• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: L'emozione di un'inaspettata scoperta...

Cambio titolo
  1. #1
    Near Death Happiness L'avatar di Ghost_7
    Registrato il
    05-03
    Località
    Melnibonè
    Messaggi
    1.425

    Lampadina L'emozione di un'inaspettata scoperta...

    Ieri ho passato buona parte della serata a combattere una quantità spropositata di creature domniache in compagnia della versione digitale di Gackt. Tutto ciò avveniva in una scenografia di livelli enormi, dei quali l'esplorazione richiedeva sovente l'impiego di una planimetria e di tutte le risorse acrobatiche di cui l'androgino cantante JRock dispone.
    Ma non sono quì per elogiare il level design del bellissimo (e sottovalutato) Bujingai di Taito e Red Entertainment, bensì perchè correre è saltare all'interno di grotte e città labirintiche ha risvegliato in me il ricordo di sensazioni sopite da anni (badate bene, solo il ricordo).
    Vi ricordate di Head Over Heels? Quel gioco in cui, alla guida di due strampalati animali domestici, il giocatore doveva affrontare le insidie e i rompicapi dinamici di un labirinto in visuale isomentrica caratterizzato da un'atmosfera unica e indimenticabile (resa con pochissimi mezzi perlatro).
    Vi ricordate di Underwurlde? Era il seguito di un certo Sabre Wulf in cui un omino/esploratore doveva avventurarsi nei meandri bidimensionali di un labirinto sotterraneo dall'atmosfera incredibile (resa con gli stessi pochissimi mezzi di Head Over Heels).
    Vi ricordate poi di Arc of Yesod (C64), di Solstice (NES), di Shamus (C64/ZXSpectrum) e Shamus Case 2 (C64), di Eidolon (C64), di Quo Vadis (C64), di Starquake (C64), di Metroid (NES), di Legacy of the Wizard (NES), e di tutta qulla stirpe di giochi oggi definiti retrogames che vi hanno regalato ore di esplorazione, ricerca e soprattutto un sorprendente senso di scoperta?
    Non parlo delle atmosfere altrettanto magiche e memorabili che permenano Ico e Metroid Prime, Zelda (uno qualsiasi) e molti altri titoli dai 16 ai 128 bit; parlo del senso di scoperta che segue il ritrovamento di un oggetto o di una misteriosa location che quasi non dovrebbe essere li dove l'avete trovata, che non sembra neanche pianificata dai programmatori, che è una rivelazione a tutti gli effetti, magari scoperta per caso dopo una rovinosa caduta che sembrava condurre a morte certa il vostro avatar videoludico, o semplicemente sparando ad una parete giusto per provare un nuovo power up.
    Vi ricordate di questa specifica sensazione?
    Avete avuto modo di riviverla negli ultimi tempi??
    A me non capita da un bel po', ma Bujingai mi ha certamente aiutato a ricordare che esiste.
    Che nei giochi di oggi sia tutto troppo "guidato"?
    Be', oggi come allora sarà solo una questione d'apparenza, ma...
    Ultima modifica di Ghost_7; 3-12-2004 alle 20:39:57
    And the rapids of my heart
    Will tear your ship of love apart

  2. #2
    Utente L'avatar di Furious Angel
    Registrato il
    07-03
    Località
    Udine
    Messaggi
    13.794
    Citazione Ghost_7
    Ieri ho passato buona parte della serata a combattere una quantità spropositata di creature domniache in compagnia della versione digitale di Gackt. Tutto ciò avveniva in una scenografia di livelli enormi, dei quali l'esplorazione richiedeva sovente l'impiego di una planimetria e di tutte le risorse acrobatiche di cui l'androgino cantante JRock dispone.
    Ma non sono quì per elogiare il level design del bellissimo (e sottovalutato) Bujingai di Taito e Red Entertainment, bensì perchè correre è saltare all'interno di grotte e città labirintiche ha risvegliato in me il ricordo di sensazioni sopite da anni (badate bene, solo il ricordo).
    Vi ricordate di Head Over Heels? Quel gioco in cui, alla guida di due strampalati animali domestici, il giocatore doveva affrontare le insidie e i rompicapi dinamici di un labirinto in visuale isomentrica caratterizzato da un'atmosfera unica e indimenticabile (resa con pochissimi mezzi perlatro).
    Vi ricordate di Underwurlde? Era il seguito di un certo Sabre Wulf in cui un omino/esploratore doveva avventurarsi nei meandri bidimensionali di un labirinto sotterraneo dall'atmosfera unica e indimenticabile (resa con gli stessi pochissimi mezzi di Head Over Heels).
    Vi ricordate poi di Arc of Yesod (C64), di Solstice (NES), di Shamus (C64/ZXSpectrum) e Shamus Case 2 (C64), di Eidolon (C64), di Quo Vadis (C64), di Starquake (C64), di Metroid (NES), di Legacy of the Wizard (NES), e di tutta qulla stirpe di giochi oggi definiti retrogames che vi hanno regalato ore di esplorazione, ricerca e soprattutto un sorprendente senso di scoperta?
    Non parlo delle atmosfere altrettanto magiche e memorabili che permenano Ico e Metroid Prime, Zelda (uno qualsiasi) e molti altri titoli dai 16 ai 128 bit; parlo del senso di scoperta che segue il ritrovamento di un oggetto o di una misteriosa location che quasi non dovrebbe essere li dove l'avete trovata, che non sembra neanche pianificata dai programmatori, che è una rivelazione a tutti gli effetti, magari scoperta per caso dopo una rovinosa caduta che sembrava condurre a morte certa il vostro avatar videoludico, o semplicemente sparando ad una parete giusto per provare un nuovo power up.
    Vi ricordate di questa specifica sensazione?
    Avete avuto modo di riviverla negli ultimi tempi??
    A me non capita da un bel po' di tempo, ma Bujingai mi ha certamente aiutato a ricordare che esiste.
    Che nei giochi di oggi sia tutto troppo "guidato"?
    Be', oggi come allora sarà solo una questione d'apparenza, ma...
    Si ricordo questa sensazione. Anche perchè l'ho respirata spesso nel corso di HL2...Un gioco estremamente guidato, ma che maschera il tutto in maniera superba (spesso. Purtroppo non sempre...). E il bello è che libertà\obbligo è il fulcro stesso della storia...

  3. #3
    tutto cio mi ricorda Ultima Underworld, Deus Ex, Arena, Hocus Pocus e altri...

    io Bujingai ce lo ver JAP con i contenuti speciali su Gackt. (mio amore )

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •