• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: I videogiochi: per molti (forse), ma non per tutti...

Cambio titolo
  1. #1
    ... L'avatar di maxlee
    Registrato il
    10-04
    Località
    L'isola dell'Utopia
    Messaggi
    3.534

    I videogiochi: per molti (forse), ma non per tutti...

    ... e comunque non tutti. La metto giù in maniera relativamente semplice e volutamente polemica.

    Halo 2, Half Life 2, Rome: Total War, OutRun 2, Ace Combat 5, WRC4, Ratchet & Clank 3, Pro evo 4, Tiger Woods 2005, MGS 3, GT4, Metroid Prime 2, Viewtiful Joe 2, Residet Evil 4, Devil May Cry 3, ODD: Stranger’s Wrath, Darwinia, DK: Jungle Beat.
    Infiliamoci anche Vampire Bloodlines per accontentare il Prof Paglianti e i due online FFXI e WoW e otteniamo i titoli da avere, una ventina (per difetto) da dicembre a oggi, che arriverebbero a trenta aggiungendo i titoli sfiziosi (es Playboy e DOA).

    20* una media di 55 euro a titolo (andando bene), otteniamo la bellezza di 1100 euro (duemilionieduecentomilalire) dando per scontato di essere già in possesso di tutte le console, di un PC adeguato e non considerando l’abbonamento per giocare online. Da brivido se pensiamo che l’anno è appena iniziato.

    Mi chiedo quanti appassionati riescano a sostenere una spesa simile. Capisco che videogiocare non è un diritto, ma se permettete di fronte a certe cifre un minimo d’irritazione mi pare giusto provarla (anche pensando alla campagna sempre più aggressiva contro l’alternativa illegale innominabile).

    Considerando ciò, mi sento di consigliare a Videogiochi d’inserire al suo interno la pubblicità delle agenzie di prestiti e mutui, sono sicuro che avrebbero dei riscontri notevoli. Proporrei anche di aprire uno spazio stile -valutazione dell’usato di quattrocerchioni- che avrebbe altrettanto successo.

    Le vostre opinioni a proposito del costo della nostra passione (constatazioni, proteste, suggerimenti su come riuscire a starli dietro, etc)?

  2. #2
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90
    caro max,
    il costo dei videogames è stato da sempre alto,ma se guardi all'andamento dei prezzi negli ultimi anni non mi sembra ci si stata un'impennata.Anzi,oserei dire che c'è stato un decremento alla luce dell'introduzione dei titoli di fascia media.é vero che il numero dei titoli è aumentato enormemente,ma in fin dei conti le nostre ore di tempo libero non sono ahimè aumentate.Il mio tempo libero diminuisce e i titoli da giocare aumentano...che fare quindi?Non credo valga la pena di acquistare titoli per il puro piacere del possesso...ed è davvero impossibile giocare a TUTTO.E se aspettassimo pazientemente che i nuovi titoli si riversino nel mercato dell'usato o in fascia platinum?Avremmo sicuramente il tempo ed il denaro per godere pienamente della nostra passione preferita
    lucas91

  3. #3
    Utente
    Registrato il
    09-03
    Località
    TFP, Emuita e Prato
    Messaggi
    78
    Citazione maxlee
    Capisco che videogiocare non è un diritto,
    Ma, su questo ci sarebbe da discutere. Se come più volte si è detto, il Videogioco è Arte, l'arte deve essere appannaggio di tutti, e quindi secondo me diventa anche un diritto (sale giochi come musei o contributi statali?).

    Cmq rientrato in topic, direi di essere d'accordo con Lucas91, tra l'altro vedo nella tua lista giochi su cui nn metterei mai le mani, anche se li considero dei capolavori tipo Half Life 2, visto che nn amo gli FPS. Quel che voglio dire è che spesso sento parlar bene di schifezze immonde e mi viene sottolineato "che i gusti son gusti" e io rispondo sempre che questa affermazione è giusta farla per i generi, nn per FIFA In questo momento mi sto dilettando esclusivamente con FFXI (amo gli RPG, anche se questo sarà il mio primo e unico MMORPG, visto che porta via troppo tempo) e GT4 (nn sono un fanatico dei racing, ma per GT4 ho deciso di comprare anche il Driving Force Pro ), più qualche partitina a Winning Eleven 8 con gli amici.
    LoL mi è stata modificata la firma, perché l'emulazione è considerata roba illegale

    Peste colga chi scrive PSX2 e PSX3!!!

  4. #4
    ... L'avatar di maxlee
    Registrato il
    10-04
    Località
    L'isola dell'Utopia
    Messaggi
    3.534
    Citazione lucas91
    caro max,
    il costo dei videogames è stato da sempre alto,ma se guardi all'andamento dei prezzi negli ultimi anni non mi sembra ci si stata un'impennata.Anzi,oserei dire che c'è stato un decremento alla luce dell'introduzione dei titoli di fascia media.é vero che il numero dei titoli è aumentato enormemente,ma in fin dei conti le nostre ore di tempo libero non sono ahimè aumentate.Il mio tempo libero diminuisce e i titoli da giocare aumentano...che fare quindi?Non credo valga la pena di acquistare titoli per il puro piacere del possesso...ed è davvero impossibile giocare a TUTTO.E se aspettassimo pazientemente che i nuovi titoli si riversino nel mercato dell'usato o in fascia platinum?Avremmo sicuramente il tempo ed il denaro per godere pienamente della nostra passione preferita
    La tua risposta è sensata e certamente condivisibile perché presenta il comportamento ideale che si dovrebbe avere nei confronti della maggior parte dei prodotti in commercio. In effetti occupare il nostro tempo libero ha un costo elevato già di per se, senza bisogno di aggravarlo accumulando crediti che non possiamo utilizzare simultaneamente; l'ideale sarebbe tirar fuori dei soldi solo per ciò di cui si può effettivamente usufruire, magari pagando per il solo tempo di utilizzo. Il ragionamento fila, anche se sembra così perfetto da dare l’impressione che la sua applicazione sarebbe possibile solo nella mia isola di residenza piuttosto che nella nostra società votata\incoraggiata al consumismo sfrenato e irrazionale.

    Per quanto riguarda l’esiguo incremento dei prezzi, ritengo che per discutere adeguatamente della cosa bisognerebbe andare a scomodare l’inflazione, il potere d’acquisto e altri parametri economici che sinceramente non mi sento di analizzare perchè sono certo che non riuscirei a portare la discussione fino in fondo. Posso solo dire che dando un'occhiata superficiale ai listini presenti nelle vecchie riviste sembra che tu abbia ragione.

    Detto ciò, devo però ribadire che continuo a ritenere il prezzo dei videogiochi comunque elevato, considerando anche che l’acquisto è l’unico mezzo per arrivare a giocare, a differenza dei film che possono godere di alternative come una rete di noleggio efficiente e la tv.
    Per capire il perché questo fatto non sia così trascurabile, basta chiedersi quale sarebbe la sensazione che si proverebbe se i film risultassero improvvisamente inaccessibili se non attraverso il solo acquisto, che magari li vedrebbe prezzati a cinquanta euro l’uno.

    In conclusione, auspico un abbassamento dei prezzi, magari ottenuto saltando i compensi dovuti ai personaggi che intercorrono fra il creatore e l’utente (anche se Darwinia, venduto con il sistema della linea diretta a 40 euro non è un esempio incoraggiante). Per migliorare la situazione servirebbe anche un sistema di distribuzione parallelo come ad esempio un mercato dell’usato finalmente degno di questo nome e di un noleggio efficiente ed adeguato ad un prodotto come il videogioco.

  5. #5
    ... L'avatar di maxlee
    Registrato il
    10-04
    Località
    L'isola dell'Utopia
    Messaggi
    3.534
    Citazione AXW
    Ma, su questo ci sarebbe da discutere. Se come più volte si è detto, il Videogioco è Arte, l'arte deve essere appannaggio di tutti, e quindi secondo me diventa anche un diritto (sale giochi come musei o contributi statali?).

    Cmq rientrato in topic, direi di essere d'accordo con Lucas91, tra l'altro vedo nella tua lista giochi su cui nn metterei mai le mani, anche se li considero dei capolavori tipo Half Life 2, visto che nn amo gli FPS. Quel che voglio dire è che spesso sento parlar bene di schifezze immonde e mi viene sottolineato "che i gusti son gusti" e io rispondo sempre che questa affermazione è giusta farla per i generi, nn per FIFA In questo momento mi sto dilettando esclusivamente con FFXI (amo gli RPG, anche se questo sarà il mio primo e unico MMORPG, visto che porta via troppo tempo) e GT4 (nn sono un fanatico dei racing, ma per GT4 ho deciso di comprare anche il Driving Force Pro ), più qualche partitina a Winning Eleven 8 con gli amici.
    Più che essere la mia personale lista giochi è "la lista giochi ideale" che in questo periodo un vero appasionato dovrebbe tenere in considerazione; è come se avessi elencato i titoli che un cinefilo dovrebbe vedere per considerarsi tale. Fra quelli da menzionare potrebbe comparire (ad esempio) Via col vento ( )che pur appartenendo ad un genere che può non piacere andrebbe visto.

    Per quanto riguarda il diritto a giocare, prova a dare un'occhiata alla risposta che ho dato a Lucas dove in un certo senso auspico che un giorno il videogioco abbia la stessa tutela riservata ai film; se poi parli di diritto nel senso più alto del termine, be', resto dell'idea che applicato al videogiocare equivalga a sminuire il reale valore del termine.

  6. #6
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90
    bè max,in fondo hai ragione pure tu.La mancata emancipazione del videogame dalla componente ludica causa evidenti distorsioni sotto il profilo commerciale e distributivo.Tuttavia,l'aria sembra stia progressivamente,seppur lentamente, mutando se consideri ad esempio l'attuale politica di blockbuster che da qualche tempo ha affiancato il noleggio di vg a quello di dvd"convenzionali"ed ha introdotto una compravendita di giochi usati ufficiale.NOn so quanto sia diffusa questa politica,mi piacerebbe sapere se in tutti blockbuster italiani è applicata,(qui a siracusa per lo meno è cosi),ma è certo che rispetto ad anni passati qualcosa è cambiato.Forse questo mutamento,seppur limitato,è uno dei pochi pregi della politica di sony che ha unito il videogame al concetto di multimedialità ,sebbene lo abbia fatto al prezzo di una massificazione esponenziale tutt'altro che encomiabile...ma questa è un altra storia....
    lucas91

  7. #7
    ... L'avatar di maxlee
    Registrato il
    10-04
    Località
    L'isola dell'Utopia
    Messaggi
    3.534
    Citazione lucas91
    bè max,in fondo hai ragione pure tu.La mancata emancipazione del videogame dalla componente ludica causa evidenti distorsioni sotto il profilo commerciale e distributivo.Tuttavia,l'aria sembra stia progressivamente,seppur lentamente, mutando se consideri ad esempio l'attuale politica di blockbuster che da qualche tempo ha affiancato il noleggio di vg a quello di dvd"convenzionali"ed ha introdotto una compravendita di giochi usati ufficiale.NOn so quanto sia diffusa questa politica,mi piacerebbe sapere se in tutti blockbuster italiani è applicata,(qui a siracusa per lo meno è cosi),ma è certo che rispetto ad anni passati qualcosa è cambiato.Forse questo mutamento,seppur limitato,è uno dei pochi pregi della politica di sony che ha unito il videogame al concetto di multimedialità ,sebbene lo abbia fatto al prezzo di una massificazione esponenziale tutt'altro che encomiabile...ma questa è un altra storia....
    I tempi di fruizione del videogioco non sono quelli di un film dvd e le poche esperienze che ho avuto con chi ha tentato di rendere i videogiochi disponibili attraverso il noleggio non parevano aver capito la differenza, utilizzando lo stesso prezzo per entrambi. Ad essere sincero la cosa sembrava più indirizzata ad alimentare atti illeciti che a rendere realmente disponibile il videogioco al di fuori del sistema d'acquisto.
    Per quanto riguarda Blockbuster non ho esperienze dirette, ma dal “sentito dire” sembra che anche loro mantengano un prezzo spropositato (lascio eventuali dettagli a chi ha informazioni certe). Non a caso ho parlato di “noleggio efficiente ed adeguato”, perché il noleggio classico andrebbe adattato ad un prodotto come il videogioco.
    Comunque è solo un'idea che forse verrà realizzata meglio se come hai detto tu le cose continueranno a migliorare per quanto riguarda la crescente diffusione della nostra passione. Intanto aspettiamo sperando che la “massa” non venga del tutto plagiata arrivando a considerare il prezzo attuale dei videogiochi come una cosa buona e giusta (e soprattutto incontestabile).

  8. #8
    ATP & JoJo L'avatar di the Joker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Arkham Asylum
    Messaggi
    7.584
    Purtroppo non riesco a considerare il futuro prossimo a venire molto incoraggiante. Le voci insistenti a riguardo di un considerevole aumento di prezzo dei giochi per le next generation console pare siano una verità certa. Dal mio punto di vista le scuse delle sh riguardo i notevoli investimenti per lo sviluppo di un gioco sono per lo più giustificazioni volutamente esagerate. Il mercato si è oramai massificato abbastanza ed ha come maggior fetta d'utenza delle persone non più adolescenti e quindi con disponibilità economiche maggiori rispetto ad un teen-ager. Prepariamoci quindi a sborsare almeno 80 € per un gioco di prossima generazione. Per quanto riguarda il mercato dell'usato o delle collane "budget" non è una soluzione radicale per risparmiare, o almeno non lo è per tutti. Un titolo usato deve essere comunque prima comprato a prezzo pieno mentre un titolo per meritare una riedizione a prezzo ribassato deve vendere un certo numero di copie in versione standard. Certo chi non ha possibilità economiche elevate o non ha fretta di avere l'ultimo titolo uscito sceglierà questa strada ma ci vorrà sempre e comunque una buona fetta d'utenza che continuerà a sborsare decine di euro.
    [URL="http://gamesmarket.forumfree.it/"][B]

  9. #9
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90
    caro the joker,
    sei cosi sicuro che sia necessario che un gioco debba per forza di cose costare 60 euro?Non commettere l'errore di pensare che ,se oggi il mercato funzioni così(la tua analisi in questo senso è sicuramente corretta),non ci sia modo perchè sia strutturato diversamente.Se un gioco in fascia platinum vendesse piu copie di quanto non abbia fatto in fascia in full-price,cosa succederebbe?Ricorda che il prezzo varia a seconda della domanda,cioè è un incontro tra domanda e offerta.Nessuno è disposto a produrre qualcosa che non può essere venduto,o meglio,se l'80 per cento delle persone comprasse solo ad un determinato prezzo le software houses sarebbero obbligate a ridurre gli investimenti per venire incontro alla domanda.In questo senso,pensare ad un innalzamento dei costi per la prox generazione mi sembra poco assennato,dato che da piu parti si è palesato l'anelito alla conquista dei cd "casual gamers"...
    lucas91

  10. #10
    Filosofo L'avatar di Soul 1001
    Registrato il
    10-02
    Località
    Nosgoth
    Messaggi
    3.435
    Come dice Ualone, c'è il fascino della scelta.

    DI quei venti giochi, ne scarto alcuni perchè ho tutte quelle piattaforme TRANNE l'Xbox, poi ne scarto altri che non mi piacciono, poi ne scarto altri che non posso permettermi, poi quelli che non avrei il tempo di giocare ed arrivo ai 20 giochi annuali che acquisto
    Firma rimossa perchè supera i limiti imposti dal Regolamento (500x158pxl, 40KB di peso).

    lo staff.

  11. #11
    ATP & JoJo L'avatar di the Joker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Arkham Asylum
    Messaggi
    7.584
    Citazione lucas91
    caro the joker,
    sei cosi sicuro che sia necessario che un gioco debba per forza di cose costare 60 euro?Non commettere l'errore di pensare che ,se oggi il mercato funzioni così(la tua analisi in questo senso è sicuramente corretta),non ci sia modo perchè sia strutturato diversamente.Se un gioco in fascia platinum vendesse piu copie di quanto non abbia fatto in fascia in full-price,cosa succederebbe?Ricorda che il prezzo varia a seconda della domanda,cioè è un incontro tra domanda e offerta.Nessuno è disposto a produrre qualcosa che non può essere venduto,o meglio,se l'80 per cento delle persone comprasse solo ad un determinato prezzo le software houses sarebbero obbligate a ridurre gli investimenti per venire incontro alla domanda.In questo senso,pensare ad un innalzamento dei costi per la prox generazione mi sembra poco assennato,dato che da piu parti si è palesato l'anelito alla conquista dei cd "casual gamers"...
    Non ho mai asserito che un gioco debba costare 60 euro o più anzi totalmente il contrario. E' per questo che ritengo le dichiarazioni delle maggiori sh, a riguardo di un "necessario" aumento di prezzo dei giochi per le prossime console sia solotanto una scusa per far ancora più soldi. In linea di massima, considerando che ho anche avuto un negozio mio ed in seguito ho lavorato per EB Games ('tacci loro ! ) ho visto quanto un gioco in versione economica venda ma rimane il fatto che il prezzo dei giochi in versione full-price non scende minimamente. Come mai? E' troppo facile dire "se l'80% ecc........", condivido in pieno con te questa idea ma siamo realisti, è solo un'utopia. La politica mondiale è uno schifo ma se l'80% della popolazione mondiale si mettesse in moto per migliorare le cose si risoverebbe la fame nel mondo e la povertà, le guerre sarebbero solo un ricordo .................... magari ma non è e purtroppo non sarà mai così. Magari è un esempio esagerato ma credo renda l'idea. E scusa se ti contraddico, ma è proprio a cusa dei casual gamers che il mercato è pieno di fuffa ludica, un giocatore esperto ed accorto sà cosa compra e sceglie razionalmente come foraggiare i tray delle proprie console. Da quando il mercato si è espanso gli sviluppatori si sono resi conto che con la minima fatica possono fare palancate di soldi ( è vero Sony? PS2 docet) e vai così di giochi fotocopia, seguiti a nastro, giochi insulsi e zero idee. Credo fermamente che con le prossime console il mercato uscirà da questa fase di stallo ma allo stesso tempo ci sarà un'ulteriore involuzione della qualità ludica, rincaro di prezzi e il videogiocare diverrà una sorta di status symbol, al pari di mostrare il nuovo cellulare ultramoderno agli amici invidiosi.
    [URL="http://gamesmarket.forumfree.it/"][B]

  12. #12
    Utente
    Registrato il
    05-03
    Località
    siracusa-roma
    Messaggi
    90
    Citazione the Joker
    Non ho mai asserito che un gioco debba costare 60 euro o più anzi totalmente il contrario. E' per questo che ritengo le dichiarazioni delle maggiori sh, a riguardo di un "necessario" aumento di prezzo dei giochi per le prossime console sia solotanto una scusa per far ancora più soldi. In linea di massima, considerando che ho anche avuto un negozio mio ed in seguito ho lavorato per EB Games ('tacci loro ! ) ho visto quanto un gioco in versione economica venda ma rimane il fatto che il prezzo dei giochi in versione full-price non scende minimamente. Come mai? E' troppo facile dire "se l'80% ecc........", condivido in pieno con te questa idea ma siamo realisti, è solo un'utopia. La politica mondiale è uno schifo ma se l'80% della popolazione mondiale si mettesse in moto per migliorare le cose si risoverebbe la fame nel mondo e la povertà, le guerre sarebbero solo un ricordo .................... magari ma non è e purtroppo non sarà mai così. Magari è un esempio esagerato ma credo renda l'idea. E scusa se ti contraddico, ma è proprio a cusa dei casual gamers che il mercato è pieno di fuffa ludica, un giocatore esperto ed accorto sà cosa compra e sceglie razionalmente come foraggiare i tray delle proprie console. Da quando il mercato si è espanso gli sviluppatori si sono resi conto che con la minima fatica possono fare palancate di soldi ( è vero Sony? PS2 docet) e vai così di giochi fotocopia, seguiti a nastro, giochi insulsi e zero idee. Credo fermamente che con le prossime console il mercato uscirà da questa fase di stallo ma allo stesso tempo ci sarà un'ulteriore involuzione della qualità ludica, rincaro di prezzi e il videogiocare diverrà una sorta di status symbol, al pari di mostrare il nuovo cellulare ultramoderno agli amici invidiosi.
    le tue opinioni sono condivisibli,tanto più perchè provengono da un "addetto ai lavori".Riguardo al punto dei casual gamers mi sento però di aderirvi solo in parte.SE è vero infatti che la massificazione del videogame,ha comportato un abbassamento generale della qualità ludica in sè,è anche innegabile che gli sviluppatori hanno fatto in modo che il prezzo dei vg fosse per cosi dire nazional-popolare..Ricordo ancora le rapine che subivo dai negozianti locali per acquistare titoli usciti anche da piu di un anno(mi riferisco al snes quindi nemmeno troppi anni fa),ora si puo dire che la banda di prezzo si sia ampliata proprio perchè ci si è resi forse conto che la casalinga,il curioso non sono disposti a spendere cosi tanto per avvicinarsi ad un nuovo medium..in questo senso credo che questa differenzazione di prezzi sara sempre più diffusa.Riguardo all'annoso problema del vg come status symbol,bè in questo caso mi sembra che per fortuna,o purtroppo,siamo anni luce dal business dei cellulari che vengono parificati ormai dai consumatori alla stregua di auto e case nella loro wishlist.No,il videogioco non è ancora uno stato uno status symbol,su questo potrei metterci la mano sul fuoco..anzi, mi pare che l'accostamento con il giocattolo sia ancora un atteggiamento abbastanza diffuso...o no?
    lucas91

  13. #13
    ATP & JoJo L'avatar di the Joker
    Registrato il
    10-02
    Località
    Arkham Asylum
    Messaggi
    7.584
    Citazione lucas91
    le tue opinioni sono condivisibli,tanto più perchè provengono da un "addetto ai lavori".Riguardo al punto dei casual gamers mi sento però di aderirvi solo in parte.SE è vero infatti che la massificazione del videogame,ha comportato un abbassamento generale della qualità ludica in sè,è anche innegabile che gli sviluppatori hanno fatto in modo che il prezzo dei vg fosse per cosi dire nazional-popolare..Ricordo ancora le rapine che subivo dai negozianti locali per acquistare titoli usciti anche da piu di un anno(mi riferisco al snes quindi nemmeno troppi anni fa),ora si puo dire che la banda di prezzo si sia ampliata proprio perchè ci si è resi forse conto che la casalinga,il curioso non sono disposti a spendere cosi tanto per avvicinarsi ad un nuovo medium..in questo senso credo che questa differenzazione di prezzi sara sempre più diffusa.Riguardo all'annoso problema del vg come status symbol,bè in questo caso mi sembra che per fortuna,o purtroppo,siamo anni luce dal business dei cellulari che vengono parificati ormai dai consumatori alla stregua di auto e case nella loro wishlist.No,il videogioco non è ancora uno stato uno status symbol,su questo potrei metterci la mano sul fuoco..anzi, mi pare che l'accostamento con il giocattolo sia ancora un atteggiamento abbastanza diffuso...o no?
    Sono in molti a dire queste cose ma almeno dalle mie parti la situazione è questa: un tempo i giochi per Nes costavano tra le 80 e le 100mila lire, i giochi per MD e Snes tra le 90 e le 120mila lire, un gioco per PS2 o XB tra i 49 e 69 euro. Facendo una proporzione non è che i prezzi siano poi molto variati considerando anche il costo della vita. Se però un tempo un titolo per Nes era dispendioso da produrre e non vendeva un numero spropositato di pezzi come un Pes per PS2, allora un certo dubbio mi viene. Non è che strapagiamo i giochi? Forse ho esagerato ma credo che un minimo di verità ci sia. Certamente i titoli a fascia di prezzo ridotta un tempo non c'erano ma prima quanti giochi uscivano al mese? Con la mole di titoli disponibili o prossimi a venire rapportato ad un'tenza notevolmente lievitata e variegata rispetto a pochi anni fa gli introiti degli sviluppatori sono aumentati fino a superare di gran lunga quelli dei produttori di cellulari. E come si fa a considerare il media videoludico un giocattolo quando gli U2 scelgono Lara Croft per accompagnare i loro concerti o i telegiornali in prima serata così come la stampa non specializzata parla di Playstation 2 o i calciatori e persone di forte richiamo mediatico ammettono di fare uso ed abuso delle loro console? Una volta erano considerati alla stregua del giocattolo ma ora ..........
    [URL="http://gamesmarket.forumfree.it/"][B]

  14. #14
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    7.150
    Io adoro giocare, ho psone, ps2, GC e X-box (e pure qualche partita con la cara e vecchia amiga la faccio ancora ). Come faccio a saziare la mia sete di gioco senza farmi fuori tutti i soldini che guadagno il fine settimana?.. Aspetto.
    A tutti fa piacere giocare un titolo appena esce, anche a me. DMC3 l'ho comprato subito perche erano mesi che ci sbavavo dietro. Ora mi piacerbbe tanto avere GT4 e MGS 3 pero se aspetto un pochino li trovo usati a meno.
    Oppure li compro insieme ad amici, e a turno ci giochiamo.

    Non tollero la pirateria perche il fatto che un gioco cosata caro non giustifica a fare cose illegali. In un modo o nell'altro si fa, vedete? Io ho piu di cento giochi solo per la play, comprati in nemmeno due anni, risparmiando piu del 50% tutti legali. Gioco tanto ugualmente!



  15. #15
    Inzallanuto innamorato L'avatar di Rafael
    Registrato il
    10-02
    Località
    Da nessuna parte
    Messaggi
    18.236
    Le riviste di videogiochi che ospitano anteprime e fanno sudare sette camicie ai redattori nella stesura delle recensioni servono proprio a questo.
    Ma pensateci,che gusto ci sarebbe se tutti avessero delle collezioni uguali?Alla fine,per quanto sia da condannare l'alto prezzo dei videogiochi,questo comporta una scelta ben ponderata da parte del videogiocatore e quindi un acquisto ben preciso.Io credo sinceramente che pochi siano realmente in grado di comprare tutti quei giochi che hai citato e questo costringerà i tanti non eletti(che non possono spendere 1100 euro di vg)a comprare riviste e ad informarsi.
    Io,per esempio,MGS3 lo prenderò Platinum,perchè ho operato una scelta ed ho preso DMC3
    Preferisco il silenzio ora, sono stanco di questo mondo, di questa gente, di essere invischiato nel groviglio delle loro vite. Dicono di aver lavorato tanto per aver costruito il paradiso per poi scoprire che è popolato di orrori. Forse il mondo non viene creato, forse niente viene creato. Un orologio senza orologiaio. E' troppo tardi. E' sempre stato e sarà sempre troppo tardi.

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •