• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Ascoltate qua!!! (Articolo 31)

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di J-ALEX
    Registrato il
    07-04
    Località
    Nel mio paese
    Messaggi
    462

    Ascoltate qua!!! (Articolo 31)

    Gli articolo persone d'oro!
    Con i primi soldi guadagnati grazie alla musica, Dj Jad ha comprato una casa a sua madre. Le cronache questo non l'hanno scritto. Hanno preferito indugiare su questioni più scabrose. Troppo spesso, quando si parla degli Articolo 31, ci si ferma alle apparenze. E diciamolo: Jad e J. Ax hanno l'aria di tipi poco raccomandabili. Sono il genere di persone che inducono le signore anziane a stringere forte la borsetta sotto l'ascella. «L'altro giorno, mentre facevo la spesa al supermercato, mi si è avvicinata una ragazza e m'ha detto che ero ancora più brutto visto da vicino» racconta J. Ax con il sorriso. «Poi ha aggiunto che aveva ascoltato le ultime canzoni e che doveva ammettere che ero bravo. Proprio questo è il nodo della questione. Da quando ci siamo allontanati dal rap, il nostro pubblico è cambiato. È più numeroso e meno fanatico. Non si tratta più di mode del momento. C'è la nostra musica, ora, in primo piano».
    Già. Ma tu che cos'hai risposto a quella ragazza?
    J. Ax: «Che neppure lei assomigliava a Naomi Campbell!».
    Non le hai parlato di musica?
    J. Ax: «No. Perché parlarne serve a poco. Non saprei neppure come definire la nostra musica».
    Eppure siete stati protagonisti di un cambio di rotta radicale. Facevate rap, mentre adesso...
    Dj Jad: «...Adesso la nostra è sempre e comunque musica italiana. Punto e basta».
    Non assomiglia alla musica italiana che si sente in giro, però…
    Dj Jad: «Vero. La musica italiana, di solito, la fa gente che nella vita ha ascoltato solo musica italiana. Noi, invece, veniamo da un altro mondo. Nelle nostre canzoni finisce tutto ciò che abbiamo ascoltato nella nostra vita: dai Clash a Bob Marley. Passando anche per Battisti, ovviamente».
    È tutta qui la differenza?
    J. Ax: «C'è un altro fatto. La maggior parte degli artisti in circolazione interpreta le canzoni in modo impostato, seguendo ciò che ha imparato nelle scuole di canto. Io non me lo posso permettere. Non sono un vero cantante, non sarò mai bravo abbastanza. Posso cimentarmi solo con le mie canzoni, perché mi vengono da dentro. È una questione d'istinto. Vasco Rossi, invece, può cantare “Generale” di De Gregori facendo esplodere uno stadio perché, oltre a un cantautore, è anche un grande interprete. Se io facessi altrettanto, mi coprirei di ridicolo».
    Che cosa rende le vostre canzoni così personali?
    J. Ax: «I nostri pezzi ci appartengono prima di nascere. In casa mia ho arredato una stanza come la cameretta di quand'ero ragazzino. È lì che scrivo gran parte dei brani. Mi circondo delle cose della mia vita. Lo stereo, i videogiochi, i poster. Ho anche già fatto l'albero di Natale. Mi piacciono le luci della festa».
    Molti pezzi del nuovo album «Italiano medio» parlano di televisione…
    J. Ax: «Non è un caso. La tv fa parte della nostra storia. Anche e soprattutto della mia. Per cinque anni ho guardato solo Sky inglese grazie al decoder portato in dote da un amico di Londra. Mi sono nutrito degli show di Oprah, Dave Letterman e Larry King. Poi, quest'estate, mi sono ritirato con Jad e la band in Sardegna per lavorare al disco. Ho dovuto tornare in contatto con la nostra tv. E ho scoperto che gli Articolo 31 fanno ridere».
    In che senso?
    J. Ax: «Noi cerchiamo di provocare. Di scuotere la gente. Ma di fronte a quello che riesce a fare la tv italiana, siamo dei dilettanti».
    A che cosa ti riferisci, in particolare?
    J. Ax: «Alle ballerine in perizoma nella fascia preserale. Su tutte le reti. Ormai i programmi sono quasi tutti uguali. A condurle c'è un vecchio, o un giovane che si comporta come un vecchio, che ha al fianco una bella ragazzotta seminuda. Sorrido quando sento dire che la televisione italiana è all'avanguardia. Chi dirige le reti, in Italia, pensa da vecchio. Non capisce che i gusti della gente sono cambiati. E che il mondo è andato avanti. Se oggi “Bim Bum Bam” non ha più senso è perché i ragazzini preferiscono guardare Mtv. Tutti discutono di Sanremo, che è morto e sepolto, e non si accorgono che Fabio Volo sta facendo una televisione intelligente e innovativa. E lo mandano in onda a mezzanotte!».
    Per Sanremo, dunque, non c'è più niente da fare?
    Dj Jad: «È incredibile che si meraviglino della crisi d'ascolti. Il Festival non ha più senso da anni. È una gara musicale nella quale la musica non ha più alcun valore».
    J. Ax: «L'ultimo Sanremo con un significato fu quello del 1984. Ramazzotti vinse tra i giovani con “Terra promessa”. La gente si sintonizzava per le canzoni. Perché quelle canzoni erano fatte per tutti. Anche per i ragazzi. Ma non è solo il Festival a essere cambiato. Sono cambiati i gusti degli italiani. Non si può fare televisione ignorando i desideri del pubblico più giovane. Il nostro Sanremo, oggi, è l'Mtv Day».
    Voi andrete in tv per promuovere il vostro album?
    J. Ax: «Certo. Ma non saranno in molti a volerci, credo…».
    In effetti, due anni fa a «Domenica in», avete scatenato tante proteste...
    J. Ax: «In fondo quell'episodio descrive bene la situazione della tv italiana. Eravamo reduci da una serie di successi discografici. I responsabili del programma, però, se n'erano accorti con anni di ritardo. Quando alla fine ci hanno invitati, non si sono di preoccupati di sapere quale fosse il messaggio contenuto nelle nostre canzoni. E si gridò allo scandalo».
    Parlare di marijuana in un programma per famiglie fu una buona idea?
    J. Ax: «Parlare dei problemi e delle cose è sempre una buona idea. Mettere delle ballerine in perizoma in un programma per famiglie... questa è una cattiva idea».



  2. #2
    Utente L'avatar di J-ALEX
    Registrato il
    07-04
    Località
    Nel mio paese
    Messaggi
    462
    Alessandro scriveva testi rap, Luca faceva il dj; si sono incontrati nel 1990 a una festa hip-hop e si sono piaciuti. Inizialmente volevano chiamarsi Articolo 41, quello per cui si viene riformati al servizio militare per sindromi nervose. Poi, in un locale di Torino, un professore universitario ha suggerito il nome "Articolo 31" dalla legge irlandese che regola la libertà d'espressione. Articolo 31 è stata la prima formazione italiana di Hip-Hop ad aver scalato le classifiche di vendita italiane. Il loro primo album raggiunse le 60.000 copie, per attestarsi nel corso del tempo sulla ragguardevole cifra di 920.000 copie. Un esordio fulminante! Dopo "Strade di Città"(1993), fu la volta di "Messa di Vespiri"(1994), sintesi di Messaggio, Divertimento e Spiritualità. L'album raggiunse presto le 160.000 copie vendute, certificando Articolo 31 come la più solida realtà dell'Hip Hop italiano. I più importanti media si accorsero di loro ed in breve tempo vennero invitati nei principali show televisivi come testimonianza di un fenomeno in ascesa. Una breve tournée, che toccò anche la Svizzera con grande successo di critica e pubblico, suggellò l'affetto del pubblico verso Articolo 31.
    La tournée si concluse con la vittoria del "Disco per l"Estate", una delle più prestigiose trasmissioni televisive estive, legata ad una votazione con il pubblico dei telespettatori. Nell' 1996 è uscito "Cosi Com'è", primo album con la BMG RICORDI, rappresenta un album fondamentale per il gruppo, con Tranqi Funky, Domani, 2030 e il Funkytarro, J Ax eDJ Jad hanno sfondato il muro delle 500.000 copie e hanno raggiunto un importante traguardo: l'accettazione da parte del pubblico di quello che fino a poco tempo fa era solo considerato un fenomeno. Ma gli Articolo giurano
    che a montarsi la testa non ci pensano proprio e sono tornati con "Nessuno", uscito il 14 Maggio 1998. Dopo aver 31 conquistato i più importanti premi della discografia italiana, dal "Festivalbar" - davanti ad una platea di oltre 300.000 persone in piazza del Plebiscito a Napoli - a "Vota la Voce", l'Articolo 31, nel corso della stagione 1996/1997 portò a termine due tournée seguite da oltre 200.000 persone. Le vicissitudini della vita "On the Road" vennero intanto raccolte nell'home video "Così come siamo", che presenta anche alcuni momenti musicali assolutamente inediti dell'Articolo 31, seguito, poi, da "Articolo 31 Live", testimonianza di quegli eventi. "Così Com'è", stampato in Svizzera e Germania, ha avuto lusinghiere recensioni oltralpe, ed ha introdotto il gruppo al pubblico internazionale dei maggiori festivals europei.
    Il 20 aprile 1998 l'Articolo pubblica "La Fidanzata", il singolo che anticipa di poche settimane "Nessuno", quarto di J.Ax e D.J.Jad, registrato a New York e molto popolare negli Stati Uniti, grazie anche nomi come Gianni Morandi, Massimo Ranieri, Enio Morricone, Bob Dylan. Costruito sull' indimenticabile ritornello del primo celeberrimo swinger nostrano, Natalino Otto "Oh mamma voglio anch'io la fidanzata" è la conferma dell'eclettismo dell'Articolo 31, sempre più lanciato ad esplorare nuovi lidi musicali.
    Dopo tanta attesa, il 1 dicembre 99', sul sito ufficiale degli Articolo 31, finalmente viene presentato il promo di un minuto del nuovo singolo "Senza Regole", ed è gia un successo, contemporaneamente divulgato dai network radiofonici. Il 15 dicembre 1999 viene presentato il quinto album, di fine millennio "XChè Si!", bellissimo d'estetica, fuori dagli schemi dei soliti CD in cofanetto di plastica, questo si presenta in formato Book, con allegato all'interno un libricino che presenta i singoli brani con con simpatici fumetti realizzati da Raptuz ( TDK ). L' album è nei negozi di dischi il 17 dicembre 1999 per la felicita ti tutti i seguaci. Non si fanno attendere molto è il 24 novembre 2000 gli Articolo31 chiudono in bellezza il millennio con il GREAT HIST TEST dalle origini al 2000. Festeggiano con tutti i Seguaci vecchi e nuovi circa 10 anni di hip hop italiano. Preceduto dal singolo " VOLUME" contenuto nel GREAT HIST, J Ax e Jad si preparano all'uscita loro film che si chiama "SENZA FILTRO" è nelle sale cinematrografiche il 31 agosto 2001 (una data un pò bollente visto il periodo) apprezzato dai fan meno dalla stampa e media. Ma loro non mollano e sono gia a lavoro per il loro sesto album preceduto, il 22febbraio 2002 dal singolo che da il nome a tutto l'album "DOMANI SMETTO" (titolo carico di promesse di cambiamento) nei negozi il 29 marzo 02.
    I fondatori dell'Hip - Hop italiano
    In pochi anni l'ARTICOLO 31 è divenuto sinonimo di HIP HOP italiano, di quel linguaggio originale, diretto, pensato e realizzato nel rispetto delle origini, di quelle origini che J. Ax e D.J. Jad non hanno mai rinnegato. Oggi i due giovani artisti milanesi sono a tutti gli effetti un fenomeno importante, vendono centinaia di migliaia di dischi, rappresentano un modo di pensare e le generazioni più giovani vedono in loro un riferimento costante, sincero, una sicurezza che non li tradirà mai.
    Estremamente responsabilizzati sul proprio ruolo J.Ax e D.J. Jad continuano a produrre parole, graffi e ritmi sempre taglienti; sagaci e ironici nel linguaggio, ricercati nelle scelte musicali e completamente assorbiti dal proprio lavoro, totalmente alla ricerca di nuovi stimoli.
    L'ARTICOLO 31 si è imposto grazie sopratutto alla loro energia, al lavoro e alle idee di tutto il team produttivo della Best Sound, capitanato da Franco Godi, produttore del gruppo.
    La conferma del successo e il riconoscimento già tributato al duo dimostrano la ancora lunga strada dell' HIP HOP italiano da percorrere, strada affascinante all'ARTICOLO 31 che ne indica oggi chiaramente la direzione con uno stile che deve continuare a restare, come lo stesso titolo dell'ultimo album professa, "PERCHE' SI!". Nel 1994 , ai tempi dell' uscita di Messa di Vespiri , J. AX ha fondato la Spaghetti Funk e da lì lo stile Spaghetti Funk . L' SF è una crew , una cricca , e tra i suoi componenti troviamo Grido (fratello di J.Ax..) Thema , Space One , Solo Zippo , Raptus , Strano , Base , Ale THG , DJ Enzo e naturalmente Jad ecc...


  3. #3
    Kelvan
    Ospite
    Quando vorrai iniziare una discussione....

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •