• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: BATTLEFIELD 1942 per vivere una battaglia

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di raptor85
    Registrato il
    12-02
    Messaggi
    18

    BATTLEFIELD 1942 per vivere una battaglia

    Il mio compagno di branda mi ha appena svegliato, sembra che gli americani stiano per sfondare la resistenza dell'Asse sulla spiaggia di Omaha Beach, corriamo tutti a ricevere ordini e poi tuffiamoci nella battaglia. Battlefield 1942 è una rivisitazione delle più grandi battaglie della Seconda Guerra Mondiale, prepariamoci a riviverle in prima persona...
    Come già detto nell'introduzione giocando a Battlefield 1942, sparatutto tattico in prima persona, avremo la possibilità di rivivere le più grandi ed emozionanti battaglie della Seconda Guerra Mondiale. Dobbiamo però, prima di procedere ad una descrizione dettagliata, smentire immediatamente quanto affermato dalla Electronics Arts e cioè che il gioco sia godibile in single ed in multiplayer. Occorre precisare che, giocando le mappe presenti nella modalità single player di Battlefield, vi renderete subito conto che si tratta nientemeno che di un semplice allenamento o comunque di una introduzione allo scopo vero e proprio del gioco che è quello di farci incontrare in rete o su Lan per battaglie in multiplayer. Fatta questa premessa passiamo in rassegna i punti salienti di BF1942 prendendo in considerazione anche il gioco in singolo. E proprio da questo partiamo per la descrizione di quello che ci siamo ritrovati sul nostro hard disk, dopo aver trasferito la quasi totalità dei file presenti sui due cd che compongono il gioco. Scelta la modalità di gioco in singolo ci siamo imbattuti nella classica modalità ';Campagna': si parte con una battaglia per poi sbloccare le successive man mano che riusciremo a superarle. Esiste in alternativa anche l'opportunità di scegliere una delle sedici mappe a disposizione utilizzando la modalità ';Battaglia veloce'. Operata questa prima scelta dovremo decidere al fianco di chi combattere e a questo punto avremo la possibilità di optare per gli alleati (americani e soci) oppure per l'asse (tedeschi e soci).

    Prima di scendere sul campo dunque non ci resta che stabilire quale soldato condurre in battaglia. La scelta potrà ricadere su una delle cinque classi proposte: ricognitore, assaltatore, geniere, medico e anticarro; classi che si differenziano per le armi in dotazione e naturalmente per capacità. Effettuate tutte le selezioni del caso verremo finalmente catapultati sul campo di battaglia e prima di combattere avremo anche la possibilità di scegliere il punto di rientro sulla mappa, indicato da una apposita icona. Già dai primi colpi sparati abbiamo trovato in BF1942 l'introduzione di originali concetti di gioco validi sia per il gioco in rete che offline e che passiamo ora a descrivervi. Una battaglia sarà vinta infatti quando i ticket (punti) a disposizione di una squadra scenderanno a zero decretando così il successo della squadra concorrente. Questi ticket sono necessari per il respawn o meglio per il rientro di un soldato in battaglia e di conseguenza più uccisioni e rientri si accumuleranno e più rapidamente si scenderà a zero. Nelle mappe troveremo anche zone contrassegnate con una bandiera che potrà essere nemica, amica o neutrale e di cui sarà necessario essere in possesso per aumentare i punti a nostra disposizione. Scopo del gioco quindi, oltre a quello di annientare il nemico e di portare i suoi ticket a zero, è anche quello di conquistare o mantenere le posizioni della mappa dove sono collocate le bandiere in modo da poter incrementare il nostro punteggio. E a questo punto entra in gioco quel fattore tattico comune agli altri sparatutto a squadre nei quali una buona collaborazione e conoscenza dei compagni solitamente decreta il successo o meno durante gli scontri. Descritte le modalità e gli obiettivi di gioco passiamo ora alla valutazione delle qualità di Battlefield in relazione alla grafica, ai suoni e alla programmazione. Restando sempre in ambito single player altro punto debole è la gestione dei soldati e dei mezzi da parte del computer che, a nostro parere, è stata purtroppo mal sviluppata: si vedono soldati, sia nemici che del proprio esercito, comportarsi nei modi più svariati ma mai nel modo appropriato alla situazione che stiamo affrontando. Non meno rilevante anche l'ottimizzazione del codice del motore grafico , sicuramente non molto ben sviluppata, anche se la patch 1.2 uscita in questi giorni dovrebbe migliorare la situazione. Già si parla anche di una imminente espansione ambientata in Italia che dovrebbe modificare sostanzialmente il codice di Battlefield 1942, ma a dire il vero non ci sembra il caso di obbligare un consumatore ad acquistare un prodotto per migliorare quello già in suo possesso, soprattutto se si considerano i costi dei videogiochi.
    Sul nostro pc di prova con Athlon 2200+, GeForce 3 Ti500 e 768mb RAM DDR il gioco ha mostrato rallentamenti paurosi, in modo particolare all'inizio di ogni battaglia, quando le mappe erano piene di soldati; il frame rate scendeva da trenta a sei con una frequenza ed una facilità a dir poco disarmante. Anche su un pc con GeForce 4 Ti4600 i risultati non sono stati migliori. La situazione si stabilizzava solo dopo alcuni minuti a partita ormai quasi del tutto compromessa. Cambiando argomento e passando dal lato grafico a quello sonoro notiamo un miglioramento, niente di straordinario ma i suoni delle armi e di tutto quello che ci circonda durante uno scontro ci ha soddisfatto; che dire poi della personalizzazione delle voci a seconda all'esercito di cui facciamo parte! A proposito del sonoro ci sentiamo di dare un punticino a favore di Battlefield, che se ne merita un altro in riferimento al comparto multyplayer, sia a livello di Lan che su Internet. La gestione della grafica risulta meno pesante, pur mantenendo qualche piccolo difettuccio ed è proprio giocando in questa modalità che siamo riusciti ad apprezzare le qualità di questo gioco. La grande quantità di veicoli a disposizione e la presenza di molte postazioni in ogni mappa ci hanno permesso di differenziare notevolmente ogni singola partita, mentre le varie ambientazioni che ritroveremo sono perfettamente in grado di supportare qualsiasi classe di giocatore decidiate di impersonare. Una condizione che risulterà determinante per il gioco online è costituita dai server su cui verranno ospitate le partite in quanto, vista la possibilità di giocare le mappe fino a 64 giocatori, si richiederanno server molto potenti e con un buon ping.
    Nella modalità multiplayer, visto che i nostri compagni erano in pratica altri uomini e non bot gestiti dal computer abbiamo avuto una miglior risposta per quanto riguarda la gestione degli ordini che in singolo ci aveva deluso, visto il comportamento dei soldati gestiti dal pc. Siamo riusciti infatti a concentrarci sulla battaglia in stretta collaborazione gestendo gli attacchi e le difese anche per mezzo degli ordini dati dai vari giocatori. Certo non mancava chi si comportava come se fosse il Rambo della situazione rischiando però di essere ucciso ben presto, cosa che puntualmente si è verificata. Un'altra pecca, riscontrata sia in singolo che in multiplayer, è poi l'efficacia dei colpi delle armi da fuoco che non ci sono apparsi del tutto veritieri: tanto per intenderci ci è capitato di colpire qualcuno con il fucile da cecchino pur non avendolo centrato con il nostro mirino o, peggio, a volte di non colpire nessuno pur mirando con precisione. Anche le granate od il bazooka ci hanno dato l'impressione di fallire il bersaglio troppo spesso e le esplosioni vicine a noi alcune volte ci hanno ferito mortalmente mentre altre ci hanno lasciato completamente indenni.

    Tornando al gioco e occupandoci delle ambientazioni ci sarà la possibilità di combattere per l'ennesima volta sulle spiagge di Omaha Beach, di andare a Berlino, Stalingrado, El Halamein o a Guadalcanal con le sue spiagge dorate. Potremo ritrovarci nella foresta delle Ardenne, nel bel mezzo delle battaglie di Wake, di Tobruk, della Midway, di Market Garden ed altre ancora, tutte riprodotte con sufficiente realismo.
    Avvicinandoci alla conclusione della recensione di questo gioco, che avrebbe dovuto essere un simulatore assoluto di guerra ed una grande novità nel mondo dei videogame, ci rendiamo conto di essere di fronte ad un prodotto indubbiamente dotato di ottime idee di fondo, ma più vicino all'arcade puro e che avrebbe dovuto essere sviluppato decisamente meglio. Non possiamo tralasciare però che la patch 1.2 a dire la verità ha migliorato sensibilmente molti degli aspetti negativi, soprattutto dal lato della grafica. Probabilmente è per questo motivo che leggendo queste righe avrete notato più critiche e difetti piuttosto che elogi rivolti a questo o quell'aspetto. Ciò si è verificato perché, viste le premesse in fase di sviluppo, ci si aspettava uno scossone nell'ambito dei giochi in questione e invece ci siamo fermati solo alle buone idee che purtroppo sono rimaste tali, senza essere state applicate concretamente nella versione finale. Quest'ultima presenta ancora gli stessi difetti del demo a testimonianza dello scarso beta testing effettuato e soprattutto dell'eccessiva impazienza nel farlo comparire sugli scaffali dei negozi. Meno fretta avrebbe probabilmente permesso di sviluppare un gioco davvero innovativo.
    Consigliamo quindi l'acquisto solo a chi considera il multiplayer come una necessità o come uno stile di gioco, mentre a chi preferisce fps con una trama e comunque un migliore single player non possiamo aggiungere altro se non di aspettare l'uscita di uno sparatutto migliore.
    molto meglio gicare alla GUERRA che fare una GUERRA per gioco.

    Pensa prima di combattere perchè mentre combatti avrai solo il tempo per agire

  2. #2
    Utente L'avatar di Nigmatullin
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    429

    Ok!

    Bella rece!

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •