• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 4 1234 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 48

Discussione: Sono soldati, non martiri!

Cambio titolo
  1. #1
    Bannato L'avatar di ValKner
    Registrato il
    12-04
    Località
    †-Heaven-†
    Messaggi
    205

    Sono soldati, non martiri!

    Ogni soldato che muore in Iraq, viene esaltato e celebrato come un eroe, con un funerale di stato e tante altre belle cose. La sua commuovente storia invade i tg per 6 ore al giorno. Senza offesa per il maresciallo morto da poco e tutti gli altri, ma credo che i veri eroi siano altri. Un pompiere, una settimana fa circa, si e' buttato nelle fiamme per salvare il resto della sua squadra. Lui cos'ha avuto? Nulla. I tg nemmeno dicono il suo nome. Ha avuto un funeraletto privato da due soldi, come tutti gli altri, questo grand'uomo. Non e' venuto Berlusconi a fare il suo bel discorso toccante. Quindi, esistono morti di serie A e B? La serie A sono quelli che si "immolano" (come se i soldati, che vanno in guerra solo per pigliarsi tre stipendi e giocare a fare i soldati, siano eroi. Se non morisse qualcuno di loro, morirebbe qualche iracheno. Ma tanto di loro, che ci frega, loro sono terroristi mangia-bambini.) per lo Zio Sam, dato che l'Italia non e' altro che il suo cagnolino.
    No, non sono ne' eroi, ne "costruttori di pace", come vengono definiti i soldati morti in Iraq dalle tv e dalle radio. Sono soldati, carne da cannone. Ca**o, e' morto un ragazzo, ovvio che mi dispiace, ma non e' morto un eroe, su quello non ci sono dubbi.

  2. #2
    Sex. Drug. Rock'n'roll. L'avatar di Elladan
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    2.536
    La penso come te, ma si è già trattato della questione diverse volte.

  3. #3
    FVCG
    Registrato il
    03-03
    Località
    Torino
    Messaggi
    7.861
    Sono soldati, quindi hanno accettato di correre dei rischi.
    Non beatifichiamoli ma non diciamo neppure che sono criminali, dato che in Iraq hanno votato anche grazie a loro.

  4. #4
    Beh, credo che si tenti di creare un po' di nazionalismo con la retorica patriottica per vedere se lo scarso supporto alla guerra in Iraq sale un po'.
    In realtà credo che da questo punto di vista sia controproducente.
    Inoltre noterai come nessun tg parla mai del numero delle vittime civili in Iraq.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  5. #5
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Citazione Melchior
    Beh, credo che si tenti di creare un po' di nazionalismo con la retorica patriottica per vedere se lo scarso supporto alla guerra in Iraq sale un po'.
    In realtà credo che da questo punto di vista sia controproducente.
    Inoltre noterai come nessun tg parla mai del numero delle vittime civili in Iraq.
    Bisogna pur tenere alto in qualche modo il morale della truppa...

    ... e un pò di retorica non ha mai fatto male a nessuno...

    Comunque... anche l'autore del topic non lesina in retorica...
    anche i pompieri sono pagati per rischiare la vita...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  6. #6
    AttrattoreStrano
    Ospite
    Citazione cerberus
    Bisogna pur tenere alto in qualche modo il morale della truppa...

    ... e un pò di retorica non ha mai fatto male a nessuno...

    Comunque... anche l'autore del topic non lesina in retorica...
    anche i pompieri sono pagati per rischiare la vita...
    dimentichi una cosa fondamentale: per l'operato del pompiere non serve l'appoggio dell'opinione pubblica (voglio dire c'è l'ha già dato che l'utilità del suo lavoro è riconosciuta da tutti); per i militari in iraq serve la retorica patriottica per tentare di dare un senso ad un intervento opinabile.Questo fa sì che il pensiero di Melkior sia ,secondo me, fondamentalmente giusto.

  7. #7
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Citazione AttrattoreStrano
    dimentichi una cosa fondamentale: per l'operato del pompiere non serve l'appoggio dell'opinione pubblica (voglio dire c'è l'ha già dato che l'utilità del suo lavoro è riconosciuta da tutti); per i militari in iraq serve la retorica patriottica per tentare di dare un senso ad un intervento opinabile.Questo fa sì che il pensiero di Melkior sia ,secondo me, fondamentalmente giusto.
    E infatti gli dò ragione...
    è retorica per tenere altro il morale della truppa...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  8. #8
    Bannato L'avatar di Cercatore
    Registrato il
    11-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17.685
    Sono d'accordo. Sono soldati, e la morte fa parte del loro mestiere.

  9. #9
    Utente L'avatar di HackMat
    Registrato il
    09-04
    Località
    Orange Country
    Messaggi
    245
    Io invece sostengo che i veri eroi siano ben altri da quelli che tu hai elencato. Penso più che altro, che i veri eroi, siano coloro che non si buttano fra le fiamme, a solo scopo di portare a casa uno stipendio. La mia opinione può sembrare colma di ipocrisia, ma pensateci bene...
    Citazione ValKner
    Ogni soldato che muore in Iraq, viene esaltato e celebrato come un eroe, con un funerale di stato e tante altre belle cose. La sua commuovente storia invade i tg per 6 ore al giorno. Senza offesa per il maresciallo morto da poco e tutti gli altri, ma credo che i veri eroi siano altri. Un pompiere, una settimana fa circa, si e' buttato nelle fiamme per salvare il resto della sua squadra. Lui cos'ha avuto? Nulla. I tg nemmeno dicono il suo nome. Ha avuto un funeraletto privato da due soldi, come tutti gli altri, questo grand'uomo. Non e' venuto Berlusconi a fare il suo bel discorso toccante. Quindi, esistono morti di serie A e B? La serie A sono quelli che si "immolano" (come se i soldati, che vanno in guerra solo per pigliarsi tre stipendi e giocare a fare i soldati, siano eroi. Se non morisse qualcuno di loro, morirebbe qualche iracheno. Ma tanto di loro, che ci frega, loro sono terroristi mangia-bambini.) per lo Zio Sam, dato che l'Italia non e' altro che il suo cagnolino.
    No, non sono ne' eroi, ne "costruttori di pace", come vengono definiti i soldati morti in Iraq dalle tv e dalle radio. Sono soldati, carne da cannone. Ca**o, e' morto un ragazzo, ovvio che mi dispiace, ma non e' morto un eroe, su quello non ci sono dubbi.

  10. #10
    Ogni lasciata è persa L'avatar di iMaX
    Registrato il
    05-03
    Località
    : àtilacoL
    Messaggi
    26.787
    c'è chi disse che la strage di Nassirya fu il nostro 11 settembre
    Amici,
    per questioni di tempo mi è impossibile controllare contemporaneamente tutte le sezioni del forum.

    Per qualsiasi necessità Vi invito caldamente a:

    • Usare il tasto "Segnala"
    • Citarmi/Quotarmi all'interno delle discussioni
    • Inviarmi un MP

    Grazie!

  11. #11
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    "..Il bene a venire del mondo dipende in parte in parte da azioni di portata non storica; e se le cose, per voi e per me, non vanno cosi male come sarebbe stato possibile, lo dobbiamo in parte a tutti quelli che vissero con fede una vita nascosta, e riposano in tombe che nessuno visita "

    (George Eliot, Middlemarch)



  12. #12
    Citazione tackler

    ah che cosa volevi la protezione della francia ??!??!?
    matrimonio gay ??
    oppure volevi l'islam??
    Il matrimonio ai gay mi sembra desiderabile.
    Per il resto non capisco cosa c'entri.
    "Il sonno della ragione genera mostri"

  13. #13
    Gaseous Snake
    Ospite
    Citazione ValKner
    Ogni soldato che muore in Iraq, viene esaltato e celebrato come un eroe, con un funerale di stato e tante altre belle cose. La sua commuovente storia invade i tg per 6 ore al giorno. Senza offesa per il maresciallo morto da poco e tutti gli altri, ma credo che i veri eroi siano altri. Un pompiere, una settimana fa circa, si e' buttato nelle fiamme per salvare il resto della sua squadra. Lui cos'ha avuto? Nulla. I tg nemmeno dicono il suo nome. Ha avuto un funeraletto privato da due soldi, come tutti gli altri, questo grand'uomo. Non e' venuto Berlusconi a fare il suo bel discorso toccante. Quindi, esistono morti di serie A e B? La serie A sono quelli che si "immolano" (come se i soldati, che vanno in guerra solo per pigliarsi tre stipendi e giocare a fare i soldati, siano eroi. Se non morisse qualcuno di loro, morirebbe qualche iracheno. Ma tanto di loro, che ci frega, loro sono terroristi mangia-bambini.) per lo Zio Sam, dato che l'Italia non e' altro che il suo cagnolino.
    No, non sono ne' eroi, ne "costruttori di pace", come vengono definiti i soldati morti in Iraq dalle tv e dalle radio. Sono soldati, carne da cannone. Ca**o, e' morto un ragazzo, ovvio che mi dispiace, ma non e' morto un eroe, su quello non ci sono dubbi.
    Ah guarda a proposito dei TG avevo aperto un topic, quindi ti posso rispondere che i soldati vanno in onda per ore sui TG perchè fanno notizia, semplice. Infatti non so se ti ricordi ma dopo l'11 settembre gli eroi erano i pompieri, perchp all'epoca i tg parlavano solo di quello. Oggi invece c'è la guerra in Iraq e per arrotondare l'audience parlano dei soldati. Che schifo di informazione.

  14. #14
    ValKner la penso come te, e sono stato additato come detrattore della patria... pensa un po' tu a che livelli siamo.

  15. #15
    Verso il domani L'avatar di Luck134
    Registrato il
    10-02
    Località
    Genova
    Messaggi
    14.768
    Per ogni italiano morto in Iraq si fa un funerale "con onore", a prescindere che sia militare o civile.

    Poi questa storia del "è un militare, quindi chi se ne frega se muore tanto è nel contratto" è ignobile, sacrificano la vita per il paese (direttamente, ad esempio contro un invasione, o indirettamente, difendendo gli interessi del paese all'estero) quindi un minimo di rispetto è d'obbligo.

Pag 1 di 4 1234 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •