• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 8 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 116

Discussione: ---Censured---

Cambio titolo
  1. #1
    Il Lappone L'avatar di Cetra
    Registrato il
    10-02
    Località
    Lapponia
    Messaggi
    2.245

    ---Censured---[News: anche report sotto bersaglio]

    Non va in onda la seconda parte di 'Questa sera si recita Moliere'
    Il comico: "Non so se mi viene da piangere o da ridere"
    Paolo Rossi bloccato dalla Rai
    "E' una censura politica"
    Il produttore: "Nemmeno di notte si può dire qualcosa di diverso
    da quello che il presidente del Consiglio vuole che si dica"

    Paolo Rossi

    ROMA - RaiDue blocca la messa in onda dello spettacolo di Paolo Rossi. La seconda parte di Questa sera si recita Moliere - Nuovo delirio organizzato doveva andare in onda domani sera alle 23.50, nell'ambito di Palcoscenico, che sabato 8 gennaio aveva proposto la prima parte dello spettacolo ispirato alla commedia Un medico per forza. E invece, niente da fare. "E' una censura politica", denuncia il manager dell'attore, Paolo Guerra, mentre il diretto interessato commenta laconico: "Non so se piangere o ridere...".

    Racconta Guerra che "un funzionario della Rai" gli ha detto "solo che non andrà in onda, senza darmi alcuna spiegazione. Ma non ce n'è bisogno: non c'è dubbio che si tratta di una censura politica, visto che sarebbe incomprensibile, altrimenti, la cancellazione di uno spettacolo che nella prima parte ha ottenuto oltre un milione di telespettatori, nonostante sia stato trasmesso a notte fonda".

    "Da una parte mi viene da piangere, dall'altra mi viene da ridere" dice Paolo Rossi. "Quando mi hanno comunicato che la prima parte era stata vista da un milione di persone - aggiunge - ero entusiasta. Però subito dopo ho pensato che in quel milione poteva esserci anche 'qualcuno' che me lo avrebbe bloccato. E così è stato".

    "A questo punto - continua Rossi - penso che la prima parte è andata in onda per un disguido: avranno letto Moliere e non se ne sono accorti che c'ero io che faccio satira. Poi l'hanno visto e hanno detto: 'Mamma mia!'. Ormai in tv la satira politica è proibita. E un paese dove la satira non è ammessa è governato da gente che ha paura della sua ombra anche quando è al buio...".

    Secondo Guerra, "il linguaggio di Rossi è incompatibile con questa Rai. Nemmeno di notte c'è la libertà di dire qualche cosina di diverso da quello che il presidente del Consiglio vuole che si dica attraverso le sue sette reti televisive". E ricorda che è la seconda volta che, negli ultimi mesi, un'apparizione di Paolo Rossi sulle reti pubbliche viene bloccata: "E' già successo per Domenica In, dove Bonolis lo aveva invitato. E la cosa fu ridicola. Chiesero di avere il testo di quello che Paolo avrebbe detto. Nonostante si trattasse del monologo di Pericle agli ateniesi, scritto da Tucidide un bel po' di tempo fa - ironizza il produttore - gli dissero che non poteva andare in onda. Questo è il servizio pubblico. Purtroppo, conoscendo Viale Mazzini, temo che non si tratterà di uno slittamento".

    Per Giuseppe Giulietti, capogruppo dei Ds in commissione di Vigilanza Rai, il blocco "conferma che la cultura della censura e delle liste di proscrizione, impasto di arroganza e dilettantismo, è più in voga che mai nella Rai di Cattaneo. E si ripete su un autore come Rossi che era già stato censurato su RaiUno".

    In quanto allo spettacolo, dopo aver affrontato - a modo suo - il teatro classico con Romeo and Juliet, il comico milanese rilegge l'opera di Moliere. Rossi, nei panni del Dottor Sganarelli, racconta le vicende di un medico cialtrone che tenterà di vendere il suo miracoloso "unguento da bere" a tutti i pazienti, dal ricco Geronte, alla figlia Lucinda, al giovane Leandro: "Uno spettacolo sui ciarlatani che la fanno da padroni".
    Ultima modifica di Cetra; 18-01-2005 alle 18:31:18
    Uno stato che proibisce la libera circolazione di idee è uno stato fragilissimo e dovrà quindi provvedere ad un controllo esasperato dei cittadini per ottenere quanto desidera.
    Veramente forte è lo stato che persegue la felicità dei cittadini e che, in primo luogo, concede libertà di pensiero e di critica anche delle stesse istituzione politiche.
    Un cittadino che argomenta contro una legge che ritiene ingiusta non diverrà mai un cospiratore: la libertà è il miglior antidoto contro la sovversione.

    B. Spinoza

  2. #2
    Utente L'avatar di Neisecolifedele
    Registrato il
    12-04
    Località
    Imola
    Messaggi
    2.256
    Che vuoi farci, hanno paura che la gente apra gli occhi sulla vera realtà....

  3. #3
    Inuyasha89
    Ospite
    E davvero ingiusto!!! Non l'ho visto questo programma, ma se è veramente censurato politicamente, è uno schifo questo paese.
    Quando poi nella costituzione c'è scritto che c'è libertà di parola in questo paese!

  4. #4
    Il Lappone L'avatar di Cetra
    Registrato il
    10-02
    Località
    Lapponia
    Messaggi
    2.245
    Tutto questo si rifà al mio topic di un paio di settimane fa.

    E, come ho detto in quel topic, "Oggi per instaurare un regime, non c'è più bisogno di una marcia su Roma né di un incendio del Reichstag, né di un golpe sul palazzo d'Inverno. Bastano i cosiddetti mezzi di comunicazione di massa: e fra essi, sovrana e irresistibile, la televisione" (Indro Montanelli)
    Uno stato che proibisce la libera circolazione di idee è uno stato fragilissimo e dovrà quindi provvedere ad un controllo esasperato dei cittadini per ottenere quanto desidera.
    Veramente forte è lo stato che persegue la felicità dei cittadini e che, in primo luogo, concede libertà di pensiero e di critica anche delle stesse istituzione politiche.
    Un cittadino che argomenta contro una legge che ritiene ingiusta non diverrà mai un cospiratore: la libertà è il miglior antidoto contro la sovversione.

    B. Spinoza

  5. #5
    Utente L'avatar di Neisecolifedele
    Registrato il
    12-04
    Località
    Imola
    Messaggi
    2.256
    Citazione Inuyasha89
    Quando poi nella costituzione c'è scritto che c'è libertà di parola in questo paese!
    E sennò dove sarebbe il bello dello schifo? Libertà il più delle volte è una aprola troppo grossa.

  6. #6
    sembra che la motivazione "ufficiale" sia il numero di parolacce che vengono dette .

    certo che è strano censurare per le "parolacce" un programma che va in onda a notte fonda e non tanti altri che vengono trasmessi nel pomeriggio (L'isola degli sfigati sulla stessa rete, tanto per dirne una).

    per quanto riguarda il famoso monologo, please leggete la mia firma

  7. #7
    Inuyasha89
    Ospite
    Citazione Neisecolifedele
    E sennò dove sarebbe il bello dello schifo? Libertà il più delle volte è una aprola troppo grossa.
    A me fanno ridere quelli che sostengono il Berlusca!!! Ha fatto sto governo di ***** e ci sono pure quelli che gli vanno dietro!
    Ma non lo si può denunciare a sto qui?

  8. #8
    Inuyasha89
    Ospite
    Citazione medius
    sembra che la motivazione "ufficiale" sia il numero di parolacce che vengono dette .

    certo che è strano censurare per le "parolacce" un programma che va in onda a notte fonda e non tanti altri che vengono trasmessi nel pomeriggio (L'isola degli sfigati sulla stessa rete, tanto per dirne una).

    per quanto riguarda il famoso monologo, please leggete la mia firma
    Bella la tua firma

    Cmq non è per il fatto di dire parolacce...se trasmettono The Shield e Nip / Tuck alle 23 e ci sono cose peggiori di quelle che ci siano in quel programma, non sono le parolacce il vero nocciolo della questione!

  9. #9
    Il Lappone L'avatar di Cetra
    Registrato il
    10-02
    Località
    Lapponia
    Messaggi
    2.245
    Citazione medius
    sembra che la motivazione "ufficiale" sia il numero di parolacce che vengono dette .
    Sì, addirittura 10 parolacce sono state dette da quel maleducato di Rossi (le ha contate Ferrario).
    In un programma che poi va in onda all'una di notte, quando tutti i bambini sono attaccati alla tv. !
    Uno stato che proibisce la libera circolazione di idee è uno stato fragilissimo e dovrà quindi provvedere ad un controllo esasperato dei cittadini per ottenere quanto desidera.
    Veramente forte è lo stato che persegue la felicità dei cittadini e che, in primo luogo, concede libertà di pensiero e di critica anche delle stesse istituzione politiche.
    Un cittadino che argomenta contro una legge che ritiene ingiusta non diverrà mai un cospiratore: la libertà è il miglior antidoto contro la sovversione.

    B. Spinoza

  10. #10
    Utente L'avatar di Neisecolifedele
    Registrato il
    12-04
    Località
    Imola
    Messaggi
    2.256
    Citazione Inuyasha89
    A me fanno ridere quelli che sostengono il Berlusca!!! Ha fatto sto governo di ***** e ci sono pure quelli che gli vanno dietro!
    Ma non lo si può denunciare a sto qui?
    Alla corte d'appello? A un magistrato? Sono più favorevoli loro a questa censura di chiunque altro Finchè il governo galleggia loro galleggiano con esso, qualunque governo sia....

  11. #11
    Utente L'avatar di Outlander999
    Registrato il
    01-04
    Località
    Near Rome
    Messaggi
    15.318
    grande Silvio, continua così, mantieni il Controllo!!!

    Che schifo, ragazzi...

    Il FanSite della miglior Thrash-Metal Band Italiana!
    www.INSIDIAonline.tk

  12. #12
    Inuyasha89
    Ospite
    Citazione Neisecolifedele
    Alla corte d'appello? A un magistrato? Sono più favorevoli loro a questa censura di chiunque altro Finchè il governo galleggia loro galleggiano con esso, qualunque governo sia....
    Ma siamo in una democrazia? Quasi quasi divento anarchico!!

    Cmq la stessa cosa il signor B la fatta con Enzo Biagi e Santoro...

  13. #13
    Distruggi Community L'avatar di fulminato
    Registrato il
    02-04
    Località
    Maestro errante deL'OTU
    Messaggi
    26.243
    E poi non è un regime?

    ma dai facciamo pureridere i polli.
    "Per il resto la serie TES cesserà di interessare quando Fulminato smetterà di fare errori di battitura nei suoi post"
    Dark_Angel83
    "Physics is like sex: sure, it may give some practical results, but that's not why we do it."
    Richard P. Feynman
    "A mathematician is a blind man in a dark room looking for a black cat which isn't there."
    Charles R Darwin
    "Una nuova verità scientifica non si impone perché i suoi detrattori via via l'accettano, ma perché questi mano mano muoiono, e nel contempo sorge una nuova generazione in grado di accettarla."
    Max Planck

  14. #14
    Inuyasha89
    Ospite
    Quanto volete scommettere che i sostenitori del governo Berlusconi non si faranno sentire qui???

  15. #15
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    La Rai è "servizio pubblico"...
    partendo da questo presupposto puoi fare e disfare come più ti aggrada... tutto può essere di servizio al pubblico, così come niente può esserlo...
    E' una situazione che fà troppo comodo ad ambo le parti perchè sia cambiata... e pensare che basterebbe veramente poco, anche senza ricorrere a privatizzazioni, basta accendere il famoso decodere del digitale terrestre, sintonizzarsi sulla BBC e copiare...
    ma, ripeto, avere un Santoro o un Socci nella manica fà sempre comodo...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

Pag 1 di 8 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •