• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Pag 1 di 5 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 75

Discussione: Di Canio 10.000 euro ... e gli altri ?

Cambio titolo
  1. #1
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    21.024

    Di Canio 10.000 euro ... e gli altri ?

    DEFERIMENTI DEL PROCURATORE FEDERALE
    a carico:
    Sig. Paolo DI CANIO – calciatore Soc. Lazio violazione art. 1 comma 1 C.G.S.;
    Soc. LAZIO violazione art. 2 comma 4 C.G.S. (gara Lazio – Roma del 6/1/05).
    Il procedimento
    Con provvedimento del 2/1/2005, il Procuratore Federale deferiva a questa Commissione il
    calciatore Paolo Di Canio, tesserato per la Soc. Lazio, per rispondere della violazione
    dell'art. 1, comma 1 C.G.S., per avere, nei momenti successivi al termine della gara Lazio-
    Roma del 6/1/05, rivolto ai sostenitori laziali occupanti la Curva Nord dello Stadio Olimpico
    un saluto con il braccio destro teso, interpretabile come “saluto romano”; con lo stesso atto
    era deferita anche la Soc. Lazio a titolo di responsabilità oggettiva per la violazione ascritta
    al proprio tesserato.
    Nei termini stabiliti gli incolpati facevano pervenire una memoria difensiva assumendo che
    Di Canio (come dallo stesso dichiarato all’Ufficio Indagini) si sarebbe limitato ad agitare le
    braccia per partecipare la felicità ai tifosi festanti della Curva Nord, senza voler attribuire
    alcun significato politico al proprio gesticolare. In particolare, non vi sarebbe, ad avviso
    della difesa, alcuna prova che Di Canio abbia voluto rivolgersi alla folla con il c.d. “saluto
    romano”: la foto in atti che lo ritrae con il braccio destro teso fisserebbe in un’istantanea un
    movimento più ampio, privo di qualsivoglia connotazione di natura politica o di incitazione
    alla violenza. Inoltre, sul piano di principio di diritto, la difesa evidenziava che la stessa
    Procura nell’atto di deferimento non aveva annesso a tale condotta alcun significato
    politico, con la conseguenza dell’insussistenza di un comportamento disciplinarmente
    sanzionabile.
    Concludevano pertanto i deferiti chiedendo di essere prosciolti da ogni addebito.
    Alla riunione odierna, è comparso il Vice Procuratore Federale il quale ha chiesto la
    dichiarazione della responsabilità degli incolpati e l’irrogazione della sanzione di €
    10.000,00 per il Di Canio e di € 10.000,00 per la Soc. Lazio.
    Sono comparsi altresì il rappresentante della Società ed il difensore dei deferiti,il quale,
    dopo aver illustrato ulteriormente i motivi già esposti in memoria, si è riportato alle
    conclusioni ivi formulate.
    I motivi della decisione
    La Commissione, esaminati gli atti e sentite le parti, ritiene che il deferimento sia fondato.
    Emerge infatti dalla relazione dell’Ufficio Indagini che il calciatore Di Canio, nel contesto
    delle manifestazioni di giubilo per la vittoria riportata dalla propria squadra sulla Roma,
    ebbe a portarsi sotto la Curva Nord ed ivi rivolgere ai sostenitori laziali un gesto
    univocamente interpretabile quale “saluto romano”, siccome concretatosi nel tendere il
    braccio destro, con le dita della mano serrate, in una posa (v. la foto in atti) che non è in
    alcun modo confondibile con un gesto di giubilo. Del resto se si fosse trattato di un
    semplice gesticolare festante il collaboratore dell’Ufficio Indagini non ne avrebbe fatto
    menzione nella propria relazione (fonte privilegiata di prova): la segnalazione quindi
    presuppone che il suddetto collaboratore, osservando le incontenibili manifestazioni di
    giubilo del calciatore, abbia notato che il medesimo, ad un certo punto, ebbe ad assumere la
    postura di cui trattasi, conservandola evidentemente per qualche secondo almeno, altrimenti
    (se si fosse cioè trattato di un segmento istantaneo di un più ampio movimento del braccio
    diretto al festeggiamento) non sarebbe stato in alcun modo percepibile ed interpretabile
    come “saluto romano” un gesticolare continuo ed ininterrotto.
    Pertanto, la pretesa difensiva di voler prescindere dalla connotazione politica del gesto- non
    esclusa in realtà dalla Procura ma dalla stessa ventilata come mera possibilità (“…pur
    prescindendo…”) - è infondata, dovendosi considerare il gesto del Di Canio
    immediatamente ed inequivocabilmente evocativo di una precisa ideologia politica. Da ciò
    discende la rilevanza disciplinare della condotta, non essendo ammissibile che un tesserato,
    in occasione di una manifestazione sportiva, evochi qualsiasi tipo di ideologia e/o
    appartenenza politica con gesti plateali, potenzialmente idonei a provocare atteggiamenti
    violenti da parte delle tifoserie.
    Di conseguenza è incontestabile che il gesto compiuto dall’incolpato si ponga in contrasto
    con i doveri di correttezza e probità posti a carico dei tesserati dall’art. 1, comma 1 C.G.S.
    Deve pertanto affermarsi la responsabilità del Di Canio per la violazione ascritta, cui
    consegue ex art. 2, comma 4 C.G.S la responsabilità oggettiva della società di appartenenza.
    Di conseguenza è incontestabile che il gesto compiuto dall’incolpato si ponga in contrasto
    con i doveri di correttezza e probità posti a carico dei tesserati dall’art. 1, comma 1 C.G.S.
    Deve pertanto affermarsi la responsabilità del Di Canio per la violazione ascritta, cui
    consegue ex art. 2, comma 4 C.G.S la responsabilità oggettiva della società di appartenenza.
    Sanzioni eque, alla stregua di tutte le considerazioni sopra svolte, appaiono quelle di cui al
    dispositivo.
    Il dispositivo
    Per tali motivi, la Commissione delibera di infliggere a Paolo Di Canio la sanzione della
    ammonizione e dell’ammenda di € 10.000,00, e alla Soc. Lazio la sanzione dell’ammenda
    di € 10.000,00.

    Leggetevi il pezzo in grassetto.

    E il signor Zampagna e il signor Lucarelli che hanno fatto il pugno chiuso non mostravano ideologie politiche?

    Buffoni.

    A Paole' gli hai fatto proprio male.

    Vi sembra corretto che Di Canio sì e Zampagna e Lucarelli invece no, è una chiara ingiustizia dato che secondo la disciplinare non si può mostrare alcuna ideologia politica mentre invece i due sopra la hanno mostrato dopo il gol e a fine partita in più di una volta.

    Che schifo sto potere nel calcio.

    Chi vuole leggere un mio commento molto fine ed educato sull'accaduto lo trova qui:http://forum.gamesradar.it/showpost....&postcount=414
    TI HO ALZATO LA COPPA IN FACCIA !

  2. #2
    .:pink Flodder:. L'avatar di tommy(-_-)L---vercetti
    Registrato il
    03-03
    Località
    Coral Castle
    Messaggi
    7.147
    non ho capito niente...ripetimi brevemente c'ha fatto..


  3. #3
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    21.024
    Citazione tommy(-_-)L---vercetti
    non ho capito niente...ripetimi brevemente c'ha fatto..
    Hanno multato Di Canio per il saluto romano del dopo-derby e hanno delle motivazioni contradditorie.
    TI HO ALZATO LA COPPA IN FACCIA !

  4. #4
    ♥ 07.03.09 ♥ L'avatar di Ceck the sound
    Registrato il
    06-03
    Località
    Jesolo beach.
    Messaggi
    33.493
    10.000 e sono tantini, non perche i calciatori non se lo possano permettere o ci rimettano molto, ma rispetto alle altre multe non è poco....

  5. #5
    Devoto del Tio Mel
    Registrato il
    06-03
    Località
    Lapponia
    Messaggi
    9.159
    Citazione irriducibile87
    Vi sembra corretto che Di Canio sì e Zampagna e Lucarelli invece no, è una chiara ingiustizia dato che secondo la disciplinare non si può mostrare alcuna ideologia politica mentre invece i due sopra la hanno mostrato dopo il gol e a fine partita in più di una volta.
    Di Canio è stato giustamente punito. Avrebbero dovuto essere puniti (e spero che lo siano) anche gli altri due giocatori.
    La politica deve restare fuori dagli stadi.

  6. #6
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    21.024
    Citazione Ceck the sound
    10.000 e sono tantini, non perche i calciatori non se lo possano permettere o ci rimettano molto, ma rispetto alle altre multe non è poco....
    Sì però se hai letto dimmi se non è ingiusto che Di Canio è stato multato e lucarelli e zampagna no, ti riporto il pezzo:
    non essendo ammissibile che un tesserato,
    in occasione di una manifestazione sportiva, evochi qualsiasi tipo di ideologia e/o

    appartenenza politica con gesti plateali,


    lucarelli e zampagna hanno fatto più volte il saluto comunista e a loro niente dimmi se non è ingiustizia
    TI HO ALZATO LA COPPA IN FACCIA !

  7. #7
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    21.024
    Citazione S.O.S. Prostata
    Di Canio è stato giustamente punito. Avrebbero dovuto essere puniti (e spero che lo siano) anche gli altri due giocatori.
    La politica deve restare fuori dagli stadi.
    Sì appunto, che un saluto politico si può fare e l'altro no ?
    TI HO ALZATO LA COPPA IN FACCIA !

  8. #8
    ♥ 07.03.09 ♥ L'avatar di Ceck the sound
    Registrato il
    06-03
    Località
    Jesolo beach.
    Messaggi
    33.493
    Citazione irriducibile87
    Sì però se hai letto dimmi se non è ingiusto che Di Canio è stato multato e lucarelli e zampagna no, ti riporto il pezzo:
    non essendo ammissibile che un tesserato,
    in occasione di una manifestazione sportiva, evochi qualsiasi tipo di ideologia e/o

    appartenenza politica con gesti plateali,


    lucarelli e zampagna hanno fatto più volte il saluto comunista e a loro niente dimmi se non è ingiustizia
    Evidentemente quelli del Derby sono stati molto piu carichi e accesi e hanno anche scatenato polemiche piu degli altri episodi. Cmq non posso che darti ragione visto che è la verità.

  9. #9
    Snari L'avatar di tommy lee
    Registrato il
    01-03
    Località
    Firenze
    Messaggi
    10.914
    e allora???non capisco cosa ci sia di sbagliato...anzi mi sembrano pochi!!

  10. #10
       L'avatar di Ghost85
    Registrato il
    05-03
    Messaggi
    46.549
    il fascismo è vietato, il comunismo no, quindi non vedo nulla di così eclatante... i casi da te segnalati li vorrei vedere

  11. #11
    Un uomo senza qualità L'avatar di Dynamite
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    10.555
    Allora il Livorno non può più giocare in casa.
    Può anche darsi che non ci vedremo mai più.


  12. #12
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    21.024
    Citazione Ghost85
    il fascismo è vietato, il comunismo no, quindi non vedo nulla di così eclatante... i casi da te segnalati li vorrei vedere
    Il saluto romano non è più vietato poichè ha radici più profonde del fascismo e non lo dico io ma una sentenza della Cassazione. Inoltre da queste tre righe si evince che sono vietati indistintintamente tutti i gesti politici: non essendo ammissibile che un tesserato,
    in occasione di una manifestazione sportiva, evochi qualsiasi tipo di ideologia e/o
    appartenenza politica con gesti plateali


    Allora mi chiedo: perchè Di Canio sì e zampagna e lucarelli no ?
    TI HO ALZATO LA COPPA IN FACCIA !

  13. #13
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    21.024
    Citazione Dynamite
    Allora il Livorno non può più giocare in casa.
    Magari.

    Comunque la norma riguarda i tesserati non i tifosi.
    TI HO ALZATO LA COPPA IN FACCIA !

  14. #14
    Un uomo senza qualità L'avatar di Dynamite
    Registrato il
    05-04
    Messaggi
    10.555
    Citazione irriducibile87
    Magari.

    Comunque la norma riguarda i tesserati non i tifosi.
    Hai ragione.
    Allora retifico: Ma allora, Lucarelli non dovrebbe giocare più?

    Possibile che nessuno faccia su un casino, con questa storia?
    Quelli della lazio dovrebbero farlo presente, e che cavolo. Non se ne può più di vedere quel rosso di lucarelli coi suoi saluti di morte.
    Può anche darsi che non ci vedremo mai più.


  15. #15
    Utente L'avatar di cerberus
    Registrato il
    01-03
    Località
    Salaria Sport Village
    Messaggi
    18.301
    Si sfiora il ridicolo...
    Engineers do it better
    "Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta”.( Henri Poincaré )
    "Scientists discover the world that exists; engineers create the world that never was."

Pag 1 di 5 1234 ... UltimoUltimo

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •