• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 6 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 76

Discussione: ... ancora sulla discussione niente napoletani... LEGGETE QUA!!!

Cambio titolo
  1. #1
    Phemt
    Ospite

    Arrabbiato ... ancora sulla discussione niente napoletani... LEGGETE QUA!!!

    ... sento il diritto di dover replicare alle assurdità proposte dal servizio trasmesso ieri sera da "Mai Dire Iene" sulle discriminazioni razziste adoperate nei confronti dei napoletani all'interno di un camping in provincia di Latina... quanto leggerete è essenzialmente un mio punto di vista chiaritorio, che vi invito a leggere, per riflettere...

    ... è uno schifo... è assurdo... ancora la gente ha un immagine così negativa dei napoletani... la colpa è di quei delinquenti, di quei bastardi da cronaca nera che uccidono per rubare un telefonino, che sparano in mezzo alla folla ferendo malcapitati innocenti, che cercano le risse ad ogni costo... MA QUELLI NON SONO NAPOLETANI... eppure, in parecchi, non conoscono nemmeno un pò l'animo dei veri napoletani... I veri napoletani sono attaccati ai sani valori della vita e della convivenza civile... sono fatalisti, vabbene, sono "rumorosi", ma è nel loro DNA divertirsi e drammatizzare, per non pensare a tutte le brutture che la città continua ad offrire... i veri napoletani sono quelli che hanno voglia di cambiare, che trovano la forza di rompere il muro dell'omertà (come hanno fatto gli abitanti di Forcella dopo l'assassinio di Annalisa Durante) e che cercano di uscire fuori dalla ***** che ha sommerso anche i valori di chi vive ogni giorno la vita in maniera onesta... i veri napoletani sono questi!!! I veri napoletani hanno una grande apertura mentale e non sono neppure in minima parte razzisti perchè, la storia ce lo insegna, sono stati soggetti alle più disparate dominazioni... ... ... ma è chiaro che vi siano delle eccezioni: le pecore nere nascono anche nella famiglie più rispettose... e pensare che quel camping che la televisione ha mostrato a tutti lo conosco benissimo... si trova a pochi km da Caserta, in una zona che fino a 50 anni fa rientrava ancora nel territorio della regione Campania... che schifo... e non vi dico lo schifo di andare in vacanza in posti del basso Lazio come Gaeta o Formia (tralascio Scauri e Minturno perchè lì, oggettivamente, ci vanno tutt'altro genere di napoletani, ben al di fuori delle righe, "mazzamma", diremmo noi)... là i napoletani non sono visti di buon occhio, perchè d'estate invadono la città (e portano soldi) e "causano danni"... una assurdità incredibile... assoluta... proprio i gaetani ed i formiani che con i napoletani ci campano più che con ogni altra "razza" (perchè proprio discriminazioni di razza adoperano) sono i primi ad odiarli... come se loro, ciociari provenienti dalle campagne, appartenessero ad una cultura superiore, più evoluta rispetto alla nostra... ma siamo matti? Non mi stupisce il fatto che Mussolini sia nato proprio nei pressi di quelle zone teatro della squallida vicenda di discriminazione proposta da "Mai Dire Iene"... è vero che il napoletano chiede insistentemente, nei casi di conti salati, anche uno sconto di "mille lire", ma poi si accontenta di risparmiarne anche "500" o addirittura di "un caffè", ma è una sorta di gioco (per davvero), un piccolo motivo di soddisfazione o di ringraziamento che ci si aspetta da parte di chi ha offerto l'ospitalità (a pagamento)... figurarsi se al napoletano interessi per davvero risparmiare la "Mille Lire"... non si spiegherebbe nemmeno perchè alla fine si possa accontere di un caffè (come se non ne bevesse già abbastanza)... ... ... Che dire? Questi episodi di razzismo ingiustificato mi fanno una rabbia incredibile... è ovvio che ci siano dei napoletani "peggiori" e dei napoletani "migliori", così come ci sono milanesi "peggiori" e milanesi "migliori", o romani, perugini, toscani migliori e peggiori e via dicendo... non bisogna fare di tutta l'erba un fascio... che schifo... voglio raccontare un aneddoto: quest'anno sono stato in vacanza con la mia famiglia a Gaeta... il "Sanzaro", un gaetano, colui che, in gergo, si occupa dell'affitto delle case per riscuotere una mazzetta, ci ha riservato una abitazione più che decente... questo gaetano, il primo giorno, pretendeva 50€ per il "servizio" svolto... mio padre gli disse di venire il giorno dopo, cosicché avrebbe pagato quanto dovuto... il giorno dopo, il sanzaro, mutò le sue pretese da 50€ a 100€ (un aumento anomalo, senza dubbio, che un "napoletano" del tipo "classico" non avrebbe mai giustificato e che non avrebbe pagato senza ombra di dubbio... oltretutto si trattava di soldi da pagare in nero, anche se i contratti di affitto fatti firmare dal sanzaro sono in tutto e per tutto regolari)... mio padre, senza scomporsi, gli ha dato i 100€ più altri 20€ (120€) come segno di riconoscenza per la bella casa che ci aveva trovato... nei giorni seguenti abbiamo chiamato il sanzaro per svolgere alcuni piccoli lavoretti all'interno della casa (giusto un paio di volte, per delle fesserie)... ebbene, a lavori ultimati mio padre gli ha dato altri 40€ di mancia... prima di tornare a casa, poi, rendendoci conto di non poter portae via (per problemi di spazio) alcune cibarie (bottiglie di pomodoro, confezioni di acqua, carne, frutta), mio padre ha deciso di rimanere tutto al sanzaro... ora, credo che questa persona sia stata trattata, con tutto il rispetto, nel migliore dei modi dalla mia famiglia (di napoletani) e che abbia ottenuto più di quanto non si spettasse (o meritasse), laddove dei milanesi (non la prendano a male), come ci raccontava lui stesso molto spesso, rifiutavano addirittura di pagargli la mazzetta e lo mandavano letteralmente al diavolo qualora pretendesse delle mance per i lavori (molto pesanti) svolti all'interno delle proprie case da affittuari... Ebbene: sono questi i napoletani che badano pure alla "mille lire"? Penso proprio di no e, nel caso la si pensi in maniera differente, mi reputo due volte più fiero di essere napoletano, e di vivere in una città che non cambierei con null'altra al mondo per le bellezze che sa offrire e per lo spirito della gente, sempre allegro e vivace nonstante i continui guai della città...
    Ultima modifica di Phemt; 27-09-2004 alle 02:26:29

  2. #2
    ibernato L'avatar di hixen
    Registrato il
    06-04
    Località
    garden balamb
    Messaggi
    2.990
    Citazione Phemt
    ... sento il diritto di dover replicare alle assurdità proposte dal servizio trasmesso ieri sera da "Mai Dire Iene" sulle discriminazioni razziste adoperate nei confronti dei napoletani all'interno di un camping in provincia di Latina... quanto leggerete è essenzialmente un mio punto di vista chiaritorio, che vi invito a leggere, per riflettere...

    ... è uno schifo... è assurdo... ancora la gente ha un immagine così negativa dei napoletani... la colpa è di quei delinquenti, di quei bastardi da cronaca nera che uccidono per rubare un telefonino, che sparano in mezzo alla folla ferendo malcapitati innocenti, che cercano le risse ad ogni costo... MA QUELLI NON SONO NAPOLETANI... eppure, in parecchi, non conoscono nemmeno un pò l'animo dei veri napoletani... I veri napoletani sono attaccati ai sani valori della vita e della convivenza civile... sono fatalisti, vabbene, sono "rumorosi", ma è nel loro DNA divertirsi e drammatizzare, per non pensare a tutte le brutture che la città continua ad offrire... i veri napoletani sono quelli che hanno voglia di cambiare, che trovano la forza di rompere il muro dell'omertà (come hanno fatto gli abitanti di Forcella dopo l'assassinio di Annalisa Durante) e che cercano di uscire fuori dalla ***** che ha sommerso anche i valori di chi vive ogni giorno la vita in maniera onesta... i veri napoletani sono questi!!! I veri napoletani hanno una grande apertura mentale e non sono neppure in minima parte razzisti perchè, la storia ce lo insegna, sono stati soggetti alle più disparate dominazioni... ... ... ma è chiaro che vi siano delle eccezioni: le pecore nere nascono anche nella famiglie più rispettose... e pensare che quel camping che la televisione ha mostrato a tutti lo conosco benissimo... si trova a pochi km da Caserta, in una zona che fino a 50 anni fa rientrava ancora nel territorio della regione Campania... che schifo... e non vi dico lo schifo di andare in vacanza in posti del basso Lazio come Gaeta o Formia (tralascio Scauri e Minturno perchè lì, oggettivamente, ci vanno tutt'altro genere di napoletani, ben al di fuori delle righe, "mazzamma", diremmo noi)... là i napoletani non sono visti di buon occhio, perchè d'estate invadono la città (e portano soldi) e "causano danni"... una assurdità incredibile... assoluta... proprio i gaetani ed i formiani che con i napoletani ci campano più che con ogni altra "razza" (perchè proprio discriminazioni di razza adoperano) sono i primi ad odiarli... come se loro, ciociari provenienti dalle campagne, appartenessero ad una cultura superiore, più evoluta rispetto alla nostra... ma siamo matti? Non mi stupisce il fatto che Mussolini sia nato proprio nei pressi di quelle zone teatro della squallida vicenda di discriminazione proposta da "Mai Dire Iene"... è vero che il napoletano chiede insistentemente, nei casi di conti salati, anche uno sconto di "mille lire", ma poi si accontenta di risparmiarne anche "500" o addirittura di "un caffè", ma è una sorta di gioco (per davvero), un piccolo motivo di soddisfazione o di ringraziamento che ci si aspetta da parte di chi ha offerto l'ospitalità (a pagamento)... figurarsi se al napoletano interessi per davvero risparmiare la "Mille Lire"... non si spiegherebbe nemmeno perchè alla fine si possa accontere di un caffè (come se non ne bevesse già abbastanza)... ... ... Che dire? Questi episodi di razzismo ingiustificato mi fanno una rabbia incredibile... è ovvio che ci siano dei napoletani "peggiori" e dei napoletani "migliori", così come ci sono milanesi "peggiori" e milanesi "migliori", o romani, perugini, toscani migliori e peggiori e via dicendo... non bisogna fare di tutta l'erba un fascio... che schifo... voglio raccontare un aneddoto: quest'anno sono stato in vacanza con la mia famiglia a Gaeta... il "Sanzaro", un gaetano, colui che, in gergo, si occupa dell'affitto delle case per riscuotere una mazzetta, ci ha riservato una abitazione più che decente... questo gaetano, il primo giorno, pretendeva 50€ per il "servizio" svolto... mio padre gli disse di venire il giorno dopo, cosicché avrebbe pagato quanto dovuto... il giorno dopo, il sanzaro, mutò le sue pretese da 50€ a 100€ (un aumento anomalo, senza dubbio, che un "napoletano" del tipo "classico" non avrebbe mai giustificato e che non avrebbe pagato senza ombra di dubbio... oltretutto si trattava di soldi da pagare in nero, anche se i contratti di affitto fatti firmare dal sanzaro sono in tutto e per tutto regolari)... mio padre, senza scomporsi, gli ha dato i 100€ più altri 20€ (120€) come segno di riconoscenza per la bella casa che ci aveva trovato... nei giorni seguenti abbiamo chiamato il sanzaro per svolgere alcuni piccoli lavoretti all'interno della casa (giusto un paio di volte, per delle fesserie)... ebbene, a lavori ultimati mio padre gli ha dato altri 40€ di mancia... prima di tornare a casa, poi, rendendoci conto di non poter portae via (per problemi di spazio) alcune cibarie (bottiglie di pomodoro, confezioni di acqua, carne, frutta), mio padre ha deciso di rimanere tutto al sanzaro... ora, credo che questa persona sia stata trattata, con tutto il rispetto, nel migliore dei modi dalla mia famiglia (di napoletani) e che abbia ottenuto più di quanto non si spettasse (o meritasse), laddove dei milanesi (non la prendano a male), come ci raccontava lui stesso molto spesso, rifiutavano addirittura di pagargli la mazzetta e lo mandavano letteralmente al diavolo qualora pretendesse delle mance per i lavori (molto pesanti) svolti all'interno delle proprie case da affittuari... Ebbene: sono questi i napoletani che badano pure alla "mille lire"? Penso proprio di no e, nel caso la si pensi in maniera differente, mi reputo due volte più fiero di essere napoletano, e di vivere in una città che non cambierei con null'altra al mondo per le bellezze che sa offrire e per lo spirito della gente, sempre allegro e vivace nonstante i continui guai della città...
    Quoto, comunque non dovresti prendertela tanto x quel deficente razzista che gestiva quel posto, da casertano mi sentivo tirato in causa anchio in prima persona (dato che parlava di napoli, benevento, salerno, caserta e avellino) e so che da fastidio, ma quello è 1 povero deficente




  3. #3
    di tutto un pò L'avatar di darkmanor'skaz
    Registrato il
    07-04
    Località
    nel culo di tuo padre
    Messaggi
    3.333
    Non ho letto tutto il tuo post........spiacente............cmq è una vergogna!!!!!! Addirittura ha dichiarato il suo razzismo davanti alle telecamere..........ma il razzismo non è reato?
    Nel momento in cui ti puntano una pistola sulla fronte hai poche scelte; inginocchiarti e chiedere pietà sperando che l'assassino si impietosisca, cercare di reagire e farti sicuramente ammazzare, oppure accettare il tuo destino e quindi la morte, a questo punto ti resta solo una cosa da fare, cioè riflettere sulla tua intera vita, ma devi fare in fretta, il tempo scorre inesorabile...

  4. #4
    boh L'avatar di Jack89
    Registrato il
    11-03
    Località
    Bolzano (Alto Adige)
    Messaggi
    13.884
    I Napoletani hanno tutta la mia solidarietà. Conosco dei napoletani che sono delle persone estremamente ospitali, cordiali e sempre molto molto allegri. Sono proprio delle belle persone.


    Condanno invece il razzismo, da parte di quelle persone ignoranti e ipocrite, che hanno il coraggio di fare tali affermazioni.


    Condanno tutto il razzismo in generale e in ogni sua forma, ma quello tra italiani (nord vs sud) è quello che odio e condanno di più, per la sua più totale inutilità e il suo effetto controproducente.


  5. #5
    Dj_-DaNjAh-_
    Registrato il
    10-02
    Località
    modena
    Messaggi
    7.548
    Citazione Jack89
    I Napoletani hanno tutta la mia solidarietà. Conosco dei napoletani che sono delle persone estremamente ospitali, cordiali e sempre molto molto allegri. Sono proprio delle belle persone.


    Condanno invece il razzismo, da parte di quelle persone ignoranti e ipocrite, che hanno il coraggio di fare tali affermazioni.


    Condanno tutto il razzismo in generale e in ogni sua forma, ma quello tra italiani (nord vs sud) è quello che odio e condanno di più, per la sua più totale inutilità e il suo effetto controproducente.
    quanto hai ragione!!!

  6. #6
    Phemt
    Ospite
    Citazione hixen
    Quoto, comunque non dovresti prendertela tanto x quel deficente razzista che gestiva quel posto, da casertano mi sentivo tirato in causa anchio in prima persona (dato che parlava di napoli, benevento, salerno, caserta e avellino) e so che da fastidio, ma quello è 1 povero deficente
    ... hai ragione... ma il problema è che di gente come lui ne esiste parecchia, soprattutto in quella zona teatro della vicenda... andare in vacanza in un posto e non essere visti di buon occhio dalla gente solo perchè si è napoletani o casertani è una cosa assurda... manco avessimo fatto chissà cosa... ma la colpa non è solo dell'ignoranza, è anche di quelli che gettano fango sul buon nome dei napoletani, dei delinquenti che non fanno altro che portare alla ribalta dei telegiornali fenomeni di violenza ingiustificata che si svolgono nella città... ma, come sostengo, i veri napoletani, casertani, avellinesi, beneventani e salernitani sono ben altra gente, attaccata ai sani, immutabili e onesti valori del vecchio Sud...

  7. #7
    Standing by L'avatar di TEC_MrHide
    Registrato il
    04-03
    Località
    Provincia di Milano
    Messaggi
    10.068
    Madonna...lui ha detto come la pensava. Bisogna farne un caso nazionale?
    "It is by will alone I set my mind in motion. It is by the juice of sapho that thoughts acquire speed, the lips acquire stains, the stains become a warning. It is by will alone I set my mind in motion." - mentat Piter De Vries.

  8. #8
    Phemt
    Ospite
    Citazione TEC_MrHide
    Madonna...lui ha detto come la pensava. Bisogna farne un caso nazionale?
    ... ovvio che uno di Milano non si senta punto nell'orgoglio... di gente come quella ce n'è molta... e poi si, una volta per tutte, apriamolo un "caso nazionale": non credi che sia assurda e ingiustificata questa rivalità razzista tra nord e sud??? Ci odiamo tra italiani e poi parliamo tanto di solidarietà internazionale... se uno di Milano viene a Napoli, lo trattano in maniera "normale"... anzi, con una cortesia a cui non è nemmeno abituato dalle sue parti... e se un napoletano va a Bergamo?
    Ultima modifica di Phemt; 27-09-2004 alle 12:34:28

  9. #9
    Dj_-DaNjAh-_
    Registrato il
    10-02
    Località
    modena
    Messaggi
    7.548
    Citazione Phemt
    ... ovvio che uno di Milano non si senta punto nell'orgoglio... di gente come quella ce n'è molta... e poi si, una volta per tutte, apriamolo un "caso nazionale": non credi che sia assurda e ingiustificata questa rivalità razzista tra nord e sud??? Ci odiamo tra italiani e poi parliamo tanto di solidarietà internazionale... se uno di Milano viene a Napoli, lo trattano in maniera "normale"... anzi, con una cortesia a cui non è nemmeno abituato dalle sue parti... e se un napoletano va a Bergamo?
    Non mi vengono in mente altre parole che....QUOTO!!!!!!!
    Quello che stai dicendo tu è proprio la verità, ovvero il nord è razzista nei confronti del sud, e il sud non lo è...e questa è la cosa che mi da più su i nervi...di sentire dalle mie parti terrone di qua, terrone di là zappaterra torna al tuo paese ecc mi sono un po' scassato i coglioni, anche se queste offese non sono dirette a me...
    Non c'è cosa più insensata di razzismo fra connazionali.... 8(

  10. #10
    Fidek! L'avatar di RoBoEt
    Registrato il
    08-04
    Località
    ovunque e in nessun luogo
    Messaggi
    1.140
    Citazione Phemt
    ... ovvio che uno di Milano non si senta punto nell'orgoglio... di gente come quella ce n'è molta... e poi si, una volta per tutte, apriamolo un "caso nazionale": non credi che sia assurda e ingiustificata questa rivalità razzista tra nord e sud??? Ci odiamo tra italiani e poi parliamo tanto di solidarietà internazionale... se uno di Milano viene a Napoli, lo trattano in maniera "normale"... anzi, con una cortesia a cui non è nemmeno abituato dalle sue parti... e se un napoletano va a Bergamo?
    intanto se un napoletano va a bergamo viene ucciso di bastonate dai vecchi, i bergamaschi sono solo dei luridi bastar*i W BRESCIA ABBASSO BERGAMO
    "un uomo può amare l'umanità immensamente ma non poter sopportare il contatto con gli altri uomini"
    da "I fratelli karamazov"
    "C'è solo
    una persona che può decidere del mio destino e quella persona sono io"
    da "Quarto potere"
    "sub nomine pacis bellum latet"
    ovvero:
    "sotto il nome di pace è nascosta la guerra"


  11. #11
    Dj_-DaNjAh-_
    Registrato il
    10-02
    Località
    modena
    Messaggi
    7.548
    Citazione RoBoEt
    intanto se un napoletano va a bergamo viene ucciso di bastonate dai vecchi, i bergamaschi sono solo dei luridi bastar*i W BRESCIA ABBASSO BERGAMO
    Cominciamo con le soltie stronzate? Si sta parlando appunto di discriminazioni come queste ne topic e te che fai?
    Segnalato...

  12. #12
    Adelferius
    Ospite
    le stesse discriminazioni le abbiamo anche noi qui

  13. #13
    Fidek! L'avatar di RoBoEt
    Registrato il
    08-04
    Località
    ovunque e in nessun luogo
    Messaggi
    1.140
    parlo di quando si gioca a calcio a brescia o a bergamo, ti sei mai accorto della rivalità che tr brescia e bergamo eh
    "un uomo può amare l'umanità immensamente ma non poter sopportare il contatto con gli altri uomini"
    da "I fratelli karamazov"
    "C'è solo
    una persona che può decidere del mio destino e quella persona sono io"
    da "Quarto potere"
    "sub nomine pacis bellum latet"
    ovvero:
    "sotto il nome di pace è nascosta la guerra"


  14. #14
    Standing by L'avatar di TEC_MrHide
    Registrato il
    04-03
    Località
    Provincia di Milano
    Messaggi
    10.068
    Citazione Phemt
    ... ovvio che uno di Milano non si senta punto nell'orgoglio...
    ... se uno di Milano viene a Napoli, lo trattano in maniera "normale"...
    ... e se un napoletano va a Bergamo?
    - ma anche se avesse detto "Niente milanesi qui", non me ne sarebbe importato un fico secco. E' la sua opinione e le sue idee: chissenefrega.
    - dipende;
    - cosa c'è di strano? Qui nel nord trovi gente da tutta Italia e da tutto il Mondo...
    Ultima modifica di TEC_MrHide; 27-09-2004 alle 12:53:46
    "It is by will alone I set my mind in motion. It is by the juice of sapho that thoughts acquire speed, the lips acquire stains, the stains become a warning. It is by will alone I set my mind in motion." - mentat Piter De Vries.

  15. #15
    Utente L'avatar di kaji
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    794
    Citazione RoBoEt
    intanto se un napoletano va a bergamo viene ucciso di bastonate dai vecchi, i bergamaschi sono solo dei luridi bastar*i W BRESCIA ABBASSO BERGAMO
    Bravissimo.......adesso per difendere i Napoletani dai addosso ai Bergamaschi...... insomma, ancora luoghi comuni, sono quelli che alla fine sfociano nel razzismo, non lo sapevi?!?

Pag 1 di 6 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •