• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 4 1234 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 46

Discussione: Musica e politica...

Cambio titolo
  1. #1
    Peno, quindi sono L'avatar di Thom Yorke
    Registrato il
    10-02
    Località
    Francoforte sul Meno
    Messaggi
    16.884

    Musica e politica...

    Da un pò di tempo a questa parte noto ke sempre + artisti farciscono le proprie canzoni di messaggi politici,ki velatamente,ki esplicitamente,non ultimi i REM,i quali avevano promesso numerosi canzoni di alto livello nel nuovo album,mentre invece l'ultima opera si sta rivelando + ke altro una sorta di opuscolo a favore di john Kerry....alcune canzoni nn sono malvagissime,ma i Rem c hanno abituato a molto ma molto meglio....stesso discorso si può applicare anke agli U2 e ai miei venerati Radiohead,i quali con Hail to the hanno messo tanta politica(sebbene nn eccessivamente esplicita),ciò nonostante il risultato è stato eccellente(ma Ok Computer è una spanna + in alto),ma è un caso a sè,mi dispiacerebbe ke,infarcendo le proprie opere di sempre + politica si trascurasse la cosa + importante,cioè la musica stessa......xciò il discorso è questo:artisti,volete mettervi contro Bush,Kerry o pinco pallino?entrate anke voi in politica,ma nn trascurate la musica ke fate x dare importanza maggiore al solo veicolo politico,è una presa in giro x ki vi ascolta.
    Voi ke ne pensate?

  2. #2
    Utente
    Registrato il
    11-02
    Messaggi
    9.997
    Non è esattamente quello di cui stavi parlando tu, ma di musica e... politica sempre si tratta.

    http://dj-88.com/

    e più nello specifico

    http://dj-88.com/downloadzone.html

    Io non ho parole... giudicate voi, se ve la sentite.


    ...però bisogna ammettere che la melodia di Mind Control è spettacolare
    Dopo oltre 7 anni di attività, mi rifiuto di postare il decimillesimo messaggio su questo forum. Sarebbe davvero troppo. Addio =*

    20/12/'09

  3. #3
    Kelvan
    Ospite
    Onestamente mi da fastidio.
    Trovo che siano due concetti che dovrebbero stare del tutto separati, salvo sporadici casi di effettiva protesta esplicita, ma anche là, penso che dovrebbero trattarsi di canzoni "storiche", che narrano gli errori, e non politiche.

  4. #4
    Peno, quindi sono L'avatar di Thom Yorke
    Registrato il
    10-02
    Località
    Francoforte sul Meno
    Messaggi
    16.884
    Infatti,io ascolto un artista x l'emozione ke mi dà la sua musica,nn x sapere il suo skieramento......e se proprio volete infilarci in mezzo della politica,fatelo,ma la precedenza deve averla la musica

  5. #5
    Moderamucche L'avatar di exchpoptrue
    Registrato il
    07-03
    Località
    Torino - Età: 33 asd
    Messaggi
    19.094
    Citazione Kelvan
    Onestamente mi da fastidio.
    Trovo che siano due concetti che dovrebbero stare del tutto separati, salvo sporadici casi di effettiva protesta esplicita, ma anche là, penso che dovrebbero trattarsi di canzoni "storiche", che narrano gli errori, e non politiche.
    Quoto.
    Inoltre quando "vedo" il concerto del 1°Maggio, mi viene voglia di affittare l' Enola Gay.
    La musica è un' arte, la politica no.

  6. #6
    Maccio Capatonda L'avatar di -KR-
    Registrato il
    10-03
    Messaggi
    1.476
    Secondo me la politica è semplicemente un tema come un altro di cui trattare nelle canzoni. Thom dice che non gli interessa conoscere lo schieramento politico dell'artista di cui ascolta la musica, ma a me (come ad altri) potrebbe non interessare delle pene d'amore di un certo cantante; si può escludere il tema 'amore' dalle canzoni? E lo stesso discorso lo si può fare praticamente con ogni testo. Il problema è quando il gruppo/cantante bada più al messaggio politico che alla musica.

  7. #7
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    32.095
    il concerto per kerry da un punto di vista musicale è una buffonata. vi partecipano artisti che sono finiti da anni.
    per il resto non m'interessa granchè la combinazione di musica e politica, a patto che si resti su livelli musicali alti. se un artista è valido può anche cantare un'apologia del nazismo, lo ascolterei lo stesso
    Dice che c'è rimasto sulo 'o mare | Io sono la gomma, tu la colla

  8. #8
    Utente L'avatar di Barrog
    Registrato il
    04-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    23.390
    l'artista si cura di ciò che LUI vuole inserire nelle sue canzoni, non deve modellare i suoi testi in base a quello che noi ascoltatori vogliamo sentire.

    detto ciò, mi piacciono i testi di protesta e politici, però che non cadano nella scontatezza e nella banalità...e ovviamente devono essere il contorno di una buona musica.
    Just let the light touch you
    And let the words spill through
    And let them pass right through
    Bringing out our hope and reason

    ...before we pine away...

  9. #9
    Utente L'avatar di Uff
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    1.974
    Citazione Barrog
    l'artista si cura di ciò che LUI vuole inserire nelle sue canzoni, non deve modellare i suoi testi in base a quello che noi ascoltatori vogliamo sentire.

    detto ciò, mi piacciono i testi di protesta e politici, però che non cadano nella scontatezza e nella banalità...e ovviamente devono essere il contorno di una buona musica.
    Quoto.

    La musica deve trasmettere anche dei valori, a cui si può essere o non essere d'accordo. Certo, se la stessa fa schifo c'è poco da fare, ma se un artista decide di fare un lavoro "politico", a me non dispiace.
    Ciauz.

  10. #10
    Cello
    Ospite
    Citazione Barrog
    l'artista si cura di ciò che LUI vuole inserire nelle sue canzoni, non deve modellare i suoi testi in base a quello che noi ascoltatori vogliamo sentire.

    detto ciò, mi piacciono i testi di protesta e politici, però che non cadano nella scontatezza e nella banalità...e ovviamente devono essere il contorno di una buona musica.
    Prendiamo ad esempio The U.S.A. Don't Exist dei Solefald

  11. #11
    kakà
    Ospite
    Io sto con The Edge: "Quanto vedo Bono dare la mano ad un politico, mi viene da vomitare."

  12. #12
    Boom L'avatar di n00dles
    Registrato il
    04-04
    Località
    Genova/Toulouse
    Messaggi
    1.807
    Citazione Barrog
    l'artista si cura di ciò che LUI vuole inserire nelle sue canzoni, non deve modellare i suoi testi in base a quello che noi ascoltatori vogliamo sentire.

    detto ciò, mi piacciono i testi di protesta e politici, però che non cadano nella scontatezza e nella banalità...e ovviamente devono essere il contorno di una buona musica.
    Quoto in tutto:
    non mi danno fastidio i testi di protesta o politicizzati (anzi,vedi i r.a.t.m.), mi danno molto fastidio però i testi politici che scadono nella banalità, scritti magari solo per attirare gente di quella parte politica e contornati da una musica di basso livello....

  13. #13
    Peno, quindi sono L'avatar di Thom Yorke
    Registrato il
    10-02
    Località
    Francoforte sul Meno
    Messaggi
    16.884
    Citazione -KR-
    Secondo me la politica è semplicemente un tema come un altro di cui trattare nelle canzoni. Thom dice che non gli interessa conoscere lo schieramento politico dell'artista di cui ascolta la musica, ma a me (come ad altri) potrebbe non interessare delle pene d'amore di un certo cantante; si può escludere il tema 'amore' dalle canzoni? E lo stesso discorso lo si può fare praticamente con ogni testo. Il problema è quando il gruppo/cantante bada più al messaggio politico che alla musica.
    Hai perfettamente ragione,io m ero un pò lasciato prendere dall'incazzatura,ma in realtà la penso esattamente come te,l'importante è ke la musica abbia la priorità

  14. #14
    confratello della Loggia L'avatar di M@rco
    Registrato il
    10-02
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    18.144
    Generalmente non sono d'accordo, anche perchè talvolta alcune canzoni vengono rovinate da un testo politico...
    Però qualche canzone a sfondo politico la ascolto.
    Open wide
    and eat the worms of the enemy
    We are the enemies of reality
    in a world that's unforgiving

  15. #15
    Consumatum Est L'avatar di D14BL0S
    Registrato il
    02-04
    Messaggi
    1.601
    stavo x aprire io un 3ad sullo stesso argomento, grande Thom che mi ha bruciato sul tempo.. ritengo che musica e politica debbano essere assolutamente due cose a sè stanti. se anche dovessi trovare una canzone che parla delle mie idee politiche, credo che comunque la scarterei, in quanto la musica è e DEVE restare musica, senza essere influenzata da riferimenti esterni..

Pag 1 di 4 1234 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •