• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: La regina dei dannati

Cambio titolo
  1. #1
    None
    Ospite

    La regina dei dannati

    premettendo che INTERVISTA COL VAMPIRO è molto meglio,ma molto meglio e che questo film è un pressochè seguito(nel libro si spiega che intervista col vampiro,è tutta una farsa e che in parole povere luise è un vampiro di mezzatacca)la trama è tratta non solo dal libro ononimo LA REGINA DEI DANNATI ma prende anche da un altro libro SCELTI DALLE TENEBRE che racconta la storia di lestat,ma di cosa parla la regina dei dannati,difficile da spiegare in parole povere ma ci proverò:il film racconta di lestat che dopo un lungo sonno si risveglia e vede le possibilità di far conoscere a tutti gli umani la razza superiore dei vampiri,ciò desterà le ire di vari vampiri e la curiosità della regina di tutti i vampiri ACASHA(niente giochi di parole)interpretata dalla defunta ALLAYAH e che penso oltre all attore che interpreta lestat(ma tom cruise è dieci volte meglio)STUART TOWSED e all' attore che interpreta marius,siano gli unici che non siano fuori posto,gli altri sembrano volti presi quà e la solo perchè avevano delle facce giuste,ma dove fa tanti buchi nell' acqua il film?la sceneggiatura e la fedeltà al libro,primo fra tutti ho visto con estremo dolore che sono stati omessi numerosi personaggi portati nella trama come le gemelle senza bocca e occhi(non ricordo il nome)magnus(e non mi confondo con marius)la madre di lestat,pandora,e altri vecchi vampiri che partecipano al consiglio dei vampiri alla fine del film(nel libro ce ne sono di tutte le razza di vampiri tra i più giovani a i più vecchi)come luoise,armand,l'intervistatore di luoise(che abbiamo visto in intervista col vampiro)parti del libro sono completamente omesse come quella delle due gemelle(che poi sarebbero loro a risolvere la situazione)e la sceneggiatura fa buchi da ogni parte,non si spiega perchè lestat all' inizio si ritrova a riposare per cento e passa anni,non viene approfondita bene la figura della regina(che nel libro è tipo iside o osiride ma non vorrei dire cazzate assurde)e nemmeno della tipa che si innamora di lestat e della zia,non si sa da dove vengono sti cacciatori di vampiri(di cui fa parte la tipa di cui prima)non si capisce del rapporto tra marius(bellissimo personaggio,sia nel libro che nel film)-david,e nemmeno perchè è lui il custode,non si capisce perchè lestat prima si allea con la regina ma subito dopo la vuole uccidere,ne perchè la regina uccide il suo excompagno...troppi buchi,l'unica cosa che veramente è pregio del film,è la figura di marius ben rappresentata,di lestat e la prova(ultima purtroppo)di allayah,oltre alla scena del concerto dove assaltano lestat il resto mi è sembrato un pò messo quà e la...
    io ho detto tutto,commentate voi poi...

  2. #2
    Utente L'avatar di smokey_joe82
    Registrato il
    12-02
    Località
    A casa mia
    Messaggi
    765
    Tutti mi hanno detto che fa schifo, di conseguenza lo ignoro come film.
    Una dea, fatta di marmo sanguinante, una potente bellezza proveniente dalla più profonda e più antica anima dell'Italia romana, resa fiera dalla fibra morale dell'antica classe senatoriale del più grande impero che il mondo occidentale abbia mai conosciuto. Non la conosco bene. Il suo viso ovale brilla sotto un manto di ondulati capelli castani. Sembra troppo bella per far del male a qualcuno. Ha una voce delicata, occhi innocenti e imploranti, un volto perfetto che diventa subito vulnerabile e empatico, un mistero. Non capisco come Marius abbia potuto lasciarla. Con una corta veste di seta sottile e un bracciale a forma di serpente sul braccio nudo, è troppo incantevole per i maschi e oggetto di invidia per le femmine. Col suo abito più lungo e coprente, si muove come uno spettro negli ambienti circostanti come se per lei non fossero reali e, fantasma di una danzatrice, cerca un ambiente che solo lei può trovare. [...] una donna pallida e triste che vorrei stringere tra le braccia.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •