• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 6 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 85

Discussione: Tutti Vogliono Essere Salvati O Ripescati: Giocare Non Serve

Cambio titolo
  1. #1
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    81

    Tutti Vogliono Essere Salvati O Ripescati: Giocare Non Serve

    TUTTI VOGLIONO ESSERE SALVATI O RIPESCATI: GIOCARE NON SERVE PIU' A NULLA
    MATTI DA LEGARE
    Silenzio in sala, rullo di tamburi: Gaucci proclama che il Napoli "scoppiato" di debiti (140 miliardi di lire) deve, e sottolinea "deve", essere iscritto alla serie B (ma se si libera un posto in A o in Champions League, tanto meglio) altrimenti porta tutti in tribunale, ed è pronto ad appellarsi a San Gennaro e all'Onu. E chissenefrega se il Varese è "giustamente" defunto per un dissesto di 6 miliardi (la 23esima parte di quello napoletano) e il Como rischia la stessa fine per 24 miliardi non pagati al fisco. Gaucci a Napoli vuole fare le cose in grande e ottenere l'iscrizione alla B anche se sono scaduti tutti i termini, anche se altre società hanno chiuso i battenti senza fiatare per molto meno e senza usare il "ricatto" dei tribunali, fondamentalmente siamo alle solite: vuole giocare solo perché lui si chiama Gaucci e, di riflesso, ha sempre ragione, oltre al fatto che "Napoli merita ben altro che la B". Mai saputo che i meriti cancellano i debiti. Nemmeno a Varese, a Lecco, a Pavia, a Pisa lo sapevano, così sono stati costretti a rimboccarsi le maniche e ripartire puliti e seri dai dilettanti, "poveracci". «Quando lo guardavo da fuori il calcio sembrava bello, uno sport. Ora ho capito che è solo politica, interessi, business. Di sport nemmeno l'ombra. Gaucci è uno che alza la voce e fa causa a tutti, poi se gli va male se ne torna sempre al suo Perugia». Non lo dice "la Padania" ma la persona più lontana da noi e più vicina a Gaucci: Salvatore Naldi, patron del Napoli Calcio.
    Ricapitolando: il Napoli con 140 miliardi sul groppone punta i piedi per esserci, il Varese con 6 miliardi è già andato al creatore. Questo è il nostro calcio, fate un po' voi. E questo è il calcio degli altri. In Francia cancellano Marsiglia e Nizza per molto meno e nessuno fiata, non ci vedono rivolte popolari, interrogazioni parlamentari, appelli del presidente della Repubblica, ricatti e tragedie assortite; gli svizzeri, poi, "chiudono" per debiti il Lugano dalla mattina alla sera: calma piatta, mani - e cervelli - restano al loro posto, si riparte da zero e si torna grandi, sapete perché? Perché a Lugano, Nizza, Marsiglia come a Pisa, Pavia, Lecco e Varese chi sgarra, chi bara, chi calpesta le regole, paga tra il dispiacere e... l'approvazione generale, anche se può capitare di venire rincorsi con un bastone in pieno centro, com'è accaduto a Mario e Claudio Turri, i dirigenti che si sono macchiati dell'"assassinio" sportivo del Varese Calcio. Morale che per noi vale indifferentemente sotto il Sacro Monte o il vulcano: chi non ha i soldi per gestire una società di calcio in perfetto ordine e pulizia contabile-morale, chi non paga in perfetto orario dal capo giardiniere all'ultimo dei magazzinieri, fa il piacere di essere denunciato, perseguitato e cancellato come fanno ovunque all'estero in maniera chirurgica, asettica, scontata in onore di un'elementare questione di equità, giustizia e civiltà nei confronti delle altre squadre, dei cittadini, dell'immagine dei loro paesi e dei loro campionati. Liberarsi di Napoli (o Varese-Pavia-Pisa-Lecco) serve da insegnamento per tutti, sarebbe un vanto e non una vergogna... sempreché che si viva in un sistema d'illegalità e favoritismi dove chi rispetta le regole è costretto a sentirsi un illuso, un fesso, una mosca bianca. Ma noi non ci troviamo affatto in questa situazione, vero? E fortunatamente non esiste la benché minima possibilità che Gaucci riesca a farcela, come non c'è mai riuscito in passato...
    PROMOZIONE O SALVEZZA ORMAI SI "COMPRANO" E NON SI CONQUISTANO
    Pensate che delusione, avvilimento e vergogna se vivessimo in un paese dove un presidente (Matarrese?) dichiara trionfante e orgoglioso ai tifosi che il Bari "giocherà il prossimo campionato in serie B" pur essendo meritatissimamente retrocesso in C. Dove sarebbe il vanto, l'orgoglio, la vittoria nell'essere salvati o promossi senza esserselo meritato e guadagnato sul campo, vivendo come avvoltoi sulle disgrazie degli altri (garda caso, del Napoli)?
    Ma ormai sono fatti tutti con lo stampino, alla Matarrese: vincere o perdere i campionati è l'ultimo dei problemi, non conta e non serve più a nulla. Fare i tappabuchi ed essere ripescati al posto di qualcun altro è più dignitoso o disonorevole, signor Matarrese? Fare gli sciacalli sulla carcassa del Napoli è cosa di cui andar fieri o da accettare quasi di soppiatto e arrossendo? Vedersi regalare a tavolino quello che un avversario sul campo ha dimostrato di meritare più di te, è una "promozione" o una retrocessione, per chi prima che essere un presidente o un giocatore, è un uomo?
    LA VIRTUS DEL BASKET PREFERISCE COMPRARE UNA "CADREGA" TRA LE GRANDI INVECE DI VINCERE...
    Ma cosa volete farci se persino la Virtus Bologna, grande "signora" dei canestri che ci aveva abituato a vincere o "morire" con orgoglio sul parquet, sta conducendo una ossessionante e invereconda battaglia, puntando i piedi per farsi riammettere di diritto a quella serie A1 che non è riuscita a conquistare sul campo? Che figuraccia e che vergogna, sprecare tempo ed energia per avere una "cadrega" tra le grandi, invece che farlo vincendo i campionati, vecchia e carissima Virtus!
    VELTRONI E STORACE SI "SCANNANO" PER CONTROLLARE LA LAZIO: DOV'E' LO SPORT?
    Letti questo occhiello e titolo sul Corsera di ieri: «Lazio, con Tulli può arrivare Vialli. È sostenuto da Capitalia e Veltroni...». Traduzione: «Piero Tulli, patron della Lodigiani, terza squadra romana, potrebbe essere il salvatore della Lazio (portando con sé Dossena o Vialli) perché ha la benedizione di Capitalia e Veltroni in una sorta di derby politico con il rivale Claudio Lolito, sponsorizzato dal presidente regionale Francesco Storace e da Alleanza Nazionale».
    Sintesi: Veltroni contro Storace e Ds contro An per mettere la loro bandierina sulla Lazio.
    Commento: nessuno. Ma se il calcio e lo sport ormai sono questo, con alcune squadre salvate dai partiti e contese dai politici, ed altre lasciate morire perché non fanno "comodo" a nessuno, è meglio finire come Varese, Como, Pisa, Lecco. Conviene rientrare in questo calcio? Meglio "morire" liberi o vivere, e magari vincere, da schiavi?
    POVERO COMO, ANCHE TU SEI NELLE MANI SBAGLIATE...
    E adesso veniamo al Como e al nostro "amico" nonché ex presidente Preziosi. Leggiamo dal "Giorno": «A mettere in discussione l'iscrizione dei lariani al prossimo campionato (lunedì il giudizio finale della Covisoc) è il debito col fisco: 24 miliardi di lire che la società ha contratto nel periodo in cui era presidente Enrico Preziosi in serie A». Ma i conti non tornano, visto che Preziosi stesso dice a "La Provincia" di "avere lasciato una situazione pulita con un debito di 14 miliardi e un credito di 30". Nel frattempo il 75% della società è stato venduto a un non ben identificato gruppo di imprenditori campani rappresentati dal direttore generale Gino Montella, cugino dell'"aeroplanino" della Roma... Personalissimo e amarissimo giudizio-pronostico, fatto col cuore in gola e una mano sul cuore, poiché conosciamo bene uno dei personaggi in questione, e gli altri - fortunatamente - no: il derby Como-Varese è dietro l'angolo.
    10 SOCIETA' DI B A RISCHIO? CI VORREBBERO 10 GAUCCI
    Ultimissima notizia apparsa in un minuscolo box solo su "Repubblica" e cioè che «10 società di serie B sono a rischio iscrizione». Considerato che non esistono 10 Gaucci in circolazione, a questo punto una proposta comune che metterebbe d'accordo tutti, la facciamo noi: iscriviamole tutte, e sia finita... Tornando seri: Sambonifacese, Sangiustese e Villacidrese hanno il bilancio che "splende" e sono in pole position per il ripescaggio in serie C, mentre Varese e Como - se ci saranno - si troveranno una o due categoria più in basso. È il brutto, o il bello, del calcio?

  2. #2
    Utente L'avatar di Tommy89
    Registrato il
    01-03
    Messaggi
    16.266
    ommioddio quanto hai scritto
    cmq x la prima e unica parte che ho letto:beh l'hai capito ora che il calcio è solo soldi è business...mi sembra che tutti se ne siano accorti da 2 anni a questa parte

  3. #3
    Utente
    Registrato il
    12-02
    Località
    Parma
    Messaggi
    2.568
    Ormai il calcio non è piu uno sport, ma solo un gioco politico.......

  4. #4
    Utente L'avatar di Risotto
    Registrato il
    10-02
    Località
    Frut Frut Landia
    Messaggi
    1.697
    regazzì, stai dicendo le stesse cose che dice gaucci, solo che metti in bocca a guacci cose che lui non ha mai detto.
    lo trovo poco serio questo, visto che rigiri completamente la sua corrente di pensiero.

  5. #5
    .: Solo Perugia :. L'avatar di CARROT_89
    Registrato il
    03-03
    Località
    Perugia
    Messaggi
    8.927
    Comunque dov'è il male nel venir ripescati? se in serie A c'è una squadra che non merita di starci, non vedo perché invece deve rimanerci. Sai che ti dico? Che spero ardentemente che ripeschino il Perugia

  6. #6
    Utente L'avatar di Tommy89
    Registrato il
    01-03
    Messaggi
    16.266
    ma va carrot!sei originale!

  7. #7
    Cèèè sooolo l'iiiinteeer L'avatar di Dynamic
    Registrato il
    07-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    7.472
    Citazione CARROT_89
    Comunque dov'è il male nel venir ripescati? se in serie A c'è una squadra che non merita di starci, non vedo perché invece deve rimanerci. Sai che ti dico? Che spero ardentemente che ripeschino il Perugia


    Il fatto di retrocedere mi sembra giusto però le squadre fallite dovrebbero iniziare almeno dalla C1...sul fatto dei ripescaggi....sono una caxxata...

    La Fiorentina per "meriti sportivi" ha saltato la C1..
    LIBERI LIBERI SIAMO NOI....

    VASCO è NEROAZZURRO

  8. #8
    Utente L'avatar di Drakon
    Registrato il
    04-04
    Messaggi
    375
    è sempre stato cosi...
    non da 2 anni.. ma da una 10ina...

  9. #9
    Utente L'avatar di Roy
    Registrato il
    10-02
    Località
    Limbo
    Messaggi
    5.225
    Beh, non hai tutti i torti. Non so se ve ne siete accorti, ma tutto questo tormentone del Napoli é tutta pubblicità a Gaucci. E' giusto che tutte le squadre che non hanno risolto i propri debiti siano retrocessi nei dilettanti. E parlo di Napoli, Parma, Lazio, Roma e parlo anche in modo retroattivo, citando la Fiorentina, favorita dal palazzo e dall'amicizia di Della Valle con parecchi influenti esponenti del panorama politico ed economico..
    Maestro Sensate

    Moderazione in rosso e grassetto . Chiarimenti ne Il Forum dei Forum o in privato

  10. #10
    Bannato L'avatar di 5Emre
    Registrato il
    03-03
    Località
    ...
    Messaggi
    4.306
    Completamente d'accordo Claudio, anch'io la penso nello stesso modo. Mi fa venire il nervoso quando sento dei presidenti che rivendicano il diritto di giocare in una determinata serie quando invece sono retrocessi o hanno milioni e milioni di debiti...Anche qua in Alessandria non ce la passiamo bene. Per qualche milione di euro di debiti la US Alessandria 1912 è fallita, lasciando spazio ad una vergognosa compagine nominata Nuova Alessandria. Ma l'ex presidente non ha fatto proclami o chissà cosa, purtroppo ha dovuto mollare tutto e lasciar spazio a questo gruppo di cani che vorrebbero sostituire l'US Alessandria 1912. Per la cronaca la Nuova Alessandria è quella che ha giocato con la Juve ed è stata reduce di un fallimentare campionato in eccellenza. Non avevano neanche il portiere ed hanno dovuto far giocare il team-manager, Enzo Biato...Ora spero che Gino Amisano acquisti il marchio dell'US Alessandria 1912 per far tornare la VERA squadra di Alessandria.

  11. #11
    Bannato L'avatar di 5Emre
    Registrato il
    03-03
    Località
    ...
    Messaggi
    4.306
    Citazione Roy
    Beh, non hai tutti i torti. Non so se ve ne siete accorti, ma tutto questo tormentone del Napoli é tutta pubblicità a Gaucci. E' giusto che tutte le squadre che non hanno risolto i propri debiti siano retrocessi nei dilettanti. E parlo di Napoli, Parma, Lazio, Roma e parlo anche in modo retroattivo, citando la Fiorentina, favorita dal palazzo e dall'amicizia di Della Valle con parecchi influenti esponenti del panorama politico ed economico..
    Quoto

  12. #12
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    81
    Citazione CARROT_89
    Comunque dov'è il male nel venir ripescati? se in serie A c'è una squadra che non merita di starci, non vedo perché invece deve rimanerci. Sai che ti dico? Che spero ardentemente che ripeschino il Perugia
    Io spero che le squadre che sono fuori da oogni parametro, mi riferisco al bilancio, siano escluse dal calcio

    ............Facile essere grandi con i soldi dei contribuenti

    io tifo tutti , ma non sopporto i furboni

  13. #13
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    81
    Citazione 5Emre
    Completamente d'accordo Claudio, anch'io la penso nello stesso modo. Mi fa venire il nervoso quando sento dei presidenti che rivendicano il diritto di giocare in una determinata serie quando invece sono retrocessi o hanno milioni e milioni di debiti...Anche qua in Alessandria non ce la passiamo bene. Per qualche milione di euro di debiti la US Alessandria 1912 è fallita, lasciando spazio ad una vergognosa compagine nominata Nuova Alessandria. Ma l'ex presidente non ha fatto proclami o chissà cosa, purtroppo ha dovuto mollare tutto e lasciar spazio a questo gruppo di cani che vorrebbero sostituire l'US Alessandria 1912. Per la cronaca la Nuova Alessandria è quella che ha giocato con la Juve ed è stata reduce di un fallimentare campionato in eccellenza. Non avevano neanche il portiere ed hanno dovuto far giocare il team-manager, Enzo Biato...Ora spero che Gino Amisano acquisti il marchio dell'US Alessandria 1912 per far tornare la VERA squadra di Alessandria.
    E non dimentichiamo le retrocessioni di Cagliari bologna triestina

    Non sopporto neanche i ripescaggi per meriti territoriali.Diamo lo scudetto alla squadra + simpatica

  14. #14
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    81
    La Fiorentina per "meriti sportivi" ha saltato la C1..[/QUOTE]
    Questo e' razzismo
    Quali sono i meriti dì una societa' piena di debiti????

  15. #15
    Bannato L'avatar di mr vercetty.......
    Registrato il
    07-03
    Messaggi
    1.174
    IO SN X LA FIORENTINA ops NN c'èntra

Pag 1 di 6 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •