• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: Atheist - Il Mito

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di HiigaraII
    Registrato il
    01-04
    Messaggi
    118

    Atheist - Il Mito

    Perchè a conti fatti si tratta veramente di un mito...una leggenda. Un po' come il Vello d'oro della capra che allattò Giove, l'Ambrosia, Atlantide...tre studio album, innumerevoli apparizioni come Guest Musicians nelle produzioni dei più famosi gruppi della scena Death Metal. Il tempo di dire la loro e poi sparire, dare alle stampe il loro album e sciogliersi, scrivere la loro pagina nella storia della musica, tutta. Si, perchè considerarli solo come gruppo Death Metal sarebbe oltremodo offensiovo alla loro grandezza. Oramai non rimane molto, soprattutto sul Web. Solo qualche recensione qua e là. Gente che ne canta le lodi, che li adora e basta. Nient'altro. Introvabili.
    Sono circa 6 mesi, se non di più, che li cerco, come una reliquia sacra. Senza successo, i magazzini sono tristemente vuoti e del nome Atheist se ne sente parlare solo sottovoce, quasi con devozione, come se si sentisse parlare del Santo Graal. Apro questo 3d per la continua voglia di conoscere più a fondo questo gruppo, per farlo conoscere a chi ne ignora l'esistenza, e nella speranza di poter parlare con gente che ha avuto la fortuna di poter ascoltare un'album per intero, cosa che mi è stata impossibile nonostante l'affannosa ricerca, o che mi possa indicare un sito interamente dedicato a loro (quello ufficiale sembra non esistere e per il resto si trovano solo recensioni). Dubito che ci sarà un numero alto di Reply, ma non è mai detta l'ultima parola.

  2. #2
    Utente
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    9.997
    Ho sentito solo una canzone loro, Piece Of Time, parecchio tempo addietro. Mi ricordo solo che era spettacolare. E' tutto quello che so di loro
    Dopo oltre 7 anni di attività, mi rifiuto di postare il decimillesimo messaggio su questo forum. Sarebbe davvero troppo. Addio =*

    20/12/'09

  3. #3
    Cello
    Ospite
    Citazione HiigaraII
    Perchè a conti fatti si tratta veramente di un mito...una leggenda. Un po' come il Vello d'oro della capra che allattò Giove, l'Ambrosia, Atlantide...tre studio album, innumerevoli apparizioni come Guest Musicians nelle produzioni dei più famosi gruppi della scena Death Metal. Il tempo di dire la loro e poi sparire, dare alle stampe il loro album e sciogliersi, scrivere la loro pagina nella storia della musica, tutta. Si, perchè considerarli solo come gruppo Death Metal sarebbe oltremodo offensiovo alla loro grandezza. Oramai non rimane molto, soprattutto sul Web. Solo qualche recensione qua e là. Gente che ne canta le lodi, che li adora e basta. Nient'altro. Introvabili.
    Sono circa 6 mesi, se non di più, che li cerco, come una reliquia sacra. Senza successo, i magazzini sono tristemente vuoti e del nome Atheist se ne sente parlare solo sottovoce, quasi con devozione, come se si sentisse parlare del Santo Graal. Apro questo 3d per la continua voglia di conoscere più a fondo questo gruppo, per farlo conoscere a chi ne ignora l'esistenza, e nella speranza di poter parlare con gente che ha avuto la fortuna di poter ascoltare un'album per intero, cosa che mi è stata impossibile nonostante l'affannosa ricerca, o che mi possa indicare un sito interamente dedicato a loro (quello ufficiale sembra non esistere e per il resto si trovano solo recensioni). Dubito che ci sarà un numero alto di Reply, ma non è mai detta l'ultima parola.
    Accidenti, ne parli in maniera poetica Cerca di controllare le emozioni.

    Comunque quoto su tutto quello che dici, gli Atheist sono stato un grandissimo gruppo, come pochi ce ne sono adesso in giro.

  4. #4
    Utente L'avatar di HiigaraII
    Registrato il
    01-04
    Messaggi
    118
    Citazione Cello
    Accidenti, ne parli in maniera poetica Cerca di controllare le emozioni.

    Comunque quoto su tutto quello che dici, gli Atheist sono stato un grandissimo gruppo, come pochi ce ne sono adesso in giro.
    Lo so...adoro questo gruppo, nonostante abbia ascoltato troppo poco. E' quasi Idolatria...lo ammetto. Ma chi li ha ascoltati sa quante emozioni possono trasmettere in una singola canzone.
    Si tratta inoltre [IMHO] del gruppo che ha portato più innovazioni. Ha preso un genere, il Death, e l'ha stravolto come mai nessun'altro avrebbe osato fare...il fatto che il tutto si è poi rivelato un totale suicidio commerciale non importa, a loro per fortuna non interessava.

  5. #5
    Kelvan
    Ospite
    Li consoco anche io solo di fama, ma se non sbaglio Edza era riuscito a prendere un album non so da dove...

  6. #6
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Località
    fuori sede a Firenze
    Messaggi
    2.471
    li hanno citati l'arctu e l'abcza su questo forum come esempi di death/fusion jazz iperXXXXXXXtecnico al seguito dei Cynic

    ovvero, mi interessano ammalament'

  7. #7
    Huh? L'avatar di Arcturus
    Registrato il
    11-02
    Località
    Omnipolis
    Messaggi
    4.700
    Citazione Antares
    li hanno citati l'arctu e l'abcza su questo forum come esempi di death/fusion jazz iperXXXXXXXtecnico al seguito dei Cynic

    ovvero, mi interessano ammalament'
    HiigaraII, vorrei dirti una cosetta: gli Atheist hanno fatto tre album, e ti faccio notare che le sperimentazioni sono arrivate praticamente solo in Elements (il terzo), prima erano senz'altro diversi dagli altri gruppi floridiani, ma non proprio "sperimentali". Sono vissuti nello stesso periodo dei Cynic, e hanno raggiunto il culmine nel 1993, proprio con l'album Elements (esattamente come i Cynic, che nel 1993 hanno pubblicato Focus). Non so se hai mai sentito i Cynic, ma questi ultimi sono stati decisamente più sperimentali e comunque più importanti per l'evoluzione del death metal.

  8. #8
    violentissimo L'avatar di [thegreatdeceiver]
    Registrato il
    09-03
    Località
    in un buco di culo
    Messaggi
    1.909

    anonymous

    Citazione Arcturus
    ma questi ultimi sono stati decisamente più sperimentali e comunque più importanti per l'evoluzione del death metal.
    Più sperimentali sicuramente, ma sono stati gente come Atheist, Death e Pestilence a tracciare le linee del techno death... Diciamo che non sono d'accordo in quanto ciò che è stato fatto dai Cynic lo ritengo un punto alto dell'evoluzione, nel senso che nessuno ha riproposto quella stessa sfacciatissima formula musicale azzardando delle evoluzioni ulteriori.

  9. #9
    Poliphilus L'avatar di kyuss
    Registrato il
    06-03
    Località
    Monza
    Messaggi
    9.500
    Citazione [thegreatdeceiver]
    Più sperimentali sicuramente, ma sono stati gente come Atheist, Death e Pestilence a tracciare le linee del techno death... Diciamo che non sono d'accordo in quanto ciò che è stato fatto dai Cynic lo ritengo un punto alto dell'evoluzione, nel senso che nessuno ha riproposto quella stessa sfacciatissima formula musicale azzardando delle evoluzioni ulteriori.

    A dire la verità mi trovo più d'accordo con ABC che con Arcturus stavolta.

  10. #10
    Huh? L'avatar di Arcturus
    Registrato il
    11-02
    Località
    Omnipolis
    Messaggi
    4.700
    Citazione [thegreatdeceiver]
    Più sperimentali sicuramente, ma sono stati gente come Atheist, Death e Pestilence a tracciare le linee del techno death... Diciamo che non sono d'accordo in quanto ciò che è stato fatto dai Cynic lo ritengo un punto alto dell'evoluzione, nel senso che nessuno ha riproposto quella stessa sfacciatissima formula musicale azzardando delle evoluzioni ulteriori.
    Verissimo, hai pienamente ragione, i Cynic sono stati più che altro un unicum.

  11. #11
    The Show Must Go On L'avatar di tsmgo
    Registrato il
    01-03
    Località
    vicenza
    Messaggi
    627
    Ho avuo l'onore di ascoltare Water, Green e Samba Briza dell'album LEGGENDARIO (in tutti i sensi) Elements, che ormai non viene più stampato da secoli.
    Che dire death/fusion/jazz/ultra-tecnica/e via dicendo...
    Album stranissimo, quasi assurdo, da ascoltare mille volte prima di assimilarlo.
    "Io non voglio cambiare il mondo!...lascio che le canzoni esprimano le mie sensazioni e i miei sentimenti..." (ultima intervista di Freddie Mercury, 1991)


  12. #12
    Utente
    Registrato il
    10-02
    Località
    fuori sede a Firenze
    Messaggi
    2.471
    mi indichereste dove scaricare degli mp3 legali, che so, tipo dal sito ufficiale, se ce ne sono?

  13. #13
    violentissimo L'avatar di [thegreatdeceiver]
    Registrato il
    09-03
    Località
    in un buco di culo
    Messaggi
    1.909
    Citazione Antares
    mi indichereste dove scaricare degli mp3 legali, che so, tipo dal sito ufficiale, se ce ne sono?
    Il sito ufficiale (www.atheist-music.com) non esiste più. Prova a vedere su qualche fan site. Cerca la band su www.metal-archives.com e visita i link ai siti dei fan...

  14. #14
    Utente L'avatar di HiigaraII
    Registrato il
    01-04
    Messaggi
    118
    Citazione Arcturus
    HiigaraII, vorrei dirti una cosetta: gli Atheist hanno fatto tre album, e ti faccio notare che le sperimentazioni sono arrivate praticamente solo in Elements (il terzo), prima erano senz'altro diversi dagli altri gruppi floridiani, ma non proprio "sperimentali". Sono vissuti nello stesso periodo dei Cynic, e hanno raggiunto il culmine nel 1993, proprio con l'album Elements (esattamente come i Cynic, che nel 1993 hanno pubblicato Focus). Non so se hai mai sentito i Cynic, ma questi ultimi sono stati decisamente più sperimentali e comunque più importanti per l'evoluzione del death metal.
    Non sono d'accordo. L'album Elements è il culmine della sperimentazione...più che altro un album Jazz suonato con un po' di distorsione e cantato in Growl/Scream. Già in "Unquestionable Presence" le influenze Jazz erano evidenti, grazie (per quanto ne so) al nuovo bassista (quello che poi sarebbe stato il bassista dei Cynic appunto). Focus non l'ho mai ascoltato purtroppo, quindi non conosco i testi dato che non mi sono mai preso la briga di cercarli (cosa che farò al più presto), ma per quanto mi risulta gli Atheist sono stati i primi (già dall'album Piece Of Time) a introdurre Lyrics più articolate e impegnative (politica, religione e via dicendo) e non i classici testi Splatter Gore tipici del Death...anche questa è innovazione.
    Ultima modifica di HiigaraII; 4-09-2004 alle 10:45:51

  15. #15
    Huh? L'avatar di Arcturus
    Registrato il
    11-02
    Località
    Omnipolis
    Messaggi
    4.700
    Citazione HiigaraII
    Non sono d'accordo. L'album Elements è il culmine della sperimentazione...più che altro un album Jazz suonato con un po' di distorsione e cantato in Growl/Scream. Già in "Unquestionable Presence" le influenze Jazz erano evidenti, grazie (per quanto ne so) al nuovo bassista (quello che poi sarebbe stato il bassista dei Cynic appunto). Focus non l'ho mai ascoltato purtroppo, quindi non conosco i testi dato che non mi sono mai preso la briga di cercarli (cosa che farò al più presto), ma per quanto mi risulta gli Atheist sono stati i primi (già dall'album Piece Of Time) a introdurre Lyrics più articolate e impegnative (politica, religione e via dicendo) e non i classici testi Splatter Gore tipici del Death...anche questa è innovazione.
    Sinceramente non credo che siano stati i primi a inserire nel metal estremo testi di spessore... e comunque fidati, i Cynic hanno le stesse influenze jazz, ma sono più avanti, tendono maggiormente verso la fusion. Come ha detto thegreatdeceiver, i Cynic sono stati più sperimentali (e comunque prima di focus avevano fatto parecchi demo sulla stessa linea musicale), ma gli Atheist (insieme ad altri gruppi, non certo da soli) hanno maggiormente contribuito allo sviluppo della sponda sperimentale del death. Di Unquestionable Presence ho sentito tre tracce (tra cui la title track) e, seppur diverse dal classico death floridiano (come ho già detto) non le ho trovate così d'avanguardia come quelle di elements e focus. L'anno culmine è stato il 1993, l'anno di Focus, di Elements e di Spheres dei Pestilence (se non sbaglio il loro ultimo album, e senz'altro il più sperimentale).

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •