• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Recensione Thief Deadly Shadows x PC

Cambio titolo
  1. #1
    Naturnmystikk L'avatar di Alex Tofa
    Registrato il
    07-04
    Località
    Guilin, Stone Pit
    Messaggi
    6.789

    [PC] Thief Deadly Shadows

    THIEF DEADLY SHADOWS



    Casa produttrice:Eidos

    Sviluppatore:Ion Storm

    Distributore:Leader

    Genere:Stealth Game

    Traduzione:Manuale e sottotitoli



    INTRODUZIONE:

    Era il 1998 quando uscì Thief:the dark project,gioco che diede vita al genere degli Stealth Game,un genere di gioco particolare in cui non bisogna imbracciare fucili e sparare a tutto quello che si muove,ma bensì evitare il contatto con il nemico,nascondersi nelle ombre per non essere visti. Nel 2000 uscì il seguito Thief 2:The Metal Age seguito però,poi,dal fallimento della casa produttrice,la Looking Glass,seguito dal passaggio di consegne alla Ion Storm,lasciando i fan della serie con il fiato sospeso.Ma adesso Warren Spector e la sua Ion Storm hanno ripreso in mano la situazione con il terzo,attesissimo,capitolo della saga:Thief Deadly Shadows.In questa nuova avventura ci ritroveremo nuovamente nei panni di Garret,personaggio principale sin dall’inizio della serie,il cui sarà coinvolto in alcune profezie appartenenti ai Custodi,una fazione segreta che vigila sulla città.

    PREGI:

    Il gioco è strutturato in missioni,in cui dovremo portare a termine determinati obiettivi,sia che si tratti di rubare qualcosa in particolare,o di recuperare qualche informazione.Le mappe delle missioni nella maggior parte dei casi sono molto vaste,e suddivise in 2 parti da delle “nubi” blu,seguite da un caricamento.Le missioni saranno ambientate in luoghi che sono un incrocio tra medioevo e fantasia (medioevo steam-punk per gli amici) come cattedrali,ville,grotte e così via le cui la maggior parte delle volte offriranno degli spettacoli da vedere,come per esempio la cattedrale di Saint Edgar.Le situazioni delle missioni inoltre creano un’atmosfera coinvolgente,per esempio quando una guardia ci passerà davanti senza vederci oppure quando una guardia ci scoprirà quando meno ce lo aspettiamo.Vorrei anche spendere qualche parola sulla missione nel complesso di Shalebrigde, a mio avviso,una delle più belle e coinvolgenti del gioco.Dovremo infiltrarci in questo complesso abbandonato che una volta veniva utilizzato come manicomio e prima ancora come orfanotrofio.Quando entreremo nel complesso cominceremo a sentire le urla e le voci dei bambini che una volta abitavano il complesso,dei tonfi provenire dai piani più alti e porte che si chiudono da sole misteriosamente.Il tutto crea un’atmosfera impareggiabile,quasi da film horror.Certamente un tocco di classe di quel genio di Warren Spector.Ma torniamo a parlare delle missioni.Tra una missione l’altra ci ritroveremo nell’appartamento di Garret,e saremo liberi di andare in giro nei diversi quartieri della città (in tutto sono cinque) in cui si svolge il gioco,il che introduce una notevole libertà di azione alla struttura di gioco.In giro per la città saremo liberi di fare diverse cose,potremo derubare gli innocui passanti,potremo entrare in casa di qualcuno e rubargli tutto il possibile immaginabile,oppure fare un salto dal nostro ricettatore di fiducia per vendergli il nostro bottino…proprio così,in tutti i quartieri della città ci saranno un ricettatore e un negoziante dove potremo comprare delle utili frecce,delle pozioni,e addirittura dei guanti per scalare le pareti!Non serviranno molto all’esito delle missioni,ma saranno utili per accedere a qualche area nascosta della città,o per trovare un entrata secondaria per un appartamento incustodito. Potremo anche imbatterci nei territori dei già precedentemente conosciuti Hammer e Pagani,i cui ci attaccheranno a seconda del livello di reputazione che abbiamo nei confronti di una fazione…infatti potremo anche far parte di una fazione!Per far crescere la nostra reputazione nei confronti di una fazione,dovremo fare alcuni favori che finiranno con il potenziare Garret.Più favori faremo e più la nostra reputazione aumenterà,potremmo rendercene conto anche nella schermata apposita nel menù,in cui la reputazione di ogni fazione è segnalata da tre livelli:se saremo ostili ci attaccheranno a vista,se saremo neutrali ci attaccheranno solo se entreremo nei loro territori,e infine se saremo alleati non ci attaccheranno nemmeno nei loro territori.Ai fini del gioco non è che servirà a molto ma farà sicuramente comodo accedere ad aree che potrebbero contenere oggetti preziosi o frecce.In ogni caso è una piacevole novità.

    Ma la novità più importante di questo titolo è sicuramente la visuale in terza persona,una vera rivoluzione nella serie di Thief,visto che nei precedenti capitoli si giocava solamente in visuale soggettiva.Adesso vedremo completamente Garret e tutto ciò che sta intorno a lui.I fan della serie (compreso me) si ritroveranno all’inizio un po’ spaesati.In effetti è un po’ contraria allo spirito della serie,ma ci si fa presto l’abitudine,e,comunque,si può anche giocare in visuale soggettiva.La trama del gioco è una delle più belle che mi sia capitato di trovare,intrighi e colpi di scena mozzafiato degni del miglior romanzo,la quale si conclude in maniera perfetta.Raramente si trovano trame così spettacolari in un videogioco.

    DIFETTI:

    Qualche mese prima che uscisse la versione definitiva del gioco,si erano sentite molte cose riguardo ad un’ Intelligenza Artificiale dei nemici non all’altezza,tanto che qualcuno ha affermato che le guardie sembravano stupide.In effetti bisogna dire che l’IA non è il massimo,anzi,ricorda vagamente quella di Deus Ex,in cui quando le guardie sono allarmate basta nascondersi per un po’ che tutto ritorna alla normalità.Un altro esempio è quando ci nasconderemo nei punti più bui,le guardie ci passeranno a dieci centimetri i distanza senza vederci,e ci scopriranno solamente se le toccheremo fisicamente.Questo crea delle situazioni un po’ irreali.A mio parere le guardie sono lì non per impedirci di compiere i nostri obiettivi,ma più che altro per ostacolarci.In ogni caso un’IA più accurata sarebbe stata preferibile.Inoltre non manca (anche se piccolo) qualche bug.Per esempio quando cammineremo su superfici sconnesse ci capiterà di rimanere incastrati senza potersi muoversi,oppure quando ci appiattiremo su un muro vicino ad un angolo vedremo i nostri gomiti sparire nell’angolo.Un altro bug (un pò più grave) riguarda il livello di difficoltà,cioè quando si seleziona un livello di difficoltà più elevato,la difficoltà rimaneva la stessa,ma fortunatamente questo problema è stato risolto dalla patch 1.1.Insomma qualche bug c’e’,ma non pregiudica certamente l’esperienza di gioco.

    CARATTERISTICHE TECNICHE:

    Il motore grafico di Deadly Shadows è lo stesso di Deus Ex Invisibile War,tanto bello quanto pesante.Ho potuto provare personalmente la mia copia di Deadly Shadows su diversi sistemi,e ritengo che sarebbe meglio non scendere sotto un Radeon 9600 XT o una GeForce FX 5700 e un processore a 2 Ghz.Come era presente in Invisibile War anche Thief ha un sistema di illuminazione dinamica veramente spettacolare,finora vanta le migliori ombre viste in un videogioco.Inoltre il motore fisico,l’Havok 2.0,è stato migliorato rispetto a Invisibile War.Adesso gli oggetti non volano via a metri di distanza solo perché li si è sfiorati,ma si comportano in maniera decisamente più realistica.Per quanto riguarda il motore fisico dei corpi,il Ragdoll,va ancora migliorato.Quando stordiremo i nemici li vedremo cadere a terra assumendo posizioni degne del miglior contorsionista.Bè perlomeno i nemici quando cadono a terra non spariscono immezzo ai muri,come succede in molti altri titoli.L’audio del gioco,invece,è uno dei miglioro che si sia mai sentito.E’ incredibile come ogni singolo tipo di superficie abbia un rumore diverso e tanto realistico.Anche la colonna sonora merita un applauso,visto che si adatta benissimo ad ogni situazione,riuscendo ad immergerci in modo magistrale,a patto di disporre di un buon sistema 5.1,o perlomeno di un buon paio di cuffie.

    CONCLUSIONI:

    Thief Deadly Shadows è un gioco potenzialmente divertente e coinvolgente,con una trama da romanzo stupenda che termina in un finale più che azzeccato.Gli amanti del genere Stealth hanno trovato ciò che cercavano,ma non potrebbe piacere a chi cerca azione e adrenalina al cardiopalmo.Nonostante un IA non proprio brillante,e qualche piccolo bug,Thief Deadly Shadows rimane un prodotto di altissimo livello.Warren Spector ha di nuovo fatto centro!

    PRO:

    -Atmosfera coinvolgente

    -Trama spettacolare

    -Grafica spettacolare

    CONTRO:

    -IA migliorabile

    -Qualche piccolo bug

    -Qualche situazione poco realistica



    GRAFICA – 9

    SONORO – 9

    LONGEVITA’ – 8

    GIOCABILITA’ – 8

    TRAMA – 9


    GLOBALE – 9


    REQUISITI MINIMI:

    Windows 2000/XP – Pentium 4 1,5 Ghz – scheda grafica 64 MB con supporto Pixel Shader 1.1 - 256 MB di ram – 3 GB di spazio libero su disco -Unità DVD-ROM



    REQUISITI CONSIGLIATI:

    Pentium 4 2,8 Ghz – Scheda grafica 256 – 512 MB di ram



    AUTORE: ALEX TOFA
    Ultima modifica di Alex Tofa; 8-09-2004 alle 19:42:47

  2. #2
    Citazione Alex Tofa
    THIEF DEADLY SHADOWS





    Casa produttrice:Eidos

    Sviluppatore:Ion Storm

    Distributore:Leader

    Genere:Stealth Game

    Traduzione:Manuale e sottotitoli



    INTRODUZIONE:



    Era il 1998 quando uscì Thief:the dark project,gioco che diede vita al genere degli Stealth Game,un genere di gioco particolare in cui non bisogna imbracciare fucili e sparare a tutto quello che si muove,ma bensì evitare il contatto con il nemico,nascondersi nelle ombre per non essere visti. Nel 2000 uscì il seguito Thief 2:The Metal Age seguito però,poi,dal fallimento della casa produttrice,la Looking Glass,seguito dal passaggio di consegne alla Ion Storm,lasciando i fan della serie con il fiato sospeso.Ma adesso Warren Spector e la sua Ion Storm hanno ripreso in mano la situazione con il terzo,attesissimo,capitolo della saga:Thief Deadly Shadows.In questa nuova avventura ci ritroveremo nuovamente nei panni di Garret,personaggio principale sin dall’inizio della serie,il cui sarà coinvolto in alcune profezie appartenenti ai Custodi,una fazione segreta che vigila sulla città.



    PREGI:



    Il gioco è strutturato in missioni,in cui dovremo portare a termine determinati obiettivi,sia che si tratti di rubare qualcosa in particolare,o di recuperare qualche informazione.Le mappe delle missioni nella maggior parte dei casi sono molto vaste,e suddivise in 2 parti da delle “nubi” blu,seguite da un caricamento.Le missioni saranno ambientate in luoghi che sono un incrocio tra medioevo e fantasia (medioevo steam-punk per gli amici) come cattedrali,ville,grotte e così via le cui la maggior parte delle volte offriranno degli spettacoli da vedere,come per esempio la cattedrale di Saint Edgar.Le situazioni delle missioni inoltre creano un’atmosfera coinvolgente,per esempio quando una guardia ci passerà davanti senza vederci oppure quando una guardia ci scoprirà quando meno ce lo aspettiamo.Vorrei anche spendere qualche parola sulla missione nel complesso di Shalebrigde, a mio avviso,una delle più belle e coinvolgenti del gioco.Dovremo infiltrarci in questo complesso abbandonato che una volta veniva utilizzato come manicomio e prima ancora come orfanotrofio.Quando entreremo nel complesso cominceremo a sentire le urla e le voci dei bambini che una volta abitavano il complesso,dei tonfi provenire dai piani più alti e porte che si chiudono da sole misteriosamente.Il tutto crea un’atmosfera impareggiabile,quasi da film horror.Certamente un tocco di classe di quel genio di Warren Spector.Ma torniamo a parlare delle missioni.Tra una missione l’altra ci ritroveremo nell’appartamento di Garret,e saremo liberi di andare in giro nei diversi quartieri della città (in tutto sono cinque) in cui si svolge il gioco,il che introduce una notevole libertà di azione alla struttura di gioco.In giro per la città saremo liberi di fare diverse cose,potremo derubare gli innocui passanti,potremo entrare in casa di qualcuno e rubargli tutto il possibile immaginabile,oppure fare un salto dal nostro ricettatore di fiducia per vendergli il nostro bottino…proprio così,in tutti i quartieri della città ci saranno un ricettatore e un negoziante dove potremo comprare delle utili frecce,delle pozioni,e addirittura dei guanti per scalare le pareti!Non serviranno molto all’esito delle missioni,ma saranno utili per accedere a qualche area nascosta della città,o per trovare un entrata secondaria per un appartamento incustodito. Potremo anche imbatterci nei territori dei già precedentemente conosciuti Hammer e Pagani,i cui ci attaccheranno a seconda del livello di reputazione che abbiamo nei confronti di una fazione…infatti potremo anche far parte di una fazione!Per far crescere la nostra reputazione nei confronti di una fazione,dovremo fare alcuni favori che finiranno con il potenziare Garret.Più favori faremo e più la nostra reputazione aumenterà,potremmo rendercene conto anche nella schermata apposita nel menù,in cui la reputazione di ogni fazione è segnalata da tre livelli:se saremo ostili ci attaccheranno a vista,se saremo neutrali ci attaccheranno solo se entreremo nei loro territori,e infine se saremo alleati non ci attaccheranno nemmeno nei loro territori.Ai fini del gioco non è che servirà a molto ma farà sicuramente comodo accedere ad aree che potrebbero contenere oggetti preziosi o frecce.In ogni caso è una piacevole novità.

    Ma la novità più importante di questo titolo è sicuramente la visuale in terza persona,una vera rivoluzione nella serie di Thief,visto che nei precedenti capitoli si giocava solamente in visuale soggettiva.Adesso vedremo completamente Garret e tutto ciò che sta intorno a lui.I fan della serie (compreso me) si ritroveranno all’inizio un po’ spaesati.In effetti è un po’ contraria allo spirito della serie,ma ci si fa presto l’abitudine,e,comunque,si può anche giocare in visuale soggettiva.La trama del gioco è una delle più belle che mi sia capitato di trovare,intrighi e colpi di scena mozzafiato degni del miglior romanzo,la quale si conclude in maniera perfetta.Raramente si trovano trame così spettacolari in un videogioco.



    DIFETTI:



    Qualche mese prima che uscisse la versione definitiva del gioco,si erano sentite molte cose riguardo ad un’ Intelligenza Artificiale dei nemici non all’altezza,tanto che qualcuno ha affermato che le guardie sembravano stupide.In effetti bisogna dire che l’IA non è il massimo,anzi,ricorda vagamente quella di Deus Ex,in cui quando le guardie sono allarmate basta nascondersi per un po’ che tutto ritorna alla normalità.Un altro esempio è quando ci nasconderemo nei punti più bui,le guardie ci passeranno a dieci centimetri i distanza senza vederci,e ci scopriranno solamente se le toccheremo fisicamente.Questo crea delle situazioni un po’ irreali.A mio parere le guardie sono lì non per impedirci di compiere i nostri obiettivi,ma più che altro per ostacolarci.In ogni caso un’IA più accurata sarebbe stata preferibile.Inoltre non manca (anche se piccolo) qualche bug.Per esempio quando cammineremo su superfici sconnesse ci capiterà di rimanere incastrati senza potersi muoversi,oppure quando ci appiattiremo su un muro vicino ad un angolo vedremo i nostri gomiti sparire nell’angolo.Un altro bug (un pò più grave) riguarda il livello di difficoltà,cioè quando si seleziona un livello di difficoltà più elevato,la difficoltà rimaneva la stessa,ma fortunatamente questo problema è stato risolto dalla patch 1.1.Insomma qualche bug c’e’,ma non pregiudica certamente l’esperienza di gioco.



    CARATTERISTICHE TECNICHE:



    Il motore grafico di Deadly Shadows è lo stesso di Deus Ex Invisibile War,tanto bello quanto pesante.Ho potuto provare personalmente la mia copia di Deadly Shadows su diversi sistemi,e ritengo che sarebbe meglio non scendere sotto un Radeon 9600 XT o una GeForce FX 5700 e un processore a 2 Ghz.Come era presente in Invisibile War anche Thief ha un sistema di illuminazione dinamica veramente spettacolare,finora vanta le migliori ombre viste in un videogioco.Inoltre il motore fisico,l’Havok 2.0,è stato migliorato rispetto a Invisibile War.Adesso gli oggetti non volano via a metri di distanza solo perché li si è sfiorati,ma si comportano in maniera decisamente più realistica.Per quanto riguarda il motore fisico dei corpi,il Ragdoll,va ancora migliorato.Quando stordiremo i nemici li vedremo cadere a terra assumendo posizioni degne del miglior contorsionista.Bè perlomeno i nemici quando cadono a terra non spariscono immezzo ai muri,come succede in molti altri titoli.L’audio del gioco,invece,è uno dei miglioro che si sia mai sentito.E’ incredibile come ogni singolo tipo di superficie abbia un rumore diverso e tanto realistico.Anche la colonna sonora merita un applauso,visto che si adatta benissimo ad ogni situazione,riuscendo ad immergerci in modo magistrale,a patto di disporre di un buon sistema 5.1,o perlomeno di un buon paio di cuffie.



    CONCLUSIONI:



    Thief Deadly Shadows è un gioco potenzialmente divertente e coinvolgente,con una trama da romanzo stupenda che termina in un finale più che azzeccato.Gli amanti del genere Stealth hanno trovato ciò che cercavano,ma non potrebbe piacere a chi cerca azione e adrenalina al cardiopalmo.Nonostante un IA non proprio brillante,e qualche piccolo bug,Thief Deadly Shadows rimane un prodotto di altissimo livello.Warren Spector ha di nuovo fatto centro!



    PRO:

    -Atmosfera coinvolgente

    -Trama spettacolare

    -Grafica spettacolare

    CONTRO:

    -IA migliorabile

    -Qualche piccolo bug

    -Qualche situazione poco realistica



    GRAFICA – 9

    SONORO – 9

    LONGEVITA’ – 8

    GIOCABILITA’ – 8

    TRAMA – 9



    GLOBALE – 9



    REQUISITI MINIMI:



    Windows 2000/XP – Pentium 4 1,5 Ghz – scheda grafica 64 MB con supporto Pixel Shader 1.1 - 256 MB di ram – 3 GB di spazio libero su disco -Unità DVD-ROM



    REQUISITI CONSIGLIATI:



    Pentium 4 2,8 Ghz – Scheda grafica 256 – 512 MB di ram





    AUTORE: ALEX TOFA






    BELLO 4/5

  3. #3
    samtam90
    Ospite
    Ottima recensione, complimenti!

    4/5

  4. #4
    Cervs L'avatar di Dragon Hunter
    Registrato il
    05-04
    Località
    Firenze
    Messaggi
    5.102
    ottima 4/5



  5. #5
    Naturnmystikk L'avatar di Alex Tofa
    Registrato il
    07-04
    Località
    Guilin, Stone Pit
    Messaggi
    6.789
    Grazie Mille!!!

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •