• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: La ruota del tempo

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Lord Magnithus
    Registrato il
    03-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    1.433

    La ruota del tempo

    Ho appena scoperto tale saga (arrivata ben al nono volume con una media 800 pagine a libro ). Ho iniziato il primo tomo, L'occhio del mondo, e devo dire che lo trovo molto bello e appassionante. Il libro, il cui autore Robert Jordan è stato definito come il degno erede di Tolkien, ricorda per molti versi il capolavoro dell'appena citato maestro, ricco di citazioni e tocchi di classe riconoscibili a prima vista
    Ora, qualcuno l'ha letto/lo sta leggendo?
    E spt cosa ne pensa?

  2. #2
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    E' un ottimo libro ( mmm... meglio saga )...
    trama strepitosa, un poco prolisso... io sono arrivato al quinto libro ( che poi sarebbe l'ultimo uscito in Italia ) in un fiato...
    Ovviamente nel momento in cui inizi a leggerlo non puoi abbandonarlo a metà... quindi preparati ad investire un 200 euro ( 20euri*10 libri... )...
    Jordan è considerato l'erede di Tolkien per l'amore per la descrizione dettagliata... ma tra i due c'è un abisso...
    ( resta il fatto che leggo con più piacere la ruota del tempo rispetto a Tolkien... )
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  3. #3
    Utente L'avatar di Lord Magnithus
    Registrato il
    03-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    1.433
    In particolare ciò che subito mi ha lasciato di stucco, ma che poi mi ha appossionato ancora di + sono le numeroso somiglianze con il signore degli anelli, che vengono poi però rielaborate in modo diverso e + vario
    Il massimo è stato ritrovare i Nazgul, resi però molto più caratterizzati sotto forma di Myrddraal.
    Quoto sul fatto del modo di scrivere: questo libro è molto + diretto di uno di Tolkien e molto meno pesante nelle fasi di bonaccia

  4. #4
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Citazione Lord Magnithus
    In particolare ciò che subito mi ha lasciato di stucco, ma che poi mi ha appossionato ancora di + sono le numeroso somiglianze con il signore degli anelli, che vengono poi però rielaborate in modo diverso e + vario
    Il massimo è stato ritrovare i Nazgul, resi però molto più caratterizzati sotto forma di Myrddraal.
    Quoto sul fatto del modo di scrivere: questo libro è molto + diretto di uno di Tolkien e molto meno pesante nelle fasi di bonaccia
    A dire la verità nelle prime pagine le somiglianze con il signore degli anelli sono talmente marcate che stavo per cestinare il libro...
    La Aes Sedai che và in un villaggio tranquillo e tira su 3 ragazzi del posto, i Myrddraal ecc... mi ricordavano un pò troppo Tolkien...
    poi si discosta di parecchio...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •