimmie, continuano ad attaccare la loro immagine riflessa in uno specchio...
    secondo me il fatto è che per permettere a qualsiasi videogiocatore di immedesimarsi in Raiden, e di vedere se stesso in quel personaggio, questo sia stato "svuotato" di ogni elemento caratteristico, è quello che tu vuoi che sia, non è ciò che è, obbiettivamente lo puoi giudicare come un essere bipede, ma non puoi dire di più, è poi la soggettività che costruisce Raiden, mentre Snake è obbiettivamente un eroe, non un uomo una macchina da guarra, che riesce a controllare se stesso, il nemico, e le situazioni...
    Empty Your Mind,Be Formless, Simply, Like Water

  8. #8
    Utente
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    461
    non sono d'accordo con Hideo.
    kojima ha dimostrato ke è in grado di vedute enormemente più grandi delle nostre; anke solo da alcune cose ke si possono intravedere da mgs3.
    Complimenti AuronOmega l'articolo era veramente bellissimo. ora però non posso copiarlo, non è ke sai dove lo posso ritrovare, nel caso ke si perda tra le pagine del forum?
    grazie
    ciao.

  9. #9
    Aaah, stop your dreamin' L'avatar di AuronOmega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    18.435
    Citazione Farinos
    secondo me il fatto è che per permettere a qualsiasi videogiocatore di immedesimarsi in Raiden, e di vedere se stesso in quel personaggio, questo sia stato "svuotato" di ogni elemento caratteristico, è quello che tu vuoi che sia, non è ciò che è, obbiettivamente lo puoi giudicare come un essere bipede, ma non puoi dire di più, è poi la soggettività che costruisce Raiden, mentre Snake è obbiettivamente un eroe, non un uomo una macchina da guarra, che riesce a controllare se stesso, il nemico, e le situazioni...
    Ti rispondo con un vecchio messaggio che ho scritto da un'altra parte. I toni sono un pò duri perchè li ho rivolti ad un'altra persona, non con te.

    Tu dici che non ti immedesimi in Raiden? E' proprio così, tu non devi immedesimarti nel suo personaggio (anche perchè una sua storia, alla fine, ce l'ha), ma nel suo ruolo. Nel suo essere costretto a fare qualcosa forzatamente senza altre vie, le tue e le sue sorprese, la difficoltà della missione che si ripercuote sul tuo stato d'animo, il compatimento per il Colonnello che impazzisce, la negazione e il non voler credere (inconscio o no) le cose che ti dicono. Quando vedi Snake ammanettato, capisci che se non ce l'ha fatta lui, la leggenda, non ce la posso fare neanch'io. Questo lo capisce anche Raiden, che infatti non reagisce (e non può reagire). Il perfetto modello di ingenuo (tutti noi giocatori). Tutte cose che hai provato inconsciamente e che non sei stato in grado di capire. Proprio quello che si aspettava Kojima. Che lo vogliamo o no, siete caduti, prevedibilmente (anch'io) nel suo gioco.




    Now! This is it! Now is the time to choose! Die and be free of pain or live and fight your sorrow! Now is the time to shape your stories! Your fate is in your hands!

    I'm just a musical prostitute, my dear!

  10. #10
    Utente
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    461
    comunque se guardi nelle sequenze codec si nota ke il colonnello è proprio campbell c'è l'ha scritto sulla targhetta della giacca.

  11. #11
    Aaah, stop your dreamin' L'avatar di AuronOmega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    18.435
    Citazione BigBoss_86
    comunque se guardi nelle sequenze codec si nota ke il colonnello è proprio campbell c'è l'ha scritto sulla targhetta della giacca.
    Sì, ma è quello che praticamente ci si aspetta di trovare, non quello vero.




    Now! This is it! Now is the time to choose! Die and be free of pain or live and fight your sorrow! Now is the time to shape your stories! Your fate is in your hands!

    I'm just a musical prostitute, my dear!

  12. #12
    Utente
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    461
    sono d'accordo, era solo per precisare

  13. #13
    Utente
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    461
    grazie per il link.
    finalmente un gioco su cui siamo d'accordo...(ki ha detto DMC)?
    meglio così
    ciao

  14. #14
    Dream Is My Reality L'avatar di Farinos
    Registrato il
    08-03
    Località
    Nei Tuoi Sogni
    Messaggi
    1.225
    Citazione AuronOmega



    E la tecnologia moderna è appunto informazione, non cultura, è potere adesso e subito, non saggezza del passato che sopravviva negli uomini e nei loro valori del presente.

    I
    Ma questa è Cultura, non è informazione, e la cultura è pericolosa perchè vive della tradizione diretta, non è controllabile, non è censurabile, e i risultati non sono uguali per tutti, la Cultura come l'ho descritta crea persone, crea identità, crea Variabili invece che Costanti, una marea di targhette tutte con nomi differenti, tutte con una propria visione della realtà, tutte con il prorpio concetto di libertà, tutte con i propri ideali.
    Non è possibile questo, non deve accadere, la realtà deve essere unica e non interpretabile, i dati devono essere univoci ed essere recepiti tutti allo stesso modo, solo l'omologazione crea la vera libertà, perchè libera dalla necessità di costruirsi e di "riprodursi" attraverso il lascito culturale, attraverso l'insegnamento, attraverso il rapporto umano, consentendo all'informazione, al dato, di sopravvivere intatto all'uomo stesso, di perpetuarsi nei secoli senza interferenze e contaminazioni "umane".
    quoto tutto, ma i patriots non potrebbero rappresentare il restroscena del mondo, degli affari internazionali conclusi in segreto dai grandi "capi"? insomma i Patriots ci mostrano come la facciata mostrata al grande pubblico, non sia altro che una rielaborazione della varità, o una menzogna costruita per convenienza, magari nascondono la verità, perchè non vogliono che le cose cambino, mantenere "tutti" allo scuro, nell'ignoranza non dando a nessuno modo di stravolgere l'ordine "attuale" delle cose.
    p.s. veramente straquto il passo sull'omologazione, anticonformista forever
    Ultima modifica di Farinos; 7-07-2004 alle 13:44:04
    Empty Your Mind,Be Formless, Simply, Like Water

  15. #15
    Tamarricida L'avatar di First Children
    Registrato il
    03-03
    Località
    Ponte S Pietro, BG
    Messaggi
    9.049
    Citazione Hideo
    sinceramente non credo che cosciama abbia pensato a tutte queste cose facendo mgs2
    Ha avuto 3 anni per fare il gioco, a qualcosa avrà pensato no?

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •