• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 14 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 198

Discussione: Pacifisti...leggete

Cambio titolo
  1. #1
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    Località
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360

    Esclamazione Pacifisti...leggete

    SOLDATO JOHN KERRY A RAPPORTO!

    […] Il restare abbagliati da un volto, da un nome, da uno slogan è specialità della sinistra italiana, sempre alla ricerca di qualcosa dove appendere la loro frusta gabbana. Ma dico: se lo ricorda il fandango progressista inscenato dalla vittoria di Tony Blair, con tutti i Veltroni e i D’Alema in bombetta che gli scodinzolavano attorno? E il grottesco trionfalismo, le sambe, le processioni in Brasile per festeggiare l’elezione di Lula – il presidente obrero, operaio – che avrebbe dovuto cambiare non solo il volto del Sud America, ma del mondo intero? E’ finita che del primo non dicono che peste e corna, del secondo preferiscono tacere, imbarazzati. Ora tocca a Mister Kerry essere elevato, da una classe politica ed intellettuale sena più un0idea, senza più un progetto, a personificazione del “cambiamento”, d’una planetaria virata a sinistra, perché i nostri progressisti giurano che se alle imminenti elezioni americane vincesse di nuovo Bush il mondo cadrebbe nell’oscurantismo, la pace mondiale sarebbe definitivamente compromessa, miliardi di persone morirebbero di fame e di sete ed a trionfare sarebbe solo il fascismo. Se invece dovesse vincere Kerry l’allarme terrorismo finirebbe in cantina, le borse registrerebbero un rialzo dopo l’altro, tutti avrebbero cibo e acqua in abbondanza, cesserebbero le ingiustizie, si chiuderebbe il buco nell’ozono e la pace universale regnerebbe sul pianeta Terra. C’è però da dire che sulla pace ed il pacifismo Kerry sta dando ai Veltroni, ai Pecoraio Scanio, ai Prodi e ai Fassino qualche non trascurabile grattacapo. Perché il candidato democratico alla presidenza della superpotenza americana ha fatto presto ad accorgersi che il pacifismo è roba di pelle, una grattatine e passa. Nel senso che lì per lì a uno gli viene di gridare “pace, pace!”, ma quando il gioco si fa duro capisce che “pace, pace!” significa solo prenderle, spesso di santa ragione. E a nessuno, se non a certi mamozi e mamozie girotondisti piace buscarle.
    Così che Kerry, dopo una folgorante stagione pacifista al ritmo di fare l’amore non la guerra, “not in my name” e tutte quelle belle cose lì, si è riscoperto patriota soldataccio, tanto da presentarsi ai comizi scattando sull’attenti, facendo il saluto militare e proferendo, neanche fosse Totò: “soldato John Kerry a rapporto!”. Che è poi la stessa abiura professata, all’incontrè, dal bardo del pacifismo italiano, il molto radical-chicchettone Furio Colombo, direttore dell’Unità, il quale scriveva nel 1991 che “il pacifismo è la cosa più strana del mondo”, laddove persone legate esclusivamente al mito della “eliminazione dei nemici”- tra cui ci sono sempre gli Stati Uniti- intendono accreditarsi come guide del movimento per la paxe” Grande Colombo, salta come un canguro, ma sempre fuori tempo.

    [P. Granzotto, Il Giornale,Lunedì 30 agosto 2004]

  2. #2
    Happy Hardcore, Sad Life L'avatar di recs
    Registrato il
    12-03
    Località
    All'inizio e alla Fine
    Messaggi
    3.373
    il rigirarsi della sinistra ovunque si potesse far bella figura con gli italiani non è una novità

    se qualcunio crede che esista un uomo "giusto" per guidare un paese come l'ameirca non si sbaglia, ma deve comprendere che in quanto uomo, per prima cosa si occuperà dei propri interessi.....E POI di quelli che gli stanno vicino....E POI del resto

    un pò come in italia, del resto
    All I ever wanted
    All I ever needed
    Is Here, in my arms
    Words are very unnecessary
    They can only do harm

  3. #3
    boh L'avatar di Jack89
    Registrato il
    11-03
    Località
    Bolzano (Alto Adige)
    Messaggi
    13.884
    Sono d'accordo con questo articolo. I pacifisti non devono pensare che Kerry risolverà tutto, perchè così non è. Incominceranno a prendersela anche con Kerry..


  4. #4
    Non è per sottilizzare, ma secondo gli standard europei Kerry non è di sinistra (e non è certo pacifista).
    In compenso è meglio di Bush sul fronte dei diritti civili, quindi spero che venge eletto.

  5. #5
    Utente L'avatar di Guo Jia
    Registrato il
    08-03
    Località
    Parigi, 1794.
    Messaggi
    5.600
    Beh, non credo che qualcuno possa considerare Kerry un uomo del Cielo in grado di portare la razza umana alla pace universale... non può lui, non può nessun altro.

    Certo, sarebbe auspicabile una politica più moderata da parte sua... ma è impossibile aspettarsi 4 anni di pace, perlomeno non da un would-be Stato guida come gli USA.
    "Quanti gioielli dormono sepolti nell'oblio e nelle tenebre, lontano dalle zappe e dalle sonde; quanti fiori effondono il profumo, dolce come un segreto, con rimpianto, nelle solitudini profonde." - Charles Baudelaire

    "Bonaire preferisce concentrarsi sull'ondeggiare delle onde piuttosto che su quello delle mie tette." - The legend of Alundra

    http://www.youtube.com/user/heita3 - ecco un genio.

  6. #6
    boh L'avatar di Jack89
    Registrato il
    11-03
    Località
    Bolzano (Alto Adige)
    Messaggi
    13.884
    Non dobbiamo giudicare secondo gli standard europei, la in america Kerry è l'esatto contrario di Bush, i democratici sono l'opposto dei repubblicani, il sistema politico italiano (destra e sinistra con relative ideologie) non è uno standard mondiale da applicare a ciascun paese...in ogni stato vige una ben precisa situazione diversa, e noi dobbiamo tener conto del sistema politico del paese in questione e non confrontarlo con il nostro. E' come confrontare Rome: Total War e Doom 3, non c'è confronto peggiore.


  7. #7
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571
    Citazione Melchior
    Non è per sottilizzare, ma secondo gli standard europei Kerry non è di sinistra (e non è certo pacifista).
    In compenso è meglio di Bush sul fronte dei diritti civili, quindi spero che venge eletto.
    La politica americana deve essere analizzata secondo gli standard americani.
    Kerry è di sinistra,come lo era Clinton.
    Per quanto riguarda Kerry,ho il sospetto che sia piu guerrafondaio del cowboy texano...
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  8. #8
    boh L'avatar di Jack89
    Registrato il
    11-03
    Località
    Bolzano (Alto Adige)
    Messaggi
    13.884
    Citazione maverick84
    La politica americana deve essere analizzata secondo gli standard americani.
    Kerry è di sinistra,come lo era Clinton.
    Per quanto riguarda Kerry,ho il sospetto che sia piu guerrafondaio del cowboy texano...
    Prima volta che mi capita di quotare Maverick84.


  9. #9
    Avete ragione nel dire che il sistema politico americano e differente, ma il thread chiama in causa i pacifisti italiani, quindi il mio commento era attinente.
    Oltretutto il "Giornale" è legato al nostro presidente del consiglio ed è estremamente poco affidabile.

  10. #10
    EX-TER-MI-NA-TE! L'avatar di lord mark 87
    Registrato il
    01-03
    Località
    Legen-wait for it-DARY
    Messaggi
    51.381
    Citazione Jack89
    Sono d'accordo con questo articolo. I pacifisti non devono pensare che Kerry risolverà tutto, perchè così non è. Incominceranno a prendersela anche con Kerry..
    in effetti Kerry mi pare abbia vinto 3 "purple hearts" alla guerra del Vietnam, quindi potrebbe rivelarsi un altro guerrafondaio come Bush...

  11. #11
    Citazione lord mark 87
    in effetti Kerry mi pare abbia vinto 3 "purple hearts" alla guerra del Vietnam, quindi potrebbe rivelarsi un altro guerrafondaio come Bush...
    Pero poi ha manifestato pubblicamente contro la guerra.
    Farà ciò che troverà più conveniente.

  12. #12
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    Località
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360
    Penso che molti dovrebbero iniziare a rendersi conto che Kerry non porterà al mondo una nuova età dell'oro, ma solo una maggiore debolezza nei confronti del terrorismo, a partire da quei nugoli di pacifisti che, negli stessi Stati Uniti, condannano Bush, accusandolo di ogni sorta di nefandezze, innalzando Kerry alle glorie degli altari come il salvatore di un'umanità oppressa dalla politica repubblicana di George Bush, passando per i cantanti che, abbandonati i loro slogan di peace & love osannano kerry come il nuovo messia del pacifismo.

  13. #13
    (un po' meno) cattivo L'avatar di L33T
    Registrato il
    10-02
    Località
    Ovunque e in nessun luogo
    Messaggi
    3.908
    Citazione Marcus85
    SOLDATO JOHN KERRY A RAPPORTO! [..]
    Mi spieghi cosa c'entra il titolo del thread con l'articolo che hai citato?
    Perchè delle critiche rivolte al (centro)sinistra innamorato di Kerry dovrebbero significare qualcosa per i pacifisti, che probabilmente stanno di nuovo sostenendo Nader?
    Es ist nichts schrecklicher als eine tätige Unwissenheit.

  14. #14
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    Località
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360
    I pacifisti sono innamorati di Kerry, esattamente come il centro sinistra. Ci sono delle eccezioni, chiaramente, ma tendenzialmente non solo tutti i pacifisti che conosco appartengono ideologicamente alla sinistra, ma la sinistra italiana ha fatto,almeno recentemente del pacifismo una propria bandiera, inneggiando al ritiro delle truppe italiane dall'irak.

  15. #15
    Citazione Marcus85
    I pacifisti sono innamorati di Kerry, esattamente come il centro sinistra. Ci sono delle eccezioni, chiaramente, ma tendenzialmente non solo tutti i pacifisti che conosco appartengono ideologicamente alla sinistra, ma la sinistra italiana ha fatto,almeno recentemente del pacifismo una propria bandiera, inneggiando al ritiro delle truppe italiane dall'irak.
    Certo, ma i pacifisti non amano Kerry (come ha dimostrato il disprezzo dimostrato per la teoria "restiamo in iraq, ma solo con kerry")

Pag 1 di 14 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •