• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Recensione 'Mortal Kombat: Deadly Alliance' PS2

Cambio titolo
  1. #1

    Recensione 'Mortal Kombat: Deadly Alliance' PS2

    'Mortal Kombat: Deadly Alliance'

    Piattaforma: PS2
    Sviluppatore: Midway
    Editore: Midway
    Genere: Picchiaduro 3D
    Giocatori: 2

    In questa recensione diamo un'occhiata al ritorno di "Mortal Kombat " con ”Mortal Kombat: Deadly Alliance”. L'ultimo episodio di una delle saghe più popolari e vendute degli ultimi tempi, seguito di "Mortal Kombat 4" del relativamente lontano 1997.

    Kombat 101

    Nel 1992, l’originale "Mortal Kombat" debuttò in tutte le sale giochi riscuotendo un grandissimo successo. Era un gioco di lotta abbastanza semplice, sviluppato per sfruttare la scia dei giochi come, ad esempio, ”Street Fighter II", che al tempo andavano per la maggiore. Poche settimane dopo l’uscita nelle sale giochi ebbe un boom incredibile grazie, soprattutto, alla violenza gratuita ed alle famosissime “Fatality”. Le Fatality aggiungevano, oltre ad un tocco di splatter in più, delle interminabili combos che risultavano molto gratificanti pur essendo impegnative da realizzare.

    Confrontandolo, "Mortal Kombat" rimane uno dei giochi di lotta migliori di tutti i tempi. La grafica era molto più pulita rispetto alla concorrenza, il gameplay era intenso, la quantità dei characters da sbloccare e le parodie come le “Babalities” e "Toasty!" davano una marcia in più. Osservando oltre la violenza, che ha gettato le basi del successo, c’è una grande attenzione alla storia dei vari protagonisti.

    Naturalmente dopo l’enorme successo ci furono due seguiti, due films, una serie della televisiva e numerosi altri progetti portanti il nome “Mortal Kombat”.

    Iniziare dal passato

    Appena in tempo per farlo coincidere con il decimo anniversario della serie, Midway ha messo in commercio "Mortal Kombat: Deadly Alliance". Tentando di riportare la serie allo splendore di una volta,dopo il pessimo esperimento( Mortal Kombat 4) che portò la saga nella terza dimensione. Questo ultimo seguito fa affidamento sulla formula a base di violenza, sangue e gameplay “vecchio stile” che piaceva tanto ai fans della serie.

    New Old School

    La storia in "Deadly Alliance" crea una particolare situazione affinchè i nuovi e i vecchi combattenti possano ritrovarsi a combattere in questa forma mortale di combattimento. I fans accaniti desidereranno guardare il movie dell'introduzione per una spiegazione completa, che inoltre chiarisce perchè Liu Kang è misteriosamente assente dal menù dei characters.

    I characters precedenti , presenti in questo nuovo capitolo sono: Raiden, Scorpion, Sub-Zero, Kano, Kung Lao, Cyrax, Jax, Sonya, Johnny Cage, Kitana, Shang Tsung, Quan Chi, and Reptile. Alcuni sono selezionabil dall'inizio, mentre altri possono essere sbloccati. Mentre, chi si avvicina per la prima volta ad un episodio della serie, non ci farà caso, la maggior parte degli Hardcore-gamers desidererà provare i propri favoriti per vedere come si sono evoluti. L’intero cast ha una miscela di vecchie e nuove mosse, perciò molte delle classiche sono state eliminate, una su tutte la spazzata bassa di Sub Zero.

    Ci sono inoltre nuovi combattenti come: Mavado, Lie Mei, Drahmin, Nitara, Bo Rai Cho e Hsu Hao. Due in particolare sono i combattenti che sembrano essere destinati a diventare i favoriti, sia per quanto riguarda il carisma che per abilità : Kenshi, un guerriero visivamente alterato con le capacità mentali di percepire che cosa accade intorno a lui e Frost, una combattente con abilità simili a Sub Zero.

    Mk 3D

    Il gioco offre sia il practice che il "Konquest" mode affinché i debuttanti prendano confidenza con i comandi, anche se i più preferiranno imparare sul campo.

    Oltre ai calci, pugni, mosse speciali e Fatality, ogni combattente ora ha tre stili di combattimento distinti che possono essere cambiati durante il coso di un combattimento. Questi sono differenti con ogni characters ed uno è basato sulle armi, aggiungendo uno stile molto differente. Si ci può muovere in tutte e tre le dimensioni durante la lotta ed un tasto è dedicato alla parata, ancora una volta, in contrasto con la semplice pressione dei tasti direzionali indietro.

    In generale, il gameplay è abbastanza differente da "Mortal Kombat 4" e dai precedenti capitoli. Non è neanche simile a "Tekken" o "Virtua Fighter". L’osservazione che farà la maggior parte dei gamers sarà sul mancato utilizzo dell’analogico sul controller Sony. Diversamente della maggior parte dei giochi usciti negli ultimi anni, non c’è il supporto per la levetta analogica, forzando i gamers ad abituarsi ai tasti direzionali. Dopo essersi abituati però ci si rende conto di come sia relativamente facile eseguire combos.

    Racconti dalla “Cripta”

    Esattamente come nel Mk originale, ci sono dei minigames che mettono a dura prova l’abilità e la resistenza. Completando questi minigames o sconfiggendo i vostri avversari, guadagnate differenti tipi di monete che possono essere utilizzati nella “Crypt”, una zona con 676 bare ciascuna contenente delle features segrete. Alcune danno solo più monete mentre altre forniscono informazioni sulla trama e sullo sviluppo del gioco, ma i più importanti sono i characters nascosti, livelli ed attrezzature alternative che aumentano notevolmente la longevità.

    (Im)Mortal?

    I più, inizialmente troveranno in "Mortal Kombat: D. A." un cambiamento a 180° rispetto ai precedenti capitoli. Ma dopo alcuni incontri ed una manciata di Fatality, ritroveranno lo spirito del “Mortal Kombat” originale. La grafica in 3D, pulita e colorata, pur essendo soltanto nella media, regala un buon coinvolgimento. La selezione degli ambienti di lotta è estremamente varia (completa di elementi interattivi) ed ogni character è perfettamente in sintonia con l’ambiente circostante. C’è inoltre una grande quantità di effetti speciali durante l’esecuzione di particolari combos e Fatality.

    Il sonoro, pur non eccellendo, è particolarmente adatto al tipo di gioco, con musiche che intensificano la frenesia dell’azione e completo di grugniti e grida. L’aspetto più bello indubbiamente è risentire voci classiche di personaggi risalenti ai primi episodi.

    Midway, ha riempito il disco con una quantità impressionante di contenuti. Oltre a tutto quello che si può sbloccare, c’è un fantastico "Making of Mortal Kombat: Deadly Alliance" comprendente anche un "Mortal Kombat History” che approfondisce determinati punti della trama ed un video musicale davvero ben fatto per la canzone" Immortal” degli Adema.

    The new era

    "Mortal Kombat: Deadly Alliance" riporta la serie all’antica gloria. Anche se si potrebbe definire nuovo sotto molteplici aspetti, mantiene gran parte dello stile e dell’attitudine dei precedenti capitoli. La selezione dei characters, la grafica in 3D, la miscela complessa di differenti stili di lotta, combos, mosse e la presenza di tantissimi segreti tutti da sbloccare, non fa altro che giovare alla struttura del titolo. Per i fans di Mortal Kombat, questa sarà di sicuro l’episodio migliore da"Mortal Kombat II". Inoltre introdurrà una nuova generazione di gamers nel mondo di "Mortal Kombat”. Se da un punto di vista il gioco non propone grandi innovazioni, dall’altro è estremamente godibile. Di sicuro è uno dei migliori titoli di lotta usciti negli ultimi anni, pur non raggiungendo vette di eccellenza come invece accade in VF4 o Tekken4. La maggior parte dei gamers dovrebbe dargli un’occhiata, dato che si è rivelato essere un gioco incredibilmente solido.

    Grafica: 7
    Sonoro: 8
    Giocabilità: 7--------------Globale:
    Longevità: 8-----------------7 1/2
    Cast personaggi: 8
    Firma oltre il limite di larghezza

  2. #2
    Mr. Google L'avatar di FbeShox
    Registrato il
    10-02
    Località
    Ruvo di Puglia
    Messaggi
    8.660
    me la stampo e ti faccio sapere...
    Niente spam in firma. Ti invitiamo a leggere il regolamento per non ripetere l'errore.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •