• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Critica a mr Biffo

Cambio titolo
  1. #1
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90

    Critica a mr Biffo

    Cara redazione,
    vorrei avere l'occasione di rispondere agli interrogativi sollevati da mr Biffo nel numero 9 della rivista.Biffo infatti si è interrogato sulle ragioni di una sempre più incalzante standardizzazione del videogioco e denunciando una perdita di genuità appertenuta al videogioco in tempi ormai remoti.Il nostro redattore però, dimentica che tra la golden age dell'originalità videoludica e l'epoca attuale sono trascorsi venti anni.Indubbiamente,questo lasso temporale ha trasformato il medium stesso e ciò è da imputarsi,a mio avviso, a due principali ragioni:in primo luogo sono sempre più persone adulte a fruire del videogioco ed inoltre è un dato acquisito che ogni artista si esprime utilizzando gli strumenti che la tecnologia del momento gli mette a disposizione.A mio avviso,nessuno oggi riuscirebbe a giocare,i retrogamers mi perdonino,ai vecchi titoli senza subire il fascino dell'effetto nostalgia:è vero infatti che rimangono esempi di arte stilizzata e quindi genuina ma nello stesso tempo sono terribilmente obsoleti dal punto di vista tecnologico.Solo un pubblico molto giovane potrebbe immedesimarsi in quei rudi pixel,solo la fantasia di un banbino potrebbe essere stimolata da una grafica stilizzata.Ma i baby-gamers oggi sono la minoranza del popolo videoludico e le software houses si regolano di conseguenza producendo giochi più maturi.Tuttavia, non credo che la responsabilità di questo mutamento sia tanto da imputarsi ai produttori quanto piuttosto a consumatori sempre più esigenti di prodotti sofisticati(lo stesso Biffo ammette di aver potenziato il pc per godere delle meraviglie grafiche di far cry).Insomma,l'inesorabile trasformazione del videogioco in simulazione è a mio parere ascrivibile all'innalzamento dell'età dei videogiocatori.E allora,caro Biffo,lascia che le tue bambine continuino a giocare in giardino....
    lucas91

  2. #2
    IL RETROPLAYER L'avatar di ANTONIO MILANO
    Registrato il
    01-03
    Località
    BARI
    Messaggi
    2.940
    Citazione lucas91
    Cara redazione,
    vorrei avere l'occasione di rispondere agli interrogativi sollevati da mr Biffo nel numero 9 della rivista.Biffo infatti si è interrogato sulle ragioni di una sempre più incalzante standardizzazione del videogioco e denunciando una perdita di genuità appertenuta al videogioco in tempi ormai remoti.Il nostro redattore però, dimentica che tra la golden age dell'originalità videoludica e l'epoca attuale sono trascorsi venti anni.Indubbiamente,questo lasso temporale ha trasformato il medium stesso e ciò è da imputarsi,a mio avviso, a due principali ragioni:in primo luogo sono sempre più persone adulte a fruire del videogioco ed inoltre è un dato acquisito che ogni artista si esprime utilizzando gli strumenti che la tecnologia del momento gli mette a disposizione.A mio avviso,nessuno oggi riuscirebbe a giocare,i retrogamers mi perdonino,ai vecchi titoli senza subire il fascino dell'effetto nostalgia:è vero infatti che rimangono esempi di arte stilizzata e quindi genuina ma nello stesso tempo sono terribilmente obsoleti dal punto di vista tecnologico.Solo un pubblico molto giovane potrebbe immedesimarsi in quei rudi pixel,solo la fantasia di un banbino potrebbe essere stimolata da una grafica stilizzata.Ma i baby-gamers oggi sono la minoranza del popolo videoludico e le software houses si regolano di conseguenza producendo giochi più maturi.Tuttavia, non credo che la responsabilità di questo mutamento sia tanto da imputarsi ai produttori quanto piuttosto a consumatori sempre più esigenti di prodotti sofisticati(lo stesso Biffo ammette di aver potenziato il pc per godere delle meraviglie grafiche di far cry).Insomma,l'inesorabile trasformazione del videogioco in simulazione è a mio parere ascrivibile all'innalzamento dell'età dei videogiocatori.E allora,caro Biffo,lascia che le tue bambine continuino a giocare in giardino....
    Mi sembra che il tuo discorso sia leggermente confuso...sei partito dalla standardizzazione dei videogiochi per parlare di retrogames e finire alle leggi del mercato. Penso che per ognuno di questi punti si dovrebbe approfondire il tuo pensiero (altrimenti non è chiaro) evitando le generalizzazione del caso...

  3. #3
    Redattore L'avatar di pape
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    9.791
    Non sarei così certo che il gioco "maturo" debba essere fotorealistico. Esempi? Vib Ribbon, Mojo Ribbon, Pikmin, Rez, Tron 2.0... tutti titoli eccezionali ma non certi improntati alla grafica verosimile.

    Pape

  4. #4
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90
    in realtà volevo rispondere a biffo punto per punto,quindi quello che ho scritto costituisce più una risposta che un articolo a sè stante..da qui una eventuale confusione per quel lettore che,probabilmente come te,non ha letto l'articolo di biffo sul numero 9.
    lucas91

  5. #5
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90
    Citazione pape
    Non sarei così certo che il gioco "maturo" debba essere fotorealistico. Esempi? Vib Ribbon, Mojo Ribbon, Pikmin, Rez, Tron 2.0... tutti titoli eccezionali ma non certi improntati alla grafica verosimile.

    Pape
    Sono d'accordo con te.Il concept di questi giochi è sicuramente maturo.Ma mi sembra fuor di dubbio che questi titoli siano più indirizzati ad un publico giovane per il loro design.Con questo non voglio disprezzarne il valore.Anzi,sono convinto che possano essere goduti da qualsiasi giocatore.Ma,onestamente,a parità di valore ludico,il pubblico adulto preferibbe pikmin ad un altro gioco strategico con una grafica fotorealistica?io ne dubito fortemente.
    lucas91

  6. #6
    Redattore L'avatar di pape
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    9.791
    Citazione lucas91
    Sono d'accordo con te.Il concept di questi giochi è sicuramente maturo.Ma mi sembra fuor di dubbio che questi titoli siano più indirizzati ad un publico giovane per il loro design.Con questo non voglio disprezzarne il valore.Anzi,sono convinto che possano essere goduti da qualsiasi giocatore.Ma,onestamente,a parità di valore ludico,il pubblico adulto preferibbe pikmin ad un altro gioco strategico con una grafica fotorealistica?io ne dubito fortemente.
    Oddio... fore Pikimin.. sebbene l'aspetto strategico credo lo renderebbe pesante per un ragazzino di 10 anni. Tron 2.0, lo ritengo sviluppato con in mente i 30enni o giù di lì, quelli che hanno visto il film da ragazzini (film che non è mai diventato un titolo di massa, uno di quelli che ritrasmettono ogni 2x3 alla tele). Un po' come Rez: non so quanti ragazzini si farebbero attrarre da un gameplay di quel tipo e, soprattutto, dall'aspetto onirico e da cyberspace che tanto andava in voga negli anni 90.
    Non so... sinceramente a me sembra che il discorso del gioco "maturo", sia per temi sia per grafica, sia più voluto dai ragazzini che vogliono sentirsi adulti che da chi adulto lo è già. Sarà che, alla mia età, non disdegno certo mario, zelda o produzioni considerate più da bambini.

    Pape

  7. #7
    Utente
    Registrato il
    06-04
    Messaggi
    190
    Citazione pape
    Non so... sinceramente a me sembra che il discorso del gioco "maturo", sia per temi sia per grafica, sia più voluto dai ragazzini che vogliono sentirsi adulti che da chi adulto lo è già. Sarà che, alla mia età, non disdegno certo mario, zelda o produzioni considerate più da bambini.
    Pape
    già,e il + delle volte con maturo si intende la presenza di tette e sangue, sorvolando magari su questioni di stile,impostazione del gioco ed eventuali tematiche trattate...

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •