• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 39

Discussione: Dagli all'untore!!

Cambio titolo
  1. #1
    Utente L'avatar di Enavar
    Registrato il
    05-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    1.026

    Dagli all'untore!!

    da Repubblica.it

    Il sergente Jimmy Massey è stato nei marines per 12 anni prima di finire in Iraq. Nell'aprile 2003 al checkpoint che comandava sono stati uccisi, in 48 ore, una trentina di civili: "Ci sono voluti due giorni perché ci spiegassero che il nostro alzare il braccio per intimare l'alt era interpretato come un gesto di saluto". Ha cominciato a non dormire più e ha protestato con i superiori. Rispedito a casa per "disordine da stress post-traumatico" è stato "congedato con onore" nel dicembre 2003. Oggi gira l'America raccontando quello che ha visto "perché in Iraq tutte le regole d'ingaggio e la Convenzione di Ginevra sono saltate".

    Com'è possibile un malinteso del genere?
    "Ricevevamo quotidianamente intelligence che ci mettevano in guardia contro gli attacchi suicidi, la nostra ansia veniva ingrassata da inviti a sospettare di donne e bambini, delle ambulanze: tutti gli iracheni erano dipinti come terroristi. Le dita scattano più facilmente sul grilletto con un trattamento del genere".

    Sì, ma le regole d'ingaggio?
    "Prima alzavamo il braccio - o accendevamo un faro di notte - poi una raffica di avvertimento (in un paese dove tutti sparano per aria per festeggiare) e quindi si mirava all'auto. Ma l'intervallo tra queste tre fasi si riduceva sempre più. Avevamo chiesto delle vere barricate per costringere al rallentamento ma i nostri genieri ci dissero che non erano essenziali. In verità si era pronti a correre il rischio di fare vittime innocenti per dimostrare chi fosse il più forte in campo".

    Erano davvero terroristi?
    "Nessuno, dalle auto su cui abbiamo sparato, ha mai risposto al fuoco. E mai, nelle perquisizioni sulle vetture, abbiamo trovato armi. Soldi in contanti, piuttosto, di gente che cercava di scappare. Ricordo la faccia insanguinata di una bambina di 6 anni, e gli occhi dell'unico sopravvissuto di una Kia rossa dalle parti dello stadio di Bagdad che continuava a ripetermi: "Perché avete ucciso mio fratello?"".

    E lei cosa ha fatto?
    "Io sono andato dal mio comandante e gli ho detto che stavamo facendo dei massacri inutili. Lui mi ha detto che avevo bisogno di riposo e di vedere uno psicologo. Mi hanno rimandato a casa".

    I suoi soldati la pensavano come lei?
    "Non è il loro mestiere mettere in discussione gli ordini. Erano ragazzi contenti del loro lavoro. E quando qualcuno ha cominciato a venire da me con dei dubbi, il mio compito era di mantenerli motivati per far sì che tornassero a casa interi. A loro dicevo "tornate a combattere", ma dentro non resistevo più. Violavamo tutte le regole che ci avevano insegnato".

    Ha letto dell'agente italiano ucciso?
    "Sì, e sapendo come funzionano i checkpoint non mi sorprende affatto: prima si spara, poi si fanno le domande. Non c'era alcuna linea guida sulla velocità dell'auto. Lo vado dicendo in giro da un anno ormai. Sapevo che era questione di tempo prima che lo scandalo venisse a galla. Tragicamente ci voleva una vittima famosa per denunciare anche i tanti iracheni morti".

    (10 marzo 2005)
    Mi ricorda tanto le interviste fatte ai reduci del Vietnam. Ahhh, ma che belle le missioni di pace...

  2. #2
    Happy Hardcore, Sad Life L'avatar di recs
    Registrato il
    12-03
    Località
    All'inizio e alla Fine
    Messaggi
    3.373
    Morti per un malinteso.....cavoli
    All I ever wanted
    All I ever needed
    Is Here, in my arms
    Words are very unnecessary
    They can only do harm

  3. #3
    dormiente L'avatar di bertuccia2004
    Registrato il
    05-04
    Località
    vicolo di racon city
    Messaggi
    11.312
    la bambina di sei anni in che lingua glielo ha detto? in iracheno?

  4. #4
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Francamente...
    Direi che le vicende di questi giorni, se a qualcosa sono servite, ci hanno insegnato che per quanto riguarda le vicende Irakene la verità è merce rara...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  5. #5
    boh L'avatar di Jack89
    Registrato il
    11-03
    Località
    Bolzano (Alto Adige)
    Messaggi
    13.884
    Un grosso errore degli Stati Uniti è quello di aver mandato in guerra mezzi, armamenti, tattiche e strategie adatte a fronteggiare un esercito regolare, e non la guerriglia. Di esempi ne potrei fare parecchi, però credetemi che la situazione è davvero questa: la mancanza di strumenti (pratici e morali) per affrontare la guerriglia. Questa mancanza si ripercuote dappertutto, compresi i checkpoint. Non credo che ci sia una vera e propria volontà di compiere massacri tra i civili su modello di quelli fatti dagli Einsatzgruppen nazisti della seconda guerra mondiale, credo però che sia più semplicemente una forte prudenza e soprattutto un ineguatezza dei mezzi, armamenti, tattiche e strategie, come per dire ci si arrangia come si può.

    Ora arriverà gente che contesterà questo grilletto facile, però il giorno dove sull'auto non ci sono civili in fuga bensì terroristi che faranno esplodere 500 chili di tritolo, tutti si lamenteranno della mancanza di prudenza e sicurezza.


  6. #6
    Utente L'avatar di Enavar
    Registrato il
    05-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    1.026
    Citazione Jack89
    credo però che sia più semplicemente una forte prudenza e soprattutto un ineguatezza dei mezzi, armamenti, tattiche e strategie, come per dire ci si arrangia come si può.
    Concordo con te, ma hai dimenticato inadeguatezza di uomini. E' ridicolo che siano stati mandati ragazzini di 18 anni senza alcuna esperienza.
    Citazione Jack89
    Ora arriverà gente che contesterà questo grilletto facile, però il giorno dove sull'auto non ci sono civili in fuga bensì terroristi che faranno esplodere 500 chili di tritolo, tutti si lamenteranno della mancanza di prudenza e sicurezza.
    C'è una misura in tutto Jack89, posso arrivare a concepire i cosiddetti "danni collaterali" sui civili, per quanto il termine usato sia di un'ipocrisia allucinante, ma qui non si tratta di un civile ucciso per sbaglio ogni trenta terroristi, è semmai il contrario. E questi non sono danni collaterali, e non posso fare a meno di pensare che vi sia dietro una strategia ben precisa (tra l'altro la stessa utilizzata dagli israeliani nei Territori).
    Il problema purtroppo è che al di là del fatto che sia sia d'accordo o meno con questa guerra, gli americani si stanno mostrando del tutto incapaci (e non solo inadeguati) a condurla. Il Grande Esercito Americano sembra tutto tranne che Grande, tranne che Esercito e nemmeno tanto Americano.

  7. #7
    Utente L'avatar di Shamash
    Registrato il
    02-05
    Messaggi
    76
    Citazione bertuccia2004
    la bambina di sei anni in che lingua glielo ha detto? in iracheno?
    Forse si. Magari stava abbracciando il fratello morto e piangeva. Pensi che chiedesse "perchè" oppure stesse parlando di filosofia morale ?

  8. #8
    Mucha mierda! L'avatar di Christof
    Registrato il
    01-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    13.951
    Citazione Enavar
    C'è una misura in tutto Jack89, posso arrivare a concepire i cosiddetti "danni collaterali" sui civili, per quanto il termine usato sia di un'ipocrisia allucinante, ma qui non si tratta di un civile ucciso per sbaglio ogni trenta terroristi, è semmai il contrario. E questi non sono danni collaterali, e non posso fare a meno di pensare che vi sia dietro una strategia ben precisa (tra l'altro la stessa utilizzata dagli israeliani nei Territori).
    Il problema purtroppo è che al di là del fatto che sia sia d'accordo o meno con questa guerra, gli americani si stanno mostrando del tutto incapaci (e non solo inadeguati) a condurla. Il Grande Esercito Americano sembra tutto tranne che Grande, tranne che Esercito e nemmeno tanto Americano.
    Già... sentivo oggi che il "grande Esercito Americano" è composto in realtà di poveracci immigrati, ispanici, africani, asiatici, che vogliono solo guadagnare quei soldi necessari a mantenere la propria famiglia... insomma, il mito dei marines è finito, solo che il caro Giorg Dabliu non se ne rende conto... e nemmeno gli Americani, visto che l'hanno rieletto...

  9. #9
    Sex. Drug. Rock'n'roll. L'avatar di Elladan
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    2.536
    Citazione bertuccia2004
    la bambina di sei anni in che lingua glielo ha detto? in iracheno?
    Bertuccia, torna nella giungla, forse lì la tua mancanza di sensibilità e razionalità potrebbe essere apprezzata.

  10. #10
    Sex. Drug. Rock'n'roll. L'avatar di Elladan
    Registrato il
    10-02
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    2.536
    Citazione Christof
    Già... sentivo oggi che il "grande Esercito Americano" è composto in realtà di poveracci immigrati, ispanici, africani, asiatici, che vogliono solo guadagnare quei soldi necessari a mantenere la propria famiglia... insomma, il mito dei marines è finito, solo che il caro Giorg Dabliu non se ne rende conto... e nemmeno gli Americani, visto che l'hanno rieletto...
    Sai, in un paese dove quasi la metà della popolazione è composta da ispanici, africani ed asiatici, è un po' difficile che non ve ne siano nell'esercito

  11. #11
    Mucha mierda! L'avatar di Christof
    Registrato il
    01-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    13.951
    Citazione Elladan
    Sai, in un paese dove quasi la metà della popolazione è composta da ispanici, africani ed asiatici, è un po' difficile che non ve ne siano nell'esercito
    L'indagine non è stata fatta solo "per razze", ma anche per "redditi", per ricchezza dei cosiddetti marines.

  12. #12
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Citazione Christof
    Già... sentivo oggi che il "grande Esercito Americano" è composto in realtà di poveracci immigrati, ispanici, africani, asiatici, che vogliono solo guadagnare quei soldi necessari a mantenere la propria famiglia... insomma, il mito dei marines è finito, solo che il caro Giorg Dabliu non se ne rende conto... e nemmeno gli Americani, visto che l'hanno rieletto...
    Vero... partire per l'Irak per molti è il modo più semplice per ottenere il foglio verde...

    Comunque... come al solito la verità del "congedato" è una mezza verità...
    E' vero che i soldati Americani hanno il grilletto facile, ma è altrettanto vero che è una strategia consolidata dei terroristi viaggiare accompagnati da bambini o piazzare donne alla guida di autobombe... quindi è giusto criticare aspramente l'operato degli americani, ma è altrettando giusto contestualizzare ciò che avviene...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

  13. #13
    Utente
    Registrato il
    08-03
    Messaggi
    1.136
    Citazione Jack89
    Ora arriverà gente che contesterà questo grilletto facile, però il giorno dove sull'auto non ci sono civili in fuga bensì terroristi che faranno esplodere 500 chili di tritolo, tutti si lamenteranno della mancanza di prudenza e sicurezza.
    Sparare a tutto ciò che si muove per evitare attacchi terroristici non è una soluzione valida, in nessun caso. Secondo il tuo ragionamento dopo l'11 settembre per sicurezza bisognerebbe abbattere tutti gli aerei in volo....
    La mancanza di mezzi, preparazione tattica, psicologica per affrontare la guerriglia non è una scusa valida: non stiamo parlando della seconda guerra mondiale dove chi combatteva fino al giorno prima piantava patate nel campo dietro casa. Stiamo parlando di eserciti professionisti, di gente che quando non è in missioni viene pagata per prepararsi a combattere, non fa nient'altro che prepararsi al meglio per un'eventuale missione. E non può venirmi a dire che se sbaglia è perchè non è preparato, a quel punto c'è una responsabilità oggettiva o sua che non capisce una cippa o del superiore che l'ha mandato in missione senza competenze. Se non sai reggere la pressione psicologica, bello, cercati un altro lavoro...

  14. #14
    LAMEM L'avatar di Guttenflax
    Registrato il
    07-03
    Località
    Palermo
    Messaggi
    886
    Citazione Elladan
    Bertuccia, torna nella giungla, forse lì la tua mancanza di sensibilità e razionalità potrebbe essere apprezzata.
    E invece ha ragione. Questo blooper della bambina indica (come se ce ne fosse bisogno) che il tizio ceh parla è uno dei soliti pentiti menzogneri che ora puntano il dito contro i superiori e mai contro se stessi. Mi ricorda un'anziana donna tedesca che, in un documentario, ricordava il pestaggio di una vecchietta ebrea. Lei ammetteva di dare più calci di tutti gli altri ragazzi, ma lei pensava fosse giusto; la colpa era sempre e soltanto di quell'uomo coi baffetti.

  15. #15
    Πολύτρουπος L'avatar di Hobbit83
    Registrato il
    04-03
    Località
    Stadio Romeo Neri, Rimini
    Messaggi
    3.172
    Citazione cerberus
    Francamente...
    Direi che le vicende di questi giorni, se a qualcosa sono servite, ci hanno insegnato che per quanto riguarda le vicende Irakene la verità è merce rara...
    A proposito di mezze verità: sbaglio o tutte le foto della macchina di Calipari & C. sono fatte alla fiancata di sinistra? Ma in tutte le ricostruzioni si dice che la macchina sia stata colpita prima sulla destra e poi sul davanti....

    Fra
    3 sono i Re, il 3° era chiamato non ti scordar di me, perchè metteva foto giganti del suo viso: rimase incastrato nel suo proprio sorriso...

Pag 1 di 3 123 UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •