• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: recensione su metroid

Cambio titolo
  1. #1
    Utente
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    709

    recensione su metroid

    Non è possibile tenere il conto dei fan nintendo che in questo periodo farebbero di tutto per provare , almeno per pochi attimi , a calarsi nei panni , o meglio , nella tuta , dell' affascinante Samus in attesa del nuovo capitolo della saga:Metroid Prime2 Echoes.
    Se nelle sale cinematografiche eroi capaci di viaggiare a colpi di ragnatele sono accompagnati da gattine che un tempo erano un pò più vestite , nintendo ci propone un' altra avvincente avventura con Samus , cacciatrice di taglie implacabile e mai decisa a cambiare il suo "costume".
    La nostra eroina nasce nei mitici anni ottanta(1986) ; il volere è quello di creare una figura che sia rappresentatrice del mondo nintendo ma che si distacchi dall' universo fiabesco proprio di Mario e company.
    Il personaggio che nintendo crea in questo periodo è un concentrato di mode e tendenze di quegli anni ; prima fra tutte la mitica donna fatale , bella e spietata(forse anche un pò eccessiva nel suo costume) che , soprattutto nel mondo della moda , imperversa sulle passerelle di tutto il mondo.
    Anche il cinema ha avuto un ruolo di primissimo piano per quanto riguarda la nascita non solo del personaggio in se , ma anche di tutta l' ambientazione in cui si svolge l' intera saga dedicata a Metroid.
    Come non ricordare Alien? I più esperti ed anche i più attenti alle vicende nintendo , sapranno certamente che lo stesso creatore di Samus (nonchè del del gameboy) , Gunpei Yokoi , ha deciso di ispirarsi volutamente all' ambientazione del film ,caratterizzata da strutture di tipo avveniristico e archittettonicamente biotecnologiche , catturandone non solo l' atmosfera cupa e buia , propria di un astronave colma di esseri ripugnanti o dei meandri di un pianeta quale Zebes , ma anche la personalità della (bella?) Samus che richiama fedelmente la spietatezza della mitica Ellen Riply , protagonista della saga cinematografica di Alien.
    Analogie tra le due saghe , cinematografica e videoludica , s' identificano anche nella storia delle origini di Samus ; infatti la storia che caratterizza l' infanzia di Samus fa chiaramente riferimento alla storia della protagonista , Newt , dell' ultimo episodio della saga di Alien: Samus è infatti , come Newt , figlia di coloni spaziali , e sarà poi in futuro , grazie al recupero da parte della civiltà Chozo , che Samus diverrà una cacciatrice di taglie.
    Che dire dell' aspetto del gioco?
    La prima apparizione di Samus risale al 1986 sul mitico NES ; nonostante la console in questione sia soltanto un 8bit , Metroid regala fin da subito un senso di timore ma allo stesso tempo di gran coinvolgimento.
    Come tutti i giochi al mondo e di qualsiasi genere sono accompagnati da musiche e motivi vari , che possono risultare capolavori magistrali come la musica di Zelda , o tiritere petulanti che devono per forza essere dimenticate , anche Metroid ha il suo motivo.Più che un motivo vero è proprio , sarebbe meglio classificare ciò come un' innovazione del genere , già presente nel primo episodio ; l' eccellente colonna sonora che accompagnia il gioco risulta essere non solo il motivo portante , ma contemporaneamente espressione "vocale" dell' ambientazione. La sensazione che si prova nel giocare a Metroid(soprattutto ai primi episodi) è quella di essere "osservati" dall' ambiente circostante.
    Il gioco è graficamente eccellente in tutti gli episodi , dal primo all' ultimo;
    Metroid risulta andare oltre le capacità delle consolles dove viene "ospitato" , soprattutto se si parla degli ultimi episodi per GameCube , dove , la struttura in 3D ha permesso di realizzare un gioco in prima persona(in 3'a quando si è in modalità morfosfera)
    La struttura del gioco , vera colonna portante del gioco , è rimasta invariata fino ad oggi; come infatti cambiare questo tipo di struttura quando è già perfetta?
    Il gioco infatti presenta una struttura libera e non limitata da singoli livelli; basandosi sul concetto dell' esplorazione dell' ambiente , è possibile muoversi in qualsiasi direzione ed ambientazione presente in ogni capitolo.Ciò che spinge a questo tipo di esplorazione non è solo il fine ultimo del gioco(la sua conclusione) ma anche il desiderio di potenziamento che la nostra eroina può effettuare.
    Il gioco non è affatto un GdR ma l' esplorazione dell' ambientazione permette di far propri potenziamenti che , col passare del tempo, renderanno Samus quai incontrastabile; potenziamenti che prima erano caratterizzati solo da armature differenti ed armi più potenti , e che adesso riguardano anche le funzioni dei visori e delle informazioni che Samus può apprendere.
    La saga di Metroid è una perla della storia nintendo e la figura di Samus rappresenta la donna fatale che non ha bisogno di spogliarsi(nel senso letterale del termine) dinnanzi al suo pubblico per farsi apprezzare , andando si a scontrare con le eroine poco vestite dei nostri giorni ; un personaggio che mantiene la sua forza inalterata anche oggi (Metroid Prime e Prime2 Echoes) ; soprattutto in un epoca nella quale "spogliarsi" è un obbligo.
    Ultima modifica di fo85; 18-09-2004 alle 01:42:48

  2. #2
    Utente in love L'avatar di Great Max
    Registrato il
    06-04
    Località
    Pioltello
    Messaggi
    8.065
    Bella recensione
    xboxone: D4rK Riku
    Ps4: Riku_87
    Steam: max87riku
    Twitch: Riku_87

  3. #3
    Wardevil
    Ospite
    Bella recensione,anche se manca qualcosa...

  4. #4
    Utente
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    709
    grazie per i pareri.....

    manca qualkosa tipo???
    mi farebbe piacere saperlo cosi posso migliorarmi....
    ciao a tutti.

  5. #5
    Utente
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    709
    raga

    mi dite com è qsta recensione ?????

  6. #6
    Muso giallo L'avatar di sabin87
    Registrato il
    10-02
    Località
    Beijing
    Messaggi
    7.511
    Troppa storia del gioco poca descrizione del gioco vero e proprio...

  7. #7
    Wardevil
    Ospite
    Citazione sabin87
    Troppa storia del gioco poca descrizione del gioco vero e proprio...

    E aggiungo i troppi paragoni con altri giochi....

  8. #8
    Utente
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    709
    nn per niente......ma l avete letta o no la rece???

    accetto tutti i commenti e mi fa piacere.... ma ammesso ke siano giustificati...
    per sabin: è una rece sulla figura di samus e della struttura del gioko in generale....nn di un singolo episodio....
    nn sto parlando di metroid prime o per quello per snes.... quindi nn posso descrivere grafica o sonoro ma solo la sua storia ed il suo personaggio...
    è piu una rece sullo stile del gioko e sulla vicenda...

    ps:....perkè voi sapete ke metroid risale all '86 vero???
    cmq grazie lo stesso

  9. #9
    samtam90
    Ospite
    Citazione fo85
    Non è possibile tenere il conto dei fan nintendo che in questo periodo farebbero di tutto per provare , almeno per pochi attimi , a calarsi nei panni , o meglio , nella tuta , dell' affascinante Samus in attesa del nuovo capitolo della saga:Metroid Prime2 Echoes.
    Se nelle sale cinematografiche eroi capaci di viaggiare a colpi di ragnatele sono accompagnati da gattine che un tempo erano un pò più vestite , nintendo ci propone un' altra avvincente avventura con Samus , cacciatrice di taglie implacabile e mai decisa a cambiare il suo "costume".
    La nostra eroina nasce nei mitici anni ottanta(1986) ; il volere è quello di creare una figura che sia rappresentatrice del mondo nintendo ma che si distacchi dall' universo fiabesco proprio di Mario e company.
    Il personaggio che nintendo crea in questo periodo è un concentrato di mode e tendenze di quegli anni ; prima fra tutte la mitica donna fatale , bella e spietata(forse anche un pò eccessiva nel suo costume) che , soprattutto nel mondo della moda , imperversa sulle passerelle di tutto il mondo.
    Anche il cinema ha avuto un ruolo di primissimo piano per quanto riguarda la nascita non solo del personaggio in se , ma anche di tutta l' ambientazione in cui si svolge l' intera saga dedicata a Metroid.
    Come non ricordare Alien? I più esperti ed anche i più attenti alle vicende nintendo , sapranno certamente che lo stesso creatore di Samus (nonchè del del gameboy) , Gunpei Yokoi , ha deciso di ispirarsi volutamente all' ambientazione del film ,caratterizzata da strutture di tipo avveniristico e archittettonicamente biotecnologiche , catturandone non solo l' atmosfera cupa e buia , propria di un astronave colma di esseri ripugnanti o dei meandri di un pianeta quale Zebes , ma anche la personalità della (bella?) Samus che richiama fedelmente la spietatezza della mitica Ellen Riply , protagonista della saga cinematografica di Alien.
    Analogie tra le due saghe , cinematografica e videoludica , s' identificano anche nella storia delle origini di Samus ; infatti la storia che caratterizza l' infanzia di Samus fa chiaramente riferimento alla storia della protagonista , Newt , dell' ultimo episodio della saga di Alien: Samus è infatti , come Newt , figlia di coloni spaziali , e sarà poi in futuro , grazie al recupero da parte della civiltà Chozo , che Samus diverrà una cacciatrice di taglie.
    Che dire dell' aspetto del gioco?
    La prima apparizione di Samus risale al 1986 sul mitico NES ; nonostante la console in questione sia soltanto un 8bit , Metroid regala fin da subito un senso di timore ma allo stesso tempo di gran coinvolgimento.
    Come tutti i giochi al mondo e di qualsiasi genere sono accompagnati da musiche e motivi vari , che possono risultare capolavori magistrali come la musica di Zelda , o tiritere petulanti che devono per forza essere dimenticate , anche Metroid ha il suo motivo.Più che un motivo vero è proprio , sarebbe meglio classificare ciò come un' innovazione del genere , già presente nel primo episodio ; l' eccellente colonna sonora che accompagnia il gioco risulta essere non solo il motivo portante , ma contemporaneamente espressione "vocale" dell' ambientazione. La sensazione che si prova nel giocare a Metroid(soprattutto ai primi episodi) è quella di essere "osservati" dall' ambiente circostante.
    Il gioco è graficamente eccellente in tutti gli episodi , dal primo all' ultimo;
    Metroid risulta andare oltre le capacità delle consolles dove viene "ospitato" , soprattutto se si parla degli ultimi episodi per GameCube , dove , la struttura in 3D ha permesso di realizzare un gioco in prima persona(in 3'a quando si è in modalità morfosfera)
    La struttura del gioco , vera colonna portante del gioco , è rimasta invariata fino ad oggi; come infatti cambiare questo tipo di struttura quando è già perfetta?
    Il gioco infatti presenta una struttura libera e non limitata da singoli livelli; basandosi sul concetto dell' esplorazione dell' ambiente , è possibile muoversi in qualsiasi direzione ed ambientazione presente in ogni capitolo.Ciò che spinge a questo tipo di esplorazione non è solo il fine ultimo del gioco(la sua conclusione) ma anche il desiderio di potenziamento che la nostra eroina può effettuare.
    Il gioco non è affatto un GdR ma l' esplorazione dell' ambientazione permette di far propri potenziamenti che , col passare del tempo, renderanno Samus quai incontrastabile; potenziamenti che prima erano caratterizzati solo da armature differenti ed armi più potenti , e che adesso riguardano anche le funzioni dei visori e delle informazioni che Samus può apprendere.
    La saga di Metroid è una perla della storia nintendo e la figura di Samus rappresenta la donna fatale che non ha bisogno di spogliarsi(nel senso letterale del termine) dinnanzi al suo pubblico per farsi apprezzare , andando si a scontrare con le eroine poco vestite dei nostri giorni ; un personaggio che mantiene la sua forza inalterata anche oggi (Metroid Prime e Prime2 Echoes) ; soprattutto in un epoca nella quale "spogliarsi" è un obbligo.
    Poca descrizione del gioco, recensione lunga ma sena sostanza. Mancano i punteggi, c'è troppa descrizione della storia e c'è il rischio che chi non lo ha giocato sappia troppo

    1/5

  10. #10
    Utente
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    709
    scusa ma per te una recensione deve essere esclusivamente basata su una scheda tecnika???

    su NRU per esempio i redattori fanno anke recensioni "storike" su partikolari gioki
    .....ti pare?
    ma poi io nn ho levato lo sfizio a nessuno.... si vede ke il gioko nn l hai giokato....
    per me una rece nn deve per forza trattare la scheda tecnica di un gioko...
    grafica sonoro e bla bla bla....
    una rece puo essere orientata anke sul successo di un partikolare gioko , sul suo kontenuti , sulla storia , personaggi e cose del genere.... cose cosi insomma...
    poi ti konsiglio di giokarci a metroid.... ok?
    ciao....

  11. #11
    samtam90
    Ospite
    Citazione fo85
    scusa ma per te una recensione deve essere esclusivamente basata su una scheda tecnika???

    su NRU per esempio i redattori fanno anke recensioni "storike" su partikolari gioki
    .....ti pare?
    ma poi io nn ho levato lo sfizio a nessuno.... si vede ke il gioko nn l hai giokato....
    per me una rece nn deve per forza trattare la scheda tecnica di un gioko...
    grafica sonoro e bla bla bla....
    una rece puo essere orientata anke sul successo di un partikolare gioko , sul suo kontenuti , sulla storia , personaggi e cose del genere.... cose cosi insomma...
    poi ti konsiglio di giokarci a metroid.... ok?
    ciao....
    Ma una recensione deve contenere un minimo di parte tecnica, descrizione della grafica, qualcosa sul sonoro, scrivere qualcosa sulla durata, sul meccanismo di gioco ecc. ecc.

    La tua è solo trama e poco più, per cui ribadisco: 1/5

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •