• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 14 di 14

Discussione: Una Storia Vera (The Straight Story), by D. Lynch

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di OddHead88
    Registrato il
    04-04
    Località
    Infinite Loop, 1
    Messaggi
    2.549

    Una Storia Vera (The Straight Story), by D. Lynch

    Chi ha mai visto questo film? Io lo vidi tempo fa, e ascoltando "Laurens Walking" di Angelo Badalamenti (pezzo che ormai è conosciuto, almeno in parte) mi è venuta voglia di rivederlo.. mi era piaciuto molto, nella sua semplicità, forse "stranezza"..

  2. #2
    Utente
    Registrato il
    06-03
    Messaggi
    1.787
    bello. Nient'altro da dire anche se io preferisco un altro Lynch
    IT'S NICE TO BE IMPORTANT BUT
    IT'S MORE IMPORTANT TO BE NICE

  3. #3
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    32.108
    mai visto, sono un amante di lynch, ma questo non l'ho mai visto.
    mi fareste una descrizione un po' più dettagliata?
    Dice che c'è rimasto sulo 'o mare | Io sono la gomma, tu la colla

  4. #4
    Oh my iPod! L'avatar di er patata
    Registrato il
    11-02
    Località
    Bari Downtown
    Messaggi
    13.136
    Meglio di Mulholland Drive?

    A volte credo di essere fin troppo nerd. Naa, never too much.
    Vuoi personalizzare l'aspetto del forum di GamesRadar? Clicca qui!
    Consortium.ru 2004 3D Motion Demo, shocking graphics. (QuickTime 60MB)

    Vuoi guadagnare soldi velocemente? Clicca qui!

  5. #5
    senpai L'avatar di $tr33t
    Registrato il
    06-04
    Località
    Takeshita street
    Messaggi
    2.215
    Citazione er patata
    Meglio di Mulholland Drive?
    OT com'è Mulholland Drive? /OT

    bella firma er patata

    < Rey > < Ken > < Juuza > < Shin > < Shu >


  6. #6
    Giullare scherzoso L'avatar di the.jester
    Registrato il
    10-04
    Località
    Terra
    Messaggi
    3.407
    Citazione $tr33t
    OT com'è Mulholland Drive? /OT
    Onirico, inquietante, genialoide, misterioso....ecc ecc








  7. #7
    senpai L'avatar di $tr33t
    Registrato il
    06-04
    Località
    Takeshita street
    Messaggi
    2.215
    Citazione the.jester
    Onirico, inquietante, genialoide, misterioso....ecc ecc
    ah

    < Rey > < Ken > < Juuza > < Shin > < Shu >


  8. #8
    Utente L'avatar di OddHead88
    Registrato il
    04-04
    Località
    Infinite Loop, 1
    Messaggi
    2.549
    Citazione pity
    mai visto, sono un amante di lynch, ma questo non l'ho mai visto.
    mi fareste una descrizione un po' più dettagliata?
    Da FilmUP:

    Alvin Straight (Richard Farnsworth, visto in "Misery non deve morire") è un uomo di settantatrè anni che decide di andare a trovare il fratello gravemente malato. Sei settimane di lungo viaggio per compiere centinaia di miglia attraverso gli stati dell'Iowa e del Wisconsin, con un mezzo di trasporto davvero singolare: un tosaerba del '66 che andava ad una velocità di cinque miglia all'ora.
    Praticamente cieco e con una grave forma di artrite, Straight decise di partire con l'unico mezzo a sua disposizione pur di rivedere suo fratello. Durante il tragitto, Alvin incontra diverse persone e con ognuna condivide la sua saggezza; ma il viaggio è anche funestato da alcuni imprevisti (a parte qualche guasto meccanico) come una ragazza madre in fuga, una donna disperata per aver investito (per l'ennesima volta) un daino, una corsa ciclistica, tutti eventi poco sensazionali che fanno però aumentare in lui il timore di non riuscire a vedere il fratello e fare finalmente pace con lui.
    Diretto da David Lynch, il film è stato presentato all'ultimo festival di Cannes (dove il regista ha vinto la palma d'oro nel '90 con "Cuore selvaggio" con Nicholas Cage e Laura Dern) suscitando numerosi consensi. Basato sulla vera storia di Alvin Straight, il film ci mostra un America rurale e malinconica con paesaggi immensi ottimamente descritti da Lynch che esce così dai suoi ultimi lavori che erano esclusivamente esplorazioni dell'inconscio sorprendendo tutti parlandoci di amore fraterno, del peso dei ricordi, della vecchiaia e della morte.


  9. #9
    Una storia vera è tutto l'opposto. Realistco, affascinante, poetico.
    Lento, ma nel miglior senso possibile.
    Qualcyuno l'ha defintio l'elogio della lentezza.

  10. #10
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    32.108
    Citazione OddHead88
    Da FilmUP:

    Alvin Straight (Richard Farnsworth, visto in "Misery non deve morire") è un uomo di settantatrè anni che decide di andare a trovare il fratello gravemente malato. Sei settimane di lungo viaggio per compiere centinaia di miglia attraverso gli stati dell'Iowa e del Wisconsin, con un mezzo di trasporto davvero singolare: un tosaerba del '66 che andava ad una velocità di cinque miglia all'ora.
    Praticamente cieco e con una grave forma di artrite, Straight decise di partire con l'unico mezzo a sua disposizione pur di rivedere suo fratello. Durante il tragitto, Alvin incontra diverse persone e con ognuna condivide la sua saggezza; ma il viaggio è anche funestato da alcuni imprevisti (a parte qualche guasto meccanico) come una ragazza madre in fuga, una donna disperata per aver investito (per l'ennesima volta) un daino, una corsa ciclistica, tutti eventi poco sensazionali che fanno però aumentare in lui il timore di non riuscire a vedere il fratello e fare finalmente pace con lui.
    Diretto da David Lynch, il film è stato presentato all'ultimo festival di Cannes (dove il regista ha vinto la palma d'oro nel '90 con "Cuore selvaggio" con Nicholas Cage e Laura Dern) suscitando numerosi consensi. Basato sulla vera storia di Alvin Straight, il film ci mostra un America rurale e malinconica con paesaggi immensi ottimamente descritti da Lynch che esce così dai suoi ultimi lavori che erano esclusivamente esplorazioni dell'inconscio sorprendendo tutti parlandoci di amore fraterno, del peso dei ricordi, della vecchiaia e della morte.

    per fortuna ho letto film up e mi sono fermato subito. su film up non fanno recensioni, ti sputtanano solo la trama (anche perchè è l'unica cosa che probabilmente riescono ad analizzare in un film) e siccome il film ancora me lo devo vedere non lo vorrei essere sputtanato
    Dice che c'è rimasto sulo 'o mare | Io sono la gomma, tu la colla

  11. #11
    Utente L'avatar di OddHead88
    Registrato il
    04-04
    Località
    Infinite Loop, 1
    Messaggi
    2.549
    Citazione pity
    per fortuna ho letto film up e mi sono fermato subito. su film up non fanno recensioni, ti sputtanano solo la trama (anche perchè è l'unica cosa che probabilmente riescono ad analizzare in un film) e siccome il film ancora me lo devo vedere non lo vorrei essere sputtanato
    Questo non lo sapevo, ho solo cercato una recensione in Ita, FilmUP non lo visito mai

  12. #12
    Oh my iPod! L'avatar di er patata
    Registrato il
    11-02
    Località
    Bari Downtown
    Messaggi
    13.136
    Citazione $tr33t
    OT com'è Mulholland Drive? /OT

    bella firma er patata
    Inquietante, disturbante, spiazzante, folle, psicologicamente violentissimo.

    A volte credo di essere fin troppo nerd. Naa, never too much.
    Vuoi personalizzare l'aspetto del forum di GamesRadar? Clicca qui!
    Consortium.ru 2004 3D Motion Demo, shocking graphics. (QuickTime 60MB)

    Vuoi guadagnare soldi velocemente? Clicca qui!

  13. #13
    ... L'avatar di maxlee
    Registrato il
    10-04
    Località
    L'isola dell'Utopia
    Messaggi
    3.534
    Ricordo di averlo visto sulla 7 un po' di tempo fa'. L'episodio che mi ha particolarmente colpito è l'incontro con la ragazza adolescente in fuga dai suoi (era in dolce attesa se non ricordo male). La metafora con cui il vecchio tenta di spiegarle il concetto di famiglia è poesia.

  14. #14
    Edonista Immoralista L'avatar di *Kintaro*
    Registrato il
    06-04
    Località
    Old No. 7
    Messaggi
    6.754
    Non l'ho mai visto,ma ne avevo sentito parlare.

    " Bisogna fare la propria vita come si fa un'opera d'arte. Bisogna che la vita di un uomo d'intelletto sia sua opera. La superiorità vera e propria è tutta qui. "

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •