• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 36 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 530

Discussione: In Spagna gli omosessuali conquistano i diritti civili

Cambio titolo
  1. #1
    uno di passaggio L'avatar di Wiald
    Registrato il
    10-02
    Località
    Colchester, UK
    Messaggi
    2.770

    In Spagna gli omosessuali conquistano i diritti civili

    da "il Foglio" di oggi



    A Madrid le coppie omosessuali ora
    possono sposarsi e adottare figli.
    Zapatero pregusta 4 milioni di voti
    Roma

    Madrid. Il bulldozer dei diritti civili del
    premier socialista spagnolo José Luis Rodríguez
    Zapatero continua la sua lunga
    marcia laica. Oggi il Consiglio dei ministri
    approva una riforma del codice civile che
    permette il matrimonio tra gay e lesbiche e
    l’adozione dei minori da parte di omosessuali.
    L’autentica rivoluzione, che equipara
    le nozze “omo” a quelle etero, consisterà
    nel cambio di appena 14 articoli del “codigo”.
    Come per il divorzio-lampo, Zapatero
    si muove sicuro. Infatti, prima dell’estate,
    un analoga proposta di legge è passata alle
    “Cortes”, con il voto favorevole degli estremisti
    e indipendentisti catalani di Sinistra
    repubblicana e dei comunisti (che appoggiano
    dall’esterno l’esecutivo di minoranza
    della Rosa, permettendogli la governabilità),
    il cattolico Partito nazionalista basco
    e il progressista Blocco nazionalista galiziano,
    ossia 187 seggi su 350. Non soltanto:
    tutti i sondaggi sono favorevoli alle nozze
    tra gay e lesbiche (61 per cento sì, 35 no) e
    anche all’adozione di bambini da parte di
    omosessuali (il 48,8 per cento favorevole
    contro 44,1). A opporsi sono i popolari (148
    seggi) di Mariano Rajoy e una Chiesa che,
    dalla fine del franchismo nel ’77, perde
    sempre più fedeli e influenza, in una Spagna
    che non è più la “Reserva Espiritual de
    Occidente”.
    L’escamotage tecnico per evitare i tempi
    lunghi di una nuova “ley” è quella di riformare
    tre articoli e in particolare il più importante,
    il 44. Il quotidiano El País ha scritto
    ieri che, accanto alla frase: “L’uomo e la
    donna hanno diritto a contrarre matrimonio”,
    sarà aggiunto un paragrafo: “L’identità
    di sesso non impedisce la celebrazione dello
    sposalizio”. Il giornale Abc precisa dal
    canto suo che la dicitura “marito e moglie”,
    degli articoli 66 e 67, sarà sostituita con
    “coniugi”, senza specificazioni sul sesso.
    E per l’adozione dei minori? La legge dice
    che “al di là dell’adozione da parte di entrambi
    i coniugi, nessuno potrà essere adottato
    da più di una persona” (non sposata,
    ndr). Quindi, non è necessario cambiare alcunchè.
    I combattivi collettivi gay definiscono
    “storica” la giornata di oggi, perché
    mette fine al processo iniziato nel ’78, quando
    l’omosessualità smise di essere considerata
    un reato (sotto Franco gli omosessuali
    finivano in lager ad hoc in Andalusia e Canarie),
    e dichiarano entusiasti: “Finalmente,
    dopo tanti anni di lotta, comincia a diventare
    realtà l’accesso alla piena cittadinanza
    per tutti”. Il governo Zapatero, all’unisono,
    commenta così la “revolucíon”: “E’
    necessario rimuovere barriere di disuguaglianza
    superando radicati pregiudizi e stigmatizzazioni.
    I matrimoni gay sono un’istituzione
    di rilevanza sociale e permettono di
    realizzare la vita in comune della coppia.
    Non si può ignorare che la società è andata
    avanti nel riconoscimento dei diversi modelli
    di convivenza come quelli dello stesso
    sesso”. L’arcivescovo di Saragoza, monsignor
    Elias Yañez, ha detto invece che “nel
    campo della morale e dell’etica i comportamenti
    omosessuali sono inaccettabili” e che
    “è negativo che il bambino cresca in un
    ambiente con due padri e due madri”. Lo
    stesso Abc riferiva ieri che, delle nozze gay,
    potranno beneficiare l’incredibile cifra di
    “4 milioni di omosessuali”.
    Come succederà per il divorzio-lampo
    Gli “homosexuales”, da anni, sono una
    realtà vera, non un’invenzione dei film del
    gay Pedro Almodóvar. E, soprattutto, votano,
    sono una parte importante dell’elettorato.
    Zapatero lo sa e mette in atto quanto
    promesso nel suo programma, come succederà
    per il divorzio-lampo, anche questa
    un’aspirazione condivisa dal 71,7 per cento
    degli spagnoli (contrari appena il 18,2). I
    collettivi cattolici denunciano la “distruzione
    del matrimonio e della famiglia”, soprattutto
    parlando dell’adozione dei minori.
    Ma la realtà è diversa: l’adozione dei
    bambini da parte di gay e lesbiche è un fatto
    che avviene da tempo perché, quando la
    chiede un single, la legge non s’interroga su
    quale sia la sua orientazione sessuale (per
    le coppie “omo” è già possibile in Navarra,
    Aragona e nei paesi baschi). I test effettuati
    nelle regioni di Madrid (popolare) ed Andalusia
    (socialista) concordano: i bambini
    strappati agli orfanotrofi crescono bene, come
    quelli delle famiglie eterosessuali.
    ____

    la spagna diventa quindi il terzo paese della UE in cui sono legalizzati i matrimoni tra persone dello stesso sesso



    si prega di evitare flood, flame e battute di ogni genere, solo commenti costruttivi, grazie
    Ultima modifica di Wiald; 1-10-2004 alle 13:55:53

    la via per il superamento di sé è la liberazione dalle aspirazioni mediocri

  2. #2
    Utente L'avatar di alex22
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    2.199
    giustissimo.

  3. #3
    Utente L'avatar di alex22
    Registrato il
    08-04
    Messaggi
    2.199
    giustissimo. anche se non sono d'accordo che possano adottare figli... al bambino serve una figura femminile anche...

  4. #4
    Molotov
    Ospite
    Citazione Wiald
    da "il Foglio" di oggi



    A Madrid le coppie omosessuali ora
    possono sposarsi e adottare figli.
    Zapatero pregusta 4 milioni di voti
    Roma

    Madrid. Il bulldozer dei diritti civili del
    premier socialista spagnolo José Luis Rodríguez
    Zapatero continua la sua lunga
    marcia laica. Oggi il Consiglio dei ministri
    approva una riforma del codice civile che
    permette il matrimonio tra gay e lesbiche e
    l’adozione dei minori da parte di omosessuali.
    L’autentica rivoluzione, che equipara
    le nozze “omo” a quelle etero, consisterà
    nel cambio di appena 14 articoli del “codigo”.
    Come per il divorzio-lampo, Zapatero
    si muove sicuro. Infatti, prima dell’estate,
    un analoga proposta di legge è passata alle
    “Cortes”, con il voto favorevole degli estremisti
    e indipendentisti catalani di Sinistra
    repubblicana e dei comunisti (che appoggiano
    dall’esterno l’esecutivo di minoranza
    della Rosa, permettendogli la governabilità),
    il cattolico Partito nazionalista basco
    e il progressista Blocco nazionalista galiziano,
    ossia 187 seggi su 350. Non soltanto:
    tutti i sondaggi sono favorevoli alle nozze
    tra gay e lesbiche (61 per cento sì, 35 no) e
    anche all’adozione di bambini da parte di
    omosessuali (il 48,8 per cento favorevole
    contro 44,1). A opporsi sono i popolari (148
    seggi) di Mariano Rajoy e una Chiesa che,
    dalla fine del franchismo nel ’77, perde
    sempre più fedeli e influenza, in una Spagna
    che non è più la “Reserva Espiritual de
    Occidente”.
    L’escamotage tecnico per evitare i tempi
    lunghi di una nuova “ley” è quella di riformare
    tre articoli e in particolare il più importante,
    il 44. Il quotidiano El País ha scritto
    ieri che, accanto alla frase: “L’uomo e la
    donna hanno diritto a contrarre matrimonio”,
    sarà aggiunto un paragrafo: “L’identità
    di sesso non impedisce la celebrazione dello
    sposalizio”. Il giornale Abc precisa dal
    canto suo che la dicitura “marito e moglie”,
    degli articoli 66 e 67, sarà sostituita con
    “coniugi”, senza specificazioni sul sesso.
    E per l’adozione dei minori? La legge dice
    che “al di là dell’adozione da parte di entrambi
    i coniugi, nessuno potrà essere adottato
    da più di una persona” (non sposata,
    ndr). Quindi, non è necessario cambiare alcunchè.
    I combattivi collettivi gay definiscono
    “storica” la giornata di oggi, perché
    mette fine al processo iniziato nel ’78, quando
    l’omosessualità smise di essere considerata
    un reato (sotto Franco gli omosessuali
    finivano in lager ad hoc in Andalusia e Canarie),
    e dichiarano entusiasti: “Finalmente,
    dopo tanti anni di lotta, comincia a diventare
    realtà l’accesso alla piena cittadinanza
    per tutti”. Il governo Zapatero, all’unisono,
    commenta così la “revolucíon”: “E’
    necessario rimuovere barriere di disuguaglianza
    superando radicati pregiudizi e stigmatizzazioni.
    I matrimoni gay sono un’istituzione
    di rilevanza sociale e permettono di
    realizzare la vita in comune della coppia.
    Non si può ignorare che la società è andata
    avanti nel riconoscimento dei diversi modelli
    di convivenza come quelli dello stesso
    sesso”. L’arcivescovo di Saragoza, monsignor
    Elias Yañez, ha detto invece che “nel
    campo della morale e dell’etica i comportamenti
    omosessuali sono inaccettabili” e che
    “è negativo che il bambino cresca in un
    ambiente con due padri e due madri”. Lo
    stesso Abc riferiva ieri che, delle nozze gay,
    potranno beneficiare l’incredibile cifra di
    “4 milioni di omosessuali”.
    Come succederà per il divorzio-lampo
    Gli “homosexuales”, da anni, sono una
    realtà vera, non un’invenzione dei film del
    gay Pedro Almodóvar. E, soprattutto, votano,
    sono una parte importante dell’elettorato.
    Zapatero lo sa e mette in atto quanto
    promesso nel suo programma, come succederà
    per il divorzio-lampo, anche questa
    un’aspirazione condivisa dal 71,7 per cento
    degli spagnoli (contrari appena il 18,2). I
    collettivi cattolici denunciano la “distruzione
    del matrimonio e della famiglia”, soprattutto
    parlando dell’adozione dei minori.
    Ma la realtà è diversa: l’adozione dei
    bambini da parte di gay e lesbiche è un fatto
    che avviene da tempo perché, quando la
    chiede un single, la legge non s’interroga su
    quale sia la sua orientazione sessuale (per
    le coppie “omo” è già possibile in Navarra,
    Aragona e nei paesi baschi). I test effettuati
    nelle regioni di Madrid (popolare) ed Andalusia
    (socialista) concordano: i bambini
    strappati agli orfanotrofi crescono bene, come
    quelli delle famiglie eterosessuali.
    ____

    la spagna diventa quindi il terzo paese della UE in cui sono legalizzati i matrimoni tra persone dello stesso sesso



    si prega di evitare flood, flame e battute di ogni genere, solo commenti costruttivi, grazie
    Non per essere scortese, ma non mi fa nè caldo né freddo.
    Spero solo che adesso siano più felici e non debbano più vivere nascosti se vogliono convivere.

  5. #5
    Neo Mod L'avatar di Darth Threepwood
    Registrato il
    10-02
    Località
    DosBox/WinUAE
    Messaggi
    12.851
    Mah, ok al matrimonio ma non mi sembra giusto che possano adottare figli.
    Oltre al fatto che SERVE una figura femminile, c'è il problema che con tutta probabilità la società odierna non farebbe altro che far passare una vita di cacca al piccolo.
    www.beppegrillo.it - Il blog di Beppe Grillo. | Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    Citazione cc84ars
    ecco, questi sono i tipici interventi bossi-fini

  6. #6
    Sex. Drug. Rock'n'roll. L'avatar di Elladan
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    2.536
    Muy bien .... ma quoto darth sul fatto dell'adozione.

  7. #7
    The Right Swedish L'avatar di Fabry1999
    Registrato il
    12-03
    Località
    Mc,Berlino est
    Messaggi
    1.972
    Trovo socialmente giusto riconoscere alcuni diritti alle coppie di fatto (successione nel contratto di affitto e assistenza) mentre matrimonio e adozione dovrebbero essere lasciate alle coppie etero,che rappresentano (ovviamente quando funzionano) la diversità e la necessaria complementarietà dei sessi nella vita umana.Questo non per bigottismo ma per un corretto sviluppo della personalità del minore (sviluppo che ovviamente viene meno anche in caso di separazione morte abbondono ecc. tra coppie eterosessuali)
    SOCING!

  8. #8
    Bannato L'avatar di Cercatore
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17.685
    Citazione Darth Threepwood
    Mah, ok al matrimonio ma non mi sembra giusto che possano adottare figli.
    Oltre al fatto che SERVE una figura femminile, c'è il problema che con tutta probabilità la società odierna non farebbe altro che far passare una vita di cacca al piccolo.
    Quello che dissi in una discussione simile qualche mese fa, e mi beccai il ban

    Cmq quoto

  9. #9
    Bannato
    Registrato il
    11-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    559
    La sola idea mi fa ribrezzo. Se nel mondo esistessero solo i gay la razza umana scomparirebbe nel giro di una genereazione. Questo mi basta. L'omosessualità è secondo me l'atto più contro natura che esista, al livello dell'omicidio.

  10. #10
    C'thulhu fhtagn!
    Registrato il
    07-04
    Località
    The Threshold
    Messaggi
    19.230
    Citazione superburp
    La sola idea mi fa ribrezzo. Se nel mondo esistessero solo i gay la razza umana scomparirebbe nel giro di una genereazione. Questo mi basta. L'omosessualità è secondo me l'atto più contro natura che esista, al livello dell'omicidio.
    A proposito, Hitler era gay.



  11. #11
    Hail to the Prophet L'avatar di Asriel
    Registrato il
    11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    34.913
    Citazione Cercatore
    Quello che dissi in una discussione simile qualche mese fa, e mi beccai il ban

    Cmq quoto
    ceractore, tu avevi detto che i gay sono dei maniaci sessuali la cosa mi pare un pò diversa...

  12. #12
    Verso il domani L'avatar di Luck134
    Registrato il
    10-02
    Località
    Genova
    Messaggi
    14.768
    Citazione Dauntless
    A proposito, Hitler era gay.
    Bisex.

  13. #13
    Neo Mod L'avatar di Darth Threepwood
    Registrato il
    10-02
    Località
    DosBox/WinUAE
    Messaggi
    12.851
    Citazione Asriel
    ceractore, tu avevi detto che i gay sono dei maniaci sessuali la cosa mi pare un pò diversa...
    Ah, ecco.
    Infatti non mi sembrava di aver insultato nessuno.
    www.beppegrillo.it - Il blog di Beppe Grillo. | Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    Citazione cc84ars
    ecco, questi sono i tipici interventi bossi-fini

  14. #14
    Bannato L'avatar di Cercatore
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17.685
    Citazione Dauntless
    A proposito, Hitler era gay.
    Affatto... la sua sessualità era si perversa, ma sadomaso, non omosessuale.

    Superburp, spero che non incorra nel ban, cmq non la penso al tuo livello, ma cmq sono convinto, e continuo a dire, che i Gay sono malati. L'omosessualità parte dal cervello, è lì che gli ormoni fanno provare piacere nel momento in cui un fallo si riceve tra le natiche, invece che donarlo ad una donna. Ed è questa la base della loro perversione.

  15. #15
    watta fuck! L'avatar di magic_luca
    Registrato il
    08-03
    Località
    Rome, Green Hill
    Messaggi
    12.704
    è sbagliatissimo fargli adottare figli, e non sono tanto daccordo manco che si sposino

Pag 1 di 36 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •