• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 39

Discussione: Dare senso al mondo

Cambio titolo
  1. #1
    Principessina del bonk L'avatar di Rino@
    Registrato il
    05-03
    Messaggi
    1.802

    Dare senso al mondo

    L'uomo,quali che siano le culture che abbiamo dinanzi, è indubbio che è un animale..ha molte caratteristiche affini agli altri animali ma è un animale culturale,cioè parla..al momento originario l'uomo ha bisogno di farsi un'immagine del mondo perchè altrimenti non potrebbe sopravvivere ma nello stesso tempo prende posizione rispetto a questo mondo e, proprio perchè è un animale parlante, quella reazione emotiva che l'uomo ha di fronte al mondo si puntualizza in quello che è il senso della morte. Noi abbiamo il senso della finitudine, il senso della precarietà, sappiamo di nascere e vediamo che gli altri muoiono e poi ad un certo punto realizziamo che anche noi moriremo. Che senso ha tutto questo, questo mondo è in continuo divenire? la cosa più importante nn è tanto quella di farci un'immagine del mondo, ma è di dare un senso a questo mondo di cui formiamo sl un'immagine...
    Voi cosa ne pensate?
    Essere come il fiume che scorre
    Silenzioso nel cuore della notte.
    Non temere le tenebre della notte.
    Se nel cielo ci sono le stelle, rifletterle.
    E se i Cieli si coprono di nuvole,
    Come il fiume, le nuvole sono acqua;
    Rifletterle anch'esse senza pena
    Nelle profondità tranquille.

  2. #2
    Coraggio, fatti ammazzare L'avatar di lordbertus
    Registrato il
    09-03
    Località
    Palermo
    Messaggi
    4.933
    [email protected] ma stamattina sei triste? No perchè è il secondo topic-flebo che apri nel giro di un'ora .

    Scherzi a parte, sono d'accordo con te sul fatto che l'uomo è semplicemente un animale più intelligente degli altri. Questa intelligenza lo ha portato a capire alcune importanti verità sul mondo, ma al contempo gli ha anche insegnato che questa intelligenza non basta a comprenderle tutte. Ciò provoca nell'uomo una sensazione del tipo brancolo nel buio, chi sono io, che ci sto a fare qui, ecc...

    La mia personalissima soluzione è che non me ne fotte un [email protected] Già che sono qui, non mi interessa sapere perchè, da dove vengo, e dove vado, e neanche me lo chiedo perchè ci perderei solo la salute mentale. Sono qui e faccio quello che voglio fare. Se esiste un dio che mi ha creato gli chiederò tutto alla mia morte. Se non esiste, bè, vuol dire che non c'è niente da sapere.

    Ex-utente della sezione Hardware.


    Modefecazione in marrone abbondante. Chiarimenti mi paiono inopportuni.

  3. #3
    aka "Music~Man" L'avatar di Valiant
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    24.562
    L'uomo,quali che siano le culture che abbiamo dinanzi, è indubbio che è un animale..ha molte caratteristiche affini agli altri animali ma è un animale culturale,cioè parla..al momento originario l'uomo ha bisogno di farsi un'immagine del mondo perchè altrimenti non potrebbe sopravvivere ma nello stesso tempo prende posizione rispetto a questo mondo e, proprio perchè è un animale parlante, quella reazione emotiva che l'uomo ha di fronte al mondo si puntualizza in quello che è il senso della morte. Noi abbiamo il senso della finitudine, il senso della precarietà, sappiamo di nascere e vediamo che gli altri muoiono e poi ad un certo punto realizziamo che anche noi moriremo. Che senso ha tutto questo, questo mondo è in continuo divenire? la cosa più importante nn è tanto quella di farci un'immagine del mondo, ma è di dare un senso a questo mondo di cui formiamo sl un'immagine...
    Voi cosa ne pensate?
    trovare senso alla vita è una cosa inutile. tu vivi perchè centinaia di persone sono vissute prima di te, prima ancora erano ominidi, prima ancora scimmie, prima ancora mammiferi, fino ad arrivare ad organismi cellulari, anzi, fino ad arrivare a molecole primitive come metano e ammoniaca. La vita sulla Terra si è generata per caso, senza motivo... il senso della vita quindi, non esiste.
    Quindi cosa dobbiamo fare? vivere e basta, come uno meglio crede.

  4. #4
    vuole solo la juveh!1!1!! L'avatar di Vulcan Raven
    Registrato il
    03-03
    Località
    un puntino in prov. NA
    Messaggi
    31.891
    "Vivi Snake, è tutto ciò che posso dirti"
    Kojima, sotto sotto, aveva ragione

  5. #5
    Coraggio, fatti ammazzare L'avatar di lordbertus
    Registrato il
    09-03
    Località
    Palermo
    Messaggi
    4.933
    No, secondo me è una proprietà delle persone intelligenti. Le persone stupide sono sempre felici perchè non stanno mai a farsi problemi o a pensare a cose + grandi di loro. Io per un periodo della mia vita ci ho pensato, poi ho capito che essendo qualcosa di più grande di me in nessun caso potevo farlo entrare nella mia testolina, e ho cambiato atteggiamento verso la vita e il mondo, e ti dirò che da allora sono + felice anch'io. Non so se questo mi rende più intelligente o più scemo

    Ex-utente della sezione Hardware.


    Modefecazione in marrone abbondante. Chiarimenti mi paiono inopportuni.

  6. #6
    sad peter pan L'avatar di Koud
    Registrato il
    05-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    5.344
    Cercare il senso in ogni cosa è il la nostra più bella caratteristica, ma insieme anche la più dannosa, l'uomo non sarebbe tale se non fosse spinto dalla sua curiosità....ed è ciò che ci differenzia sostanzialmente dagli altri animali, il non fermarsi all'esperienza ma spingerci a trovare il perchè di tale esperienza ed ad evolverci...ma insieme questa grande dote, è anche un gran peso, il peso dell'eterna insoddisfazione...
    .silenzio


  7. #7
    boh L'avatar di Jack89
    Registrato il
    11-03
    Località
    Bolzano (Alto Adige)
    Messaggi
    13.884
    Lo scopo dell'uomo è quello di svilupparsi e riprodursi. Ciascuna generazione fatica e lavora per migliorare quella futura, è un ciclo continuo.


  8. #8
    Roma caput mundi L'avatar di Robert Blanc
    Registrato il
    08-04
    Località
    Il Regno dei Morti
    Messaggi
    2.193
    L'uomo,quali che siano le culture che abbiamo dinanzi, è indubbio che è un animale..ha molte caratteristiche affini agli altri animali ma è un animale culturale,cioè parla..al momento originario l'uomo ha bisogno di farsi un'immagine del mondo perchè altrimenti non potrebbe sopravvivere ma nello stesso tempo prende posizione rispetto a questo mondo e, proprio perchè è un animale parlante, quella reazione emotiva che l'uomo ha di fronte al mondo si puntualizza in quello che è il senso della morte. Noi abbiamo il senso della finitudine, il senso della precarietà, sappiamo di nascere e vediamo che gli altri muoiono e poi ad un certo punto realizziamo che anche noi moriremo. Che senso ha tutto questo, questo mondo è in continuo divenire? la cosa più importante nn è tanto quella di farci un'immagine del mondo, ma è di dare un senso a questo mondo di cui formiamo sl un'immagine...
    Voi cosa ne pensate?
    Noi siamo l'immagine del mondo in cui viviamo,e viceversa . L'uomo è più di un animale,perchè prova dei sentimenti e ha il senso della ragione,anche se a volte non lo usa proprio . Ad ogni modo,credo che il mondo abbia un senso proprio,sta a noi incanalarci in esso e vivere la nostra vita in perfetta armonia(o,perlomeno,così insegna il Buddha ) .
    IL sito ufficiale del campione giallorosso.


    DAJE FRANCE' !!!!

  9. #9
    EX-TER-MI-NA-TE! L'avatar di lord mark 87
    Registrato il
    01-03
    Località
    Legen-wait for it-DARY
    Messaggi
    51.381
    secondo me il nostro VERO scopo nn lo sapremo mai, perciò nn mi interessa pensarci su

  10. #10
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    Località
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360
    Un approccio materialistico mi induce a condividere quanto detto da Jack89, lo scopo dell'uomo è riprodursi e perpetrare la specie. Del resto, penso che il vero scopo dell'uomo sia a mio modo di vedere quello di cercare la verità, la verità in merito alle nostre origini ed al nostro fututo, in ogni campo.
    Repubblica della nuova Atlantide 1,2,3

    GLI DEI TORNERANNO (?)

    Moderazione in rosso e grassetto.Chiarimenti ne Il forum del forum o in privato.

  11. #11
    EX-TER-MI-NA-TE! L'avatar di lord mark 87
    Registrato il
    01-03
    Località
    Legen-wait for it-DARY
    Messaggi
    51.381
    può essere...però è inevitabile..inconsapevolmente..ce lo chiediamo ogni istantee..
    anch'io me lo chiedo ogni tanto, ma poi mi dico "ma questi sono problemi esistenziali, nn fanno x me" e lascio perdere

  12. #12
    Utente L'avatar di pasquale7bellezze
    Registrato il
    05-03
    Località
    Torino
    Messaggi
    11.760
    Anche io me lo chiedo continuamente, mi chiedo come mai ho avuto la possibilità di vivere, e cos'è realmente la vita.
    Può essere solamente un breve periodo di punizione per poi raggiungere l'aldilà, può essere l'unica opportunità di agire, di pensare, in un posto chiamato terra insieme ad altri come me, per poi essere "giudicati".
    Questo perchè, come tutti, l'uomo deve dare un senso a quello che fa, deve "capire" come ha sempre fatto nella sua evoluzione, deve esplorare, è curioso. Credo che se siamo nati per puro caso da degli essere microscopici come ammette la scienza, non è poi niente di esaltante, non è un avvenimento sacro. E' bello essere considerati qualcosa di importante, qualcosa non nato dal caso, che se vive vuol dire che ha uno scopo, da scoprire in questo breve o lungo periodo di vita concesso (o imposto)
    Insomma, come ho già detto, scopriamo come abbiamo sempre fatto durante questi millenni.

  13. #13
    Mvesim
    Ospite
    Oltre a quello del continuo sviluppo della specie credo che un uomo abbia il desiderio di farsi ricordare dai posteri.

    Noi vogliamo vivere oltre la morte e farsi ricordare è l'unica maniera... questa è la risposta.


  14. #14
    Mines L'avatar di The Matrix
    Registrato il
    04-03
    Località
    Rapallo (GE)
    Messaggi
    13.504
    L'uomo non è un animale poichè dotato di ragione.
    La ragione ci spinge a porci domande sulla nostra provenienza e su ciò che sarà di noi al termine della nostra presenza sul pianeta terra.
    Il senso? Nessuno può saperlo. Dipende da te, dalla tua fede e dal tuo modo di pensare. Ed è proprio quest'ultima capacità,il pensare, che ri rende differenti dalle bestie. Non pensiamo a come sarà la morte e a cosa ci sarà dopo di essa, pensiamo a vivere bene la nostra vita, allora vedrai che tutto avrò più senso di quanto non ti appaia ora.
    La tua firma supera il limite massimo di altezza (158 pixel). Ti invitiamo a leggere il regolamento per non ripetere l'errore.

  15. #15
    Paladino decaduto L'avatar di -steve-
    Registrato il
    10-02
    Località
    Catania
    Messaggi
    15.538
    È una tematica molto delicata, non c'è dubbio. La religione ci dà tutti gli spunti per affrontarla, ma spessissimo al giorno d'oggi i giovani la rifiutano: non so se essere d'accordo o meno. Voglio dire, è abbastanza evidente che le teorie religiose sulla creazione della vita e sul peccato originale diano una spiegazione abbastanza assurda sul senso della nostra vita, e anche che leggere un buon trattato filosofico epicureo o kantiano dia senza dubbio più soddisfazione. Hegel scrive della vita di Gesù, ma come Kant abolisce tutto ciò "non empiricamente dimostrabile", quindi attenendosi solo a certe parti del vangelo, e senza dare credito ai presunti miracoli del Cristo. La chiave di lettura secondo me è questa: religione o filosofia? Personalmente cerco di creare un mix fra le due, essendo credente, ma mi rendo conto che non regge. Quindi? Beh, non vorrete che in 19 anni io sia riuscito a trovare il senso della mia vita!

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •