• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 33 123411 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 493

Discussione: Comunismo e Fascismo: idee

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Alebass_89
    Registrato il
    06-03
    Località
    Cavalese
    Messaggi
    4.282

    Domanda Comunismo e Fascismo: idee

    Allora, premetto che non mi sono mai voluto interessare di politica e quindi non so un cas;
    Volevo chiedervi quali sono le principali idee di comunismo e fascismo, tanto per farmi un' idea

  2. #2
    Utente L'avatar di Foo Fighter
    Registrato il
    11-03
    Località
    Polonia
    Messaggi
    13.117
    Idee diverse che puntano ad ottenere la stessa cosa, ma anche no...

    Attendi gli esperti...
    La vita sinistra tra i rovi dell'umana disperazione, i prescelti conoscono...perchè non di disperazione si sopravvive, ma di forza si vive...


  3. #3
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    Citazione Foo Fighter
    Idee diverse che puntano ad ottenere la stessa cosa, ma anche no...

    Attendi gli esperti...
    Molto chiara come spiegazione io sarei interessata ad avere una risposta da quanti qui su agora siano VERAMENTE informati.. cosi supero le miei idee stereotipate in merito grazie mille!



  4. #4
    Bannato L'avatar di Lucious.CI_90
    Registrato il
    08-04
    Località
    Korova Milkbar
    Messaggi
    1.794
    Citazione Beatrice
    Molto chiara come spiegazione io sarei interessata ad avere una risposta da quanti qui su agora siano VERAMENTE informati.. cosi supero le miei idee stereotipate in merito grazie mille!
    Allora, in TEORIA (e ripeto, IN TEORIA), le cose starebbero così:

    Comunismo: tutti sono uguali. Tutti hanno diritto a una casa, a dei beni e a soldi equamente distribuiti. Lo stato controlla tutto, non essendoci così iniziativa privata o altro.

    Fascismo: La Patria al di sopra di tutto. Il patriottismo e l'onore. Capitalismo assoluto. I ricchi sono privilegiati, essendo questa una destra estrema.

    Non sono espertissimo in politica, quindi mi aspetto anche che le mie idee siano sbagliate, correggetemi pure, non m'offendo.


  5. #5
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    Località
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360
    Dunque, il fasscismo è una corrente politica che ha vissuto molteplici interpretazioni e riletture storiche. Non un solo modello di fascismo, ma più modelli distinti di fascismo, spesso accomunati esclusivamente dal nome. In ogni caso fascismo non è il solo fascismo mussoliniano, che deve essere contestualizzato nella sua dimensione storica e nel quadro di un'Italia appena uscita dal primo conflitto mondiale, funestata da ondate di scioperi selvaggi ed economicamente allo sfascio, sotto l'egida dei deboli governi liberali, di ispirazione ancora giolittiana, incapaci di fare fronte alla crisi.
    Attualmente, a maggiore ragione, non si può parlare di un solo modello di fascismo, ma di fascismi. Si possono semmai riconoscere alcuni denominatori comuni, ma, tieni presente, è una classificazione di massima, e se qualcuno desidera obiettare o aggiungere, liberissimo di farlo:
    - militarismo: esaltazione degli aspetti militari, della forza bellica, una generale tendenza al bellicismo, non tuttavia necessariamente in chiave offensiva, ma come modalità di affermazione e strumento di contrattazione politica.
    - tutela dell'ordine e della sicurezza dei cittadini, sotto tutti gli aspetti
    - nazionalismo: esaltazione del sentimento di unità nazionale e dei valori
    patriotici, cui si deve aggiungere una componente improntata al riconoscimento di una superiorità alla civiltà italiana sulle altre, prevalentemente con richiami alla romanità, una tendenza che, è doveroso ammettere, si è tuttavia tradotta spesso in razzismo, ma anche questo deve essere contestualizzato nella sua dimensione storico-sociale.
    - esaltazione dei valori fondamentali della patria, della famiglia e del lavoro.

    Questo quanto alle linee guida, poi vi sono caratteri addizionali e accessori, come il corporativismo (sostituzione ai sindacati di corporazioni, per la tutela dei lavoratori e la dotazione di complessi di norme corporative interne, atti a disciplinare i rapporti interni tra le classi professionali), in ogni caso la quasi totalità dei movimenti neofascisti attuali sono ideologie di destra che accentuano alcuni di questi aspetti, pure con rilevanti differenze tra i singoli schieramenti, ma tuttavia bisogna tenere a mente come di fatto, come tutte le ideologie, il fascismo si sia evoluto, e assimilarlo in toto al fascismo mussoliniano sarebbe un errore.
    Ultima modifica di Marcus85; 4-12-2004 alle 21:10:21
    Repubblica della nuova Atlantide 1,2,3

    GLI DEI TORNERANNO (?)

    Moderazione in rosso e grassetto.Chiarimenti ne Il forum del forum o in privato.

  6. #6
    101 Airborne L'avatar di maverick84
    Registrato il
    12-02
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10.571
    Tra poco spunta Gendo...

    Lo sento
    "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
    Ennio Flaiano


  7. #7
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    Località
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360
    Per il comunismo aspetto Gendo, comunque, almeno per grandi linee:
    - abolizione della proprietà privata
    - abolizione delle successioni ereditarie
    - statalizzazione delle imprese
    - statalizzazione del credito
    - obbligo per tutti i cittadini di lavorare e produrre
    - imposta fortemente progressiva.
    Questi alcuni dei punti fondamentali del manifesto di Marx.
    Repubblica della nuova Atlantide 1,2,3

    GLI DEI TORNERANNO (?)

    Moderazione in rosso e grassetto.Chiarimenti ne Il forum del forum o in privato.

  8. #8
    MAKUKULA L'avatar di jet84
    Registrato il
    10-03
    Località
    Roma Età: 21
    Messaggi
    1.939
    Citazione Lucious.CI_90
    Allora, in TEORIA (e ripeto, IN TEORIA), le cose starebbero così:

    Comunismo: tutti sono uguali. Tutti hanno diritto a una casa, a dei beni e a soldi equamente distribuiti. Lo stato controlla tutto, non essendoci così iniziativa privata o altro.

    Fascismo: La Patria al di sopra di tutto. Il patriottismo e l'onore. Capitalismo assoluto. I ricchi sono privilegiati, essendo questa una destra estrema.

    Non sono espertissimo in politica, quindi mi aspetto anche che le mie idee siano sbagliate, correggetemi pure, non m'offendo.
    mah in realtà il vero fascismo non corrisponde al capitalismo e non privilegia le classi più ricche, anzi tutt'altro........

  9. #9
    Utente L'avatar di Diddy
    Registrato il
    12-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.707
    Citazione jet84
    mah in realtà il vero fascismo non corrisponde al capitalismo e non privilegia le classi più ricche, anzi tutt'altro........
    quoto

  10. #10
    Utente L'avatar di .:Ethan_Hunt:.
    Registrato il
    09-04
    Località
    Firenze, Italy
    Messaggi
    12.746
    Citazione Marcus85
    Dunque, il fasscismo è una corrente politica che ha vissuto molteplici interpretazioni e riletture storiche. Non un solo modello di fascismo, ma più modelli distinti di fascismo, spesso accomunati esclusivamente dal nome. In ogni caso fascismo non è il solo fascismo mussoliniano, che deve essere contestualizzato nella sua dimensione storica e nel quadro di un'Italia appena uscita dal primo conflitto mondiale, funestata da ondate di scioperi selvaggi ed economicamente allo sfascio, sotto l'egida dei deboli governi liberali, di ispirazione ancora giolittiana, incapaci di fare fronte alla crisi.
    Attualmente, a maggiore ragione, non si può parlare di un solo modello di fascismo, ma di fascismi. Si possono semmai riconoscere alcuni denominatori comuni, ma, tieni presente, è una classificazione di massima, e se qualcuno desidera obiettare o aggiungere, liberissimo di farlo:
    - militarismo: esaltazione degli aspetti militari, della forza bellica, una generale tendenza al bellicismo, non tuttavia necessariamente in chiave offensiva, ma come modalità di affermazione e strumento di contrattazione politica.
    - tutela dell'ordine e della sicurezza dei cittadini, sotto tutti gli aspetti
    - nazionalismo: esaltazione del sentimento di unità nazionale e dei valori
    patriotici, cui si deve aggiungere una componente improntata al riconoscimento di una superiorità alla civiltà italiana sulle altre, prevalentemente con richiami alla romanità, una tendenza che, è doveroso ammettere, si è tuttavia tradotta spesso in razzismo, ma anche questo deve essere contestualizzato nella sua dimensione storico-sociale.
    - esaltazione dei valori fondamentali della patria, della famiglia e del lavoro.

    Questo quanto alle linee guida, poi vi sono caratteri addizionali e accessori, come il corporativismo (sostituzione ai sindacati di corporazioni, per la tutela dei lavoratori e la dotazione di complessi di norme corporative interne, atti a disciplinare i rapporti interni tra le classi professionali), in ogni caso la quasi totalità dei movimenti neofascisti attuali sono ideologie di destra che accentuano alcuni di questi aspetti, pure con rilevanti differenze tra i singoli schieramenti, ma tuttavia bisogna tenere a mente come di fatto, come tutte le ideologie, il fascismo si sia evoluto, e assimilarlo in toto al fascismo mussoliniano sarebbe un errore.
    quoto in toto


  11. #11
    Rika78
    Ospite
    Marx

    Nascita di una società veramente solidale,attraverso l'eliminazione di quella che viene considerata la reale nemica dell'uguaglianza tra gli esseri umani,cioè la proprietà privata dei mezzi di produzione..........non a caso Marx teorizza che la classe che attuerà tale eliminazione sarà proprio quella che non possiede nulla,cioè il proletariato
    Il sistema di produzione capitalistico non può essere il solo capace di produrre e distribuire la ricchezza
    Stato:Marx asseriva che l'avvento del comunismo avrebbe portato alla sua eliminazione,non in modo traumatico,ma in maniera graduale,passando attraverso quella che definisce la dittatura del proletariato
    Eliminazione della religione

    Il resto lo lascio a Gendo

  12. #12
    Neo-Atlantideo L'avatar di Marcus85
    Registrato il
    12-02
    Località
    Toronto (ON) - Canada
    Messaggi
    8.360
    Citazione Rika78
    Marx

    Nascita di una società veramente solidale,attraverso l'eliminazione di quella che viene considerata la reale nemica dell'uguaglianza tra gli esseri umani,cioè la proprietà privata dei mezzi di produzione..........non a caso Marx teorizza che la classe che attuerà tale eliminazione sarà proprio quella che non possiede nulla,cioè il proletariato
    Il sistema di produzione capitalistico non può essere il solo capace di produrre e distribuire la ricchezza
    Stato:Marx asseriva che l'avvento del comunismo avrebbe portato alla sua eliminazione,non in modo traumatico,ma in maniera graduale,passando attraverso quella che definisce la dittatura del proletariato
    Eliminazione della religione

    Il resto lo lascio a Gendo
    Una completa utopia.
    Repubblica della nuova Atlantide 1,2,3

    GLI DEI TORNERANNO (?)

    Moderazione in rosso e grassetto.Chiarimenti ne Il forum del forum o in privato.

  13. #13
    Verso il domani L'avatar di Luck134
    Registrato il
    10-02
    Località
    Genova
    Messaggi
    14.768
    Citazione Marcus85
    Dunque, il fasscismo è una corrente politica che ha vissuto molteplici interpretazioni e riletture storiche. Non un solo modello di fascismo, ma più modelli distinti di fascismo, spesso accomunati esclusivamente dal nome. In ogni caso fascismo non è il solo fascismo mussoliniano, che deve essere contestualizzato nella sua dimensione storica e nel quadro di un'Italia appena uscita dal primo conflitto mondiale, funestata da ondate di scioperi selvaggi ed economicamente allo sfascio, sotto l'egida dei deboli governi liberali, di ispirazione ancora giolittiana, incapaci di fare fronte alla crisi.
    Attualmente, a maggiore ragione, non si può parlare di un solo modello di fascismo, ma di fascismi. Si possono semmai riconoscere alcuni denominatori comuni, ma, tieni presente, è una classificazione di massima, e se qualcuno desidera obiettare o aggiungere, liberissimo di farlo:
    - militarismo: esaltazione degli aspetti militari, della forza bellica, una generale tendenza al bellicismo, non tuttavia necessariamente in chiave offensiva, ma come modalità di affermazione e strumento di contrattazione politica.
    - tutela dell'ordine e della sicurezza dei cittadini, sotto tutti gli aspetti
    - nazionalismo: esaltazione del sentimento di unità nazionale e dei valori
    patriotici, cui si deve aggiungere una componente improntata al riconoscimento di una superiorità alla civiltà italiana sulle altre, prevalentemente con richiami alla romanità, una tendenza che, è doveroso ammettere, si è tuttavia tradotta spesso in razzismo, ma anche questo deve essere contestualizzato nella sua dimensione storico-sociale.
    - esaltazione dei valori fondamentali della patria, della famiglia e del lavoro.

    Questo quanto alle linee guida, poi vi sono caratteri addizionali e accessori, come il corporativismo (sostituzione ai sindacati di corporazioni, per la tutela dei lavoratori e la dotazione di complessi di norme corporative interne, atti a disciplinare i rapporti interni tra le classi professionali), in ogni caso la quasi totalità dei movimenti neofascisti attuali sono ideologie di destra che accentuano alcuni di questi aspetti, pure con rilevanti differenze tra i singoli schieramenti, ma tuttavia bisogna tenere a mente come di fatto, come tutte le ideologie, il fascismo si sia evoluto, e assimilarlo in toto al fascismo mussoliniano sarebbe un errore.
    Senza vergogna alcuna mi riconosco in ciò da te elencato.

  14. #14
    Rika78
    Ospite
    Nel fascismo mussoliniano l'aspetto militarista di cui parli Marcus non era così evidente,almeno non nei primi anni
    Anzi,Mussolini si fece latore di una politica estera molto prudente,la quale non prevedeva avventure militari
    Ricorda che l'Italia dei primi anni fascisti ebbe e mantenne ottime relazioni con Francia ed Inghilterra e fu una delle prime nazioni,se non la prima in assoluta,ad intrecciare rapporti diplomatici con l'Unione sovietica
    E cosa importante il Duce si schierò a favore dell'Austria quando Hitler ormai l'aveva scelta come paese da annettere alla nazione tedesca
    Fu lo stesso Hitler,in seguito,a risvegliare quel sentimento militarista che portò l'Italia alla deriva

  15. #15
    Distruggi Community L'avatar di fulminato
    Registrato il
    02-04
    Località
    Maestro errante deL'OTU
    Messaggi
    26.243
    Citazione Rika78
    Nel fascismo mussoliniano l'aspetto militarista di cui parli Marcus non era così evidente,almeno non nei primi anni
    Anzi,Mussolini si fece latore di una politica estera molto prudente,la quale non prevedeva avventure militari
    Ricorda che l'Italia dei primi anni fascisti ebbe e mantenne ottime relazioni con Francia ed Inghilterra e fu una delle prime nazioni,se non la prima in assoluta,ad intrecciare rapporti diplomatici con l'Unione sovietica
    E cosa importante il Duce si schierò a favore dell'Austria quando Hitler ormai l'aveva scelta come paese da annettere alla nazione tedesca
    Fu lo stesso Hitler,in seguito,a risvegliare quel sentimento militarista che portò l'Italia alla deriva
    uno dei primi che si complimentò con Mussolini per la presa del potere in Italia fu LIENIN
    "Per il resto la serie TES cesserà di interessare quando Fulminato smetterà di fare errori di battitura nei suoi post"
    Dark_Angel83
    "Physics is like sex: sure, it may give some practical results, but that's not why we do it."
    Richard P. Feynman
    "A mathematician is a blind man in a dark room looking for a black cat which isn't there."
    Charles R Darwin
    "Una nuova verità scientifica non si impone perché i suoi detrattori via via l'accettano, ma perché questi mano mano muoiono, e nel contempo sorge una nuova generazione in grado di accettarla."
    Max Planck

Pag 1 di 33 123411 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •