• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 23

Discussione: Transfert

Cambio titolo
  1. #1
    Fr4nk
    Ospite

    Transfert

    Scrivo dopo aver avuto un momento di alienazione dalla realtà (per me è un fenomeno ricorrente), credo che sia quel processo che Freud chiama nel suo metodo di psicanalisi "transfert".

    Eccone uno:

    Osservo la natura, mi viene in mente l'origine del mondo e dell'universo, che con una serie di pensieri inconsci riconduco o alla fine del mondo, o all'esistenza di un Dio.. Mi vengono in mente gli astri e le stelle, l'infinità dell'universo mi fa' paura, ricordo i dati che conosco e penso a quanto piccoli e infinitamente insignificanti siamo nel cosmo.. Siamo nati per caso..? Ma come si può pensare all'esistenza di Dio? Ma come si può anche negarla, se la prima legge fondamentale della fisica dice "tutto si crea, nulla si distrugge (tutto si trasforma)" dunque, se dal nulla nasce nulla, da cosa nasce quest'infinità di materia?..

    Questi sono pensieri prettamente inconsci, in cui la ragione è messa da parte.. Questi pensieri si ripresentano nella seconda fase di elaborazione dei pensieri: "Ma che cosa sto facendo? Ma che cosa stiamo facendo? Se passiamo la vita a preoccuparci di cose astratte, forse non potremo mai cogliere il significato della vita.. ma la vita ha davvero un significato? E poi.. se il significato della vita dev'essere ricollegato ad un Dio, allora la vita di chi non crede in Dio non ha un significato?"

    Il terzo momento è la ripresa della lucidità. La coscienza mi porta a pensare: "Se il mondo è andato avanti così, e prosegue in questa maniera, vuol dire che una sola persona non può bloccare o modificare l'andamento di esso. Bisogna adeguarsi." In questa fase termina l'incoscienza e la ragione iniziale viene completamente ripristinata. Magari a posteriori si può pensare "Ma vedi un po' che diavolo di discorsi idioti che mi vengono in mente".


    Se ci riuscite, provate anche a descrivere qualche momento di "transfert" che avete avuto.
    Oppure a rispondere ai quesiti che sono venuti a galla nel mio.

  2. #2
    Bannato L'avatar di Zahk
    Registrato il
    09-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    6.024
    sinceramente non me li ricordo anche se anche per me sono ricorrenti... comunque devo pensarci.

  3. #3
    Bannato L'avatar di Falco Bianco
    Registrato il
    11-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    17.264
    ma il transfert nn é la possibilità ke c'é ke lo psicanalista cominci a essere integrato nella cura stessa del paziente come elemento di sostituizione, rispetto alle paure e i ricordi del paziente stesso? (ad esempio se uno psicanalista nn procede nella maniera giusta può accadere ke il paziente lo sostituisca con una persona ke ha odiato e arrivi davvero a provare un odio profondo senza capire il perké e senza volerlo capire)...

  4. #4
    Oligomainerol Uòter L'avatar di Cicciopalla
    Registrato il
    12-02
    Località
    Firenze
    Messaggi
    3.166
    Citazione Falco Bianco
    ma il transfert nn é la possibilità ke c'é ke lo psicanalista cominci a essere integrato nella cura stessa del paziente come elemento di sostituizione, rispetto alle paure e i ricordi del paziente stesso? (ad esempio se uno psicanalista nn procede nella maniera giusta può accadere ke il paziente lo sostituisca con una persona ke ha odiato e arrivi davvero a provare un odio profondo senza capire il perké e senza volerlo capire)...
    Sì, infatti, mi sembra che sia quello, ma non ci metterei la mano sul fuoco

  5. #5
    Bannato L'avatar di Falco Bianco
    Registrato il
    11-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    17.264
    Citazione Cicciopalla
    Sì, infatti, mi sembra che sia quello, ma non ci metterei la mano sul fuoco
    io l'ho studiato l'anno scorso... e quest'anno sono iscritto al primo anno di psicologia... lo devo sapere per forza...

  6. #6
    Il lurkatore L'avatar di xeon
    Registrato il
    02-04
    Messaggi
    1.598
    anke a me succede spesso
    nn sono pensieri idioti, bensì pensieri che qualsiasi persona ha
    per il senso della vita, a mio parere il senso della vita lo decidi tu con il tuo carattere e mentalità in base alla tua coscienza e ai tuoi interessi...
    riguardo all'infinito nn so prorpio cosa dire...

    Spesso penso, ma è possibile che io mi avvicini a qualcosa all'infinito senza mai toccarla? cioè se io voglio avvicinare un ago a una superficie solida è possibile che io continui a avvicinarmi all'infinito?!? a quanto sembra la matematica mi da ragione, ma mi sembra un po' strano
    My Legos: INFO

  7. #7
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    1.105
    Citazione Fr4nk
    Scrivo dopo aver avuto un momento di alienazione dalla realtà (per me è un fenomeno ricorrente), credo che sia quel processo che Freud chiama nel suo metodo di psicanalisi "transfert".

    Eccone uno:

    Osservo la natura, mi viene in mente l'origine del mondo e dell'universo, che con una serie di pensieri inconsci riconduco o alla fine del mondo, o all'esistenza di un Dio.. Mi vengono in mente gli astri e le stelle, l'infinità dell'universo mi fa' paura, ricordo i dati che conosco e penso a quanto piccoli e infinitamente insignificanti siamo nel cosmo.. Siamo nati per caso..? Ma come si può pensare all'esistenza di Dio? Ma come si può anche negarla, se la prima legge fondamentale della fisica dice "tutto si crea, nulla si distrugge (tutto si trasforma)" dunque, se dal nulla nasce nulla, da cosa nasce quest'infinità di materia?..

    Questi sono pensieri prettamente inconsci, in cui la ragione è messa da parte.. Questi pensieri si ripresentano nella seconda fase di elaborazione dei pensieri: "Ma che cosa sto facendo? Ma che cosa stiamo facendo? Se passiamo la vita a preoccuparci di cose astratte, forse non potremo mai cogliere il significato della vita.. ma la vita ha davvero un significato? E poi.. se il significato della vita dev'essere ricollegato ad un Dio, allora la vita di chi non crede in Dio non ha un significato?"

    Il terzo momento è la ripresa della lucidità. La coscienza mi porta a pensare: "Se il mondo è andato avanti così, e prosegue in questa maniera, vuol dire che una sola persona non può bloccare o modificare l'andamento di esso. Bisogna adeguarsi." In questa fase termina l'incoscienza e la ragione iniziale viene completamente ripristinata. Magari a posteriori si può pensare "Ma vedi un po' che diavolo di discorsi idioti che mi vengono in mente".


    Se ci riuscite, provate anche a descrivere qualche momento di "transfert" che avete avuto.
    Oppure a rispondere ai quesiti che sono venuti a galla nel mio.
    Scusa eh, ma la prima legge della chimica non era "nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma" ? Per creare devi avere degli elettroni e protoni: dal nulla, come fai?
    Tralasciando questo [] appena mi ricordo uno di questi trip, te lo racconto

  8. #8
    utente non-pirla L'avatar di Skant
    Registrato il
    06-04
    Località
    nel motorazzo
    Messaggi
    937
    Citazione xeon
    anke a me succede spesso
    nn sono pensieri idioti, bensì pensieri che qualsiasi persona ha
    per il senso della vita, a mio parere il senso della vita lo decidi tu con il tuo carattere e mentalità in base alla tua coscienza e ai tuoi interessi...
    riguardo all'infinito nn so prorpio cosa dire...

    Spesso penso, ma è possibile che io mi avvicini a qualcosa all'infinito senza mai toccarla? cioè se io voglio avvicinare un ago a una superficie solida è possibile che io continui a avvicinarmi all'infinito?!? a quanto sembra la matematica mi da ragione, ma mi sembra un po' strano
    sì si chiama questione dicotomica.....è semplicissimo....puoi dimezzare la distanza dell'ago dalla superficie all'infinito
    da1cm a 5 mm da 5 mm a 2.5 mm così all'infinito....questo da adito però a tantissime questioni filosofiche e fisiche sullo spazio e sull'infinitesimale...





  9. #9
    Il lurkatore L'avatar di xeon
    Registrato il
    02-04
    Messaggi
    1.598
    Citazione Skant
    sì si chiama questione dicotomica.....è semplicissimo....puoi dimezzare la distanza dell'ago dalla superficie all'infinito
    da1cm a 5 mm da 5 mm a 2.5 mm così all'infinito....questo da adito però a tantissime questioni filosofiche e fisiche sullo spazio e sull'infinitesimale...
    infatti ogni tanto mi perdo in ragionamenti contorti e poi mi viene mal di testa
    My Legos: INFO

  10. #10
    Oligomainerol Uòter L'avatar di Cicciopalla
    Registrato il
    12-02
    Località
    Firenze
    Messaggi
    3.166
    Citazione Falco Bianco
    io l'ho studiato l'anno scorso... e quest'anno sono iscritto al primo anno di psicologia... lo devo sapere per forza...
    Ah, allora
    ok, mi fido!

  11. #11
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    Citazione Fr4nk
    Scrivo dopo aver avuto un momento di alienazione dalla realtà (per me è un fenomeno ricorrente), credo che sia quel processo che Freud chiama nel suo metodo di psicanalisi "transfert".


    .
    Definizione di Transfert in psicologia (rif.Sigmund Freud) --> spostamento di schemi di sentimenti, pensieri e comportamenti sperimentati originariamente in relazione a figura significative dell'infanzia, su un apersona coinvolta in una ralazione interpersonale attuale.

    ..Ergo, non tirare in ballo Freud



  12. #12
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    P.S. quelle che capitano a te si chiamano libere associazioni c'entra sempre Freud cmq



  13. #13
    aka "Music~Man" L'avatar di Valiant
    Registrato il
    10-02
    Messaggi
    24.562
    Citazione Noble Vampire
    Scusa eh, ma la prima legge della chimica non era "nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma" ? Per creare devi avere degli elettroni e protoni: dal nulla, come fai?
    Tralasciando questo [] appena mi ricordo uno di questi trip, te lo racconto
    ....gli atomi non sono studiati solo in chimica, ma anche in fisica. Io la sapevo (in fisica) riferita all'energia: l'energia non si crea nè si distrugge, si trasforma solo.

  14. #14
    Hohenheim della Luce L'avatar di BigBoss-[TheOne]
    Registrato il
    08-04
    Località
    Komo City
    Messaggi
    2.886
    Citazione Valiant
    ....gli atomi non sono studiati solo in chimica, ma anche in fisica. Io la sapevo (in fisica) riferita all'energia: l'energia non si crea nè si distrugge, si trasforma solo.
    Quoto!
    Il principio dello skambio equivalente! ^^

  15. #15
    Oh my iPod! L'avatar di er patata
    Registrato il
    11-02
    Località
    Bari Downtown
    Messaggi
    13.136
    a me capitano questi momenti di illuminazione quando chiudo e strizzo gli occhi e mi trovo in quell'universo simulato pieno di puntini colorati

    A volte credo di essere fin troppo nerd. Naa, never too much.
    Vuoi personalizzare l'aspetto del forum di GamesRadar? Clicca qui!
    Consortium.ru 2004 3D Motion Demo, shocking graphics. (QuickTime 60MB)

    Vuoi guadagnare soldi velocemente? Clicca qui!

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •