• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 12 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 172

Discussione: [PS2]Final Fantasy X

Cambio titolo
  1. #1
    Bannato L'avatar di Zart
    Registrato il
    11-02
    Località
    Zibello PR
    Messaggi
    7.632

    [PS2]Final Fantasy X

    Titolo del videogioco: Final Fantasy X (FFX)

    Titolo originale: Final Fantasy X (FFX)

    Casa produttrice: Squaresoft (Squarenix)
    Sviluppatore: Squaresoft (Squarenix)
    Piattaforma: PS2
    Genere: Giochi di Ruolo
    Giocatori: 1
    Spazio richiesto: 64kb minimo



    Caratteristiche:
    -Grafica molto curata e animazioni ben fatte.
    -Ottima sceneggiatura resa da un azione su schermo d’impatto cinematografico.
    -Doppiaggio di buon livello e musiche orecchiabili.
    -Pessima conversione PAL con grafica deformata e rallentamenti stratosferici delle animazioni.


    La serie Final Fantasy è ormai molto famosa e da molti considerata l’icona del genere “Gioco di Ruolo” . Questa serie, molto sopravvalutata dai gamer, nasce su NES come ultima speranza di salvare la Square dal tracollo finanziario...e ci è riuscita non credete?
    Eccoci giunti al X capitolo che per l’occasione è stato completamente localizzato in italiano e, allegato ad esso, un Dvd bonus assente dalle versioni NTSC/US e NTSC/J che illustra artworks, interviste e trailer del gioco in questione.

    L’avventura inizia 10000 annj prima…

    L’avventura del protagonista, un ragazzo biondo dai lineamenti orientali e dalla pelle abbronzata di nome Tidus (Sole in jappo ndr), inizia a Zanarkand. Esso viene presentato come il figlio del più grande giocatore di Blitzball un gioco simile al football praticato in una sfera d’acqua tenuta in sospensione in uno stadio enorme…e come tradizione tutto questo ci viene presentato con una serie di full motion video realizzati egregiamente dai grafici Squaresoft (ormai Squarenix). Durante la finale di Blitzball a cui Tidus partecipa la futureggiante Zanarkand viene attaccata da un essere gigantesco sottoforma d’onda marina gigante: Sin (dall’inglese “Sin: Peccato” ). Tidus grazie ad Auron viene teletrasportato ben dieci mila anni nel futuro e da qui poi si dirama tutta la storia che accompagna il giocatore nelle innumerevoli ore di gioco (ma neanche tante). Dal punto di vista grafico i personaggi sono molto belli da vedere e lo stile di Tetsuya Nomura si riconosce fin da subito. Se la caratterizzazione grafica è buona lo stesso non si puo’ invece dire della caratterizzazione dei personaggi dove alcuni cadono nel classico (Yuna, la summoner pronta a sacrificarsi nel nome del mondo) altri nel patetico (Tidus non è propriamente il protagonista più amato della serie) con qualche buona idea (Auron ad esempio è un personaggio morto tempo prima assieme a Jecht, il padre di Tidus, tornato dal regno degli inferi per portare Tidus da Yuna e co.). Lo stesso si puo’ dire per la trama che, in molte scene, vi ricorderà parecchio la gemma uscita sul Dreamcast Grandia II. Volete un esempio?
    Tidus si fa carico del compito di proteggere Yuna fino a Zanarkand come Ryudo si fa carico del ruolo di portare Elena fino a Papa Zera, la comparsa della evocazione suprema è simile alla rivelazione della Granasaber, il personaggio di Kimahri è praticamente identico a quello di Mareg e addirittura un personaggio omonimo, Gatta, che in Grandia II è presentato come amico d’infanzia del protagonista ed è un guerriero mentre in FF X è un personaggio ricorrente che vuole diventare un guerriero.
    Dal mio punto di vista quindi riassumendo FFX non si distingue ne per trama ne per personaggi particolarmente originali e questo è un punto abbastanza negativo per un gioco di ruolo appartenente alla famosa serie.


    “Expiamo!” “No..sferiamo!”
    Il sistema di crescita dei personaggi è stato affidato ad un nuovo sistema ideato dai programmatori: la sferografia! I personaggi combattendo guadagnano esperienza ed essa viene accumulata in livelli sfera. Ogni livello che salirete vi permetterà di muovere l’icona del vostro personaggio nel tabellone simil gioco in scatola della sferografia. Essa infatti è presentata da un enorme tabella piena di caselle: ogni casella equivale ad un cambiamento del personaggio. Troviamo quindi casella di “Forza + 20” oppure caselle in cui il personaggio puo’ imparare nuove magie come “Fira” o anche abilità come “Gambe!”. Questo nuovo sistema di crescita permette si di poter personalizzare il proprio personaggio ma puo’ dar vita a situazioni piuttosto bizzarre: un male avanzamento da parte di un personaggio puo’ consentire ad esso di fuoriuscire dal ruolo che gli è stato assegnato nella trama come ad esempio una Yuna che infligge 9999 danni con un attacco fisico. Eresia? No pura verità purtroppo… Se il sistema di crescita dei personaggi è un po’ deludente lo stesso non si puo’ dire per il nuovo sistema di combattimento che sfodera un battle system a turni piuttosto ben studiato e dal punto di vista strategico ben calibrato.


    Grafica fotorealistica? Effetti speciali allucinanti?
    Parlando dal punto di vista grafico il gioco si presenta piuttosto bene nonostante il motore grafico abbia ormai la bellezza di cinque anni. I modelli poligonali dei protagonisti sono due: uno per le cut scenes (le scene cinematiche) e uno che userete normalmente. Il primo sfoggia una mimica facciale credibile, più dettagli ecc. mentre il secondo è il vostro eroe con meno dettagli e con viso texturizzato: Scelta più che giusta da parte di Square che però poteva far si che le texture di quest’ultimo fossero migliori di quelle che sfoggia. Gli effetti speciali sono davvero ben curati e se dovessi scegliere un aggettivo per descriverli direi “Caleidoscopici”. Le evocazioni degli eoni (le summon di questo episodio) sono davvero ben curate e le magie che i personaggi possono utilizzare sono supportate da ottime animazioni. Peccato che tutto questo ben di Dio sia riservato solo ai personaggi principali: i png (personaggi non giocanti) sono, il più delle volte, anonimi e piuttosto plastici. Spesso vi fermerete per notare che la città in cui state correndo non è nient’altro che un negozio di vestiti abitati da manichini parlanti. Ho parlato di città? Anche qui c’è una piccola cosa da far notare: esse sono strutturate piuttosto male e spesso sono molto piccole e lineari così come i dungeons strutturati veramente male. Riassumendo quindi direi che gli effetti speciali e le cut scenes sono veramente ben realizzate ma lo stesso non si puo’ dire per le città e i dungeons. Togliendo a FFX il fattore “cinematograficità” del tutto il gioco verrebbe visto da un altro punto di vista credetemi… tutto questo quindi rivela un game design semplice e approssimativo che da molta più importanza alla sceneggiatura delle cut scenes che allo sviluppo di sezioni di esplorazioni anch’esse essenziali per un gioco di ruolo.


    Non ci sono più le fanfare di una volta…
    Uematsu, da poco staccatosi da Squarenix, in questo episodio ha contribuito a rendere il theme principale toccante ed emozionante…ma lo stesso non si puo’ dire per il resto delle melodie che si sono orecchiabili…ma che poco sanno dare al giocatore nel corso della storia. Se vuoi un battle system decente deve essere accompagnato da una melodia non troppo monotona ed energica dal mio punto di vista ed invece essa si rivela poco orecchiabile e anche piuttosto monotona… anche il fanfare tipico della serie è stato riarrangiato…con un risultato piuttosto discutibile. Lungi da me l’idea di spalare sterco sopra Uematsu ma a a parte “To Zanarkand” e “Suteki da ne” (a cui ha solo partecipato al supervisionamento della creazione) il gioco soffre di una grande carenza musicale…non troveremo mai più temi musicali appassionanti e coinvolgenti come il Boss Battle Theme di FF VII o il fanfare sempre di quel capitolo…


    Il terzo mondo videoludico: il mercato PAL
    Come al solito mamma Squarenix ci ha riservato una conversione pessima che storpia anche questo episodio della nostra amata saga limitando così il mondo di Spira (già limitato dal canto suo da un game design piuttosto approssimativo) fra due bande nere piuttosto grandi che deformano gli ambienti e i personaggi rendendoli più “schiacciati” e “lenti” rispetto alle versioni americane e giapponesi. (Per beffa poi ci allegano un dvd con spezzoni delle versioni originali non deformate e fluidissime…maledetta Square!) Anche l’adattamento al pubblico italiano soffre di qualche incertezza e molte volte i non anglofobi si perderanno parte della caratterizzazione dei personaggi leggendo quei striminziti sottotitoli che tendono a riassumere quello che i personaggi dicono. Se dobbiamo lamentarci? E’ ovvio che si anche perché Squarenix mette sempre un sacco di tempo a portare i suoi videogiochi fino al nostro mercato PAL...e sicuramente il tempo non viene speso in selettori di modalità refresh video o in localizzazioni particolarmente fedeli ai dialoghi…


    Riassumendo:
    FFX è un titolo che verrà sicuramente comprato da tutti soltanto per il nome. Ottimo per avvicinarsi al mondo dei giochi di ruolo ma, pericoloso per i nuovi di questo genere che potrebbero essere affascinati dalla cinematograficità del tutto e quindi ignorare altri capolavori dello stesso genere che però non implementano inquadrature ardite o sceneggiature particolarmente esaltanti. Il gioco è venduto ormai a prezzo ridotto e fa parte della collana “Platinum” di Sony Playstation 2 ma vi consiglio caldamente di cercare la versione a prezzo pieno anche usata poiché, oltre ad essere un pezzo da collezione, essa contiene il disco bonus...che vi permetterà di vedere lo scempio della versione PAL rispetto a quelle NTSC.

    Votazioni:

    Trama: 70/100
    Personaggi: 65/100
    Battle System: 85/100
    Sistema di crescita personaggi: 60/100
    Longevità dell’avventura principale: 65/100
    Longevità totale delle subquest: 20/100
    Longevità totale (Frutto di addizione fra Longevità dell’avventura principale e Longevità totale delle subquest): 85
    Grafica: 75/100
    Stile: 85/100
    Animazioni: 70/100
    Effetti sonori: 80/100
    Colonna sonora: 70/100
    Adattamento: 70/100
    Conversione: 50/100

    Totale: 70/100 (Secondo media algebrica approssimata per difetto)


    BY ZART

  2. #2
    Bannato L'avatar di Zart
    Registrato il
    11-02
    Località
    Zibello PR
    Messaggi
    7.632
    Io ci riprovo..Glenn aspetto il tuo voto

  3. #3
    L I A R L'avatar di Serathel
    Registrato il
    04-03
    Località
    Briah
    Messaggi
    12.605
    sarà un 5/10
    sarà ma a me ffX ha fatto emozionare...certo non per tidus,ma le musiche l'atmosfera,il senso del tragico..il dolore...insomma secondo me alla fine è un gioco in cui se si guarda bene fra le righe (ma molto bene) si trovano significati molto profondi...
    da oggi in poi glenn mi odierà a morte


  4. #4
    Bannato L'avatar di Zart
    Registrato il
    11-02
    Località
    Zibello PR
    Messaggi
    7.632
    Sarà un 5/10
    ??

  5. #5
    *********o L'avatar di rambokouken
    Registrato il
    09-04
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    710
    Merita di PIù questo gioco !!!Anzi MOLTO di più !!!
    La tua firma supera il limite massimo di altezza (158 pixel). Ti invitiamo a leggere il regolamento per non ripetere l'errore.

  6. #6
    Bannato L'avatar di Zart
    Registrato il
    11-02
    Località
    Zibello PR
    Messaggi
    7.632
    No non merita nulla di più di questo e i motivi sono documentati. Per un gioco di ruolo eliminare il fattore esplorazione, le poche sub quest, la trama non originalissima e i personaggi sotto tono non sono ammessi!

  7. #7
    L I A R L'avatar di Serathel
    Registrato il
    04-03
    Località
    Briah
    Messaggi
    12.605
    5 su 10
    dicevo...


  8. #8
    EXEC_SPHILIA/. ♥ L'avatar di Glenn
    Registrato il
    10-02
    Località
    Miltia System
    Messaggi
    28.728
    Benin, erori grammaticali a non finire però! (soprattutto i tempi verbali )
    Animazioni: 70/100
    Effetti sonori: 80/100
    Questi son troppo bassi.
    Adattamento: 70/100
    Conversione: 50/100
    Tra sti 2 nn capisco la differenza.

    Ma il peggio è...
    Jecht, il padre di Tidus, tornato dal regno degli inferi per portare Tidus da Yuna e co.
    Questo MEGA SPOILER!!!!
    Si scopre chi è Jetch solo alla fine e tu lo dici così in una rece????
    3.

  9. #9
    Bannato L'avatar di Zart
    Registrato il
    11-02
    Località
    Zibello PR
    Messaggi
    7.632
    Mi diresti dove sono gli errori grammaticali plz? Non ne trovo ( a parte qualche errore di battitura).
    L'adattamento è la traduzione dei testi mentre la conversione è la conversione dal sistema di refresh video NTSC a quello PAL no? :Skept: (mi sembrava sottointeso..)
    Il punteggio alle animazioni mi smebra giusto tutto sommato sl i personaggi principali sn dotati di animazioni degne e per gli effetti sonori...va più che bene 8 no?
    Lo spoiler a dire il vero ci sta bene (tze tze xD).

  10. #10
    Bannato L'avatar di Zart
    Registrato il
    11-02
    Località
    Zibello PR
    Messaggi
    7.632
    Ah cmq da te il 3 è molto gradito .

  11. #11
    EXEC_SPHILIA/. ♥ L'avatar di Glenn
    Registrato il
    10-02
    Località
    Miltia System
    Messaggi
    28.728
    Eccoci giunti al X capitolo che per l’occasione è stato completamente localizzato in italiano e, allegato ad esso, un Dvd bonus assente dalle versioni NTSC/US e NTSC/J che illustra artworks, interviste e trailer del gioco in questione.
    Manca un verbo.
    Esso viene presentato come il figlio del più grande giocatore di Blitzball un gioco simile al football praticato in una sfera d’acqua tenuta in sospensione in uno stadio enorme…e come tradizione tutto questo ci viene presentato con una serie di full motion video realizzati egregiamente dai grafici Squaresoft
    Hai usato "esso" per una persona. Mancano virgole.
    il personaggio di Kimahri è praticamente identico a quello di Mareg e addirittura un personaggio omonimo
    Omonimo = che ha lo stesso nome. Quindi falso.

    Ecc. ecc.

  12. #12
    solcatore dei mari L'avatar di D@rK-SePHiRoTH-
    Registrato il
    10-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    20.152
    alla recensione do un 3

  13. #13
    I Want to Believe L'avatar di Propagator91
    Registrato il
    06-04
    Località
    Milano
    Messaggi
    11.616
    uhm .... uhm ..... l'1 c1 puo stare benissimo.

    Secondo me un gioco del genere merita il 10 senza pensarci su 2 volte
    All lies lead to the truth


    - AMOR FATI -


    Risks are possibilities

  14. #14
    samtam90
    Ospite
    Citazione Zart
    Titolo del videogioco: Final Fantasy X (FFX)

    Titolo originale: Final Fantasy X (FFX)

    Casa produttrice: Squaresoft (Squarenix)
    Sviluppatore: Squaresoft (Squarenix)
    Piattaforma: PS2
    Genere: Giochi di Ruolo
    Giocatori: 1
    Spazio richiesto: 64kb minimo



    Caratteristiche:
    -Grafica molto curata e animazioni ben fatte.
    -Ottima sceneggiatura resa da un azione su schermo d’impatto cinematografico.
    -Doppiaggio di buon livello e musiche orecchiabili.
    -Pessima conversione PAL con grafica deformata e rallentamenti stratosferici delle animazioni.


    La serie Final Fantasy è ormai molto famosa e da molti considerata l’icona del genere “Gioco di Ruolo” . Questa serie, molto sopravvalutata dai gamer, nasce su NES come ultima speranza di salvare la Square dal tracollo finanziario...e ci è riuscita non credete?
    Eccoci giunti al X capitolo che per l’occasione è stato completamente localizzato in italiano e, allegato ad esso, un Dvd bonus assente dalle versioni NTSC/US e NTSC/J che illustra artworks, interviste e trailer del gioco in questione.

    L’avventura inizia 10000 annj prima…

    L’avventura del protagonista, un ragazzo biondo dai lineamenti orientali e dalla pelle abbronzata di nome Tidus (Sole in jappo ndr), inizia a Zanarkand. Esso viene presentato come il figlio del più grande giocatore di Blitzball un gioco simile al football praticato in una sfera d’acqua tenuta in sospensione in uno stadio enorme…e come tradizione tutto questo ci viene presentato con una serie di full motion video realizzati egregiamente dai grafici Squaresoft (ormai Squarenix). Durante la finale di Blitzball a cui Tidus partecipa la futureggiante Zanarkand viene attaccata da un essere gigantesco sottoforma d’onda marina gigante: Sin (dall’inglese “Sin: Peccato” ). Tidus grazie ad Auron viene teletrasportato ben dieci mila anni nel futuro e da qui poi si dirama tutta la storia che accompagna il giocatore nelle innumerevoli ore di gioco (ma neanche tante). Dal punto di vista grafico i personaggi sono molto belli da vedere e lo stile di Tetsuya Nomura si riconosce fin da subito. Se la caratterizzazione grafica è buona lo stesso non si puo’ invece dire della caratterizzazione dei personaggi dove alcuni cadono nel classico (Yuna, la summoner pronta a sacrificarsi nel nome del mondo) altri nel patetico (Tidus non è propriamente il protagonista più amato della serie) con qualche buona idea (Auron ad esempio è un personaggio morto tempo prima assieme a Jecht, il padre di Tidus, tornato dal regno degli inferi per portare Tidus da Yuna e co.). Lo stesso si puo’ dire per la trama che, in molte scene, vi ricorderà parecchio la gemma uscita sul Dreamcast Grandia II. Volete un esempio?
    Tidus si fa carico del compito di proteggere Yuna fino a Zanarkand come Ryudo si fa carico del ruolo di portare Elena fino a Papa Zera, la comparsa della evocazione suprema è simile alla rivelazione della Granasaber, il personaggio di Kimahri è praticamente identico a quello di Mareg e addirittura un personaggio omonimo, Gatta, che in Grandia II è presentato come amico d’infanzia del protagonista ed è un guerriero mentre in FF X è un personaggio ricorrente che vuole diventare un guerriero.
    Dal mio punto di vista quindi riassumendo FFX non si distingue ne per trama ne per personaggi particolarmente originali e questo è un punto abbastanza negativo per un gioco di ruolo appartenente alla famosa serie.


    “Expiamo!” “No..sferiamo!”
    Il sistema di crescita dei personaggi è stato affidato ad un nuovo sistema ideato dai programmatori: la sferografia! I personaggi combattendo guadagnano esperienza ed essa viene accumulata in livelli sfera. Ogni livello che salirete vi permetterà di muovere l’icona del vostro personaggio nel tabellone simil gioco in scatola della sferografia. Essa infatti è presentata da un enorme tabella piena di caselle: ogni casella equivale ad un cambiamento del personaggio. Troviamo quindi casella di “Forza + 20” oppure caselle in cui il personaggio puo’ imparare nuove magie come “Fira” o anche abilità come “Gambe!”. Questo nuovo sistema di crescita permette si di poter personalizzare il proprio personaggio ma puo’ dar vita a situazioni piuttosto bizzarre: un male avanzamento da parte di un personaggio puo’ consentire ad esso di fuoriuscire dal ruolo che gli è stato assegnato nella trama come ad esempio una Yuna che infligge 9999 danni con un attacco fisico. Eresia? No pura verità purtroppo… Se il sistema di crescita dei personaggi è un po’ deludente lo stesso non si puo’ dire per il nuovo sistema di combattimento che sfodera un battle system a turni piuttosto ben studiato e dal punto di vista strategico ben calibrato.


    Grafica fotorealistica? Effetti speciali allucinanti?
    Parlando dal punto di vista grafico il gioco si presenta piuttosto bene nonostante il motore grafico abbia ormai la bellezza di cinque anni. I modelli poligonali dei protagonisti sono due: uno per le cut scenes (le scene cinematiche) e uno che userete normalmente. Il primo sfoggia una mimica facciale credibile, più dettagli ecc. mentre il secondo è il vostro eroe con meno dettagli e con viso texturizzato: Scelta più che giusta da parte di Square che però poteva far si che le texture di quest’ultimo fossero migliori di quelle che sfoggia. Gli effetti speciali sono davvero ben curati e se dovessi scegliere un aggettivo per descriverli direi “Caleidoscopici”. Le evocazioni degli eoni (le summon di questo episodio) sono davvero ben curate e le magie che i personaggi possono utilizzare sono supportate da ottime animazioni. Peccato che tutto questo ben di Dio sia riservato solo ai personaggi principali: i png (personaggi non giocanti) sono, il più delle volte, anonimi e piuttosto plastici. Spesso vi fermerete per notare che la città in cui state correndo non è nient’altro che un negozio di vestiti abitati da manichini parlanti. Ho parlato di città? Anche qui c’è una piccola cosa da far notare: esse sono strutturate piuttosto male e spesso sono molto piccole e lineari così come i dungeons strutturati veramente male. Riassumendo quindi direi che gli effetti speciali e le cut scenes sono veramente ben realizzate ma lo stesso non si puo’ dire per le città e i dungeons. Togliendo a FFX il fattore “cinematograficità” del tutto il gioco verrebbe visto da un altro punto di vista credetemi… tutto questo quindi rivela un game design semplice e approssimativo che da molta più importanza alla sceneggiatura delle cut scenes che allo sviluppo di sezioni di esplorazioni anch’esse essenziali per un gioco di ruolo.


    Non ci sono più le fanfare di una volta…
    Uematsu, da poco staccatosi da Squarenix, in questo episodio ha contribuito a rendere il theme principale toccante ed emozionante…ma lo stesso non si puo’ dire per il resto delle melodie che si sono orecchiabili…ma che poco sanno dare al giocatore nel corso della storia. Se vuoi un battle system decente deve essere accompagnato da una melodia non troppo monotona ed energica dal mio punto di vista ed invece essa si rivela poco orecchiabile e anche piuttosto monotona… anche il fanfare tipico della serie è stato riarrangiato…con un risultato piuttosto discutibile. Lungi da me l’idea di spalare sterco sopra Uematsu ma a a parte “To Zanarkand” e “Suteki da ne” (a cui ha solo partecipato al supervisionamento della creazione) il gioco soffre di una grande carenza musicale…non troveremo mai più temi musicali appassionanti e coinvolgenti come il Boss Battle Theme di FF VII o il fanfare sempre di quel capitolo…


    Il terzo mondo videoludico: il mercato PAL
    Come al solito mamma Squarenix ci ha riservato una conversione pessima che storpia anche questo episodio della nostra amata saga limitando così il mondo di Spira (già limitato dal canto suo da un game design piuttosto approssimativo) fra due bande nere piuttosto grandi che deformano gli ambienti e i personaggi rendendoli più “schiacciati” e “lenti” rispetto alle versioni americane e giapponesi. (Per beffa poi ci allegano un dvd con spezzoni delle versioni originali non deformate e fluidissime…maledetta Square!) Anche l’adattamento al pubblico italiano soffre di qualche incertezza e molte volte i non anglofobi si perderanno parte della caratterizzazione dei personaggi leggendo quei striminziti sottotitoli che tendono a riassumere quello che i personaggi dicono. Se dobbiamo lamentarci? E’ ovvio che si anche perché Squarenix mette sempre un sacco di tempo a portare i suoi videogiochi fino al nostro mercato PAL...e sicuramente il tempo non viene speso in selettori di modalità refresh video o in localizzazioni particolarmente fedeli ai dialoghi…


    Riassumendo:
    FFX è un titolo che verrà sicuramente comprato da tutti soltanto per il nome. Ottimo per avvicinarsi al mondo dei giochi di ruolo ma, pericoloso per i nuovi di questo genere che potrebbero essere affascinati dalla cinematograficità del tutto e quindi ignorare altri capolavori dello stesso genere che però non implementano inquadrature ardite o sceneggiature particolarmente esaltanti. Il gioco è venduto ormai a prezzo ridotto e fa parte della collana “Platinum” di Sony Playstation 2 ma vi consiglio caldamente di cercare la versione a prezzo pieno anche usata poiché, oltre ad essere un pezzo da collezione, essa contiene il disco bonus...che vi permetterà di vedere lo scempio della versione PAL rispetto a quelle NTSC.

    Votazioni:

    Trama: 70/100
    Personaggi: 65/100
    Battle System: 85/100
    Sistema di crescita personaggi: 60/100
    Longevità dell’avventura principale: 65/100
    Longevità totale delle subquest: 20/100
    Longevità totale (Frutto di addizione fra Longevità dell’avventura principale e Longevità totale delle subquest): 85
    Grafica: 75/100
    Stile: 85/100
    Animazioni: 70/100
    Effetti sonori: 80/100
    Colonna sonora: 70/100
    Adattamento: 70/100
    Conversione: 50/100

    Totale: 70/100 (Secondo media algebrica approssimata per difetto)


    BY ZART
    La recensione è curata molto bene, anche se forse i voti sono un pò bassi.

    4/5

  15. #15
    Yuka Ayase, da grande L'avatar di The Chrono Cross
    Registrato il
    12-03
    Messaggi
    7.732
    All'adattamento potevi anche dare 90-95/100 visto che è perfetto. Non fermiamoci come al solito a confrontare i testi tradotti con l'audio americano che è la vera cosa tradotta da bestia.
    <-Adotta anche tu un cipollotto
    IT'S LIKE I'M REALLY JAPANEEEEESE!

Pag 1 di 12 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •