• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 6 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 80

Discussione: Un pensiero di una notte d'Inverno: La Morte

Cambio titolo
  1. #1
    Bannato L'avatar di Lucious.CI_90
    Registrato il
    08-04
    Località
    Korova Milkbar
    Messaggi
    1.794

    Un pensiero di una notte d'Inverno: La Morte

    Mi sveglio, una notte, è freddo, mi sento malissimo, inizio a pensare: penso a come passa in fretta il tempo, le ore, i giorni, gli anni, mi sento sempre più grande e sempre più vicino all'andarmene.
    Ho iniziato a pensare, senza stereotipi o clichè, senza mettermi davanti conclusioni del tipo "C'è tempo" o cagate del genere, pensando a come faccio star male i miei genitori, a come forse possano sentirsi deluse le persone a me care, o forse a come soffrano, magari qualcuna spera di morire presto, e io mi vedo avanti negli anni, solo, senza più certezze, abbandonato a me stesso.
    Non ho bisogno di sapere che diverrò adulto e saprò andare avanti. Non mi interessa. Diventare adulto significherebbe poi invecchiare, e un giorno chiedersi per cosa abbiamo vissuto, e spegnersi ascoltando i pianti dei figli o di coloro che ci piangeranno mentre moriremo.
    La mia mente è persa nella più buia e totale delusione, nel più profondo oblio, il cinismo si impossessa di me, tutto è inutile, vedo tutto come un fiore inutile, che prima o poi appassirà, vedo tutto come un film di cui conosco già la fine, vedo la vita come un passaggio fra nascita e morte, l'umanità è un mucchio di composti organici, e gli oggetti e tutto ciò che ci accompagna in vita sono inutili e frivoli lussi.
    Non ho bisogno di psicologi. Non ho amici in grado di aiutarmi. Da mesi ormai vivo la mia vita "passivamente", assistendo agli eventi come guardando la vita di un altro, senza reagire o VIVERE davvero.
    Mi chiedo il senso della vita. Mi chiedo perchè non siamo animali ma siamo creature pensanti, mi chiedo perchè esiste (se esiste) l'amore, o se è solo una stupida attrazione fisica che si vuol mascherare con un nome più nobile, mi chiedo a che serve darsi obiettivi o volere il meglio, quando alla fine saremo tutti uguali, polvere alla polvere, i nostri idoli muoiono, i nostri genitori, le nostre persone care, e prima o poi anche noi ci accascieremo nel buio, sapendo di non aver mai capito il perchè viviamo, come mai, a cosa c'è servito tutto ciò che abbiamo fatto o meno in vita.
    Dopo la morte, non abbiamo nome, nè identità, siamo tutti cadaveri che dopo pochi anni diventano polvere, siamo solo feticci per i figli che verranno lì a piangere, siamo bare vuote in un mucchio di altri ricordi di uomini utili o meno, siamo freddi vuoti nel cuore di persone che ci vogliono bene, siano essi i nostri figli, o siano essi noi con i nostri cari.
    Perchè ho scritto questo ? Perchè ormai nulla ha più senso. E' il freddo, buio vuoto che riempie con il pianto le mie giornate. Volevo solo condividere con qualcuno che non fosse un muro, qualcuno in grado di pensare e che non mi conosce, dato che a parte amici che non sanno aiutarmi, non riesco a confidarmi con altre anime vive.

  2. #2
    retrogamer juventino L'avatar di Garet
    Registrato il
    03-04
    Località
    A casa mia
    Messaggi
    5.710
    Ok mi fermo motlo prima della fine perchè poi mi prende la crisi esistenziale.
    [modalità psicologo ON] caro mio il tuo problema è che guardi solo al lato negativo della cosa, prova a guardare anche quello positivo [modalità psicologo OFF]
    Retro Games & Console museum

    Tavole divertenti di Lupo Alberto

    Polenta piccante - Blog per chi è interessato alla cucina!

  3. #3
    Bannato L'avatar di Lucious.CI_90
    Registrato il
    08-04
    Località
    Korova Milkbar
    Messaggi
    1.794
    Citazione Garet
    Ok mi fermo motlo prima della fine perchè poi mi prende la crisi esistenziale.
    [modalità psicologo ON] caro mio il tuo problema è che guardi solo al lato negativo della cosa, prova a guardare anche quello positivo [modalità psicologo OFF]
    I pochi a cui ho parlato mi hanno risposto allo stesso modo. Eppure se vedo un film di cui so la, triste, inevitabile fine, penso a quella e non mi godo il resto.
    E il problema è che so che non posso nulla, sembra scontato, ma purtroppo è facile cadere nella quotidianità, e quando si fanno pensieri di questo genere, è finita.


  4. #4
    Utente L'avatar di Frenky
    Registrato il
    06-04
    Località
    Rassina (AR)
    Messaggi
    5.786
    Bè io ogni tanto penso alla morte e dico: speriamo che accada il + tardi possibile.

    E ricomincio la mia VITA.

    Perchè ogni attimo in cui si pensa alla morte è un attimo della vita che non tornerà mai più.
    Citazione .:Stef:.
    la mia ex: ma la tua izboz è più importante si me?
    io: si


  5. #5
    Bannato L'avatar di Lucious.CI_90
    Registrato il
    08-04
    Località
    Korova Milkbar
    Messaggi
    1.794
    Citazione Frenky
    Bè io ogni tanto penso alla morte e dico: speriamo che accada il + tardi possibile.

    E ricomincio la mia VITA.

    Perchè ogni attimo in cui si pensa alla morte è un attimo della vita che non tornerà mai più.
    Sono belle parole. Carpe Diem, me lo sono imposto molte volte, ma ti dico, per me è davvero difficile pensare alla vita, per come purtroppo ho iniziato a vederla.
    Comunque grazie, mi siete d'aiuto.

  6. #6
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    Citazione Garet
    Ok mi fermo motlo prima della fine perchè poi mi prende la crisi esistenziale.
    [modalità psicologo ON] caro mio il tuo problema è che guardi solo al lato negativo della cosa, prova a guardare anche quello positivo [modalità psicologo OFF]
    No..anche questo vuole dire "crescere"..Nei periodi di "passaggio" sono sensazioni normalissime..Tu cerca di reagire, renditi piu attivo, prefiggiti semplici obbiettivi.. ma passera' da solo..col tempo



  7. #7
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    Tipico cinismo adolescenziale. Non preoccuparti, poi si cresce e si comincia a capire come funzionano davvero le cose. Oppure ci si suicida prima e non si arriverà mai a capire nulla.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  8. #8
    Studente pazzo L'avatar di Ross89
    Registrato il
    04-04
    Località
    Massa
    Messaggi
    2.215
    Tu hai detto che la vita è breve, giusto?
    Allora vivi, dato che non sai cosa aspettarti dal domani, vivi il più possibile l'oggi Cogli l'attimo (carpe diem).

  9. #9
    Bannato L'avatar di Lucious.CI_90
    Registrato il
    08-04
    Località
    Korova Milkbar
    Messaggi
    1.794
    Citazione iamalfaandomega
    Tipico cinismo adolescenziale. Non preoccuparti, poi si cresce e si comincia a capire come funzionano davvero le cose. Oppure ci si suicida prima e non si arriverà mai a capire nulla.
    Tipico ? Non ho mai conosciuto nessuno che facesse discorsi orrendi come i miei.
    Mi preoccupo da solo, dico e penso cose davvero esagerate.
    Cogliere l'attimo, ripeto, io penso che sia inutile il fare in vita determinate cose perchè tanto poi tutti dovremo morire.
    Eppure penso sia giusto dover coglierlo, anche se io proprio non riesco, la mia mente si perde nell'oblio e mi sento già morto.
    Mi auguro che passi, me lo auguro con tutto il cuore.

  10. #10
    Utente L'avatar di Bejelit
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    872
    Citazione Lucious.CI_90
    mi sento sempre più grande e sempre più vicino all'andarmene.
    Figlio mio, c'hai 14 anni, stai tranquillo

  11. #11
    Un uomo senza qualità L'avatar di Dynamite
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    10.555
    Citazione Lucious.CI_90
    Mi sveglio, una notte, è freddo, mi sento malissimo, inizio a pensare: penso a come passa in fretta il tempo, le ore, i giorni, gli anni, mi sento sempre più grande e sempre più vicino all'andarmene.
    Ho iniziato a pensare, senza stereotipi o clichè, senza mettermi davanti conclusioni del tipo "C'è tempo" o cagate del genere, pensando a come faccio star male i miei genitori, a come forse possano sentirsi deluse le persone a me care, o forse a come soffrano, magari qualcuna spera di morire presto, e io mi vedo avanti negli anni, solo, senza più certezze, abbandonato a me stesso.
    Non ho bisogno di sapere che diverrò adulto e saprò andare avanti. Non mi interessa. Diventare adulto significherebbe poi invecchiare, e un giorno chiedersi per cosa abbiamo vissuto, e spegnersi ascoltando i pianti dei figli o di coloro che ci piangeranno mentre moriremo.
    La mia mente è persa nella più buia e totale delusione, nel più profondo oblio, il cinismo si impossessa di me, tutto è inutile, vedo tutto come un fiore inutile, che prima o poi appassirà, vedo tutto come un film di cui conosco già la fine, vedo la vita come un passaggio fra nascita e morte, l'umanità è un mucchio di composti organici, e gli oggetti e tutto ciò che ci accompagna in vita sono inutili e frivoli lussi.
    Non ho bisogno di psicologi. Non ho amici in grado di aiutarmi. Da mesi ormai vivo la mia vita "passivamente", assistendo agli eventi come guardando la vita di un altro, senza reagire o VIVERE davvero.
    Mi chiedo il senso della vita. Mi chiedo perchè non siamo animali ma siamo creature pensanti, mi chiedo perchè esiste (se esiste) l'amore, o se è solo una stupida attrazione fisica che si vuol mascherare con un nome più nobile, mi chiedo a che serve darsi obiettivi o volere il meglio, quando alla fine saremo tutti uguali, polvere alla polvere, i nostri idoli muoiono, i nostri genitori, le nostre persone care, e prima o poi anche noi ci accascieremo nel buio, sapendo di non aver mai capito il perchè viviamo, come mai, a cosa c'è servito tutto ciò che abbiamo fatto o meno in vita.
    Dopo la morte, non abbiamo nome, nè identità, siamo tutti cadaveri che dopo pochi anni diventano polvere, siamo solo feticci per i figli che verranno lì a piangere, siamo bare vuote in un mucchio di altri ricordi di uomini utili o meno, siamo freddi vuoti nel cuore di persone che ci vogliono bene, siano essi i nostri figli, o siano essi noi con i nostri cari.
    Perchè ho scritto questo ? Perchè ormai nulla ha più senso. E' il freddo, buio vuoto che riempie con il pianto le mie giornate. Volevo solo condividere con qualcuno che non fosse un muro, qualcuno in grado di pensare e che non mi conosce, dato che a parte amici che non sanno aiutarmi, non riesco a confidarmi con altre anime vive.
    Hai tutta la mia comprensione, per quel che può valere. Cioè nulla.
    Come tutto il resto d'altronde.
    Può anche darsi che non ci vedremo mai più.


  12. #12
    И-ΓRØρ|Zϵɖ.
    Registrato il
    08-03
    Località
    Nola(NA)
    Messaggi
    5.850
    Citazione Lucious.CI_90
    Mi sveglio, una notte, è freddo, mi sento malissimo, inizio a pensare: penso a come passa in fretta il tempo, le ore, i giorni, gli anni, mi sento sempre più grande e sempre più vicino all'andarmene.
    Ho iniziato a pensare, senza stereotipi o clichè, senza mettermi davanti conclusioni del tipo "C'è tempo" o cagate del genere, pensando a come faccio star male i miei genitori, a come forse possano sentirsi deluse le persone a me care, o forse a come soffrano, magari qualcuna spera di morire presto, e io mi vedo avanti negli anni, solo, senza più certezze, abbandonato a me stesso.
    Non ho bisogno di sapere che diverrò adulto e saprò andare avanti. Non mi interessa. Diventare adulto significherebbe poi invecchiare, e un giorno chiedersi per cosa abbiamo vissuto, e spegnersi ascoltando i pianti dei figli o di coloro che ci piangeranno mentre moriremo.
    La mia mente è persa nella più buia e totale delusione, nel più profondo oblio, il cinismo si impossessa di me, tutto è inutile, vedo tutto come un fiore inutile, che prima o poi appassirà, vedo tutto come un film di cui conosco già la fine, vedo la vita come un passaggio fra nascita e morte, l'umanità è un mucchio di composti organici, e gli oggetti e tutto ciò che ci accompagna in vita sono inutili e frivoli lussi.
    Non ho bisogno di psicologi. Non ho amici in grado di aiutarmi. Da mesi ormai vivo la mia vita "passivamente", assistendo agli eventi come guardando la vita di un altro, senza reagire o VIVERE davvero.
    Mi chiedo il senso della vita. Mi chiedo perchè non siamo animali ma siamo creature pensanti, mi chiedo perchè esiste (se esiste) l'amore, o se è solo una stupida attrazione fisica che si vuol mascherare con un nome più nobile, mi chiedo a che serve darsi obiettivi o volere il meglio, quando alla fine saremo tutti uguali, polvere alla polvere, i nostri idoli muoiono, i nostri genitori, le nostre persone care, e prima o poi anche noi ci accascieremo nel buio, sapendo di non aver mai capito il perchè viviamo, come mai, a cosa c'è servito tutto ciò che abbiamo fatto o meno in vita.
    Dopo la morte, non abbiamo nome, nè identità, siamo tutti cadaveri che dopo pochi anni diventano polvere, siamo solo feticci per i figli che verranno lì a piangere, siamo bare vuote in un mucchio di altri ricordi di uomini utili o meno, siamo freddi vuoti nel cuore di persone che ci vogliono bene, siano essi i nostri figli, o siano essi noi con i nostri cari.
    Perchè ho scritto questo ? Perchè ormai nulla ha più senso. E' il freddo, buio vuoto che riempie con il pianto le mie giornate. Volevo solo condividere con qualcuno che non fosse un muro, qualcuno in grado di pensare e che non mi conosce, dato che a parte amici che non sanno aiutarmi, non riesco a confidarmi con altre anime vive.
    e famme fa na grossa grattata....

  13. #13
    Bannato L'avatar di Lucious.CI_90
    Registrato il
    08-04
    Località
    Korova Milkbar
    Messaggi
    1.794
    Citazione dugpuffo
    e famme fa na grossa grattata....
    Fantastico. Sei di sicuro la persona che m'ha aiutato di più.

  14. #14
    Io SO! Tu impara, quindi L'avatar di iamalfaandomega
    Registrato il
    10-02
    Località
    Varese
    Messaggi
    14.008
    Citazione Lucious.CI_90
    Tipico ? Non ho mai conosciuto nessuno che facesse discorsi orrendi come i miei.
    Mi preoccupo da solo, dico e penso cose davvero esagerate.
    Cogliere l'attimo, ripeto, io penso che sia inutile il fare in vita determinate cose perchè tanto poi tutti dovremo morire.
    Eppure penso sia giusto dover coglierlo, anche se io proprio non riesco, la mia mente si perde nell'oblio e mi sento già morto.
    Mi auguro che passi, me lo auguro con tutto il cuore.
    Io invece qui ho visto che praticamente tutti i ragazzi fan discorsi identici ai tuoi ogni giorno E siccome ricordo che anch'io alla tua età facevo gli stessi pensieri, e come me molti miei amici, posso tranquillamente dirti che sei parte del più grande club della terra: quello degli adolescenti depressi. E che passerà.
    I am Alpha and Omega, the Beginning and the End, the First and the Last

    Né dei, né giganti

  15. #15
    Bannato L'avatar di Lucious.CI_90
    Registrato il
    08-04
    Località
    Korova Milkbar
    Messaggi
    1.794
    Citazione Bejelit
    Figlio mio, c'hai 14 anni, stai tranquillo
    Sono un gran debole, da questo punto di vista.

Pag 1 di 6 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •