• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 25

Discussione: Il gioco del prigioniero

Cambio titolo
  1. #1
    Bannato L'avatar di jonathan^^
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    83

    Il gioco del prigioniero

    Una versione popolare del dilemma è la seguente. Al e Cap vengono arrestati, chiusi in due celle isolate ed interrogati separatamente. Essi sono fortemente indiziati di rapina a mano armata, ma sanno che la polizia non dispone di prove certe della loro colpevolezza. Entrambi, assai preoccupati della propria sorte ma poco di quella del complice, fanno questo ragionamento: "Ho a disposizione due possibilità: confessare o tacere. Se confesso ed il mio complice non parla, riceverò un trattamento clemente mentre il mio complice se la vedrà davvero brutta. Se viceversa il mio complice confessa ed io no, sarò io ad essere nei guai e lui sarà trattato meglio. Se entrambi confessiamo, finiremo certo in prigione, ma godremo di un certo sconto sulla pena. Infine se ci ostiniamo entrambi a tacere, saremo condannati solo per possesso illegale di armi da fuoco." Insomma, se Al e Cap cooperano tra di loro (situazione CC) – ovvero non denunciano il complice – saranno condannati ad una pena lieve. Se entrambi tradiscono (TT), saranno condannati ad una pena più alta ma non alla massima (perché hanno confessato). Se Al tradisce e Cap coopera (TC), allora Al verrà condannato ad una pena scontata, mentre Cap riceverà una dura condanna. Lo stesso accadrà ad Al, se è Cap l'unico a tradire (CT).

    In generale il gioco viene espresso mediante i rispettivi guadagni degli opponenti, con quattro numeri r, p, q, s. Il primo, r, è il guadagno (alto) che ottiene il traditore in una delle situazioni TC o CT; in altre parole, r è il premio per il tradimento. Il secondo, p, rappresenta il guadagno, uguale per entrambi, della situazione CC di mutua cooperazione. Il terzo, q, è il guadagno, uguale per entrambi, della situazione TT di reciproco tradimento. L'ultimo, s, rappresenta il guadagno (basso o nullo) di chi ha cooperato mentre l'altro tradisce; s rappresenta la punizione per l'ingenuo. I numeri devono essere in ordine decrescente: r > p > q > s. E' ovvio che se si gioca una singola partita la strategia ottimale è quella di tradire. Infatti Al ragiona così: se Cap gioca T, mi conviene giocare T perché q è maggiore di s; se Cap gioca C, mi conviene giocare T perché r è maggiore di p. Allo stesso modo ovviamente ragiona Cap. Il risultato di una singola giocata sarà dunque TT.

    Se poteste fare solo un tiro di dadi cosa scegliereste?

  2. #2
    Uomoplay
    Ospite
    ma vuoi conquistare tutta la prima pagina di agorà?

  3. #3
    Bannato L'avatar di jonathan^^
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    83
    segnalato

  4. #4
    Un uomo senza qualità L'avatar di Dynamite
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    10.555
    Citazione jonathan^^
    Una versione popolare del dilemma è la seguente. Al e Cap vengono arrestati, chiusi in due celle isolate ed interrogati separatamente. Essi sono fortemente indiziati di rapina a mano armata, ma sanno che la polizia non dispone di prove certe della loro colpevolezza. Entrambi, assai preoccupati della propria sorte ma poco di quella del complice, fanno questo ragionamento: "Ho a disposizione due possibilità: confessare o tacere. Se confesso ed il mio complice non parla, riceverò un trattamento clemente mentre il mio complice se la vedrà davvero brutta. Se viceversa il mio complice confessa ed io no, sarò io ad essere nei guai e lui sarà trattato meglio. Se entrambi confessiamo, finiremo certo in prigione, ma godremo di un certo sconto sulla pena. Infine se ci ostiniamo entrambi a tacere, saremo condannati solo per possesso illegale di armi da fuoco." Insomma, se Al e Cap cooperano tra di loro (situazione CC) – ovvero non denunciano il complice – saranno condannati ad una pena lieve. Se entrambi tradiscono (TT), saranno condannati ad una pena più alta ma non alla massima (perché hanno confessato). Se Al tradisce e Cap coopera (TC), allora Al verrà condannato ad una pena scontata, mentre Cap riceverà una dura condanna. Lo stesso accadrà ad Al, se è Cap l'unico a tradire (CT).

    In generale il gioco viene espresso mediante i rispettivi guadagni degli opponenti, con quattro numeri r, p, q, s. Il primo, r, è il guadagno (alto) che ottiene il traditore in una delle situazioni TC o CT; in altre parole, r è il premio per il tradimento. Il secondo, p, rappresenta il guadagno, uguale per entrambi, della situazione CC di mutua cooperazione. Il terzo, q, è il guadagno, uguale per entrambi, della situazione TT di reciproco tradimento. L'ultimo, s, rappresenta il guadagno (basso o nullo) di chi ha cooperato mentre l'altro tradisce; s rappresenta la punizione per l'ingenuo. I numeri devono essere in ordine decrescente: r > p > q > s. E' ovvio che se si gioca una singola partita la strategia ottimale è quella di tradire. Infatti Al ragiona così: se Cap gioca T, mi conviene giocare T perché q è maggiore di s; se Cap gioca C, mi conviene giocare T perché r è maggiore di p. Allo stesso modo ovviamente ragiona Cap. Il risultato di una singola giocata sarà dunque TT.

    Se poteste fare solo un tiro di dadi cosa scegliereste?
    Ma è una cosa matematica, statistica o di pensiero?
    Sceglierei di cooperare.
    So che la polizia non ha prove, e che se cooperiamo entrambi non troverano niente contro di noi.
    Tutto questo semprechè, mi possa fidare del mio amico ( e tanto più che se una mico, come farei a tradirlo?).
    Può anche darsi che non ci vedremo mai più.


  5. #5
    Bannato L'avatar di jonathan^^
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    83
    Citazione Dynamite
    Ma è una cosa matematica, statistica o di pensiero?
    Sceglierei di cooperare.
    So che la polizia non ha prove, e che se cooperiamo entrambi non troverano niente contro di noi.
    Tutto questo semprechè, mi possa fidare del mio amico ( e tanto più che se una mico, come farei a tradirlo?).
    Beh ad esempio perché tradirlo comporterebbe sicuramente un vantaggio per te al di là di come egli si comporterà. Ti metti al sicuro mentre evitando di collaborare rischi.
    Il problema è capire se una società che si comporti in modo egoistico abbia un futuro oppure sia destinata al declino.

  6. #6
    Poliphilus L'avatar di kyuss
    Registrato il
    06-03
    Località
    Monza
    Messaggi
    9.500
    Non aprirei bocca. Ma non so se è così facile da stabilire quello che potrei fare in una situazione del genere.

  7. #7
    Mvesim
    Ospite
    Questo thread è molto più chiaro (non chiudetelo!)

    Personalmente se avessi la possibilità di conoscere bene il mio amico cercherei di convincerlo a stare zitto per ottenere così la pena minore.

    EDIT: Non me ne frega niente che sia un fake o meno, o se i tre quarti dei thread si definisce un cretino... questo giochino è realmente bello!

    Ultima modifica di Mvesim; 10-02-2005 alle 21:34:10

  8. #8
    Un uomo senza qualità L'avatar di Dynamite
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    10.555
    Citazione jonathan^^
    Beh ad esempio perché tradirlo comporterebbe sicuramente un vantaggio per te al di là di come egli si comporterà. Ti metti al sicuro mentre evitando di collaborare rischi.
    Il problema è capire se una società che si comporti in modo egoistico abbia un futuro oppure sia destinata al declino.
    Si, ma se rischio potrei ricavarne il vantaggio maggiore.
    Non mi importa del futuro che avrà la società. Quindi sono egoista e contribuirò a portarla al declino? mmm...interessante...
    Può anche darsi che non ci vedremo mai più.


  9. #9
    Distruggi Community L'avatar di fulminato
    Registrato il
    02-04
    Località
    Maestro errante deL'OTU
    Messaggi
    26.241
    Su termini prettamente matematici statistici il tradire è quantitavivamente consigliato, ma se mi fidassi davvero del mio amico non parlerei.
    "Per il resto la serie TES cesserà di interessare quando Fulminato smetterà di fare errori di battitura nei suoi post"
    Dark_Angel83
    "Physics is like sex: sure, it may give some practical results, but that's not why we do it."
    Richard P. Feynman
    "A mathematician is a blind man in a dark room looking for a black cat which isn't there."
    Charles R Darwin
    "Una nuova verità scientifica non si impone perché i suoi detrattori via via l'accettano, ma perché questi mano mano muoiono, e nel contempo sorge una nuova generazione in grado di accettarla."
    Max Planck

  10. #10
    Bannato L'avatar di jonathan^^
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    83
    Citazione Dynamite
    Si, ma se rischio potrei ricavarne il vantaggio maggiore.
    Assolutamente, il rischio è rilevante ma non determina la privazione di un valore che per noi è imprescindibile.

    Non mi importa del futuro che avrà la società. Quindi sono egoista e contribuirò a portarla al declino? mmm...interessante...
    Esistono diverse forme di egoismo: il rischio che decidi di affrontare nel tuo caso può comportare strade diverse; sia avviare la società verso il declino, sia verso la rinascita. Mentre nel caso della collaborazione la società inevitabilmente andrà verso il declino. Almeno questa è la mia opinione.

    Spero di essere stato chiaro.

  11. #11
    Bannato L'avatar di jonathan^^
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    83
    Gun tu sei uscito proprio fuori di testa
    No code io sono sempre me stesso e soprattutto sempre sereno con me stesso.
    Solo tu ora guardi le cose da un'altro punto di vista perché così ti conviene fare, peccato.


    p.s. Noble vampire ti rispondo qui dato che c'è un moderatore che è uscito fuori di senno a mio avviso e me ne dispiace davvero.

  12. #12
    AttrattoreStrano
    Ospite
    Citazione jonathan^^
    Assolutamente, il rischio è rilevante ma non determina la privazione di un valore che per noi è imprescindibile.



    Esistono diverse forme di egoismo: il rischio che decidi di affrontare nel tuo caso può comportare strade diverse; sia avviare la società verso il declino, sia verso la rinascita. Mentre nel caso della collaborazione la società inevitabilmente andrà verso il declino. Almeno questa è la mia opinione.

    Spero di essere stato chiaro.
    la parte in neretto a me sembra una contraddizione in termini.....

  13. #13
    Bannato L'avatar di jonathan^^
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    83
    Citazione AttrattoreStrano
    la parte in neretto a me sembra una contraddizione in termini.....
    Scusami, mi sono espresso male
    Per collaborazione intendo tradire il proprio compagno. La collaborazione con chi non ti è amico per perseguire un vantaggio prettamente personale. Se leggi il topic potrai chiarirti ulteriormente le idee, cmq scusa se non sono stato più preciso è che a volte do certe cose per scontate.

  14. #14
    AttrattoreStrano
    Ospite
    Citazione jonathan^^
    Scusami, mi sono espresso male
    Per collaborazione intendo tradire il proprio compagno. La collaborazione con chi non ti è amico per perseguire un vantaggio prettamente personale. Se leggi il topic potrai chiarirti ulteriormente le idee, cmq scusa se non sono stato più preciso è che a volte do certe cose per scontate.
    adesso questo è chiaro.
    ma non ho capito qual'è il contesto di un discorso del genere e cioè: parli della società in generale? parli dei rapporti sociali tra persone? parli di valori?
    voglio dire che messa così diventa una discussione troppo ampia;immagino che tu abbia fatto l'esempio pensando a qualcosa in particolare; vorrei sapere qual'è

  15. #15
    Bannato L'avatar di jonathan^^
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    83
    Citazione AttrattoreStrano
    adesso questo è chiaro.
    ma non ho capito qual'è il contesto di un discorso del genere e cioè: parli della società in generale? parli dei rapporti sociali tra persone? parli di valori?
    voglio dire che messa così diventa una discussione troppo ampia;immagino che tu abbia fatto l'esempio pensando a qualcosa in particolare; vorrei sapere qual'è
    Mettersi in discussione su problemi reali, forse piccoli ma concreti e risolvibili.
    Poi la discussione può essere ampliata a dismisura visto che il dibattito sulla società è uno dei problemi odierni più urgenti e fra i più complessi; è impossibile trattare l'argomento con superficialità a meno ché non si sia disinteressati.

Pag 1 di 2 12 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •