• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: circa silent hill 2

Cambio titolo
  1. #1
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    119

    circa silent hill 2

    Cari nottambuli, mi è successo l'altro giorno di trovare una copia del gioco in un vicolo cieco insieme a 20 euro (non ci credete?). I soldi li ho dati in beneficienza, la custodia l'ho messa nell'inventario. E' un gioco di qualche anno fa Silent Hill 2, ambientato nell'ononima silente collina, teatro di uno strano incendio, con i sopravvissuti che sono tutti personaggi stranissimi. James, un ometto sui trenta riceve una lettera dalla moglie, che gli dice che lo aspetta a Silent Hill (dov'avevano passato le vacanze anni prima) nel loro "posto speciale". Se non fosse che la moglie è morto da tre anni. Voi che fareste? Tentereste di andare lo stesso. Si, perchè l'amavate, ma il viaggio sarà la discesa in un incubo. La città è preda della nebbia ciclicamente e (per giunta) quando arriverete voi, con una torcia e un bastone di legno strappato ad una staccionata, sarà piena di mostri. Un inferno evocato da dei tizi col volto coperto da un enorme copricapo metallico triangolare, armati di lance affilate. E allora, passando per l'ospedale con le infermiere zombie, per la società storica (una specie di biblioteca) e via dicendo arriveremo al "posto speciale" Un albergo sul molo, dove troverete le lettere della vostra amata Maria. Ma di lei nessuna traccia. Nel frattempo, nel parco e in fatiscenti palazzine, avrete fatto conoscenza di altri personaggi unici. Una donna del tutto uguale alla vostra Maria, che però si chiama Mary, fa la ballerina e ha un'altro stile nei vestiti. Una ragazzina dispettosa che vi fugge e che sembra conoscesse vostra moglie defunta. Un ragazzetto ciccione con la mania di sparare agli animali e alle persone che lo guardano male, dando fondo al proprio inconscio. Una donna, in cerca della madre, pazza e smarrita che è stata violentata dal padre da piccola e che si darà fuoco più in là. Mary, anche lei in fuga, si innamorerà del vostro spirito avventuroso, ma voi sarete troppo occupati a rincorrere i fantasmi del passato e a scappare dagli orrori dietro l'angolo per starle vicino. Morirò assassinata dai tipi con la testa a triangolo. Finalmente James troverà le chiavi del posto speciale....una camera in un albergo di riposo con vista sul molo e lago di Silent Hill. James e con lui chi lo muove ricorderà pian piano tutto. Negli ultimi anni della relazione con Maria, questa si era ammalata. Per James era un peso la sua invalidità. Maria si sfogava con lui, lo trattava male, gli succhiava anni di vita. Dopo i primi anni bellissimi la stava odiando. Così la spedisce a curarsi a Silent Hill. Dopo qualche anno lei decide di suicidarsi, non prima, tuttavia, di aver spedito una lettera al suo James. La lettera, che ha spinto James a tornare a Silent Hill, credendo la moglie morta, è arrivata dopo tre anni. Niente resurrezioni quindi. Solo un orrorifico e traslato discendere nei labirinti nebbiosi dei propri sensi di colpa. James non le è stato vicino fino all'ultimo. Lei ha sfogato lo schifo della malattia su di lui. Ma la lettera è chiarificatrice. Tenendo conto che ci sono più finali (a seconda di come ti comporti) io ho sbloccato quello in cui James, dopo aver letto la lettera e mentre la leggiamo noi, si suicida affogandosi in mare....

  2. #2
    Stocappio L'avatar di Zio Gigietto
    Registrato il
    08-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    25.813
    una piccola grande affermazione.............................................. ...............
































    MA STICAZZZZZZZZZZZZI?
    Cmq vorrei chiederti il motivo del 3d,e inoltre:
    Perchè non ti sei tenuto i soldi????20€=40000 lire...mica pizza e fichi...

  3. #3
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    119
    era una riflessione sull'esperienza di gioco e sulla trama di silent hill 2.

    Il senso, se mi perdoni l'artificio retorico, è un non senso, visto che ci troviamo avviluppati nella spirale dell'up-grade, del mangiare (divorare) novità su novità, senza metabolizzare ciò che abbiamo visto.. Mentre James rincorre i fantasmi del passato, noi videgiocatori tipo, ancora grezzi e adiposi, nonostante tutte le rivoluzioni che ci sono state nel campo, siamo ancora lì a dimenticare subito il passato, con la bava alla bocca per qualche scampolo di futuro, gentilmente concesso dalla macchina di merchandaising di una softco.

    salud

  4. #4
    Utente L'avatar di Krissy984
    Registrato il
    07-04
    Località
    Pisa
    Messaggi
    10
    Citazione maturino
    Il senso, se mi perdoni l'artificio retorico, è un non senso, visto che ci troviamo avviluppati nella spirale dell'up-grade, del mangiare (divorare) novità su novità, senza metabolizzare ciò che abbiamo visto.. Mentre James rincorre i fantasmi del passato, noi videgiocatori tipo, ancora grezzi e adiposi, nonostante tutte le rivoluzioni che ci sono state nel campo, siamo ancora lì a dimenticare subito il passato, con la bava alla bocca per qualche scampolo di futuro, gentilmente concesso dalla macchina di merchandaising di una softco.
    Quoto in toto
    Davvero un bel thread Maturino, mi ha fatto piacere ripercorrere mentalmente la trama di qst gioco, tra le più belle e significative a parer mio

  5. #5
    Stocappio L'avatar di Zio Gigietto
    Registrato il
    08-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    25.813
    Citazione maturino
    era una riflessione sull'esperienza di gioco e sulla trama di silent hill 2.

    Il senso, se mi perdoni l'artificio retorico, è un non senso, visto che ci troviamo avviluppati nella spirale dell'up-grade, del mangiare (divorare) novità su novità, senza metabolizzare ciò che abbiamo visto.. Mentre James rincorre i fantasmi del passato, noi videgiocatori tipo, ancora grezzi e adiposi, nonostante tutte le rivoluzioni che ci sono state nel campo, siamo ancora lì a dimenticare subito il passato, con la bava alla bocca per qualche scampolo di futuro, gentilmente concesso dalla macchina di merchandaising di una softco.

    salud
    Io per la verità,conservo ancora gelosamente i miei Nintendo Entertaiment System,come ricordo delle mie prime avventure nel mondo dei videogiochi,e quando vado in montagna,non manca mai una volta che mi metto a rigiocarci...concordo sul fatto che a volte dimentichiamo il passato(anche se su retroradar troverai tanta gente la cui passione per il retrogaming non la abbandona mai),visto che la mia filosofia di vita è di andare avanti nel presente tenendo sempre conto del passato...

  6. #6
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    119
    Citazione Zio Gigietto
    Io per la verità,conservo ancora gelosamente i miei Nintendo Entertaiment System,come ricordo delle mie prime avventure nel mondo dei videogiochi,e quando vado in montagna,non manca mai una volta che mi metto a rigiocarci...concordo sul fatto che a volte dimentichiamo il passato(anche se su retroradar troverai tanta gente la cui passione per il retrogaming non la abbandona mai),visto che la mia filosofia di vita è di andare avanti nel presente tenendo sempre conto del passato...
    si, ma non volevo attaccare te, anche se le tue considerazioni non erano state in precedenza molto genrose (ma lasciamo stare).

    Nemmeno volevo parlare di retrogaming, perchè, sinceramente non gioco più nemmeno ai giochi della play o del mega drive o super famicom (che non ho più) anche se di tanto in anto qualche partita ad asteroids o dig dug la faccio sul vecchio atari. Non era una considerazione sul passato, anche perchè il 2 di silent hill era l'unico che mi mancava. Avendolo finito, volevo rielaborare la trama, e mi spiace se non ho colto tante altre cose. Era sul presente, quindi, che volevo focalizzare, come quando vedi un film e ci ripensi.

    Forse ho generalizzato (anzi senz'altro). Sono dell'83 è ho vissuto il passaggio tra videogiacatore nerd catapultato in comparsa in un fenomeno di massa.

    La domanda che vorrei porre è: quanto è maturato l'approccio verso la trama nei videogiochi e quanto siamo cresciuti noi parallelamente?

    La mia idea è che il progresso tecnologico ci spinge verso la grafica (che non fa mai male, se è bella) e verso le nuove armi i nuovi oggetti, le nuove mosse.
    Cose fondamentali, ma non quanto la sostanza dell'esperienza.
    Che in Silent Hill 2 vuol dire avere a che fare con l'esoterismo, con l'eutanasia e i suoi problemi morali, con l'amore, con l'odio, col suicidio, con menti perverse frutto dell'ingiustizia (il ragazzo stanco di essere chiamato ciccione, la donna violentata).
    E' un esperienza di solitudine e io in quei tunnel infiniti, in quelle strade nebbiose ci ho colto un viaggio nella psiche dell'inconscio. Un'introspezione.

    Poi si chiude la custodia e si gioca a pes 3 con gli amici o a socom online.
    Ma ciclicamente si ritorna (anche solo col pensiero) al silenzio della collina, per trovare la strada di uscirne al più presto.

  7. #7
    Stocappio L'avatar di Zio Gigietto
    Registrato il
    08-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    25.813
    hai ragione,però non è proprio vero che ormai la grafica ha il sopravvento...cioè...è logico che con console più potenti o schede grafiche più moderne,la grafica è ciò che si coglie al primo impatto,però la trama funge comunque da cardine per la riuscita di un gioco...forse non la elaborano più come un tempo(FFVII rimarrà per sempre nel cuore di ogni amante dei GDR...),però rimane comunque una delle fondamenta per un buon gioco...



    PS:Non volevo offenderti con quelle affermazioni quando ti ho risposto...volevo solo scherzare,nulla di più...cmq scusa

  8. #8
    Che eleganza! L'avatar di jindua
    Registrato il
    02-03
    Località
    Eisenach
    Messaggi
    6.156
    Citazione Krissy984
    Quoto in toto
    Davvero un bel thread Maturino, mi ha fatto piacere ripercorrere mentalmente la trama di qst gioco, tra le più belle e significative a parer mio
    e' forse la più bella di tutte...


    Cmq ci sono altri finali, compreso quello in cui james porta il corpo di maria su una collina e la "resuscita"... Ah, maturino, mi sa che nel tuo bel racconto(sul quale però non mi trovi proprio d'accordo, soprattutto per l''interpretazione del finale) hai scambiato mary con maria!!!
    Ultima modifica di jindua; 14-07-2004 alle 01:01:07

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •