• In diretta da GamesVillage.it
    • News
    • -
    • In Evidenza
    • -
    • Recensioni
    • -
    • RetroGaming
    • -
    • Anteprime
    • -
    • Video
    • -
    • Cinema

Visualizzazione risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: BIA:Road to Hill 30 preso,impressioni generali sul gioco

Cambio titolo
  1. #1
    Youll'never walk alone L'avatar di I.R.ish
    Registrato il
    02-04
    Messaggi
    6.884

    BIA:Road to Hill 30 preso,impressioni generali sul gioco

    queste sono le mie prime impressioni siccome le ho postate su un altro forum le riscrivo in toto qui.
    Il gioco l'ho preso ieri sera l'ho provato all'una di notte e queste sono state le mie prime impressioni:


    Allora,graficamente non è poi sto gran popò di gioco come invece me lo aspettavo,il motore grafico è piuttosto pesante,ci sono alcuni effetti interessanti come l'erba che si muove,però insomma,il frame rate pur non essendoci rallentamenti evidenti,rimane piuttosto bassino,direi poco al di sopra del livello della palude giocando con Killzone.

    Ho giocato i primi due capitoli tutoriale e devo dire che nel primo con l'oscurità e la scelta dei colori sono rimasto colpito negativamente,poi nel secondo capitolo è andata meglio,però non c'è una fluidità come in MOH.



    Poi come giocabilità buona,i comandi si imparano subito,però è piuttosto difficile pianificare strategie contro gli avversari perchè il più delle volte te li uccidono i tuoi compagni ancora prima di decidere qualcosa,mirare è difficile,con quella ravvicinata poi è impestata perchè il fucile copre metà visuale.

    Come sonoro è a livelli discreti,il doppiaggio buono.

    Ho notato come ci sia anche il multiplayer off-line,cioè si fa una missione in 2 su schermo condiviso.


    Queste le mie prime impressioni a caldo.




    Poi l'ho giocato per due ore stamattina e mi son dovuto ricredere:



    Impressioni a caldo-parte seconda.

    Ho passato i primi due capitoli,ora sono bloccato al terzo,quella che si fa in coppia con il soldato Hartsock.

    Ora che ci ho giocato un pò di più devo ammettere che è un gran bel gioco.
    Pianificare gli attacchi è necessario per un buon fine della missione.
    Da soli è difficilissimo avanzare,morire è semplicissimo,l'energia non si ricarica,i soldati
    nemici sono decisamente intelligenti,non stanno mai fermi in un punto,in base a come ci si muove
    loro si spostano in maniera efficace.
    Dare gli ordini è molto semplice,sottolineo però che 9 volte su 10 quando si manda il
    proprio soldato sottoposto ad attaccare una postazione nemica verrà fatto fuori.
    Bisogna veramente essere cauti nel dare gli ordini ai propri soldati perchè un ordine troppo avventato
    significa rischiare di rimanere soli e là in mezzo a tutti quei crucchi non è il massimo della vita.
    Rimanere soli poi tra l'altro fa perdere al gioco la profondità della tattica.


    La tattica del fuoco di copertura mentre l'altro si affianca al nemico mi è stata obbligatoriamente
    necessaria per poter avanzare fino al terzo capitolo.
    Trovo che il gioco sia abbastanza difficile,in 2 ore che ci ho giocato stamattina dopo la prima
    missione di ieri sera a notte inoltrata,sono al terzo capitolo,sempre nel D-DAY 6 giugno.
    Sono morto un sacco di volte,ma veramente tante (sono a livello difficile).
    Tra l'altro dopo un pò di volte che si muore ci viene chiesto se vogliamo ricominciare con
    il massimo dell'energia,invece da dove avevamo salvato dal cechkpoint.


    Ho notato che le armi sono piuttosto imprecise,non basta puntarle contro il nemico,ma bisogna essere pure
    fortunati perchè non è così automatico che mirando li si colpisce.
    La visuale dell'arma impugnata molto realisticamente non sta mai ferma,ma continua a oscillare rendendo
    la mira veramente impestata (col joypad della ps2 immaginatevi voi).
    Il suono delle armi è meraviglioso,l'esplosione delle granate spettacolare,il fumo che esce dal Tommy
    rende il tutto veramente realistico.

    Le uniche pecche fino ad ora sono state riguardo la parte grafica,non che sia brutta,non ci sono
    rallentamenti,però la scelta dei colori veramente troppo cupi e il frame rate bassino (specialmente
    in presenza di folta vegetazione) non rendono certo la grafica la parte più curata del gioco,anche
    se devo ammettere che ci sono alcuni colpi di classe come il riflesso sull'acqua di un albero
    nella terza missione roba mai vista,veramente fotorealistica al massimo.

    Insomma,dopo le prime impressioni iniziali piuttosto negative (ma bisogna considerare che le prime
    due missioni sono in pratica tutorial) devo ricredermi.
    Speriamo che andando avanti migliori ancora.
    Ora come ora se posso dargli un voto gli appioppo un 8 e mezzo.


    Ah,consiglio di togliere come ho fatto io il mirino e le icone grigie e rosse che indicano quando
    il nemico è bloccato dal fuoco di copertura.
    Il gioco ne guadagna in realismo.






    Scusate ma non avevo voglia di star qui a riscrivere tutto ho fatto un copia e incolla dei miei messaggi.
    Il gioco comunque merita veramente.Pagato 59 euri.
    Ultima modifica di I.R.ish; 19-03-2005 alle 11:50:38
    ANNARELLA UNA DI NOI

  2. #2
    Utente
    Registrato il
    09-04
    Messaggi
    387
    Grazie molto interessante visto la penuria di giochi di questo genere..

    Mi stà piacendo molto killzone che mi dici come confronto con BtA?
    Grazie

  3. #3
    Youll'never walk alone L'avatar di I.R.ish
    Registrato il
    02-04
    Messaggi
    6.884
    umh..

    allora Killzone non era proprio uno spara e avanza semplice semplice,anche lì dovevi stare piuttosto coperto se non volevi morire,tuttavia,i tuoi amici erano immortali.


    In Brothers In Arms i tuoi compagni possono morire,anche se nel livello dopo ricompaiono,e infine è molto più tattico,si possono dare ordini ai compagni (anzi devi dato che il gioco è uno sparatutto strategico),è più facile morire che in killzone e diciamo che si combatte una guerra più vera e realistica che in killzone.

    Graficamente Killzone ha qualcosa in più,forse anche come sonoro e le armi,però teniamo presente che quelle di killzone non sono per niente reali.

    Direi che ad un appassionato di ww2 o di sparatutto BIA è un buonissimo prodotto.

    poi se hai altre domande fa pure
    ANNARELLA UNA DI NOI

Regole di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •